MACROLIBRARSI: Promozioni Bio-Shop -Sconti fino al 33% su più di 200 prodotti bio!

MACROLIBRARSI: Promozioni Bio-Shop -Sconti fino al 33% su più di 200 prodotti bio!
MACROLIBRARSI: Promozioni Bio-Shop - Sconti fino al 33% su più di 200 prodotti bio!

2017/08/20

PRODOTTI PER LA CURA DEL CORPO : ALTE CONCENTRAZIONI DI INTERFERENTI ENDOCRINI ANCHE NELLE URINE DEGLI UOMINI

Profumi, creme solari, lozioni, determinano alte concentrazioni di ftalati e parabeni (entrambi interferenti endocrini) nelle urine degli uomini. Gli interferenti endocrini portano nell'uomo riduzione del testosterone, malformazione e riduzione dello sperma, cancro...



Si sa tanto sui parabeni e ftalati, ma il consumo di prodotti che li contengono è ancora molto alto, e non riguarda solo il mondo femminile, ma anche quello maschile. Numerose sono infatti le ricerche e metadati sui danni di questi interferenti endocrini sulle donne, donne in gravidanza ( causa di precoce pubertà o menopausa), sui danni ai bambini, feti, ma pochi sono gli studi condotti sugli uomini.

Un recente studio pubblicato il 18 agosto da parte dell'EHP (Environmental Health Perspectives) ha esaminato l'associazione tra l'uso di prodotti per la cura personale e le concentrazioni urinarie di metaboliti degli ftalati e parabeni negli uomini. Il risultato è stato un'ulteriore drammatica conferma, alta concentrazione di ftalati e parabeni che permane, per almeno 6 ore, nelle urine.

Sono state misurate le concentrazioni urinarie di 9 ftalati, metilparaben, propilparaben e butilparaben di 400 uomini che hanno contribuito con 1.037 campioni di urina.

Il maggio incremento percentuale di  ftatali (MEP, monometile ftalato) è stato rilevato in associazione all'utilizzo di profumi, colonie (83%, p <0,01) e deodoranti (74%, p <0,01), mentre l'incremento più significati di parabeni nelle urine è stato determinato dall'uso di creme per il corpo, creme solari, lozioni per mani e corpo (79-147%).



Gli Ftalati sono una famiglia di sostanze chimiche comunemente usati come plastificanti in plastiche di cloruro di polivinile  e nei prodotti di consumo, compresi i prodotti per la cura personale, farmaci  alimenti e materiali di imballaggio. I Parabeni sono una famiglia di sostanze chimiche con proprietà conservanti antimicrobici  ampiamente utilizzati anche nei prodotti per il corpo, prodotti farmaceutici, prodotti alimentari e nelle bevande per aumentare la shelf life (vita d'esposizone) del prodotto. Entrambe le sostanze sono interferenti endocrini, una delle  "piaghe" peggiori che stanno minando la nostra salute.

Gli interfernti endocrini, in modo subdolo, agiscono all'interno del nostro corpo andando ad interferire con le funzioni dei nostri ormoni, il corpo non li riconosce come componenti esterni e dannosi e li lascia indisturbati.
Si tratta quindi di sostanze che possono interferire con la sintesi, la secrezione, il trasporto, l'associazione, l'azione, o l'eliminazione degli ormoni naturali del corpo, sono di conseguenza responsabili dello sviluppo, del comportamento, della fertilità, e del mantenimento dell'omeostasi cellulare.

L'interferente può agire direttamente sulla cellula come l'ormone...ma generando una risposta eccessiva o più bassa rispetto a quella prodotta dall'ormone endogeno, oppure va ad agire sull'ormone stesso inibendolo e quindi non facendogli svolgere la sua funzione sulla cellula

Importante lettura per conoscere i principali interferenti endocrini, che comunemente ci ritroviamo sul corpo, a tavola, in casa:
Riprendiamo un estratto dell'articolo, riguardante ftalati e parabeni:

FTALATI

Anche gli ftalati sono presenti in elevate quantità nella plastica e in particolare nel PVC. Esistono vari tipi di ftalati (DEHA, DBP, DEHP), presenti anche in molti prodotti utilizzati abitualmente.

