CLASSIFICA DEI LIBRI PIÙ VENDUTI

MACROLIBRARSI: Promozioni Bio-Shop -Agosto Sconti fino al 33% su più di 200 prodotti bio!

MACROLIBRARSI: Promozioni Bio-Shop -Agosto Sconti fino al 33% su più di 200 prodotti bio!
MACROLIBRARSI: Promozioni Bio-Shop - AgostoSconti fino al 33% su più di 200 prodotti bio!

2017/01/26

TAPPETINI PUZZLE OTTIMO GIOCO MA ALTO RISCHIO DI TOSSICITÀ



Periodicamente ritorna la notizia sulla tossicità dei tappetini puzzle.
Tutto sommato è bene così.. perché pare che l'informativa non sia arrivata a dovere e molto probabilmente i controlli sulla sicurezza non sono, tutto sommati, adeguati.

La cattiva azione risulta quindi da entrambi i lati... leggerezza nell'acquisto da parte del consumatore e cattivo controllo sulla produzione ed importazione, dagli organi addetti.

Vediamo di estrapolare i punti principali sulla tossicità di questi amati tappetini.

Si tratta di tappetini di gomma, a forma di puzzle, che si possono disporre come meglio si crede. Sono infatti componibili in ogni modo, su misura per le proprie esigenze. Ed essendo anche colorati e belli da vedere, in molte camerette per bambino fanno ormai parte dell’arredamento.
Partiamo dalla fine.

Il gioco dei range di sicurezza

Il17 dicembre del 2010 il Ministero della Salute dispose il ritiro cautelativo di alcuni modelli di tappetini Puzzle per sospetta presenza di formammide, sostanza che deriva dall’acido formico (indicato per la sigla F. La F è un cancerogeno Cat. 2 e un tossico per la riproduzione categoria 1 B)

Tutti i prodotti ritirati vengono poi analizzati in laboratori accreditati sotto il controllo dei Carabinieri per la Sanità.
L'anno seguente, nel 2011, il Ministero della Salute pubblica sul proprio portale una nota dell’ISS (Istituto Superiore di Sanità) che, nel frattempo, è impegnato a valutare i risultati delle analisi effettuate sui tappetini.

L'eventuale presenza di formammide è fatto grave, visto anche i soggetti destinatari del gioco. La via di esposizione più rilevante rispetto alle condizioni d’uso dei tappetini puzzle è quella inalatoria, anche se l’esposizione orale può avere un ruolo, considerando l’abitudine dei bambini piccoli di portare alla bocca e succhiare/masticare oggetti (incluse parti del tappetino) e la accidentale ingestione di alcune piccole parti. Non solo, la formammide è anche teratogena, cioè capace di provocare malformazioni del feto se la madre è esposta durante la gravidanza.

Risultato...
Nel  2013 si ha: “la riammissione al commercio dei tappetini con valori di formammide ritenuti ‘non rischiosi’ per la salute”, però con una dicitura che la dice lunga sulla sicurezza...

“ATTENZIONE: DOPO L’APERTURA DELLA CONFEZIONE E PRIMA DI UTILIZZARE IL PRESENTE ARTICOLO, AREARE PER ALMENO 24 ORE”
.

Vediamo, prescindendo da questi "attenti e rassicuranti controlli del Ministero", altre ricerche sui danni in cui si può incorrere con questi tappetini, come procedere all'acquisto e qualche marca da tenere lontano.

Bisogna prestare molta attenzione all'acquisto di questi giocattoli tanto amati dai bambini, perché nonostante il Ministero abbia stabilito range e divieto di utilizzo di alcune sostanze, si trovano ancora tranquillamente in commercio puzzle tossici.

Non solo ftalati e formammina, tante altre le sostanze tossiche

I ftalati sono interferenti endocrini, la formammina come letto è tetracancerogena oltre che cancerogena, ma tanti altre sono le sostanze tossiche contenute.
Un interessante ricerca, seppur datata 2009 porta alla luce queste sostanze.

Quindi occhio... non è escludendo i due nomi più in voga che il problema viene risolto.

