Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

2016/05/30

GENE ANK3: QUANDO DEPRESSIONE E STRESS ACCORCIANO LA VITA



Un'ulteriore conferma arriva dalla scienza sull'importanza dello stress e degli stati emotivi - depressione - come modulatori genetici, in grado di incidere sulla longevità.
La ricerca è stata condotto dall' Indiana University School of Medicine e dal Scripps Research Institute, pubblicata il 24 maggio 2016 sulla rivista Nature Publishing Group Molecular Psychiatry .


Il gene in questione è l'ANK3 che modula la proteina ankyrin-G.
Questa proteina è associata non solo alla longevità stretta dell'uomo ma anche a patologie come : schizofrenia, autismo, disordine bipolare.

I ricercatori hanno evidenziato come il gene ANK3, cambia espressione, modulazione se la persona è  sottoposta a notevole stress e / o ha uno stato d'animo disturbato, come ad esempio in persone che hanno tentato il suicidio.
Il dott. Niculescu (ricercatore nel gruppo psichiatrico di ricerca presso Indianapolis Veterans Affairs Medical Center) ha affermato di seguito che questa modulazione epigenetica è associabile con l'invecchiamento precoce, ridotta longevità e quindi abbiamo un impatto sulle patologie prima menzionate.

In poche parole stress ed emozioni tossiche possono concorre epigeneticamente su esiti come disordine bipolare, schizofrenia, Alzheimer...


Hanno visto che il gene ANK3 infatti tende ad aumentare la sua attività nelle persone anziane, nelle persone con stati emotivi alterati (ad esempio da tentato suicidio) e con lo stress, hanno oltresì visto che agendo con l'antidepressivo Mianserin riuscivano a contenere, riducendo, la sua attività.


La disfunzione mitocondriale è stato l'ambito migliore in cui i geni sono stati mappati in relazione allo stress , all'umore e longevità.
Alcuni dei geni identificati in questo studio sono cambiati in direzione opposta  di longevità in stati di  malattia come l' Alzheimer. Viene ad aumentare così la possibilità che il trattamento di disturbi dell'umore e dello stress incida positivamente sull'impatto della malattia stessa .

La Bioinformatics farmaco  ha rivelato una serie di composti che possono agire su questi geni e promuovere la longevità, come:

omega-3 acidi grassi DHA (acido docosaesaenoico),
piracetam,
quercetina,
vitamina D¹ e
resveratrolo,

Ovviamente non potevano esimersi dall'associare farmaci da disease mongering come i composti estrogeno-simile, antidiabetici e rapamicina (immunosopressore)

Apparentemente niente di nuovo sotto il sole, visto che si tratta di conferme di un sapere già noto ma almeno chi necessità di razionalità e dimostrazioni scientifiche ancora una volta l'epigenetica viene in aiuto.
Purtroppo questa voglia di dimostrazioni non è fine a se stessa, quindi tutto verrà strumentalizzato al fine di smerciare ancora più farmaci, anche perchè certamente non verranno a dirci di aumentare semplicemente la famosa vitamina D!!

¹*
lifeme: DAL CANCRO ALLA DEPRESSIONE VITAMINA D: L ...
18 mag 2016 ... L'importanza del sole: Non devi sapere che la vitamina D previene dal cancro e alla depressione: troppo economico?

lifeme: VITAMINA D: QUANTA NE SERVE E COME RIEQUILIBRARLA

16 mag 2016 ... Le linee guida dell'OMS hanno stabilito che l'individuo deve avere nel sangue un livello minimo di vitamina D pari a 30 nanogrammi per ...


lifeme: VITAMINA D: L'IMPORTANZA DEL SOLE IN 15 PATOLOGIE ...
16 mag 2016 ... La vitamina D non è brevettabile perchè è una molecola biologica. Non ci guadagna nessuno con un brevetto, nessuna lobby ci può speculare ...


Ciò che è importante cogliere infatti non è nella cura, atteggiamento ormai indotto da anni di manipolazione "medica occidentale" unita alla manipolazione lobbistica ma è la salute.
Capovolgendo la situazione dobbiamo capire come rimanere in salute.. e comprendere quindi che stress ed emozioni represse (tali da portare a depressione, suicidio..) vanno ad influire sulla qualità e durata della nostra vita.
Diviene perciò importante condurre uno stile di vita diverso, impegnandosi in questo piuttosto che nella cura!!


Letture correlate:



lifeme: COME LO STRESS È RESPONSABILE DELL'EQUILIBRIO ...

1 ott 2015 ... Lo stress regolala labilancia calcio-magnesio, regola il funzionamento del nostro cuore.



lifeme: COME LO STRESS INFLUISCE SULLA MALATTIA E ...
17 ott 2015 ... "Buongiorno STRESS ... Questo è il termine più usato negli ultimi anni. Oramai tutto è stress : per i medici non esistono più "patologie" , no !



lifeme: TOSSICODIPENDENZA: EMOZIONI TOSSICHE E ...
8 mar 2016 ... Le neuroscienze ci hanno ampiamente dimostrato che le emozioni sono fatti fisici , hanno un'origine ben precisa nel nostro cervello e precisi ...



lifeme: COSA È L' EPIGENETICA: COME PENSIERI, EMOZIONI, L ...
2 apr 2016 ... L'ambiente interno è fatto di azioni e reazioni, i tramiti visivi degli impulsi esterni ed interni, i pensieri, le emozioni (quindi la nostra mente ) non ...



lifeme: DEPRESSIONE: È VERAMENTE IL MALE DEL SECOLO ...
20 feb 2016 ... Il mal di vivere della società moderna, la depressione.. L'OMS scandisce il conto alla rovescia.







Fonte:
http://medicalxpress.com/news/2016-05-genes-linked-effects-mood-stress.html
http://www.medicalnewstoday.com/articles/310567.php







2016/05/28

DOVE ANDARE AL MARE QUEST'ANNO? ELENCO BANDIERA BLU, VERDE E 5 VELE 2016. SONO DAVVERO ATTENDIBILI?



Come ogni anno da aprile parte l'elenco delle spiagge più sane, più a portata di bambino,.. con l'assegnazione delle tre bandiere:
  • Bandiera verde riconoscimento dei pediatri
  • Bandiera Blu conferito dalla FEE (Foundation for Environmental Education)
  • Le cinque vele  conferito da Legambiente e  Touring Club

Prima di procedere alla consueta lista delle spiagge con le bandierine vi consiglio una lettura a questo articolo, che seppur datato, è sempre attuale...
(capirete i criteri e le procedure con le quali vengono assegnate.. e forse il perchè spesso quando ci rechiamo in una spiaggia indicata con vela blu in realtà sarebbe da far chiudere!)

Tutto nasce da un mio desiderio d'indagine sulla serietà,utilità veridicità...delle famose bandiere blu,verdi e vele che vengono assegnate ogni anno alle spiagge del litorale italiano.


Perplessa già sul fatto che oltre alla bandiera blu ed alla guida blu di Lega ambiente abbiamo sentito il bisogno di dare origine ad un nuovo criterio.. quello dei pediatri con bandiera verde..le mie domande andranno da

Come si spiega  l'incongruenza che si ripete ogni anno sulle classifiche? Ovvero come le tre classifiche citate spesso sono fra loro contraddittorie??

per concludere o per iniziare con...
"un mare radioattivo come quello Adriatico può risultare veramente salutare e pulito?" se avrete la pazienza.. in fondo all'articolo indicato sopra troverete, a riguardo, vari PDF mooolto istruttivi da leggere.

COME fanno queste classifiche? sono VERITIERE? e poi SERVONO davvero??


Nella ricerca dettagliata mi imbatto su numeri e nomi.. e così vedo che la Sardegna ogni anno ha pochissime spiagge che rientrano nei criteri..ed invece grandiose la Toscana..ma ciò che mi stupisce è la scandalosa Emilia Romagna..


Torniamo alle classifiche del 2016
Di riporto l'elenco completo delle spiagge con le rispettive bandiere e vele.

Buona scelta..
 
Spiagge italiane con bandiera verde 2016
Qui l'elenco

Le cinque vele blu usciranno a giugno. Aggiorneremo la pagina.

Spiagge italiane con bandiera blu 2016
Nel PDF l'elenco scaricabile:





ABRUZZO (6- 2 in meno rispetto al 2015 e 1 in più)


Chieti

    Vasto - Punta Penna, Vignola San Nicola

     Fossacesia-Fossacesia Marina

    San Salvo - Zona Fosso Molino

Teramo

    Silvi-Lungomare Centrale/Arenile sud (new entry)

    Tortoreto-Spiaggia del Sole

    Pineto-Lungomare dei Pini/Pineta Catucci

In tre edizioni, la regione è passata da 14 a 6 località.

BASILICATA (2 - 1 new entry rispetto al 2015)

Matera

    Policoro (new entry)

Potenza

    Maratea

CALABRIA (5 - 1 in più rispetto al 2015)

Cosenza

    Praia a mare (new entry)

    Trebisacce - Lungomare Sud

Crotone

    Melissa - Torre Melissa

    Cirò Marina

Reggio Calabria

    Roccella Jonica

CAMPANIA (14 - 1 in meno e 1 new entry rispetto al 2015)

Napoli

    Anacapri - Punta Faro, Gradola

    Massa Lubrense

Salerno

    San Mauro Cilento  (New entry)

    Capaccio

    Castellabate

    Vibonati

    Ascea

    Pisciotta

    Positano

    Pollica - Acciaroli e Pioppi

    Agropoli - Trentova, S.Marco

    Montecorice-Agnone - Agnone e Capitello

    Casal Velino

    Centola - Palinuro

La Campania perde la bandiera blu a Sapri.