DOVE SI TROVANO 
pannolini, tessuti impermeabili, scarpe, detergenti, inchiostri, giocattoli. In cosmetica vengono utilizzati come fissatori in creme, profumi, prodotti per la rasatura, lubrificanti, lozioni...).
Nell'industria sanitaria e farmaceutica gli ftalati, in particolare il DEHP (di-2-etilesilftalato) vengono utilizzati per la fabbricazione delle capsule gastro-resistenti, delle sacche per il plasma, dei cateteri o delle otturazioni dentali. 

DANNI
Anche se i loro effetti non sono provati da studi significativi sull'uomo, gli ftalati sono sospettati di provocare nei maschi malformazioni agli organi genitali e una diminuzione della quantità e qualità dello sperma.

REGOLAMENTAZIONE
Dal 2002 le autorità sanitarie di vari paesi, tra cui la FDA (Food and Drug Administration) americana, hanno affermato che l'esposizione agli ftalati dovrebbe essere evitata.

PARABENI

Alcuni parabeni sono di origine naturale e si trovano in alcuni tipi di frutta e verdura, formaggi, prodotti delle api e persino nell'organismo umano, come precursori enzimatici, ma l'industria ne fa uso come conservanti nei farmaci, nei cosmetici e negli alimenti per le loro proprietà antibatteriche e antifunginee.

Circa una decina di sostanze appartenenti alla famiglia dei parabeni sono di origine industriale.

DOVE SI TROVANO

TUTTI I PARABENI CHE SI TROVANO IN COMMERCIO SONO DI ORIGINE SINTETICA
E' bene imparare a riconoscerli nelle etichette:

Metilparabene E218 ,utilizzato nei prodotti alimentari, nei cosmetici, shampoo e saponi
Etilparabene E214 , utilizzato nei prodotti alimentari (leggere il dettaglio dopo)
Propilparabene E216, utilizzato nei prodotti alimentari,farmaci e prodotti dell'igiene
Butilparabene utilizzato principalmente nella cosmetica

Ecco in breve elenco di dove si possono trovare :

Creme da viso
Struccanti
Fondotinta
Gel da barba
Shampoo
Deodoranti
Dentifrici
Prodotti per l’igiene intima
Creme solari e doposole
Prodotti per capelli
E in molti altri prodotti

Vengono anche utilizzati come conservanti in alimenti quali:
Verdure cotte
Maionese
Sottoaceti
Bibite addizionate con anidride carbonica
Birra
Prodotti da forno

- PARABENI NEGLI ALIMENTI

Utilizzati per rallentare il processo di degradazione e fermentazione, quindi si trovano per forza in tutti i prodotti a lunga conservazione:merendine ed anche in marmellate,frutta,bevande,prodotti ittici e carne.Ne viene giustificato l'utilizzo per evitare la proliferazione di batteri patogeni....

Il vice direttore della ricerca presso Environmental Workin Group (EWG), un'organizzazione che cataloga tutti gli studi sulle potenziali tossine trovate negli specifici alimenti e li classifica in base alla sicurezza su un database — sostiene che questo non significa che, se per una volta mangi un alimento considerato pericoloso, ti ammalerai per forza. Il messaggio che la ricercatrice, più in generale, vuol far passare è: «Ci sono alcuni alimenti che dovresti evitare il più possibile, sostituendoli con altri più salutari».

- PARABENI NEI COSMETICI

Ampiamente utilizzati in saponi,shampoo,cosmetici,deodoranti,creme solari sempre per rallentare la proliferazione di microorganismi che provocherebbero eruzioni cutanee..

- PARABENI NEI FARMACI

Anche in farmacologia vengono siuati in particolare nei sciroppi,colliri per prolungare la vita del prodotto una volta aperto.

DANNI

Pare che queste sostanze, da alcuni anni al centro di varie discussioni, siano in grado di attivare nell'uomo i recettori agli estrogeni, causando quindi problemi di fertilità nell'uomo e favorendo il carcinoma ormono-dipendente della mammella nella donna. L’UE intende vietare alcuni parabeni.

