Cerca nel blog

2016/08/17

LA NOSTRA MATRIX: LA MATRICE VIVENTE



Si parla sempre più spesso di interconnessione, siamo un tutt'uno con l'universo, ogni parte del nostro corpo è sottesa da una matrix energetica, siamo avvolti dal campo.. e come sempre razionalmente sono concetti che hanno difficile spiegazione ma addentriamoci nuovamente, per un breve scorcio, nell'affascinante meccanismo del nostro corpo e capiremo che è tutto li, è tutto scritto lì, basta solo ascoltarlo.

Un piccolo viaggio per capire attraverso gli occhi della ragione ciò che in realtà noi sappiamo già..


La Matrice vivente che connette tutto il nostro corpo

La maggior parte del nostro organismo è composto da tessuto connettivo, ovvero: ossa, cartilagini,tendini.. , chiamata anche matrice extracellulare, ovvero tutto ciò che sta fuori dalle cellule.

Questo tessuto determina la forma di come siamo fatti, la forma dei singoli organi e di tutte le proprietà. Tutti i grandi sistemi del nostro corpo sono  rivestiti e connessi da questo  tessuto connettivo.

Quindi un tessuto che riveste ogni organo del nostro corpo.
Ricordiamo poi che ogni cellula è costituita internamente da un altro sistema importante, dal  suo sistema muscolo scheletrico (Citoscheletro)



A questo punto entra in scena la scoperta più meravigliosa nel campo della biologia: la scoperta delle integrine.
Le integrine sono molecole che ancorano la membrana cellulare, tutte le cellule, quindi il  citoscheletro, alla matrice extracellulare o tessuto connettivo.
Ecco quindi la matrix che ci forma, avvolge sottende..
Le integrine creano una vera rete di comunicazione che mette in contatto ogni singola cellula con ogni parte del nostro organismo, ad ogni organo..
Chiameremo questa rete: MATRICE VIVENTE.

Un sistema continuo ed interconnesso di comunicazione che sottende ogni nostra singola parte. Un sistema decisamente molto più ampio del sistema nervoso e di qualunque altro sistema.
Osservate solo la differenza che esiste fra la capillarità del sistema nervoso a sinistra e la matrice vivente a destra.

Tratto da

Coscienza, neurobiologia e meccanica quantistica - Dott.ssa Serena Pani


Quindi è ben capibile ora perché stimolando ad esempio una parte del nostro corpo, visto che ogni cellula è connessa con tutto l'organismo, si può agire su tutto l'organismo! Ogni massaggio, ogni contatto che si fa sulla pelle potrebbe quindi arrivare fino al DNA di ogni cellula. La cosa impressionante è che la comunicazione è immediata, ad esempio un massaggio al piede può portare immediati benefici nel collo e questo avviene tramite la Matrice Vivente.
Fatti che non sono fantascienza ma chiariti dalla stessa biologia tradizionale.

Questa matrice ha tantissime proprietà:

1) Capacità dell'intera rete di generare e condurre vibrazioni: sotto forma di segnali elettrici, campi magnetici, calore, luce, ecc. (Esplorazione scientifica delle terapie fisiche) rilevabili, modellabili e studiabili.

2) Piezoelettricità: se si applica una deformazione meccanica a qualunque parte della matrice, quindi a qualsiasi parte del corpo, visto che connette tutti i punti del nostro corpo, questa deformazione va a generare uno stimolo elettrico in grado di viaggiare in tutta questa rete. Quindi ogni tipo di terapia manuale, a questo punto, assume e si investe di nuovo ed ulteriore significato. Ad esempio se vado a massaggiare una zona, vado a deformare si fisicamente quel punto  ma sto mandando anche stimoli elettrici in tutta la rete, quindi in tutto il corpo, influenzando il comportamento dell'intero organismo.

3) Coerenza:
l'intera rete vibra continuamente alla frequenze della luce, tutte le  molecole di questa rete riescono infatti a vibrare continuamente in tutte le frequenze dello spettro della luce. ( Popp, Li e Gu 1982 et al, 1981) (Tutte teorie rilevate scientificamente che hanno poi dato origine a tutte le scoperte che riguardano i biofotoni)

4) Continuità: qualunque processo vibratorio generato in un punto dell'organismo produce vibrazioni attraverso l'intera rete e dunque l'intero organismo. Una matrice che non è interrotta in nessun punto. Ogni cellula è connessa sempre con altra cellula e il tutto.

Quindi cosa stiamo dicendo?

Che il nostro organismo non è un insieme di organi, ognuno con la sua forma.. ma un insieme di punti interconnessi fra di loro.. bene questa è senza saperlo la definizione di meccanica quantistica.

Per la meccanica quantistica non esistono oggetti in sé ma solo un punto connesso con gli altri. Un oggetto non esiste se non è in connessione con un altro.

E se noi siamo vibrazione, dove ogni nostro punto è connesso, se a questo concetto di semplice biologia classica uniamo tanti esperimenti di fisica quantistica dimostrati , che vanno dall'entanglement, agli studi di Buster che dimostra come questa "connessione"  con l'entanglement non riguarda solo gli esseri umani ma tutti gli esseri animati, di movimento (animali e piante), andando avanti con gli studi sul DNA di Montagner..l'effetto Maharishi..
  • Possiamo  arrivare a sostenere che questa nostra individuale matrice vivente in realtà sia connessa alla matrice vivente di qualunque altro essere?

E se tutto ciò che ci circonda va ad agire su di noi, modificando l'espressione genica, come dimostra l'epigenetica e la stessa nostra replicazione del DNA vibra ad 8Hz come il “battito” fondamentale del pianeta, noto come “risonanza fondamentale di cavità Schumann
  • Possiamo  arrivare a dire che la nostra matrice è connessa con la matrice universale? Con l'Universo? che non è se non vibrazione?
Un Uno che è onda e particella?

Nei Veda, nei Rgveda con precisione , una delle quattro suddivisioni canoniche dei Veda ( "Inni della Conoscenza", essendo il sostantivo ṛgveda composto da ṛc ="inni" o "strofe", e veda ="sapienza" o "conoscenza") che secondo Maharishi è una delle più importanti, si parla di Shruti → la Vibraizone dell'intelligenza in forma sonora che è generata dalla Coscienza. Ovvero l'autocoscienza, autoreferenziale, che riferisce a sè, genera una vibrazione.

"Lo yoga cosa fa se  non far ritornare al Purusha? ovvero all'Anima Universale? e nell'individuo come manifestazione olografica, al Sé interiore?
L'ayurveda cosa fa se non collegare il corpo e la mente con il Purusha?
Perchè così si legge negli antichi testi:
Il potere che sta alla base delle guarigione e del respiro è il Purusha."

.. e in noi risiede l'ologramma di quel Purusha.


Letture correlate:

ESISTE LA COSCIENZA? 8 ESPERIMENTI FRA FISICA QUANTISTICA E NEUROSCIENZE PER CAPIRE CHE SIAMO ENERGIA

SALTO QUANTICO













Nessun commento:

Posta un commento

Ogni commento è gradito...per confrontarsi,crescere insieme.Niente spam grazie.