EMILIA ROMAGNA (7 - 2 in meno rispetto al 2015)

Ferrara

    Comacchio - Lidi comacchiesi

Forlì-Cesena

    Cesenatico

Ravenna

    Cervia - Milano Marittima, Pinarella

    Ravenna - Lidi Ravennati

Rimini

    Misano Adriatico

    Bellaria Igea

    Marina Cattolica

L’Emilia Romagna perde due bandiere, quella di Gatteo e quella di San Mauro Pascoli, in provincia di Forlì Cesena.

FRIULI VENEZIA GIULIA (2)

Gorizia

    Grado

Udine

    Lignano Sabbiadoro

LAZIO (8)

Latina

    Terracina

    Ventotene - Cala Nave

    Sabaudia

    Sperlonga

    San Felice Circeo

    Latina - Marina di Latina

    Gaeta

Roma

    Anzio

LIGURIA (25 località - 2 in più rispetto al 2015)

Genova

    S.Margherita Ligure

    Chiavari

    Moneglia

    Lavagna

Imperia

    Taggia

    Santo Stefano al Mare - Baia Azzurra

    San Lorenzo al Mare

    Bordighera

La Spezia

    Levanto (new entry)

    Ameglia - Fiumaretta

    Framura - Fornaci

    Lerici

Savona

    Ceriale  (new entry)

    Borghetto S.Spirito

    Varazze

    Pietra Ligure - Ponente

    Bergeggi

    Albisola Superiore

    Albissola Marina

    Celle Ligure

    Finale Ligure

    Spotorno - Zona Moli Sirio e Sant'Antonio

    Savona - Fornaci

    Loano

    Noli

LOMBARDIA (1)

Brescia

    Gardone Riviera

MARCHE (17)

Ancona

    Ancona - Portonovo

    Numana

    Sirolo

    Senigallia

Ascoli Piceno

    Grottammare

    Cupra Marittima

    San Benedetto del Tronto

Fermo

    Fermo - Lido, Marina Palmense

    Porto S.Elpidio

    Porto San Giorgio

    Pedaso - Lungomare Centro

Macerata

    Civitanova Marche

    Potenza Picena - Porto Potenza Picena

Pesaro e Urbino

    Pesaro

    Gabicce Mare

    Mondolfo - Marotta

    Fano

MOLISE (3)

Campobasso

    Petacciato-Marina di Petacciato

    Campomarino - Lido

    Termoli - Lungomare Nord 

PIEMONTE (2)

Verbano-Cusio-Ossola

    Cannobio

    Cannero Rivier

PUGLIA (11 – 1 in meno e 1 in new entry al 2015)

Bari

    Polignano a Mare

Barletta-Andria-Trani

    Margherita di Savoia - Centro Urbano Canna Fesca

Brindisi

    Carovigno  (new entry)

    Ostuni

    Fasano

Lecce

    Melendugno - (Roca, San Foca Centro, San Foca Nord-Torre Specchia, Sant’Andrea e Torre dell’Orso)

    Otranto

    Salve

    Castro

Perde la bandiera blu Monopoli, in provincia di Bari.

Taranto

    Castellaneta

    Ginosa - Marina di Ginosa


SARDEGNA (11 - 3 in più rispetto al 2015)

Cagliari

    Teulada  (new entry)

    Quartu S. Elena - Poetto

Ogliastra

    Tortolì - Lido di Orrì, Lido di Cea

Olbia-Tempio

    Badesi (new entry)

    Santa Teresa Gallura - Rena Bianca, Capo Testa Ponente

    Palau

    La Maddalena - La Maddalena, Caprera

Oristano

    Oristano - Torre Grande

Sassari

    Sassari  (new entry)

    Castelsardo

    Sorso


SICILIA (6 - 1 in più rispetto al 2015)

Agrigento

    Menfi

Messina

    Tusa

    Lipari - Lipari, Vulcano

Ragusa

    Marina di Ragusa (new entry)

    Pozzallo

    Ispica

La Sicilia riconquista una storica bandiera blu, quella di Marina di Ragusa. Conferma per la new entry dello scorso anno, Tusa, in provincia di Messina.

TOSCANA (19 - 1 in più rispetto al 2015)

Grosseto

    Monte Argentario

    Grosseto - Marina di Grosseto e Principina a Mare

    Castiglione della Pescaia

    Follonica

Livorno

    Rosignano Marittimo - Castiglioncello e Vada

    Castagneto Carducci

    Bibbona - Marina di Bibbona

    Livorno - Antignano e Quercianella

    Piombino - Parco naturale della Sterpaia

    Cecina - Marina, Le Gorette

    Marciana Marina (Elba) - La Fenicia

    San Vincenzo

Lucca

    Forte dei Marmi

    Pietrasanta

    Viareggio

    Camaiore

Massa-Carrara

    Massa (new entry)

    Carrara - Marina di Carrara Centro

Pisa

    Pisa - Marina di Pisa, Tirrenia, Calambrone

TRENTINO ALTO ADIGE (5)

Trento

    Levico Terme - Lido

    Calceranica al lago

    Caldonazzo

    Pergine Valsugana

    Tenna

VENETO (8)

Venezia

    Venezia - Lido di Venezia

    San Michele al Tagliamento - Bibione

    Eraclea - Eraclea Mare

    Chioggia - Sottomarina

    Jesolo

    Caorle

    Cavallino Treport

Rovigo

    Rosolina




2016/05/27

NUTRACEUTICA STRUMENTO DEL SISTEMA? O DAVVERO MIRA ALLA SALUTE? IL CIBO COME NUTRIMENTO E FARMACO



Siamo una società che utilizza tantissimi farmaci, con altissimo ricorso al sistema sanitario.
Comportamento che da un lato nasce dalla paura innata dello star male ma alimentato da una cattiva "filosofia" di vita.
Una società consumistica, regolata da poche regole dettate dall'oligopolio delle lobby che ha fatto sviluppare, nei "paese progrediti", una cultura dello star male, una cultura dell'organo.
In realtà abbiamo più di 30.000 molecole che possono essere considerate veri e propri farmaci, in grado anche di prevenire e curare le malattie.

In realtà e ci stiamo fortunatamente sempre più riavvicinando al concetto, noi siamo uno.

Mente e corpo sono imprescindibili, come sosteneva Feurbach e prima di lui Ippocrate e prima di lui i Veda. Oggi arriviamo a questo tramite la fisica quantistica, l'epigenetica.

Tutto ciò che introduciamo nel nostro corpo (emozioni, cibo, liquidi, aria) e come lo facciamo, andrà a determinare il nostro stato di salute.
Quindi un aspetto importante lo assume il cibo sia in forma solida sia quello emozionale di cui parleremo in seguito.

Noi siamo anche quello che mangiamo.
Un sapere perso, che ha radici lontanissime ma che se sfogliamo il sapere vedico, lo ritroviamo chiaramente nell' Ayurveda.


Vero quindi che si rende necessaria una medicina integrata, vero che servono medici ed una scienza olistici ma diventa essenziale, prima di tutto, riappropriarci di una filosofia del vivere.
Non possiamo pensare di curarci in modo olistico se non si vive in modo olistico.



Ben vengano quindi le nuove scienze ma attenti ai falsi amici o risvolti nascosti,come nella nutraceutica e nutragenomica,  che partendo da assunti importanti, CIBO→NUTRIMENTO, li stravolgono per legittimare un mondo che nulla a che vedere con la salute e l'etica ma solo con gli interessi del sistema lobbistico.

Negli ultimi anni sta infatti prendendo piede una nuova scienza: la nutraceutica.
La nutraceutica si occupa dei così detti farma-alimenti. Alimenti che contengono al loro interno sostanze nutritive che rinforzano il sistema immunitario, prevengono la formazione di cellule cancerogene, migliorano la circolazione, migliorano la funzionalità della tiroide.

http://www.genopomii.unina.it/genohort/files/Lezione%20n.1%20.pdf
Si tratta di una vera scienza basata ora anche su studi di epigenetica, quindi parte  da come l'ambiente esterno ed interno vanno a modulare le molecole (attivandole o spegnendole), quindi il nostro DNA.
Ciò che introduciamo nel nostro corpo quindi va a modulare l'espressione dei nostri geni.

Tutto questo è buono, perchè anche le menti razionali vengono sfamate nel lor sapere scientifico ma dobbiamo comunque sempre stare attenti a non cadere nelle trappole del sistema.
L'analisi illustrata al III Nutraceutica Forum tenutosi a Milano nel 2015 si è così espressa: "lo scorso anno il mercato italiano è cresciuto dell’8,2% rispetto a una media europea del 7,5%; Lombardia, Lazio ed Emilia-Romagna assorbono quasi il 30% del totale a valore. In farmacia il 90 delle vendite.
Per quanto riguarda i canali, in Italia la farmacia si conferma essere il canale d’elezione per i prodotti nutraceutici veicolando infatti quasi il 90% del totale vendite".

Decisamente un buon campanello d'allarme..


“Il mercato nutraceutico si caratterizza per il proprio approccio competitivo focalizzato da una parte sull’innovazione di prodotto – ha dichiarato Lorenzo Brambilla, director Consumer Health di Ims Health Italia – e dall’altro sulla comunicazione sia diretta al consumatore attraverso la pubblicità che nel punto vendita con attività di trade marketing. E’ un mercato che cresce anche perché questi prodotti sono spesso utilizzati in associazione alle terapie o come strumento di prevenzione, tendenza che ha implicazioni importanti nella sfera comunicativa tra medico, farmacista e paziente”.

Nutraceutica strumento del sistema?


Tutto è collegato in noi e tutto è individuale.

Nella nutraceutica si parla

di alimenti farmaco:
"Composti attivi naturali presenti negli alimenti, integratori alimentari e prodotti erboristici, con effetti benefici sulla salute dell’uomo".

e di funzionalità degli alimenti:

"tutti i cibi freschi o trasformati, con proprietà benefiche, dimostrate,
sulla salute, sia in termini conservativi che preventivi, vengono definiti “Alimenti Funzionali"

http://www.genopomii.unina.it/genohort/files/Lezione%20n.1%20.pdf



Vero l'alimento è nutrimento. Tutti questi studi sono importanti ed utili.. se l'alimento venisse usato nella sua naturalezza ed ingerito in equilibrio e non in senso globalizzato.
Il cibo è però sia farmaco sia veleno. Nessun cibo è farmaco per tutti, talvolta si trasforma in veleno per alcuni.

