MACROLIBRARSI: Promozioni Bio-Shop -Sconti fino al 33% su più di 200 prodotti bio!

MACROLIBRARSI: Promozioni Bio-Shop -Sconti fino al 33% su più di 200 prodotti bio!
MACROLIBRARSI: Promozioni Bio-Shop - Sconti fino al 33% su più di 200 prodotti bio!

2017/03/31

AMERICAN COLLEGE OF PEDIATRICIANS: L'IDEOLOGIA GENDER DANNEGGIA I BAMBINI, IL TRANSGENDER È ABUSO DI MINORI.



Si tratta di una pubblicazione di un anno fa, ma penso che non molti ne siano a conoscenza, poiché , giustamente, il main stream canalizza solo ciò che conviene ai "pochi".

Si è discusso per mesi se l'OMS ha imposto o meno la fantomatica ideologia gender, se essere contro il gender vuol dire essere contro l'omosessualità, e passati due anni c'è ancora tanta confusione, sempre più normalizzazione, quasi assenza di domande... e così la finestra d'overton è stata imposta.

Abbiamo scritto fiumi di parole sui danni del protocollo OMS, sui danni fisici e psicologici portati dall'ideologia Gender. Fiumi di parole sul fatto che essere contro a questa ideologia non vuol dire essere omofobo, razzista, e contro l'omosessualità... si tratta di concetti lontani anni luce..

Decisamente abominevole, deviata, tendenziosa, manipolatrice la definizione che è stata messa sull'ideologia Gender in Wikipedia, lo strumento a cui la massa si rivolge: Teoria del gender è un neologismo nato in ambito cattolico negli anni novanta del XX secolo per riferirsi in modo critico agli studi di genere: coloro che fanno uso di questa locuzione sostengono che gli studi di genere nasconderebbero un progetto predefinito mirante alla distruzione della famiglia e della società fondate su un presunto ordine naturale.
Ribattiamo portando "semplicemente" ciò che il Collegio Americano dei Pediatri ha scritto a riguardo:


Il protocollo tradotto è stato redatto dal Collegio Americano dei Piediatri, con a capo la presidentessa Michelle A. Cretella; suo vicepresidente Quentin Van Meter e con l’appoggio di Paul McHugh direttore del Dipartimento di Psichiatria e scienze del comportamento presso l’ospedale Johns Hopkins. Il Collegio ha realizzato uno studio, nel quale si affrontano i pericoli della transessualità e dell’ideologia gender ponendo enfasi sulla transessualità infantile. Con il titolo “L’ideologia gender danneggia i bambini” il Collegio Americano dei Pediatri smonta, punto su punto, la transessualità infantile, condannando la “normalizzazione” della transessualità nelle scuole e nella politica, portata avanti come fosse un qualcosa di buono e salutare.
Questo studio si basa puramente su dati scientifici e biologici, rendendo chiaro fin dal principio, che tali ideologie non hanno fondamento scientifico.

Gender Ideology Harms Children
American College of Pediatricians
– updated January 2017 (testo originale)


Originally Posted March 2016
Updated August 2016
Updated January 2017

Per ulteriori informazioni, si prega di visitare questa pagina sul sito universitario su questioni sessualità e di genere.


"L'Ideologia gender danneggia i bambini"
1. La sessualità umana é a tratto binario, biologico ed oggettivo.
I geni “XY”e “XX” sono tratti genetici sani, no tratti genetici di un difetto. La normalità nel disegno genetico umano é essere concepiti maschio o femmina. La sessualità umana é disegnata in modo binario con l’intenzione evidente della riproduzione e moltiplicazione della nostra specie. Questo principio é evidente da sé.(1)