Il gruppo di ricerca ha selezionato nove tappeti puzzle dedicati ai più piccoli, per
verificare la presenza e l’emissione di sostanze tossiche.
"Nel caso della formamide, abbiamo registrato la presenza di emissioni anche quando la presenza della sostanza nel tappeto è risultata al di sotto del limite di rivelabilità: la formamide dà luogo a rilascio anche in dosi minuscole."

Le loro analisi.



Tratto da biobimbi

Bebi Sogni, Dg, Globo, ItsImagical, La Giraffa (Itn), Mazzeo, PaggioDisney Princess (Progarden) e Vinportex: sono produttori e importatori dei tappetini che abbiamo portato in laboratorio per verificare la presenza di sette solventi particolarmente pericolosi (tra cui formamide, acetofeno-ne, etil metilchetone...). Attraverso analisi di laboratorio abbiamo sia ricercato i solventi nei tappetini, sia analizzato l’aria dopo averli stesi in un locale chiuso.

Formamide
Paggio e La Giraffa (Itn) risultano contenere formamide, un solvente potenzialmente cancerogeno, che sarà del tutto bandito dalla nuova direttiva sui giocattoli.
Non solo è irritante per gli occhi e la pelle, ma anche teratogeno, cioè capace di provocare malformazioni del feto se la madre è esposta
durante la gravidanza.

Acetofenone
Può provocare irritazione cutanea, ma anche danni alla cornea; se ingerito
può avere effetti sedativi e sulla pressione del sangue. Non ci sono studi che diano una risposta sugli effetti a lungo termine. Ancora una volta meglio che non ci sia. Purtroppo, lo abbiamo trovato in ben quattro tappetini: Paggio, Vinportex, Disney Princess (Progarden) e Mazzeo.

Etil metil chetone
Questo solvente agisce sul sistema nervoso provocando mal di testa, ma
anche vertigini e vomito, può essere irritante per gli occhi e il sistema respiratorio. C’è nei tappetini Bebi Sogni e Globo.

Alfa metil stirene e Alfaalfa dimetil benzene metano
Il primo, nel tappetino di Mazzeo, può provocare irritazione agli occhi e al sistema respiratorio. Il secondo, trovato in Disney Princess (Progarden) e Vinportex, è irritante anche per la pelle.

Emissioni pericolose

In tutti i casi, alcune sostanze dannose si ritrovano nell’aria della stanza. Tutti i tappetini emettono ammoniaca, mentre per la formamide solo due fanno
eccezione: Vinportex e Mazzeo. Abbiamo trovato sempre anche emissioni di altri solventi, talvolta soltanto in tracce. Il nostro bambino potrebbe trascorrere ore giocando sopra il suo puzzle in una stanza chiusa, respirando queste sostanze potenzialmente tossiche e irritanti. Abbiamo verificato, però, che dopo 14 giorni dall’apertura della confezione le emissioni si riducono (non eliminano..) sensibilmente.

Usare con cautela
Considerando composizione ed emissioni, solo due tappetini possono essere utilizzati, con qualche precauzione (vedi i consigli qui a lato): Vinportex e Mazzeo.


Attenzione alle custodie dei puzzle con ftalati

Vero, magari nel gioco in sè non vi alcuna traccia.. ma risulta ancora nelle custodie. la legge infatti non prende in considerazione le buste di custodia, quindi il produttore la passa franca perché a tutti gli effetti rispetta la legge! Se fate caso in molte confezioni è scritto:"La custodia non è un giocattolo", questo non perché bisogna stare attenti al bambino che si faccia male ma proprio perché nella sua produzione non vi è l'obbligo di rispettare le norme di sicurezza dei giochi contenuti!! Assurdo ma vero.

Le custodie spesso vengono riciclate per mettere i giochi dei bambini, o indumenti, copertine.. Eliminatele.

Come sempre, fatta eccezione di reazioni allergiche immediate, i rischi di cui si parla sono a lungo termine.. quando i bambini crescono..
Il problema è L'ACCUMULO DI SOSTANZE CANCEROGENE, TOSSICHE.. che avviene attraverso giochi, cosmetica (detergenti, shampoo, creme, oli, eventuali trucchi gioco..) alimentazione, bevande, oggettistica varia.. vestiario.