Perchè?
Perchè ognuno di noi è diverso.

Ogni essere è ben distinto da un altro, ha la sua storia emotiva, la sua storia biografica e biologica, quindi uno stesso cibo può essere vissuto, metabolizzato, percepito in modo diverso con effetti diversi.
Dobbiamo paragonare il cibo agli stimoli. Ogni stimolo esterno ha la sua  controreazione.

Da dove viene il nutrimento?

Ogni cibo da nutrimento se...

La nutraceutica parte da un assunto vero, gli alimenti contengono in sè numerose sostanze nutraceutiche, ne sono un esempio i cosiddetti
"Protonutrienti", nei quali vi sono numerosi principi nutritivi come Aminoacidi, Acidi grassi essenziali, Antiossidanti, Sali minerali, Vitamine, etc. con caratteristiche preventive e di supporto rispetto a molteplici problemi psico-ficici e che vanno spesso a costituire parti organiche dei vari apparati del corpo e/o a mediare la produzione di ulteriori fondamentali sostanze o altresì a permettere specifiche sue funzioni vitali.
In realtà chi più chi meno, ed ognuno con il suo ruolo, ogni alimento è nutritivo.
Ogni elemento ha racchiuso in sè un'energia importante, che può portare beneficio al nostro corpo ma il nutrimento, l'energia che ci arriva non dipende tanto dall'alimento, quanto dall'individuo che la riceve.
La stessa curcuma che sostanzialmente viene indicata come un potente antiossidante, antibiotico.. non va bene assumerla tutto l'anno e non da tutti gli individui, stesso per lo zenzero.

Il cibo deve quindi portare nutrimento ad ogni parte del nostro corpo ed anima, per questo non diventa essenziale ad esempio la distinzione fra cotto e crudo (che comunque energeticamente esiste e va considerata) ma diventa essenziale come primo approccio l'individualità.

Ognuno di noi ha i suoi caratteri fisici, quindi ciò che deve introdurre saranno cibi che lo manterranno in equilibrio o che riporteranno equilibrio in base al loro nutrimento.

Quindi rispettare la propria capacità di digestione, il proprio fuoco digestivo.

Per questo alcuni cibi è bene mangiarli crudi, altri meglio cotti perchè di per sé sono pesanti , quindi devono essere "cambiati" o meglio trasformati per essere accettati, digeriti più facilmente dall'organismo.
Ci sono costituzioni, che in ayurveda corrispondono ai dosha, che devono assumere più cibi caldi piuttosto che freddi, più cotti che crudi.. in pratica equilibrio.
Un equilibrio individuale poichè individuale è il fuoco digestivo.Se insistiamo ad ingerire cibo che porta disequilibrio in noi, questo porterà a catena un Accumoli di tossine, quindi innesco di patologie. Il cibo da salutare diventerà veleno.
Mangiare sostanzialmente crudo ad esempio non può diventare regola generale e sinonimo di salute per tutti .
Sicuramente il cibo crudo dà energia immediata, focalizzazione ma ci sono persone, il cui fuoco digestivo è molto debole (come i VATA) in cui una dieta crudista porta mancanza di concentrazione, freddo, insonnia e disequilibri nel sistema nervoso.

Certo esistono alcune regole generali sulla qualità del cibo, su come è bene cuocerlo per mantenere alta la sua energia.. ma tutto va sempre adeguato all'individualità.

Ad esempio un cibo che va mangiato sempre crudo è la frutta, per mantenere intatte tutte le sue capacità nutritive, vitamine, proteine ed enzimi che favoriscono la digestione. Oltre al fatto che vanno mangiati lontano da ogni altro alimento. La classica frutta dopo mangiato non è salutare.
Il fuoco digestivo necessario per assimilare la frutta è ben diverso da quello della verdura, della carne, della pasta..
Anche i succhi vegetali è bene che siano separati dai succhi di frutta.

I cibi invece che nascono sotto terra sono difficili da digerire, per questo diventa importante trasformarli e cuocerli. Anche qui però ci sono le singole situazioni. Persone che hanno un buon fuoco mangiare carote crude va, per altre è importante che siano trasformate in modo da assimilarne il nutrimento!

Non è il cibo ma chi mangia il cibo.

Per questo cerchiamo di non cadere nella rete delle diete globalizzate.

La nutraceutica quindi, seppur validissima in realtà dice tutto e nulla.
Diventa importante per iniziare una nuova consapevolezza dell'alimentazione ma si può e forse si deve andar ben oltre e quindi tornare ben oltre indietro.

Importante sapere i componenti farmaco degli alimenti ma questo non giustifica estrapolarli ed inserirli addizionando geneticamente gli alimenti.

Tutti i cibi sono nutritivi. Il loro apporto nutrizionale dipende da chi i riceve.

- dalla sua costituzione (dall'equilibrio fra la costituzione dell'alimento e la individuale costituzione)
- dal suo stato emotivo di come li assume e cucina
- dal luogo
- dal tempo

Affinchè quindi si abbia un apporto nutritivo, da ciò che ingeriamo, non serve mangiare per forza  cibi crudi, essere vegetariani o mangiare come asceti.. o piuttosto mangiare più carote crude piuttosto che broccoli..
Il nutrimento arriva  solo mirando ad un equilibrio tra quantità e qualità del cibo, mangiando in base al luogo, al tempo ( anche stagionale primavera, estate, autunno, inverno ad esempio) e soprattutto in base alla individuale costituzione.

Il cibo che "fa bene" in assoluto non significa che va assunto indiscriminatamente, altrimenti si trasformerà in un dolore ben preciso!

Calorie come tabella inderogabile.

C'è chi ama pesarsi e pesare il cibo in continuazione. Siamo una macchina particolare.. che non ha bisogno di una quantità standard (come ci fanno credere) di olio, acqua, benzina... ma il consumo di cibo può variare in base all'ambiente interno ed esterno.
Il mangiare è piacere, è nutrimento dell'anima. Non a caso molti stati emotivi portano ad un rapporto conflittuale con il cibo e relazioni di dipendenza o rifiuto.
Misurare, regolamentare all'eccesso vuol dire privarsi del piacere.
Sintomo infatti di qualche conflitto emotivo non risolto e rimasto intrappolato.

Fattore Tempo


Il tempo delle stagioni.
Ogni stagione ha sue caratteristiche che vanno naturalmente a squilibrare il nostro corpo. Quindi l'alimentazione dovrà ad essa corrispondere per portare equilibrio.
Il tempo delle zone geografiche
Non possiamo pensare di alimentarci nello stesso modo se viviamo in Italia, nei paesi nordici o zone Tropicali.
Nel micro ambiente vale lo stesso se abitiamo in Trentino o in Sicilia.
Il tempo della giornata
Ogni singola parte del giorno ha le sue caratteristiche in cui il fuoco digestivo aumento. Bisogna equilibrare questo all'individuale fuoco digestivo e quindi mangiare preferibilmente in sua corrispondenza.
Il tempo dedicato al mangiare
Concetto che si lega al luogo e stato emotivo. Mangiare di fretta, porta ad una cattiva assimilazione e ad un accumulo maggiore quindi di tossine.

Fattore luogo e stato emotivo
Si è visto scientificamente che i vegetali risentono delle vibrazioni emozionali dell'uomo.
Un uomo che ha pensieri negativi influisce sulle "emozioni" della pianta.
Cucinare con amore, calma, senza stress, o rabbia trasmette buona energia al cibo.
Secondo l'ayurveda un buon cibo sattvico deve passare anche questa fase. Essere cucinato con buona musica, in buona atmosfera, con amore.

Legato allo stato emotivo è anche il momento in cui andiamo a mangiare.

Deve essere un momento quasi meditativo. Se discutiamo, vediamo immagini violente,.. mangiamo ciò che proviamo e vediamo.
Le emozioni anche loro trasformano il cibo e  determinano come lo assimileremo.


La nutraceutica ed integratori alimentari in alimenti OGM


La nutraceutica infine contempla lo sviluppo di composti benefici per la salute  dell’uomo" in parole povere va verso programmi  definiti di "miglioramento genetico".
Ovvero OGM,NBT, ingegneria metabolica: BIOFORTIFICAZIONI.

Con la scusa, intento, chiamiamolo come più ci aggrada, va a modificare geneticamente in laboratorio il gene alimentare, innescando una catena di danni che partono dall' impoverimento del suolo, utilizzo di pesticidi ed antiparassitari, dipendenza di acquisto delle sementi, quindi  all'impoverimento del paese destinatario.
Perchè, questi tipi di alimenti, non vengono creati e commercializzati con vendita intensiva nei paesi "sviluppati"... bensì proprio nei paesi più "deboli" creando una dipendenza ancora maggiore da quelli "progrediti".
  • Chi deciderà la quantità di “principio attivo funzionale” presente nell’alimento?  Chi deciderà le altre caratteristiche nutrizionali dell’alimento, che, con ogni probabilità, saranno inevitabilmente modificate? 
  • Determineranno una situazione di mercato degli alimenti che sotto certi punti di vista è fortemente contraddittoria, in relazione ad una certa perdita di biodiversità? 
  • Risulta coerente che  cibo come riso, verdure.. debbano essere sottoposti a prove di sicurezza alimentare? e stabilirne range d'assunzione? 
  • Se poi annullassimo tutti i reali problemi derivati dal cibo transgenico, il cibo nutraceutico , aumenterà o diminuirà la probabilità di dar luogo ad una dieta equilibrata? 
  • Chi ne farà uso, aumenterà o diminuirà la probabilità che il suo stato di salute si mantenga ad un buon livello o, addirittura, migliori, così come auspicato?
Queste solo alcune domande..
Il vero nutrimento del cibo avviene dall'equilibrio da tutte le condizioni di cui parlato prima. Da un cibo sano, non addizionato, non trattato.
Dove le condizioni energetiche sono pulite e forti dal seme sino alla digestione.
Solo così abbiamo un cibo satvvico, nutriente che diventa farmaco.
Ogni inquinamento fisico ed emotivo, ad esso correlato, è veleno che ingeriamo ed assimiliamo.