I difetti dello sviluppo della sessualità (DSD) e delle sue deviazioni, includendo la femminilizzazione testicolare e l’iperplasia surrenale congenita, sono medicalmente identificabili nella norma binaria sessuale.
A tal proposito diviene interessante espandere la consapevolezza su quanto l'ambiente esterno vada ad influire a riguardo.
2. Nessuno nasce con gender. Tutti gli esseri umani nascono con un sesso biologico. Quello del gender (presa di coscienza e il sentirsi maschi o femmine) è un concetto sociologico e psicologico, no un'oggettività biologica. Nessuno nasce con la coscienza di se stesso come maschio o femmina. Questa presa di coscienza si sviluppa con il tempo e, come tutti i processi dello sviluppo può essere deragliata dalle percezioni soggettive dell’infanzia, dalle relazioni, dalle esperienze negative successe nell’infanzia.(2,3,4)

Le persone che si identificano con “la sensazione di appartenere al sesso opposto” o “in qualche punto intermedio” non formano un terzo gruppo sessuale, continuano ad essere uomini o donne biologici.

Da evidenziare i motivi che fanno scattare la propria percezione sessuale diversa da quella biologica: percezioni dell'infanzia deragliate (influenzate), ed esperienze negative, traumi. Purtroppo sempre meno ci si responsabilizza, ma spesso la percezione sessuale è strettamente legata ai rapporti sentimentali creati dai genitori, parenti.. La confusione non ha significato d'essere un nuovo stato sessuale. La confusione porta confusione mentale, e la mente non chiara porta destabilizzazione, depressione...

3. La convinzione di una persona di appartenere o no ad un determinato sesso è, nel migliore dei casi, un pensiero confuso. Quando un bambino o una bambina, biologicamente sani, credono di essere il sesso opposto, si produce un problema psicologico, non fisico e, per tanto, deve essere trattato come tale. Questi bambini soffrono di disforia1 di genere. La disforia di genere (GD) é riconosciuta come un disturbo mentale nell’ultima edizione del Manuale Diagnostico e Statistico dell’Associazione Americana di Psichiatria (DSM-V).(2,4,5)
Importante quindi saper collegare tanti fattori. La confusione di genere può essere fisiologica - come viene indicato nel punto 5,dello studio del Collegio - . Il micidiale DSM-V afferma che il 98% dei maschi ed 86% delle femmine, che nell'infanzia confondono il loro genere, alla fine riconoscono il loro sesso biologico passata la pubertà... se però nel frattempo viene instillata nuova confusione, si crea un blocco ormonale prendendo, questa confusione, come un dato di fatto conclusivo, si creano distorsioni di percezione che non si sarebbero avute, stati di malattia, depressione, confusione per il mancato senso di appartenenza, suicidi. In pratica tutto quello che viene dichiarato come situazione allarmante odierna, potrebbe essere semplicemente l'effetto collaterale dell'aver voluto imporre una percezione diversa, aver voluto interferire con il decorso naturale della crescita e sviluppo sessuale, aver interferito anche permettendo l'assunzione di interferenti endocrini, sparsi in ogni dove, come fossero acqua.

L'APA (American Psychiatric Association) è l'autore del Manuale Diagnostico e Statistico dei Disturbi Mentali, 5 ° edizione (DSM-V). L'APA afferma che coloro che si trovano indifficoltà e compromessi da loro GD soddisfano la definizione di un disturbo.
Dal DSM-V fact sheet:
“L'elemento critico di disforia di genere è la presenza di disagio clinicamente significativo associato con la condizione.”
“Questa condizione provoca disagio clinicamente significativo o compromissione aree importanti sociale, lavorativo, o altri di funzionamento.”
L'aver incluso la confusione sessuale all'interno delle patologie dei Disturbi Mentali, comunque sia, è un fatto che lascia molto perplessi. Prima viene creato lo stato di confusione...(grazie al protocollo OMS sull'educazione sessuale, ovvero ideologia Gender, poi viene inclusa la patologia "creata", comunque potenziata e geneticamente modificata, all'interno dei Disturbi mentali...e su questo si apre il secondo protocollo OMS sulla salute mentale e depressione, di cui a breve avremo la giornata mondiale (7 aprile).

