CLASSIFICA DEI LIBRI PIÙ VENDUTI

MACROLIBRARSI: Promozioni Bio-Shop -Giugno Sconti fino al 33% su più di 200 prodotti bio!

MACROLIBRARSI: Promozioni Bio-Shop -Giugno Sconti fino al 33% su più di 200 prodotti bio!
MACROLIBRARSI: Promozioni Bio-Shop - GiugnoSconti fino al 33% su più di 200 prodotti bio!

2017/03/23

COSA PUOI FARE PER PROTEGGERE IL TUO SPERMA? sperma deforme, ridotto, poco potente e non in grado di muoversi.FERTILITÀ E FETI A RISCHIO



Quando si parla di interferenti endocrini si parla quasi sempre di donne, in realtà, la situazione è molto critica anche per l'uomo. A grande rischio è il suo sperma. In un recente editoriale del New York Times , Nicholas Kristof, ha evidenziato le ultime ricerche scientifiche:  "una quota crescente di sperma - ora circa il 90 per cento in un tipico giovane  - sono deformi, a volte con due teste o due code. Anche quando hanno una forma corretta, gli odierni spermatozoi sono, spesso, "patetici nuotatori", virando continuamente come ubriachi o remano follemente in circolo." Anche il loro numero sembra nettamente diminuito negli ultimi 75 anni, e questo influenza la nostra "naturale, umana" capacità di riprodurci. Secondo l'American Society for Reproductive Medicine, il partner maschile è il solo responsabile, o una concausa in circa il 40 per cento, dell'infertilità di coppia.


A sperm under the influence of an endocrine disrupting chemical in sunscreen. Because of chemicals like these, sperm have trouble swimming properly to deliver the goods. Credit Prof. Timo Strünker, Münster, Germany (per visualizzare tieni premuta l'immagine)

Invece di studiare metodi esterni di fecondazione, taglia e cuci DNA su embrioni, forse bisognerebbe preoccuparci di riequilibrare l'uomo, ed in questo caso nel suo genere specifico. Una specie che si evolve, direte... ma la caduta di testosterone, sperma debole e malforme non porta solo a poca fertilità; nel caso arrivi a fecondare, origina tessuti di feto squilibrati. La debolezza dello sperma è infatti collegata anche a malformazioni fetali (mancanza di arti,...).

Quindi una situazione molto complessa, dove le conseguenze non sono solo quelle palesi e scontate.

Tutta colpa degli interferenti endocrini?

I ricercatori si trovano concordi nel reputare gli interferenti endocrini, come i principali responsabili di questa "involuzione - malformazione" dello sperma.

Interferenti che si trovano, nelle creme solari, cosmetici (che uomini usano sempre di più), sostanze chimiche della plastica, nell'alimentazione, vestiario, per non dimenticare gli inquinanti ambientali. Gli interferenti endocrini  in modo subdolo agiscono all'interno del nostro corpo, andando ad interferire con le funzioni dei nostri ormoni. Il corpo non li riconosce come componenti esterni e dannosi e li lascia lì, indisturbati.. quindi sono sostanze che possono interferire con la sintesi, la secrezione, il trasporto, l'associazione, l'azione, o l'eliminazione degli ormoni naturali del corpo,sono di conseguenza responsabili dello sviluppo, del comportamento, della fertilità, e del mantenimento dell'omeostasi cellulare.


Da non sottovalutare anche la situazione a monte: l'assunzione di interferenti, in particolare ftalati, in gravidanza. Si può , infatti, sviluppare una disfunzione ormonale del testicolo fetale, in particolare, ridotta produzione di testosterone (Sharpe e Skakkebaek 2003). Il testosterone è in gran parte responsabile di trasformare il feto in un maschio. Il TDS si riferisce comunque ad un insieme di disturbi di neonati,o di giovani maschi (al. Skakkebaek et 2001).