Sempre legato al discorso di estrapolazione vi  sono poi tutti quei prodotti inseriti sul mercato chiamati INTEGRATORI.. a base di..
Sono esclusivamente prodotti commerciali che servono per "catturare" in gabbia il consumatore.
Il nutrimento avviene dal prodotto fresco e da tutto quello che abbiamo indicato sino ad ora.
Quindi scienza si, ma attenzione alla manipolazione per non incentivare solo un nuovo mercato.
La vera salute risiede altrove.

Concludo accennando ad un altro cibo che è nutriente e determina la nostra salute fisica e mentale: Le emozioni.


La dieta emozionale

La neuroscienza, studi di epigenetica, hanno dimostrato negli ultimi 20 anni, come emozioni croniche represse, possano essere considerate cibo tossico per il nostro corpo fisico. Se represse (rabbia, ostilità, impotenza appresa) hanno ricaduta sulla condizione fisica, con l'insorgenza di patologie anche croniche, tumorali.
Esistono tecniche specifiche che portano ad una vera riduzione nell'utilizzo farmaci, nell' insorgenza, degenerazione di patologie croniche.
In Canada ad esempio sono state così apprese e recepite da essere state introdotte nei pronti soccorsi, cambiando le politiche sanitarie del paese..
Lifestyle medicine.

Le neuroscienze ci hanno ampiamente dimostrato che le emozioni sono fatti fisici, hanno un'origine ben precisa nel nostro cervello e precisi pattern, vie di scarico, Le Doux le definì le funzioni biologiche del cervello.
Ad esempio la rabbia coinvolge determinati organi, come il medico cinese sa da tempo, e precisi sistemi neurovegetativi, e procede dal basso verso l'alto.. la paura ne ha altri..
I neuropeptidi devono essere considerati delle molecole "psichiche", in quanto non trasmettono solo informazioni ormonali e metaboliche, ma "emozioni" e segnali psicofisici: ogni stato emotivo (amore, paura, piacere, dolore, ansia, ira... ), con le sue complesse sfumature chiamate sentimenti, è veicolato nel corpo da specifici neuropeptidi
Questi neuropeptidi e i loro recettori sono stati rinvenuti in ogni parte del corpo e non soltanto nel sistema nervoso.
Questo significa che l’intero corpo "pensa", che ogni cellula o parte del corpo "sente" e prova "emozioni", elabora le proprie informazione psicofisiche e le trasmette ad ogni altra parte attraverso una fittissima rete di comunicazioni di estrema varietà comunicativa.

Quindi se abbiamo determinati pensieri e mettiamo in atto determinati copioni emotivi stiamo cambiando prima a livello energetico, si attuerà uno stato emotivo che agirà sul cervello limbico che produrrà a cascata un comportamento neurale e rilascio ormonale, di neuropeptidi.. un cambiamento corporeo.

 Cibo ed emozioni

Il cibo, quindi, può essere un “nutrimento” a tutto tondo per il benessere psico-fisico della nostra persona, fonte di sostegno, soddisfazione e anche occasione di convivialità, intimità e scambio con gli altri. Ma per imparare a gustare realmente ciò che mangiamo senza “mangiare le nostre emozioni” come dice Louise Vincent nel suo libro (Sono infelice e mangio!, 2001) è indispensabile provare a fermarsi un attimo, prima di cedere ciecamente a quello che ci sembra l’irresistibile impulso della “fame” e riflettere se quello che stiamo per introdurre è un buon “ingrediente” o piuttosto una violenza per il nostro corpo e, in ultimo ma non per importanza, se il “nutrimento” di cui in quel momento sentiamo il bisogno non sia da ricercare piuttosto in un altrove…

Quindi se vogliamo fare un percorso e capire il perchè del nostro rapporto con il cibo, come sempre il percorso va affrontato dall'interno.. e se non pensiamo di farcela da soli tanti sono i medici integrati, l'importante è rivolgersi a psicoterapueti con una visione olistica ed integrata come la ISTDP o PNEI.

Concludo con la stessa suggestione lasciata da Erica Poli alla sua conferenza sulle donne e cibo.. uno scritto di Tich Nhat Han un monaco da me citato più volte, in grado di tradurre concetti come il qui ed ora, la consapevolezza.. in maniera fruibile..

        "Quando riusciamo a rallentare e goderci veramente ciò che mangiamo, ne ricaviamo una qualità molto profonda.
        Amo sedermi e magiare con tranquillità, godermi ogni morso, consapevole della presenza della mia comunità, consapevole di tutto l'amorevole duro lavoro presente nei miei pasti.
        Quando mi siedo così non sono nutrito solo fisicamente ma anche spiritualmente.
        Il modo in cui mangio influenza tutto il resto delle cose che faccio durante la giornata,
        Vivere questo tempo come una meditazione.
        Perchè se quando mangio sono consumato dai miei progetti e preoccupazioni in realtà ciò che mangio è molto stress e paura, diventando cibo dannoso per corpo e mente."


Letture correlate:




lifeme: COME DIMAGRIRE? QUALE DIETA FARE E PERCHÈ NON ...
30 mar 2016 ... Chi non ha mai pensato almeno una volta di mettersi a dieta, di modificare la forma del proprio corpo, di cambiare alimentazione..? Il cibo non ...





lifeme: TOSSICODIPENDENZA: EMOZIONI TOSSICHE E ...
8 mar 2016 ... Ogni volta che si crea una vibrazione emozionale avremo una cascata biochimica. Creiamo una realtà fisiologica a partire da quello che ...




lifeme: COSA È L' EPIGENETICA: COME PENSIERI, EMOZIONI, L ...
2 apr 2016 ... Ricordiamo che le emozioni di base, sono energia, reazioni a stimoli (esterni o interni) ma se represse e mantenute diventano tossiche.
www.lifeme.it



lifeme:COSA È COME AVVIENE,IL SALTO QUANTICO
11 mar 2016 ... Vivere le emozioni solo nei primi due stadi non ci fa fare il così detto salto quantico, quello che ci permette di vivere allo stato naturale, perchè ...




lifeme: SALTO QUANTICO
Non si tratta di medicina per pochi, si tratta di un vero salto quantico, nuova percezione del sè e quindi del ruolo attivo che abbiamo nella nostra vita. Non più ...





Fonti:

http://alimentazione.fimmg.org/relazioni_corsi/2014/giugno_nutraceutica/Verginelli_Nutraceutica_Ali_Funz_Integratori_storia_significato%20.pdf
http://www.genopomii.unina.it/genohort/files/Lezione%20n.1%20.pdf
http://ogmbastabugie.blogspot.it/2012/10/nutraceutici-transgenici-quali_1.html
http://ogmbastabugie.blogspot.it/2014/06/la-prof.html
http://www.erbeofficinali.org/dati/pubblic/Nutraceutica.pdf
http://www.clusteragrifood.it/images/RoadmapOpuscolo.pdf












2016/05/24

CONSERVANTE NEUROTOSSICO IN SALVIETTE e COSMETICI CAUSA ECZEMA E REAZIONI PERICOLOSE



Sono state riportate reazioni pericolose alla sostanza chimica metilisotiazolinone contenuta nelle salviette per i neonati.
Giustificano  il ritardo della segnalazione e lo stato di allerta pubblica con il fatto che l'eruzione per reazione avversa è stata mal diagnosticata da tempo, confusa come eczema del bambino ( un'eruzione infiammata e squamosa oltre che pruriginosa molto dolorosa).

Il discorso risulta quanto mai instabile visto che la "pericolosità" di questa sostanza è stata rivelata ormai da anni...non causa infatti solo reazione allergica bensì tossica (2005).

Il metilisotiazolinone è un conservante, nelle salviette serve solo appunto per prolungare la vita delle salviette ma è presente in molti alti prodotti.
DOVE LO TROVIAMO?

In molti dermo-cosmetici come maschere,lozioni ,creme viso etc…
In prodotti per l’igiene personale come saponi, shampoo, bagnodoccia…
In liquidi per la pulizia delle lenti a contatto
Nelle salviette monouso,colle,acquerelli …
In prodotti per la casa come detersivi per piatti, per lavatrici, ammorbidenti, detergenti,…
In preparazioni per filtri solari
In campo industriale è utilizzato come conservante per liquidi tecnici da lavorazione oli da taglio, refrigeranti, ecc…

Nelle salviette, spiega il dottor Ron Jones (come riporta Natural News) il metilisotiazolinone fa effetto adesivo, non basta risciacquare, il prodotto si attacca alla pelle ancorandosi anche per diversi giorni, causando poi la reazione avversa.

Il metilisotiazolinone è una possibile neurotossina.

Studio ha riportato che è causa di danni al sistema nervoso a bassi livelli di esposizione. Tecnicamente, il MIT è classificato come biocida. In altre parole, è una sostanza chimica che uccide i microrganismi. Ma appartiene anche ad una classe di composti simili detti isotiazolinoni.

Isotiazolinoni includono anche i seguenti prodotti chimici: chloromethylisothiazolinone (CMIT), benzisothiazolinone (BIT), octylisothiazolinone (OIT) e dichlorooctylisothiazolinone (DCOIT).