Alcune organizzazioni ed alcuni stati come la Francia, che si rifanno al principio di precauzione, si oppongono al loro utilizzo quotidiano. Il 3 maggio 2011, in particolare, è stata adottata in Francia la proposta di legge di Yann Lachaud che vieta l'uso degli ftalati, dei parabeni e degli alchilfenoli, tre categorie di sostanze che interferiscono con il sistema endocrino (distruttori endocrini). L'elenco dei 400 prodotti farmaceutici contenenti parabeni, sotto forma di esteri metilici o propilici è stata compilata da Le Monde. Il testo è stato depositato al senato il 12 luglio 2011; era stato votato positivamente, a maggioranza assoluta, sia all'Assemblea Nazionale che al Senato della Repubblica, nonostante il contrastante parere del governo
Stanno diventando sempre più controversi, arrivando ad essere regolamentati o espressamente interdetti, ad esempio in Francia, comunque nel ruolo di interferenti endocrini per la loro capacità di mimare chimicamente gli estrogeni con possibile ricaduta in effetti sulla salute.

Le allergie sono un fenomeno limitato ad alcuni soggetti predisposti, con i consueti fenomeni relativi (rosacea, dermatite da contatto) i danni maggiori sono a livello endocrino.
Nel 2002 i ricercatori del Tokyo Metropolitan Institute of Public Health hanno scoperto che propilparabene diminuisce il numero degli spermatozoi nei giovani ratti e al di sotto delle concentrazioni che la Food and Drug Administration ritiene sicura per il consumo umano negli alimenti (Oishi 2002; 21CFR184.1670).
Altri ricercatori hanno confermato gli effetti di paraben propilico sul sistema endocrino. Esso agisce come un composto estrogenico sintetico e può alterare la segnalazione ormonale e l'espressione genica (Routledge 1998; Terasaka 2006; Vo 2011; Wróbel 2014). Un recente studio condotto da ricercatori della Harvard School of Public Health ha suggerito che l'esposizione a propilparabene può essere associata alla fertilità diminuita (Smith 2013).


REGOLAMENTAZIONE
L'Unione Europea ha fissato dei limiti ovvero lo 0,4% di sostanza pura e lo 0,8% nelle miscele dei cosmetici.
In Europa ed in Italia l'utilizzo dell'E 216 E217 sono vietati nell'uso alimentare, cosa che invece è legale negli USA! Gli americani sono ancora ampiamente esposti a questa sostanza chimica. Nel 2010 la ricerca condotta da Antonia Calafat, Ph.D., un chimico rispettato presso i Centri federali per il controllo e la prevenzione delle malattie, ha riferito che il 92,7 per cento degli americani testati aveva paraben propilico nelle urine (Calafat 2010).
La Francia come detto ne ha vietato l'uso, mentre la Danimarca solo per i prodotti alimentari destinati ai bambini sino ai 3 anni.

DANNI DEGLI INTERFERENTI ENDOCRINI E COME PROTEGGERSI
Di seguito linkiamo una serie di letture specifiche sui danni di queste sostanze, danni che colpiscono indiscriminatamente uomini, donne, anziani, feti e non solo, hanno dimostrato come i danni possono trasmettersi sino alla terza generazione.
Evitare tutto non si può, ma limitare e fare scelte si.


MENOPAUSA PRECOCE: COSMETICI RESPONSABILI, INTERFERENTI ENDOCRINI
PUBERTÀ PRECOCE E NON SOLO: INTERFERENTI ENDOCRINI SUGLI ADOLESCENTI
RIDUZIONE DI TESTOSTERONE NEL FETO E MANCATA MASCOLINIZZAZIONE DA FTALATI IN GRAVIDANZA
L'UOMO OCCIDENTALE VERSO LA STERILITÀ DI MASSA: CAUSA PRODOTTI CHIMICI
SOSTANZE TOSSICHE IN GRAVIDANZA: DALLA MADRE AL FETO E OLTRE, ANCHE NIPOTI E PRONIPOTI