Questi disturbi comprendono il criptorchidismo (testicolo maldescente) e ipospadia, le due malformazioni congenite più comuni nei neonati (2-4% e 0,3-0,7% di incidenza, rispettivamente), il cancro delle cellule germinali del testicolo, e bassa conta degli spermatozoi.
Il testosterone è un mediatore essenziale; se le azioni antiandrogeni di ftalati riducono la sua secrezione da parte del feto, la differenziazione sessuale del cervello può essere modificata.

Si tratta quindi di un lavoro di genere svolto in squadra. La futura mamma e papà devono stare bene attenti alla loro alimentazione, stile di vita, se desiderano avere un figlio, la mamma deve evitare al massimo gli interferenti endocrini in gravidanza, l'uomo adulto deve essere in grado di aver ben cura del suo testosterone e sperma, perchè il ciclo continua, e la specie umana risulterà sempre più debole, sempre più scarsa..  L'introduzione della robotica, o rendere l'uomo transumano non rende l'uomo più forte, solo meno umano. Certo tutte considerazioni che implicano un minimo di domande, chi sono?, e come desidero vivere?, sino ad una espansione della consapevolezza che arriva a chiedersi chi saremo?, e come desiderano che viviamo?...

Se vi state ponendo queste domande allora la lettura prosegue, e vediamo cosa l'uomo può fare:

L' EWG ha pubblicato un rapporto nel 2014 per illuminare alcune sorprendenti scoperte scientifiche legate a problemi di salute ambientale degli uomini (come genere) – ad esempio fertilità, cancro della prostata, malattie cardiache e cancro della pelle – e a fornire agli uomini consigli su come ridurre la loro esposizione a sostanze chimiche. 

Ci sono modi, per gli uomini , di proteggere i loro piccoli nuotatori.  Ecco un rapido elenco:

Leggi l'articolo completo:
7 METODI PER PROTEGGERE I VOSTRI ORMONI DA SOSTANZE TOSSICHE

1. Ridurre la plastica
Materie plastiche, in particolare quelli con il codice di riciclaggio # 7, possono contenere sostanze chimiche sul sistema endocrino come BPA. Questo prodotto chimico è un problema serio; Preferire acciaio o vetro ma se proprio dovete usare la plastica attenzione a che non contenga BPA ma anche BPS e BPF, sono  ormonalmente attivi  ed hanno effetti sul sistema endocrino.

- Non travasare liquidi o mangiare caldo in contenitori di plastica non idonei ad uso alimentare.Utilizza contenitori in plastica integri, solo per gli usi indicati dal produttore.

2. Ridurre il contatto con BPA e carta termica

Bisfenolo non è solo plastica.. si nasconde in modo subdolo in tantissimi oggetti di uso comune, dal thermos alla carta chimica, ai gratta e vinci,composti per otturazioni e denti.....BISFENOLO –FREE,BPS e BPF sono ugualmente dannosi e tossici, hanno tutti un fattore comune: sono XENO ESTROGENI.

Quando un dito tocca la carta termica inizia già l’esposizione, se poi la mano è bagnata oppure unta aumenta del 10%!!
Alcuni test hanno dimostrato un aumento di BPA nelle urine (i guanti sono un efficace metodo per evitare l’assorbimento). Attualmente, in Europa almeno il 70% della carta termica contiene il Bisfenolo A, in quantità comprese tra l’uno e il due per cento del peso. Una quantità ben più alta, rispetto allo 0,02% proposto dall’Anses. Nel 2012, nell’Unione europea sono state messe sul mercato 540.000 tonnellate di carta termica, di cui il 65% per scontrini, il 20% per etichette autoadesive, il 10% per biglietti di lotterie, gratta e vinci e il 5% per fax