Recenti studi di laboratorio fatte con le cellule di cervello di ratto (in vitro) esposta al MIT tossico per soltanto 10 minuti provocato gravi danni ai neuroni esposti. I ricercatori hanno osservato che una breve esposizione a methylisothiazolinone è altamente tossico per i neuroni in coltura. Lo studio è stato pubblicato da The Journal of Neuroscience, fonte di seguito.
Oltre a questi dati, un altro studio condotto presso l'Università di Siena ha valutato la risposta tossicologica di colture cellulari ad alcuni ingredienti cosmetici. Per quanto riguarda il Kathon*¹ si è visto che è in grado di determinare morte cellulare. In conseguenza a questi ed altri risultati i ricercatori che hanno condotto gli studi hanno raccomandato il divieto assoluto per le donne in gravidanza di lavorare in industrie che utilizzano il metilisotiazolinone per le loro produzioni in quanto è probabile che possa indurre l'insorgenza di anomalie a livello del sistema neuronale del feto.

*¹ miscela (conservante →Aqua, Magnesium Chloride, Magnesium Nitrate, Methylchloroisothiazolinone, Methylisothizolinone e viene fornito con oltre il 22% di sali di magnesio per migliorarne la stabilità

Methylisothiazolinone, A Neurotoxic Biocide, Disrupts the Association of Src Family Tyrosine Kinases with Focal Adhesion Kinase in Developing Cortical Neurons
Kai He, Jason Huang, Carl F. Lagenaur and, Elias Aizenman
http://jpet.aspetjournals.org/content/317/3/1320.abstract


Prevalence of sensitization to methylisothiazolinone in an italian skin allergy unit.
Gallo R1, Signori A, Gervasio S, Parodi A.
http://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/26981911
The antimicrobial activity in vitro of chlorhexidine, a mixture of isothiazolinones (‘Kathon’ CG) and cetyl trimethyl ammonium bromide (CTAB)
G. Nicoletticorrespondence
, V. Boghossian
, F. Gurevitch
, R. Borland
, P. Morgenroth
Department of Applied Biology & Biotechnology, Royal Melbourne Institute of Technology, 124 Latrobe St, Melbourne, 3000, Victoria, Australia
http://www.journalofhospitalinfection.com/article/0195-6701%2893%2990014-Q/references
Cosmetovigilanza
Lidia Sautebin, Università Federico II di Napoli Corso di aggiornamento
Incidenza delle allergie da contatto al metilisotiazolinone in pazienti sottoposti a patch test dal 2006 al 2010

In un articolo pubblicato su Contact Dermatitis (Cont Derm 2010: 63: 164–167), Michael D. Lundov, Jacob P. Thyssen, Claus Zachariae e Jeanne D. Johansen hanno analizzato i dati da loro ottenuti sull’incidenza delle allergie da contatto al metilisotiazolinone, un conservante ampiamente utilizzato nei cosmetici, nel periodo che va dal 2006 al 2010.


Pensate che attorno al 2000 la Room and Haas produttore del KATON CG (conservante →Aqua, Magnesium Chloride, Magnesium Nitrate, Methylchloroisothiazolinone, Methylisothizolinone e viene fornito con oltre il 22% di sali di magnesio per migliorarne la stabilità)  ha proposto al mercato il Methylisothiazolinone da solo come alternativa ai parabeni!


Leggi anche:

3 nov 2014 ... (che viene solo bevendo,anche nel capello!!) ma non molti sanno che la maggior parti di questi prodotti contiene petrolati,e siliconi,parabeni e ...


5 ago 2015 ... Se vi raccontano che usano parabeni naturali occhio all'inganno che nascondono...


IN EUROPA REGOLAMENTATO MA SOLO PER...

In Europa, vista l'innumerevole quantità di risposte "tossico-allergiche" si sono sentiti in dovere di simulare una sorta di regolamentazione..

"Alla  luce  di  quanto  precede,  la  Commissione  propone  di  modificare  le  voci  39  e  57  dell’allegato V del regolamento (CE) n. 1223/2009 sui prodotti cosmetici per limitare l’utilizzo della miscela di metilcloroisotiazolinone e di metilisotiazolinone ai prodotti a risciacquo    e    per    indicare    chiaramente    che    l’utilizzo    della    miscela    e    del    metilisotiazolinone da solo sono incompatibili, poiché inciderebbe sul rapporto di 3:1 della miscela"


La miscela in questione è quella del KATON CG
 MCI/MI → Methylchloroisothiazolinone e Methylisothiazolinone), utilizzata nei cosmetici come conservante

Ripetiamo, MA SOLO nei prodotti che restano a lungo sulla pelle (creme, deodoranti, trucchi), RIMANE UTILIZZABILE in quelli a risciacquo (saponi liquidi, docciaschiuma,...): fai attenzione, soprattutto se destinati ai bambini e donne in gravidanza.
Fate attenzione anche alle creme solari, può essere contenuto soprattutto se andate all'estero e le  comprate in loco!
Lo scorso anno è stato anche ritrovano in smalti verdi e viola come conservante non indicato e superiore al consentito..

Inoltre, la presenza della miscela nei prodotti a risciacquo crea danni all’ambiente: entrambi gli ingredienti (methylchloroisothiazolinone e methylisothiazolinone) sono molto tossici per l’ambiente acquatico. Ricordiamo infine che questo mix di conservanti si trova in molti prodotti per la casa e per il bucato: lo si può trovare, ad esempio, in detersivi e ammorbidenti e in alcuni detergenti, tipo quelli per pavimenti.


I produttori avevano tempo fino al 16 luglio 2015 per adeguarsi alle nuove disposizioni... ma un occhio a questi prodotti non guasta..
ELENCO PRODOTTI COSMETICI NON DA LAVAGGIO


Altre letture:




lifeme: SILICONI,PARAFFINA,PARABENI NEI COSMETICI: DA ...

3 nov 2014 ... L'uso consapevole dei prodotti cosmetici a mio avviso ancora non è del tutto diffuso, ... Purtroppo molte di queste sostanze vengono usate anche per i prodotti per ..... OLTRE ALLA NORMA ED ALTRE SOSTANZE TOSSICHE.




lifeme: CREME SOLARI TOSSICHE,interferiscono con gli ormoni e ...
25 giu 2015 ... Ricordo che l'industria cosmetica utilizza circa 13.000 tra sostanze sintetiche e semi sintetiche e molte di queste sono state valutate tossiche ...





lifeme: MENOPAUSA PRECOCE: COSMETICI RESPONSABILI ...
3 nov 2015 ... "Sostanze chimiche collegate a menopausa precoce possono ... il problema è l' accumolo di sostanze tossiche che vanno a modificare il nostro ...





Fonti:


http://www.farmacovigilanza.unina2.it/index.php?option=com_content&view=article&id=410:dermatite-allergica-da-contatto-indotta-da-metilisotiazolinone-seguita-da-grave-dermatite-facciale-e-problemi-respiratori&catid=73&Itemid=482&lang=it
http://www.altroconsumo.it/salute/pelle-sole/news/cosmetici-vietato-mix-conservanti
http://www.naturalnews.com/054098_baby_wipes_chemical_preservative_skin_rashes.html
http://www.nononsensecosmethic.org/allarme-methylisothiazolinone/
http://www.merieuxnutrisciences.it/uploads/sfSympalBossMediaPlugin/document/c40a37e4d563d4fd3bb07616f641538b606fa016.pdf





2016/05/22

ATLANTE: I BENEFICI DELLA CORREZIONE DELLA PRIMA VERTEBRA CERVICALE PER L'ORGANISMO



La  postura è lo specchio della nostra salute.

La  prima vertebra cervicale (C1), chiamata anche Atlantide, è  il vero collegamento strutturale e nervoso tra il cervello ed il resto del corpo.
Non solo regge il peso della nostra testa, come vedremo, un suo disallineamento può determinare a cascata una serie di sintomi,  patologie, stati fisici ed emotivi in disequilibrio:
mal di schiena, emicrania, disturbi nervosi tra cui ansia, distonie e attacco di panico, problemi al collo e alla colonna vertebrale oltre a disturbi fisiologici di vario genere.
Il disallineamento tra l’Occipite e l’Atlante è sempre presente prima che dolori o sintomi compaiano. Difatti, nella maggioranza delle persone “sane”, nonostante l’assenza di sintomi cervicali particolari, è riscontrabile questo problema.

Perchè i dottori non lo diagnosticano?

Vi sono due ragioni per cui la maggior parte dei medici non diagnostica questo fenomeno.
Il primo potrebbe essere quello che loro dubitano completamente l’esistenza di tale sublussazione e un altro potrebbe essere quello che il loro training è focalizzato nel cercare patologie maggiori come fratture, tumori etc, oltre al fatto che la mancata visione olistica del corpo porta a cecità in ciò che non compete...

Talvolta le soluzioni sono così facili ed economiche che portano però a dubitare della buona fede medica, visto il business che esiste dietro ad una medicina che vive pensando al singolo settore, una medicina che crea le proprie patologie e le proprie singole "cure".
Il confine tra cecità, ignoranza, disonestà diventa un confine davvero flebile.

Perchè si disallinea Atlante?



Ad oggi Anatomisti, Osteopati e Chiropratici sono in discussione se è più corretto affermare che l’Atlante è sublussato o lussato, cioè dislocato; questo perché, obbiettivamente, la morfologia anatomico-meccanica ed articolare dell’Atlante è diversa da quelle delle altre vertebre e, quindi, probabilmente più predisposta a lussarsi piuttosto che a sublussarsi.
Indipendentemente, se è più corretto affermare se un Atlante è sublussato o lussato, ciò che veramente conta, sia per il paziente che per l’Osteopata, è riconoscere la delicatezza di questo tratto del rachide cervicale superiore ed il suo allineamento.

Svariate possono essere le cause del disallineamento:

- L' uso del forcipe durante il parto favorisce la sublussazione *¹
- Tenere il bambino il bambino a testa in giù dopo il parto *¹
- L’abitudine di tenere il bambino prono nel primo mese di vita *¹

*¹ Nel neonato, i due Processi Stiloidei che tengono l’Atlante nella posizione corretta non sono ancora pienamente formati, stanno ancora completando l'indurimento. La sublussazione dell’Atlante nel neonato può causare un malfunzionamento del tronco encefalico (che controlla le funzioni cardo-respiratorie). Vari ricercatori hanno suggerito che esiste una connessione tra il disallineamento dell’Atlante e la Sindrome Infantile di Morte Improvvisa. La SIDS colpisce un infante ogni 700/1000 nati e si pone come la più frequente causa di morte nel primo anno di vita.