Da precisare che inizialmente la diagnosi era Disturbo dell'Identità di Genere' (GID), ma gli attivisti Transgender si sono opposti, hanno fatto pressione, con successo, e l'American Psychiatric Association ha cambiato la diagnosi  in 'disforia di genere'.
L'APA dice: 'Per ottenere la copertura assicurativa per le cure mediche, gli individui hanno bisogno di una diagnosi'.

Non servono molti commenti aggiuntivi, solo lasciare che i pezzi si uniscano da soli, come attratti dal sacro fuoco della verità..

4. La pubertà non è una malattia, ma il blocco degli ormoni della pubescenza può essere molto pericoloso. Bloccare questo tipo di ormoni, durante la pubertà, induce uno stato di malattia, ossia, provoca assenza di pubertà, inibendo la crescita e la fertilità di un bambino che, prima del processo, era biologicamente sano.(6)

Vi ricordate l'articolo dell'anno scorso? UOMOFORMAZIONE: TRA GENDER E TRANSUMANESIMO dove parlavamo anche del  PROTOCOLLO OLANDESE E SOSPENSIONE DELLA PUBERTÀ  della disforia di genere, e Centri di controllo per la sospensione della pubertà.
Non pensate che sia lontano da noi, visto che l'ospedale Careggi di Firenze  tempo fa ha richiesto l'applicazione di questo protocollo anche presso la propria struttura!!! In Inghilterra è boom di bambini transgender. Solo nel 2015, fra aprile e dicembre, ben 1.013 minorenni inglesi sono stati sottoposti a terapie per il “disordine dell’identità di genere”.

5. Secondo il DSM-V il 98% dei maschi e l’86% delle femmine che durante l’infanzia confondono il loro genere, alla fine accettano il loro sesso biologico dopo passata la pubertà.(5)


A pagina 455 del DSM-V sotto "disforia di genere, senza un disordine dello sviluppo sessuale" si legge: " I tassi di persistenza della disforia di genere fin dall'infanzia in adolescenza o l'età adulta variano. Nei maschi natale, persistenza ha spaziato dal 2,2% al 30%. Nelle femmine natale, la persistenza ha spaziato dal 12% al 50% "Semplice matematica permette di calcolare che per i ragazzi natali: la risoluzione si verifica in.  Ben il  100% - 2,2% = 97,8% (circa il 98% dei ragazzi sesso confuso. ) Allo stesso modo, per le ragazze natale: la risoluzione si verifica in  ben il  100% - 12% = 88% ragazze sesso confuso

6. I bambini che utilizzano farmaci che bloccano la pubertà per realizzare un cambio di sesso, avranno bisogno di ormoni del sesso opposto durante la tarda adolescenza. L’utilizzazione di ormoni sessuali come testosterone e gli estrogeni del sesso opposto comportano rischi pericolosi per la salute. L’assunzione di ormoni può provocare l'aumento della pressione arteriosa, coaguli di sangue, incidenti cerebrovascolari e cancro.(7,8,9,10,11)

7. Il tasso di suicidi é venti volte maggiore negli adulti che usano ormoni sessuali e/o si sottopongono a intervento chirurgico di cambio del sesso.(12) Anche in Svezia, uno dei paesi più a favore nell’inserimento e nella normalizzazione dell’ideologia gender, aumentano i suicidi. Quale persona compassionevole e ragionevole, vorrebbe condannare bambini piccoli a un tale destino, sapendo che dopo la pubertà, fino all’ 88% delle bambine e al 98% dei bambini, con dubbi sul proprio genere, accettano la propria realtà fisica ottenendo uno stato di benessere fisico e mentale?
Alti tassi di suicidio esistano anche tra coloro che hanno già ricevuto l'intervento chirurgico di riassegnazione di genere, che suggerisce quel risultato di tendenze suicide da una patologia sottostante.