PERTURBATORI ENDOCRINI L'ENNESIMO INGANNO:USATI COME BIOCIDI, PER LA SANITÀ, NON SONO PIÙ DANNOSI


TRICLOSAN: DICHIARATO UFFICIALMENTE TOSSICO, BANDITO IN AMERICA. MA NON IN ITALIA.
CREME SOLARI TOSSICHE,interferiscono con gli ormoni e dopo qualche ora rilasciano radicali liberi
TEFLON,PFOA, PENTOLE ANTIADERENTI SONO DANNOSE? FACCIAMO CHIAREZZABPA:BISFENOLO non solo plastica,BISFENOLO FREE ugualmente tossico
TAPPETINI PUZZLE OTTIMO GIOCO MA ALTO RISCHIO DI TOSSICITÀ 

7 METODI PER PROTEGGERE I VOSTRI ORMONI DA SOSTANZE TOSSICHE
COSA PUOI FARE PER PROTEGGERE IL TUO SPERMA? sperma deforme, ridotto, poco potente e non in grado di muoversi.FERTILITÀ E FETI A RISCHIO
11 CAMBIAMENTI PER RENDERE LA VOSTRA CAMERA DA LETTO SANA E NON TOSSICA
TESSUTI NATURALI O SINTETICI? DIFETTI E PROPRIETA'
TESSUTI : FIBRE NATURALI FIBRE SINTETICHE ARTIFICIALI PROPRIETA' ED USI

Ftalati e testosterone

Abbiamo parlato tanto dei danni di queste sostanze, sulle donne e di recente anche sui gravi danni che portano all'uomo. Abbiamo visto come, se "assunti" durante la gravidanza  vanno ad incidere sulla differenziazione sessuale nel feto maschio. Questo vuol dire essere riusciti ad unire la relazione fra la sindrome di disgenesia testicolare (TDS) e la diffusa esposizione degli esseri umani a vari ftalati.

Il TDS può essere visto come un disordine di differenziazione sessuale (cioè mascolinizzazione). Una caratteristica integrante dell'ipotesi TDS è una disfunzione ormonale del testicolo fetale, in particolare, ridotta produzione di testosterone (Sharpe e Skakkebaek 2003). Il testosterone è in gran parte responsabile di trasformare il feto in un maschio, TDS si riferisce comunque ad un insieme di disturbi di neonati,o di giovani maschi (al. Skakkebaek et 2001).

Questi disturbi comprendono il criptorchidismo (testicolo maldescente) e ipospadia, le due malformazioni congenite più comuni nei neonati (2-4% e 0,3-0,7% di incidenza, rispettivamente), il cancro delle cellule germinali del testicolo, e bassa conta degli spermatozoi.


Nell'ultimo articolo di Lifeme
abbiamo visto come l'uomo occidentale stia navigando vertiginosamente verso una sterilizzazione di massa a causa, soprattutto, di queste sostanze, un declino spaventoso: il 52% nella concentrazione di sperma e del 59% della sua quantità in totale.
Stranamente molti commenti evidenziano come una parte del pubblico maschile non dia peso a quanto sia importante il testosterone per la sua salute, e vede la riduzione o malformazione dello sperma come una naturale conseguenza della società, anzi meno figli meglio è.
Rabbia verso al società e pensare tanto nulla può cambiare, perchè tutto è contaminato, non è la strada dell'azione, ma semplice, passiva reazione. Ogni singola scelta è un cambiamento, ogni consapevolezza che si espande ed agisce è cambiamento. Pensiamo alla individuale trasformazione, quella globale arriverà di conseguenza, come è sempre stato. Di contro, se rimaniamo immobili, passivi, remissivi, attivi solo nella rassegnazione o reazione rabbiosa perderemo il grande potere che è nelle nostre mani, oltre che l'occasione di vivere questa vita.

Il dono della vita umana va ben oltre le piccole scelte individuali. Diviene importante e quasi sacro custodirne la possibilità di scelta...



Fonte principale
https://ehp.niehs.nih.gov/ehp1374/#tab1

Nessun commento:

Posta un commento

Ogni commento è gradito...per confrontarsi,crescere insieme.Niente spam grazie.

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...