- Incidenti, traumi, colpi di frusta,intubazione durante un'operazione chirurgica con anestesia totale. Il disallineamento può interessare non solo la prima vertebra cervicale ma anche quelle sottostante.
- Malocclusione
- Stress, stati emotivi nervosi, paura


Atlante una vertebra sensibile alle emozioni
Sicuramente fattori meccanici, come visto possono determinare un dislocamento di questa prima vertebra ma valutando l'incidenza generale, la causa prima deriva dallo stress.
Si tratta di una vertebra "sensibile ", vista la sua delicata posizione, a qualunque rigidità muscolare responsabile della rigidità cervicale e del capo. In poche parole una vertebra sensibile agli stati emotivi, relazionali quindi agli stati d ansia,a preoccupazioni e pensieri persistenti, a dubbi e incertezze.

Situazioni di stress che si accumulano con tensione nella schiena e collo, una postura mentale di rigidità , l’inflessibilità, il rifiuto di vedere in senso ampio tutti gli aspetti di una data situazione fanno sì che questa delicata vertebra reagisca riducendo la sua normale mobilità.

E’ fondamentale dare ascolto a tutti questi segnali che il corpo e la psiche manifestano e calmare la mente. Per ritrovare la naturale quiete mentale e godere di un pieno equilibrio psico-fisico nella propria vita, è importante imparare a gestire lo stress, rilassare il corpo e rallentare le attività cerebrali, attraverso tecniche di rilassamento e di meditazione, esercizi di respirazione, Yoga ..


Metamedicina e dislocazione di Atlante


Se vogliamo dare una interpretazione a questa immobilizzazione è come se la paura, il timore di comunicare le proprie emozioni, stato d'animo la rendesse bloccatta, impedendole di compiere la sua funzione di movimento, collegamento, sostenimento.

Lo stress che si accumula in modo tensivo in questa parte del corpo è legato al senso generale della paura che spesso assale l'uomo.

Paura di affrontare nuove sfide, paura dell'ignoto, paura di non essere all’altezza o sufficientemente bravi nel proprio ruolo svolto nella società o famiglia; paura di quello che possono pensare gli altri.
La reazione a questo tipo di stimolo e un sovraccarico emotivo (la mente risulta perennemente in confusione, con una estenuante tensione interiore) è il desiderio di "staccare" la spina emotiva, evitando così di non guardare in faccia le emozioni. Si evita di girare la testa da un lato all’altro per vedere realmente cosa succede attorno a sé e, soprattutto, dentro di sé.

Epigenetica, neuroscienze, Antharveda, Metamedicina, Nuova Medicina Germanica.. ci dicono che l'IO determina l'autoguarigione.
Come noi accogliamo l'ambiente esterno, come noi creiamo il nostro ambiente interno, ciò determina la manifestazione del fenotipo.

La manifestazione in patologia è il linguaggio con cui il corpo ci manifesta l'insofferenza emotiva.

L'Atlande viene portato ad una dislocazione, immobilità.. e quindi a cascata ad una serie di problematiche.

QUALSIASI TIPO DI DISALLINEAMENTO NEL TRATTO CERVICALE SUPERIORE, INDIPENDENTEMENTE DA COME SIA AVVENUTO, LIMITA E DISTORCE I MESSAGGI TRA CERVELLO E CORPO.





Patologie annesse al disallineamento della prima vertebra cervicale

I ricercatori dell’Università di Michigan, del College of Osteopathic Medicine, suggeriscono che “la funzione dei muscoli RCPMI è quella di fornire feedback propriocettivo statico e dinamico al Sistema Nervoso Centrale (SNC), monitorando il movimento della testa e influenzando il movimento della muscolatura circostante”.

Quando l’Atlante è fuori dalla sua sede fisiologica, l’organismo può soffrire di vari disturbi, inoltre un Atlante disallineato può anche comprimere il nervo vago, le cui ramificazioni giungono fino all'orecchio interno.


Allergie

Disturbi del Sonno
Sciatica
Mal di Schiena
Nevralgia del Trigemino

Asma
Colpo di Frusta
Difficoltà di Apprendimento
Paralisi cerebrale
Torcicollo
Attacco Epilettico
Dolore al collo
Dolore alla Bassa Schiena
Problemi dello Sviluppo Infantile
Sindrome dell’ATM
Deficit di Attenzione
Disturbi mestruali
Dolore alle Spalle
Sindrome da Fatica Cronica
Muscoli contratti

Depressione
Dolore al Braccio
Dislessia
Problemi Digestivi
Tendinite
Disordini Organici
Artrite Reumatoide
Distonia
Mal di Testa
Sinusite
Dolore Cronico
Enuresi Notturna
Formicolio & Parestesia degli arti
Problemi cardiaci
Scoliosi
Costipazione
Ernia Discale
Infezioni all’Occhio
Pressione Alta
Visione scarsa
Diabete
Febbre da Fieno
Infezioni all’Orecchio
Vertigine
Morbo di Parkinson

Dolore all’Anca
Febbre
Dorsalgia
Iperattività
Neuropatia

Disturbi spasmodici
Fibromialgia 

Infertilità
Dolore al ginocchio
Sbandamento


È importante capire che NON tutti i disturbi elencati scompaiono in qualsiasi persona si sottoponga al riallineamento dell'Atlante, questo poiché gli stessi disturbi possono anche avere altre cause o concause.

Non sarebbe corretto interpretare la correzione dell'Atlante come una "cura miracolosa" in grado di risolvere tutti i disturbi, l'autoguarigione avviene come insegna Antharveda dall'IO e non possiamo pensare di curarci in modo olistico se poi non viviamo in modo olistico..

Correggere la posizione dell'Atlante, nel caso fosse disallineato, è necessario a prescindere dagli eventuali disturbi che si possono accusare momentaneamente, poiché si tratta di un "investimento" finalizzato ad ottenere una buona salute futura. Il riallineamento è consigliabile ad iniziare dai bambini e permette al corpo di funzionare al pieno delle sue potenzialità.

Il rachide cervicale è solo un tratto di una struttura unica ,la colonna vertebrale.
Ogni problema, ogni trauma, ogni dolore in un tratto della colonna coinvolge inevitabilmente gli altri. Quello cervicale, essendo il più alto ed il più delicato è particolarmente soggetto a subire l’influenza dei tratti inferiori.

L’intima vicinanza con la mandibola e la  partecipazione attiva delle prime vertebre cervicali all’apertura della bocca fanno in modo che i problemi gnatologici ed odontoiatrici si riflettano direttamente sulla muscolatura del collo, nonché sulla postura in generale.
La connessione neurologica strettissima con i muscoli oculari (basti pensare al movimento coordinato girare gli occhi/girare la testa), fa si che anche problemi a carico di questi ultimi possano generare sintomi “cervicali”. Non da ultimo va considerata la vicinanza di organi importanti quali l’esofago, la trachea e diverse stazioni linfonodali, che rendono il rachide cervicale passibile di andare in difficoltà anche in presenza di problemi metabolici.

I due principali effetti di un Atlantide disallineato


Decine di miliardi di fibre nervose dal Tronco Encefalico “viaggiano” attraverso la piccola apertura nell’Atlante e scorrono giù nella colonna spinale.
A causa delle misure ridotte del forame dell’Atlante in stretta vicinanza con il tronco encefalico, se  l’Atlante si sposta dalla sua posizione anche se solo la frazione di un grado, come conseguenza possono risultare due cose molto gravi:


SQUILIBRIO DEL CORPO
atlante osteopatia 7
Un disallineamento della prima cervicale determina un disallineamento dell'intera colonna, con modifica quindi della postura. Il corpo infatti deve bilanciarsi e quindi cercherà nuove posizioni di equilibrio.
Ne risentiranno le anche, colonna vertebrale, ginocchia.. portando a sua volta dolori e malesseri dal formicolio, all'emicrania, nevralgia...


Quando l’Atlante e/o l’Asse, rispetto all’Occipite, sono fuori dalla loro posizione anatomica, la testa si sposta fuori dal centro del corpo.
Questo crea uno squilibrio corporeo dalla testa alla punta delle dita dei piedi. La maggior parte del peso viene trasferito su un lato del corpo piuttosto che l’altro.
                                          
Se queste vertebre sono inoltre ruotate dalla loro posizione esse possono ruotare l’intera struttura spinale, includendo anche la pelvi, così che una gamba diventerà più corta rispetto l’altra.
Continuare a mantenere l’Atlante in posizione scorretta è una situazione pericolosa per tutto l’intero organismo non solo quello Osteo-muscolare-articolare ma anche per tutti quelli aspetti neurologici e di funzionalità viscerale, perché i volumi interni (micro e macro) sono tutti alterati a causa dello squilibrio del corpo reiterato nel tempo.

Ricordiamo che un corpo funzionale ed in perfetta salute favorisce enormemente la mente. 

Quando l'Atlante non si trova nella sua corretta, naturale posizione, e questo è sempre dimostrabile, abbiamo una differenza nella distribuzione dei pesi fra le diverse parti simmetriche dello scheletro che causa uno spostamento dell'asse verticale del corpo rispetto a quello imposto dalla forza di gravità. Nel tentativo di mantenere l'equilibrio, sviluppiamo delle tensioni muscolari permanenti che assorbono una considerevole quantità di energia, con conseguente comparsa di sintomi di diverso genere.
Con il passare degli anni i sintomi diventano sempre più evidenti.