8. Condizionare l’educazione dei bambini, facendoli credere che la sostituzione del sesso biologico attraverso la chirurgia e i prodotti chimici é qualcosa di normale e salutare, é abuso infantile. Promuovere l’ideologia gender attraverso l’educazione pubblica e la politica, confonderà sia i bambini sia i genitori, ciò comporta che molti più bambini arrivino alle “cliniche di gender” per ricevere farmaci che bloccano gli ormoni nella pubertà.

Molti bambini sceglieranno una vita piena di ormoni cancerogeni e di prodotti chimici tossici non raccomandabili per la salute e molti di loro sceglieranno la mutilazione chirurgica, non necessaria, di parti del proprio corpo perfettamente sani nella loro gioventù.

L'associazione pediatri conclude affermando:

I nostri avversari sostengono un nuovo standard scientificamente infondato di cura per bambini con una condizione psicologica (GENDER) che altrimenti sarebbe risolto dopo la pubertà per la stragrande maggioranza dei pazienti interessati. 

In particolare, essi consigliano:

  • - affermazione dei pensieri dei bambini che sono in contrasto con la realtà fisica; 
  • - la castrazione chimica di questi bambini prima della pubertà con agonisti del GnRH (bloccanti pubertà che causano sterilità, crescita stentata, bassa densità ossea e un impatto sconosciuto su di loro lo sviluppo del cervello)
  • - la sterilizzazione permanente di questi bambini prima dell'età di 18 anni tramite cross-sesso ormoni. 
C'è un'evidente carattere auto-compiente, INCORAGGIANDO i piccoli bambini di GD per rappresentare il sesso opposto e poi istituire una soppressione puberale! Se un ragazzo, che domanda o meno se è un ragazzo (che è destinato a crescere in un uomo) è trattato come una ragazza, avrà inevitabilmente una naturale progressione puberale con virilità soppressa. Abbiamo o no messo in moto un risultato inevitabile?

Tutti i suoi coetanei con lo stesso sesso si svilupperanno in giovani uomini, i suoi amici di sesso opposto si trasformeranno in giovani donne, ma lui rimane un ragazzo pre-puberale. Egli sarà lasciato psicosocialmente isolato e solo. Egli verrà lasciato con l'impressione psicologica che c'è qualcosa di sbagliato. Egli sarà meno in grado di identificarsi con i coetanei del suo stesso sesso, quindi diventa più probabile che si identifichi come \"non-maschio\" o femmina. Inoltre, la neuroscienza rivela che la corteccia pre-frontale del cervello, che è responsabile della valutazione dei rischi e la sentenza, non è matura fino alla metà degli anni venti. Non è mai stato più scientificamente chiaro che i bambini e gli adolescenti sono incapaci di prendere decisioni informate per quanto riguarda gli interventi medici permanente, irreversibile e alterazione. Per questo motivo, il Collegio sostiene  che è abusivo promuovere questa ideologia, innanzitutto per il benessere dello stesso bambino disforico , e in secondo luogo, per tutti i loro coetanei non-genere-discordanti, molti dei quali  successivamente, metteranno in discussione la propria identità di genere e affronteranno la violazioni del loro diritto alla privacy corporea e di sicurezza. 

Si tratta di un documento molto forte, diretto, che esclude i mezzi termini. Il gender è abuso infantile. L'omosessualità è altra cosa.

Ci auguriamo che raggiunga la giusta diffusione, e possa essere finalmente un mezzo per poter capire la drammaticità della situazione a cui stiamo portando i nostri figli, la nostra società. Riuscire a fermarci, fare un passo indietro.. perchè il progresso non è abuso, il progresso è libertà di vivere in salute e non manipolando corpi con sostanze cancerogene, sterilizzanti..

Prossimamente altre traduzioni sulla disforia di genere.