3. Aggiornare i vostri prodotti per la cura personale e cosmetici
Evitare saponi antibatterici (triclosan) e tutti i prodotti che contengono ftalati o parabeni. Anche attenzione agli shampoo profumati e detergenti per il corpo; essi possono essere ricchi di "fragranza", una miscela complessa di sostanze chimiche che possono venire completa con una dose di EDC! Nuovo studio condotto da ricercatori della University of California - Berkeley questa volta sui livelli degli interferenti endocrini nei corpi di ADOLESCENTI dopo aver smesso da tre giorni l'utilizzo di COMETICI, SHAMPOO, SAPONI che contenevano le sostanze inquisite: ftalati, parabeni e triclosan. L'utilizzo di creme non è indispensabile, esistono tante soluzioni idratanti, ad esempio gli oli (mandorle, sesamo, jojoba) ed ancora i burri (cocco, karitè)..
4. Attenzione alle creme solari
Studi di laboratorio di diverse sostanze chimiche per la protezione solare indicano che esse possano imitare gli ormoni e alterare il sistema ormonale (Krause 2012, Schlumpf 2001 2004, 2008). Alcune ricerche sugli animali suggeriscono che oxybenzone e altre sostanze chimiche per la protezione solare possono essere tossici per sistemi riproduttivi o interferire con il normale sviluppo. Un altro prodotto chimico protezione solare, canfora 4 methylbenzidyl, utilizzato in Europa e sotto petizione per l'uso negli Stati Uniti è un disgregatore ormone. In generale, filtri solari chimici meritano una speciale vigilanza.

5. Fai green il tuo abbigliamento ed arredamento di casa
Lo sapevate che l'imbottitura in schiuma nei vostri divani, poltrone e sedili  sono spesso trattati con prodotti chimici ritardanti di fiamma  CHE VANNO AD AGIRE sul sistema endocrino? Leggere attentamente le etichette ed evitare prodotti che rivelano uso ritardante di fiamma, antimacchia, idrorepellenti. Sostituire con capi in cotone,lino,..naturali
Per esempio, in cucina si possono evitare contenitori di plastica usurati per conservare i cibi, le padelle antiaderenti rigate o vecchie vanno eliminate: possono rilasciare i perfluorurati.
Sicuramente il vestirsi sintetico ha tanti vantaggi ai fini pratici, ma ricordiamo che oltre a derivare dal petrolio, i tessuti sintetici, spesso vengono trattati con prodotti tossici o ancor peggio inseriti nanomateriali..

NANOPARTICELLE,NANOMETALLI,NANOINGEGNERIA,CAUSA DELLE NANOPATOLOGIE
Nanomateriali,nanometalli della nanotecnologia  e di come questi hanno ripercussioni sulla nostra salute con le NANOPATOLOGIE...

Tutte sostanze che danneggiano non solo in modo diretto l'uomo ma che a catena inquinano le acque (rilascio sostanze durante i lavaggi) e quindi terreni, animali.. per tornare nuovamente all'uomo.

6. Mangiare biologico
Comprare e mangiare prodotti biologici,  carni biologiche per ridurre l'esposizione agli ormoni aggiunti, pesticidi e fertilizzanti. Piuttosto che mangiare pesce convenzionale o di allevamento, che possono essere fortemente contaminato con PCB e mercurio, scegliere il pesce pescato in natura. Con prodotti lattiero-caseari, è saggio evitare i prodotti non biologici, in quanto possono contenere ormoni della crescita ricombinante bovina (rBGH o rBST).
Secondo la ricerca, pubblicata sulla rivista Environmental Health, le carni confezionate, in particolare il pollame, il latte intero, la panna, le margarine e alcuni oli da cucina contengono alte concentrazioni di queste sostanze pericolose. Gli studiosi ipotizzano che gli ftalati, ad esempio, possano migrare dai materiali in PVC come i tubi utilizzati nel processo di mungitura, i film per l’imballaggio alimentare, i guanti utilizzati nella preparazione degli alimenti, i nastri trasportatori. Questi composti si trovano anche negli inchiostri da stampa e negli adesivi sugli involucri alimentari.