Occhio all’età in etichetta: non è quella giusta


Una regola che vale sempre, per mamma e papà, ma anche per i nonni e tutti gli amici che vogliono regalare un giocattolo: controllate che sia adatto
all’età del bambino, indicata in etichetta. Benché debba poi essere cura dei genitori sorvegliarne l’uso corretto, è una prima indicazione importante.
Regola aurea, purché i produttori non facciano i furbi, come invece avviene in questo caso: sei puzzle sui nove riportano in etichetta l’indicazione
di non essere adatti a bambini di età inferiore ai 3 anni a causa dei pezzi piccoli che potrebbero essere ingeriti (vedi logo qui accanto). Peccato che questi
puzzle siano fatti proprio per i bimbi più piccoli, sotto i 3 anni, non certo per quelli più grandicelli, che non li usano più.
Solo ItsImagical mette in etichetta l’età consigliata corretta: 18-36 mesi.

 ➭  Indicando un’età maggiore, i produttori sanno di sottoporsi a
norme meno severe sull’etichettatura,
per esempio l’obbligo di dare le avvertenze d’uso previste per i bambini di età inferiore ai 36 mesi.  

 Con il marchio CE il produttore invece autocertifica il rispetto delle
norme di sicurezza previste dalla legge. Il marchio non è controllato da enti terzi
.
Le segnalazioni dei cittadini possono però attivare eventuali controlli.

Suggerimenti per l'acquisto
  1. Dopo averli tolti dalla confezione, lasciate i pezzi del puzzle all’aria aperta (sul balcone) per qualche giorno prima di utilizzarli. Infatti,pare che le emissioni diminuiscono sensibilmente dopo un po’ di tempo, perché i solventi evaporano.   
  2. Sorvegliate il bambino quando gioca sul tappetino, controllando che non morsichi il puzzle (potrebbero anche staccarsi dei piccoli pezzi, con rischio di soffocamento).
  3. Non lasciate mai la confezione al bambino come gioco, neanche se è riutilizzabile.
  4. Verificate periodicamente che il tappeto sia integro, controllando specialmente i bordi. 
  5. Non comprate prodotti che non riportano in etichetta il marchio CE, il
    numero di lotto e i riferimenti dell’importatore. 
  6. Verificate periodicamente che il tappeto sia integro, controllando specialmente i bordi.
  7. Non comprate prodotti che non riportano in eti-chetta il marchio CE, il numero di lotto e i riferimenti dell’importatore.
Marchio CE

Attenti alle distanze tra le due lettere:




Ricordiamo che tante sono le insidie che si nascondono dietro i giocattoli o prodotti per l'infanzia. Prestiamo sempre molta attenzione.

Correlato:

HALLOWEEN O CARNEVALE NON TRASFORMIAMOLI IN MOMENTI TOSSICI: TRUCCHI SICURI PER I BAMBINI E ADULTI

BPA:BISFENOLO non solo plastica,BISFENOLO FREE ugualmente tossico

LA BEFANA: ATTENZIONE CHE NON SI TRASFORMI IN UNA CALZA TOSSICA. CONTINUA ALLARME GIOCATTOLI

Correlato ai danni:

15 interferenti endocrini più pericolosi ATTENZIONE A COSA MANGIAMO,RESPIRIAMO,BEVIAMO E CI SPALMIAMO

PUBERTÀ PRECOCE E NON SOLO: INTERFERENTI ENDOCRINI SUGLI ADOLESCENTI

SILICONI,PARAFFINA,PARABENI NEI COSMETICI: DA EVITARE E PERCHE'

PARABENI NATURALI: IL GRANDE MITO, IL GRANDE INGANNO


Se vuoi rimanere aggiornato su PRODOTTI PER L'INFANZIA TOSSICI, inserisci gratuitamente la tua email nel box qui sotto:

Lifemenews
Se vuoi rimanere aggiornato iscriviti gratuitamente alla newsletter
... oppure inserisci i tuoi dati:


L'indirizzo al quale desideri ricevere le newsletter gratuitamente.





Fonte principale immagini e dati:
http://biobimbi.com/n/wp-content/uploads/2012/09/tappetini-puzzle-troppe-sostanze-a-rischio-Attach_s255073.pdf


Nessun commento:

Posta un commento

Ogni commento è gradito...per confrontarsi,crescere insieme.Niente spam grazie.

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...