RESTRIZIONE O DISTORSIONE DEI MESSAGGI CEREBRALI
ALLE DIFFERENTI PARTI DEL CORPO


Ogni cellula, organo, tessuto che non riceve un’adeguata energia nervosa e comunicazione dal cervello soffrirà e degenererà.
Un Atlante che ha perso la propria posizione anatomica può costringere o distorcere gli appropriati messaggi del cervello verso gli organi e gli arti attraverso tutto il corpo.

Se l’Atlante rimane sublussato per anni può portare alla degenerazione degli organi, muscoli e cellule tissutali.
Nel tempo, ciò può diventare molto grave, tutte quelle sintomatologie minime che negli anni avete sottovalutato vi avevano indicato che c’era un problema.

Vi sono inoltre  strutture chiave nelle vicinanze dell’Atlante e nel legamento di supporto tra cui il Nervo Vago che può venire compresso, ed ancora le arterie carotidi, le vene giugulari.

Importanti possono essere le implicazioni per le arterie vertebrali, che viaggiano attraverso il tratto cervicale da C6 all’Atlante, per le arterie carotidee che scorrono al di sotto dei muscoli sternocleidomastoidei, e per i nervi cranici che lasciano il forame alla base del cranio. Tutte queste strutture potenzialmente possono essere intrappolate, compresse, stirate o comunque possono subire traumi dai muscoli contratti e legamenti coinvolti per cercare di mantenere il cranio e il suo contenuto in posizione corretta.

Gli stress risultanti sulle arterie possono produrre una riduzione dell’apporto di sangue ossigenato al cervello, e sui nervi cranici può risultare in un’attenuazione del segnale del Sistema Nervoso da e al cervello.


I muscoli stressati e quelli che subiscono spasmi cominciano a sfibrarsi, nel tempo questo è molto visibile in una persona malata. Ci sono tante atrofie nei muscoli del collo e delle spalle, nelle persone con l’Atlante sublussato, che parte del processo di guarigione, dopo la correzione dell’Atlante, deve includere riabilitazione di questi muscoli. Queste atrofie sono molto evidenti in persone con il Morbo di Parkinson, sclerosi multipla e altre patologie neurologiche

Come detto in apertura la spina dorsale è il valore della nostra salute.
La sua elasticità, la sua struttura, quindi disequilibrio, compressione determina a catena disequilibrio in tutto il resto del corpo.


Come valutare correttamente il disallineamento


Purtroppo la questione è complicata.
Facendo verificare la propria posizione dell'Atlante da parte di terapisti differenti, si ottengono con sorpresa responsi alquanto differenti.  Chi dice che la vertebra è ruotata da un lato, chi dall'altro, chi afferma invece che non è ruotata affatto! Per non parlare poi dello spostamento laterale!

La Tomografia Computerizzata (TC-spirale) presso uno studio medico o una clinica adeguatamente attrezzata sono forse il metodo scientifico più certo. Per evidenziare adeguatamente lo spostamento dell'Atlante è necessaria però una TC-spirale detta anche multistrato oppure TC Cone Beam.

IMPORTANTE: Una TAC tradizionale (Tomografia Assiale Computerizzata), quindi non a spirale, è inadeguata per il nostro scopo. Come anche completamente inutili risultano le comuni radiografie o risonanze magnetiche (MRI/RMT/RM).(EVITATE QUINDI DI FARVI BOMBARDARE INUTILMENTE).
È quindi indispensabile trovare una clinica che disponga di un apparecchio TC-spirale. Una ulteriore difficoltà nel riuscire ad evidenziare adeguatamente il disallineamento dell'Atlante è determinata dall'impostazione con la quale si esegue la TC-spirale.

Solo le impostazioni che si trovano qui di seguito, permettono di produrre TC utili al nostro scopo. TC fatte in modo standard sono spesso completamente inutili!

Qui l'elenco dei centri in Italia con Tac-spirale



Il riallineamento di Atlante è definitivo?

Purtroppo gli eventi che determinano il suo slittamento sono talmente legati agli eventi della vita oltre che allo stile di vita (stress..) che non può essere certamente garantito un suo recupero definitivo.
Chi lo assicura è in malafede.



Il riassetto di Atlante non è privo ovviamente di effetti collaterali, quindi affidarsi a mani esperte diviene essenziale.


La correzione dell'Atlante non è una "cura miracolosa" in grado di risolvere tutti i disturbi, l'autoguarigione avviene, come insegna Antharveda, dall'IO e non possiamo pensare di curarci in modo olistico se poi non viviamo in modo olistico..





Fonte principale


http://sos-osteomieliticiitalia-onlus.blogspot.it/2012/06/scheda-61-oggi-parliamo-della.html

2016/05/20

LE BUSTINE DI TÈ CONTENGONO PESTICIDI OLTRE ALLA NORMA ED ALTRE SOSTANZE TOSSICHE




Il tè è sicuramente una delle bevande più popolari al mondo, ed è sicuramente vero visto le grandi proprietà che hanno molti tipi di tè, come il tè verde, rosso rooibos, tè oolong, all'ibisco.. purtroppo però molti dei marchi di oggi stanno operando con il pretesto di fornire benefici per la salute e la promozione di vita pulita, ma sono in realtà carichi di pesticidi, tossine, ingredienti artificiali e derivati OGM aggiunto.
Un discorso molto dibattuto in America, Canada ma da noi in Italia ancora poco sviscerato.. eppure l'uso di tisane, tè è sempre più diffuso anche per i piccoli, anziani, donne in gravidanza..

Una ricerca condotta nel 2014 in Canada per la CBC Marketplace ed il corrispettivo organo investigativo francese a difesa dei consumatori l'Epicerie ha analizzato le bustine di tè dei marchi più famosi (molti venduti anche in Italia) e i risultati sono allarmanti: molti diversi residui di pesticidi sono stati scoperti e superavano i valori consentiti per la salute. E’ incredibile come solo uno dei dieci marchi analizzati sia risultato privo di contaminanti.



La CBC ha testato tè nero e verde come la Lipton, Red Rose, Tetley e la Twinings con il suo famosissimo Earl Grey.
Altre marche popolari testate sono la No Name, Legends of China, King Cole e Signal dello zio Lee.
La verifica della letteratura scientifica, ad oggi disponibile, mostra chiaramente che l’esposizione ad alcuni pesticidi è associata a diverse forme di tumore, a malattie neurodegenerative come il Parkinson e l’Alzheimer e a malattie neonatali. Il rapporto è stato pubblicato dopo la recente decisione dell'OMS di riclassificare il glifosato, l'erbicida più diffuso al mondo e ormai in uso da decenni, come “probabilmente cancerogeno”.

Entrare in contatto con alcuni dei pesticidi attualmente permessi in Europa comporta una vasta gamma di rischi per la salute di chi lavora con queste sostanze o per chi vive vicino ai luoghi dove sono utilizzate. A cui si aggiungono le preoccupazioni per i residui presenti nel cibo di cui tutti ci nutriamo, senza pensare ai danni per l'ambiente.

I danni possono inoltre interessare il sistema immunitario, come quello ormonale o nervoso dell’individuo, a cui corrisponde un’esposizione ai pesticidi con un livello variabile a seconda del proprio patrimonio genetico. Noti sono inoltre, sottolinea l’associazione, i possibili danni alle donne in gravidanza: le sostanze sembra siano in grado di raggiungere in maniera diretta il feto e comportare difetti alla nascita o anche ritardi nello sviluppo cognitivo.

Tra i più esposti vi sono i bambini, a causa dei tassi di esposizione più alti e della ridotta “capacità di metabolizzare le sostanze tossiche”.

Pesticidi nei tè di famosi marchi
Le bustine sono state analizzato da un laboratorio accreditato indipendente che ha usato gli stessi metodi di analisi e valori di riferimento dell’agenzia nazionale alimentare della salute. I ricercatori hanno scoperto che:
  • La metà dei tè testati conteneva residui di pesticidi superiori ai limiti consentiti in Canada. 
  • 8 delle 10 marche testate contenevano più sostanze chimiche
  • Una marca contenenti residui di 22 pesticidi diversi.
  • Dei 10 marche testate, solo Red Rose è tornato privo di residui di pesticidi.Alcuni dei pesticidi trovati - tra cui l'endosulfan e monocrotofos - sono in procinto di essere bandito da un uso in alcuni paesi a causa di pericoli per l'ambiente e per i lavoratori.

Potete vedere la lista completa in questo link.

Vediamo solo i due più rinomati in Italia:

Twinings con Earl Grey

11 pesticidi ritrovati superiori ai limiti consentiti
acetamaprid
bifenthrin
buprofezin
carbendazin
chlorenapyr
chlorfenapyr
chlorpyrifos
cypermthrin 

dicofol
fenpropathrin
imidacloprid


 


Lipton con Pure Green Tea 

7 pesticidi ritrovati superiori ai limiti

acetamaprid
bifenthrin
buprofezin
carbendazin
chlorpyrifos
cypermthrin
imidacloprid




Purtroppo le risposte fornite dagli organi di controllo sono risposte che prendono le parti delle lobby, forse con la speranza di ricevere onerosi incassi, perchè solo così si possono giustificare affermazioni come questa:


"La Health Canada ha esaminato le informazioni fornite dal mercato e per gli antiparassitari bifentrin, imidacloprid, acetamiprid, clorfenapir, Pyridaben, acefato, dicofol e monocrotofos, ed ha stabilito che il consumo di tè contenente i residui indicati non rappresenta un rischio per la salute in base al livello di residui riportati , frequenza di esposizione e il contributo alla dieta complessiva prevista. Inoltre, una persona dovrebbe consumare circa 75 tazze di tè al giorno per tutto il loro ciclo di vita di suscitare un effetto nocivo per la salute "quanto comunicato da un portavoce della Health Canada  alla CBC .

Stessa dissonanza informativa che troviamo con il pesticida glifosato
(ovunque, nelle acque, negli alimenti ,anche quelli distribuiti in Italia).
Mentre
lo Iarc inserisce la sostanza tra quelle “probabilmente cancerogene”
l'Oms  fa il balletto insieme alla Fao  se definirlo tale.. un mese si ed un mese no.. anche se a quanto pare ora siamo nella fase drammatica "assolviamo il pesticida".