Acquistare le versioni organiche  soprattutto dei prodotti, elencati ogni anno, nella Sporca dozzina, realativa a frutta e verdura, poichè contenenti il più alto tasso di residui tossici.

7. Medicinali
Nell'industria sanitaria e farmaceutica gli ftalati, in particolare il DEHP (di-2-etilesilftalato) vengono utilizzati per la fabbricazione delle capsule gastro-resistenti, delle sacche per il plasma, dei cateteri o delle otturazioni dentali. Gli ftalati sono sospettati di provocare nei maschi malformazioni agli organi genitali e una diminuzione della quantità e qualità dello sperma. Dal 2002 le autorità sanitarie di vari paesi, tra cui la FDA (Food and Drug Administration) americana, hanno affermato che l'esposizione agli ftalati dovrebbe essere evitata.
Oltre agli ormoni steroidei, alcuni farmaci e alcune sostanze prodotte dall'industria farmaceutica potrebbero comportarsi come degli interferenti endocrini ed essere presenti in quantità elevate nelle acque con un ciclo simile a quello degli ormoni steroidei, con l'aggiunta dei rifiuti di origine ospedaliera. Si ipotizza che alcuni di questi farmaci, come ad esempio gli antidepressivi inibitori selettivi della ricaptazione della serotonina, abbiano un effetto sugli ormoni sessuali e sul comportamento e la riproduzione di alcuni vertebrati, in particolare i pesci. Altri farmaci in grado di avere un impatto sugli ecosistemi e sulla salute umana, interferendo con il sistema endocrino, sono gli antibiotici (che potrebbero anche essere all'origine della resistenza agli antibiotici conseguente all'ingerimento di alimenti che contengono questi farmaci), gli agenti citotossici utilizzati in particolare nella terapia anti-cancro e che potrebbero avere un effetto tossico e mutageno, o ancora i prodotti iodati che potrebbero perturbare la funzione tiroidea.

Più recentemente, infine, gli anti-infiammatori non steroidei (FANS) sono accusati di essere perturbanti endocrini in quanto nel maschio adulto inibirebbero la produzione di testosterone a livello dei testicoli.

Questo è solo un brevissimo elenco di suggerimenti, come visto gli interferenti endocrini circondano e permeano la nostra quotidinità.
Evitarli totalmente è quasi impossibile ma possiamo fare molto per ridurne l'accumulo e quindi l'assunzione.
I danni non sono solo derivati dall'assunzione anche a bassi livelli ma per l'effetto deposito che hanno sul corpo e combinazione con altre sostanze tossiche che quotidianamente assimiliamo.

8. Rendere la camera da letto meno tossica
Con una scelta accurata dei pavimenti, materassi, biancheria, mobili...
Elenchiamo, di seguito, solo alcuni fra gli interferenti più pericolosi e di uso comune:
  • Bisfenolo A
  • Ftalati
  • PCB o policlorobifenili
  • HAP o idrocarburi policiclici aromatici
  • Diossine
  • APE o alchilfenoli etossilati
  • Parabeni 
  • DDT o para-diclorodifeniltricloroetano
  • MXC o metossicloro
  • Clordecone
  • Gli ormoni stereoidei
  • antidepressivi inibitori selettivi della ricaptazione della serotonina
  • antibiotici
  • agenti citotossici
  • prodotti chimici e industriali...
Per la descrizione dettagliata, di dove si possono trovare, ed i loro danni, vi rimetto l'articolo:



Fonti principali:
http://www.ewg.org/enviroblog/2017/03/swimming-upstream-against-infertility-what-you-can-do-protect-your-sperm
http://www.ewg.org/research/mens-health

http://www.newyorker.com/magazine/1996/01/15/silent-sperm


Nessun commento:

Posta un commento

Ogni commento è gradito...per confrontarsi,crescere insieme.Niente spam grazie.

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...