Fonti principali
http://psy-gradaran.narod.ru/lib/clinical/DSM5.pdf
http://www.aurhelio.it/gender-pediatri-americani-escono-allo-scoperto-e-abuso-sui-minori/
https://www.acpeds.org/the-college-speaks/position-statements/gender-ideology-harms-children
http://www.acpeds.org/parents/sexuality/sexuality-and-gender-issues
https://www.acpeds.org/wordpress/wp-content/uploads/1.30.17b-Gender-Ideology-Harms-Children-updated.pdf
https://www.acpeds.org/the-college-speaks/position-statements/gender-dysphoria-in-children
http://www.frc.org/transgender

http://www.psychiatry.org/psychiatrists/practice/dsm
References:
1. Consorzio per la gestione dei disturbi del sesso per lo sviluppo, intersessualità Society del Nord America, il 25 marzo 2006. Acceduto 3/20/16 da http "Linee guida cliniche per la gestione dei disturbi di sesso per lo sviluppo durante l'infanzia.": // Www .dsdguidelines.org / files / clinical.pdf.
2. Zucker, Kenneth J. Bradley e Susan J. "identità di genere e disturbi psicosessuali." FOCUS: Il giornale di apprendimento permanente in Psichiatria . Vol. III, No. 4, Fall 2005 (598-617).
3. Whitehead, Neil W. "è transessualità biologicamente determinato?" Tripla elica (UK), nell'autunno 2000, p6-8. si accede 3/20/16 da http://www.mygenes.co.nz/transsexuality.htm; vedi anche Whitehead, Neil W. "gemelle Studi di transessuali [rivela Discordance]" si accede 3/20/16 da http://www.mygenes.co.nz/transs_stats.htm.
4. Jeffreys, Sheila. Genere Hurts: un'analisi femminista della politica del transgenderismo . Routledge, New York, 2014 (pp.1-35).
5. American Psychiatric Association: Manuale diagnostico e statistico dei disturbi mentali, quinta edizione , Arlington, VA, American Psychiatric Association, 2013 (451-459). Vedere a pagina 455 Re: tassi di persistenza della disforia di genere.
6. Hembree, WC, et al. Trattamento endocrino delle persone transessuali: una pratica clinica linee guida Endocrine Society. J Clin Endocrinol Metab . 2009; 94: 3132-3154.
7. Olson-Kennedy, J e Forcier, M. "Panoramica della gestione delle non conformità di genere nei bambini e negli adolescenti." UpToDate 4 novembre 2015. Acceduto 3.20.16 da www.uptodate.com.
8. Moore, E., Wisniewski, e Dobs, A. "trattamento endocrino delle persone transessuali. Una revisione dei regimi di trattamento, i risultati e gli effetti negativi" The Journal of Endocrinology & Metabolism , 2003; 88 (9), pp3467-3473.
9. Comunicazione della FDA Drug Safety rilasciati per i prodotti di testosterone accede 3.20.16: http://www.fda.gov/Drugs/DrugSafety/PostmarketDrugSafetyInformationforPatientsandProviders/ucm161874.htm.
10. Organizzazione Mondiale della Sanità Classificazione di estrogeni come agente cancerogeno di classe I: http://www.who.int/reproductivehealth/topics/ageing/cocs_hrt_statement.pdf.
11. Eyler AE, Pang SC, Clark A. LGBT fecondazione assistita: la pratica attuale e possibilità future. LGBT Salute 2014; 1 (3): 151-156.
12. Dhejne, C, et al "Long-Term Follow-Up di Chirurgia Transessuali persone in fase di riassegnazione del sesso:. Cohort Study in Svezia" PLoS ONE , 2011; 6 (2). Affiliazione: Dipartimento di Neuroscienze Cliniche, Divisione di Psichiatria, Karolinska Institutet, Stoccolma, Svezia. Accessed 3.20.16 da http://journals.plos.org/plosone/article?id=10.1371/journal.pone.0016885









Nessun commento:

Posta un commento

Ogni commento è gradito...per confrontarsi,crescere insieme.Niente spam grazie.

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...