Lo sapevate che la maggior parte tè non è lavato prima di essere messo in sacchi?


Ciò significa che se il tè è stato spruzzato con pesticidi che causano il cancro, tali antiparassitari vanno direttamente nella tazza.

Altre indagini oltre quella sopra citata confermano gli stessi dati, ad esempio una recente analisi di terze parti da Glauco Ricerca e discusso ha scoperto che il 91 per cento di tè Celestial Seasonings testato, aveva residui di pesticidi superiori ai limiti degli Stati Uniti. Oppure la Sleepytime Bambini Buonanotte conteneva 0,26 ppm di propaclor, un noto cancerogeno.

La linea di tè "benessere" è stata rilevata la presenza di tracce di propargite, anche un noto cancerogeno e la tossina di sviluppo. La FDA ha già emesso due lettere di avvertimento a Celestial Seasonings in materia di controllo di qualità scadente secondo questa fonte. Immaginate cosa succede quando il tè pesticidi carichi è immersa in acqua bollente.. Il tè Teavana è stato testato da un laboratorio indipendente e il 100 per cento di esso è stata rilevata la presenza di pesticidi. Un tè in particolare, Scimmia Prelevato Oolong, conteneva 23 pesticidi.

Il 77 per cento dei tè porterebbe il fallimento dell'importazione dall'Unione europea.

Il 62 per cento dei tè testati conteneva tracce di endosulfan, un pesticida che è stato bandito dalla Stati Uniti, Cina, e E.U. e da altri 144 paesi perché è stato legato alla fertilità e potrebbe danneggiare bambini non ancora nati... eppure era presente!!


In particolare il Tè verde risulta uno dei più contaminati di base. Per la sua estrazione vengono usati anche 15 pesticidi simultaneamente, per non parlare del tè Oolong.

Determination of Multiresidue Pesticides in Botanical Dietary Supplements using Gas Chromatography-Triple Quadrupole Mass Spectrometry (GC-MS/MS).
Chen Y, Lopez S, Hayward DG, Park HY, Wong JW, Kim SS, Wan J, Reddy R, Quinn D, Steiniger D.
http://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/27101866


Attenzione alle bustine di carta.. contengono sostanze cancerogene!




Il motivo è che numerose bustine di carta vengono trattate con epicloridrina, un composto utilizzato principalmente nella produzione di resine epossidiche. Vedere, "Informazioni di base su Epicloridrina in acqua potabile." ma anche come
nella produzione di numerosi materiali sintetici tra epossidica, fenossi, e resine poliammidiche, polietere, utilizzato in parti di automobili, glicerina sintetica, glicidil eteri, politioli, elastomeri, amido alimentare reticolato, tensioattivi, plastificanti, coloranti, prodotti farmaceutici, emulsionanti olio, lubrificanti, e  adesivi (IARC 1976 WHO 1984). 
È anche usato come solvente per resine,gomme, cellulosa, esteri, vernici, lacche, nell' l'industria cartaria (IARC 1976, 1999). L' Epicloridrina è ampiamente usato come stabilizzatore nelle sostanze contenenti cloro come gomma, nella formula di pesticidi.
Considerato un potenziale cancerogeno dall'Istituto nazionale per la sicurezza e health2 (NIOSH). Quando epicloridrina entra in contatto con l'acqua, si idrolizza a 3-MCPD, che ha dimostrato di causare il cancro negli animali.

EpichlorohydrinIt è stato anche coinvolto nell' infertilità. Secondo un recente studio, ha un effetto spermatoxic nei ratti maschi e funzione immunitaria soppressa.



Report on Carcinogens, Thirteenth Edition
National Toxicology Program, Department of Health and Human Services
For Table of Contents, see home page:
http://ntp.niehs.nih.gov/go/roc13
Epichlorohydrin CAS No. 106-89-8



E le bustine di plastica?Un recente articolo su The Atlantic spiega perchè le così sicure  bustine di plastica ad esempio della Lipton non sono così sicure.. Queste bustine fatte in PET vengono definite sicure poichè fatte della stessa componente delle bottiglie o altro materiale di packaging alimentare e non si scioglie nell'acqua a bollore. (Un paragone che non crea valore aggiunto, anzi...(*¹)
*¹Il processo di degradazione del PET come detto prima è favorito dal calore: potrebbe portare alla formazione di acetaldeide e antimonio. L’acetaldeide è una sostanza volatile incolore con un odore fruttato. Secondo le disposizioni di legge vigenti nell’UE, il limite massimo di migrazione per questa sostanza è pari a 6 mg per Kg di alimento.
L’antimonio invece è un elemento che viene utilizzato come catalizzatore nella produzione del PET. Dopo la fabbricazione, una quantità rilevabile di antimonio può essere trovata sulla superficie del prodotto ma generalmente il suo residuo può essere rimosso con il lavaggio. Può rimanere però anche nel materiale stesso e, quindi, migrare in cibo e bevande. Questa eventualità diventa evidente solo se il PET è utilizzato con liquidi all’ebollizione o durante l’utilizzo in microonde.Quindi per evitare danni da una cattiva conservazione delle bottiglie hanno messo come precauzione la scadenza.

Un valore però che non viene considerato è, continua The Atlantic, la temperatura di transizione vetrosa o Tg.
"Questa è la temperatura alla quale le molecole, in alcuni materiali come polimeri, cominciano ad abbattersi.
Di norma, la Tg di un. materiale è sempre inferiore a quella di fusione. Nel caso del PET e nylon per uso alimentare (sia nylon 6 o nylon 6-6), tutti hanno una Tg inferiore alla temperatura di ebollizione dell'acqua. 

Ad esempio, mentre il punto di fusione PET è 250 ° C , il Tg è di circa 76 ° C. 

Questo significa che le molecole che compongono queste bustine di tè di plastica cominciano a rompersi in acqua calda. " Così, mentre la plastica stessa non si scioglierà nel tè, la temperatura di transizione vetrosa potrebbe potenzialmente trapelare ftalati nocivi se  sono presenti.  Un'altra cosa di cui preoccuparsi è che alcune delle bustine di tè più recenti sono realizzati con una varietà di materie plastiche. Alcune plastiche sono nylon, alcuni sono fatti di rayon viscosa, e altri sono realizzati in materiale termoplastico, PVC o polipropilene."

Luca Foltran, esperto di materiali di contatto e collaboratore de Il Fatto Alimentare  spiega:

«Per essere in commercio gli articoli devono obbligatoriamente essere ottenuti con plastica “di grado alimentare”, di purezza tale da poter essere impiegati a contatto con alimenti. Non voglio dire che questa bustina di plastica, come tutti gli altri prodotti di questo materiale, non presenti rischi in assoluto, ma si tratterebbe di rischi limitati se utilizzate in modo corretto».

Da chiedersi, vale veramente la pena, la comodità rischiare ulteriormente con questi prodotti e sistemi di packaging?

Tenendo conto che le stessa autorità di controllo come FDA, CDC non si sono minimamente espresse  riguardo alla loro sicurezza!!

Poi ci sono studi come questo: Nel 2009, uno studio ha trovato che nelle  bottiglie di plastica PET sono stati trovati inquinanti estrogeni. Tali tossine sono stati collegati al cancro. Se questo  PET è lo stesso materiale che Lipton sostiene di utilizzare nei loro bustine di tè di plastica, è giusto dire che c'è una probabilità che queste bustine di tè subiscano lisciviazione tossine ?


Non bisogna rinunciare al tè.. ma sicuramente diviene essenziale inserire questo prodotto fra la lista del biologico.
Non che questo salvi del tutto.. ma sicuramente m
olto.



Letture correlate:


ACQUA IN BOTTIGLIA O DEL RUBINETTO?
BPA:BISFENOLO non solo plastica,BISFENOLO FREE ugualmente tossico




lifeme: ATTENZIONE: RINNOVATE ISTANZE D'EMERGENZA A 5 ...
27 apr 2016 ... ... e con queste viene legalizzato ciò che non si può usare perchè altamente tossico... perchè ricordiamo, non esiste solo il Glifosato.. La stessa ...




lifeme: DISINFORMAZIONE-Letture per la consapevolezza
19 OGM APPROVATI:2015 PUGNO D'INTESA EUROPA-USA · OGM MONSANTO E PESTICIDA GLIFOSATO SOTTO INCHIESTA: danni al DNA umano ...




lifeme: IN USO NUOVO PESTICIDA: ENLIST DUO GLIFOSATO ...
29 nov 2015 ... L'Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS) ha classificato il glifosato della Monsanto come un probabile cancerogeno umano e 2,4-D ...



lifeme: OGM MONSANTO E PESTICIDA GLIFOSATO SOTTO ...
25 lug 2015 ... L'Environmental Protection Agency ha recentemente promesso di passare i prossimi cinque anni a studiare gli effetti del glifosato, l'erbicida più ...



lifeme: MONSANTO GLIFOSATO: LA CALIFORNIA SI MUOVE ...
12 set 2015 ... La California si muove contro la Monsanto per proteggere i cittadini dai semi Killer con glifosato.




lifeme: ALTROCONSUMO: SDOGANA I PESTICIDI. DIFESA DEL ...
17 nov 2015 ... ... acque del sottosuolo e superficie.. e tra le sostanze che più spesso ha superato la soglia di rischio c'è l'ormai tristemente noto GLIFOSATO.





Fonti:

http://www.cbc.ca/marketplace/blog/full-tea-test-results
http://www.greenpeace.org/eastasia/press/releases/food-agriculture/2012/pesticides-testing-lipton-tea/
http://www.obrienclinic.com/general/plastic-and-cancerous-compounds-in-tea-bags/
https://www.sciencenews.org/blog/science-public/bottled-water-may-contain-%E2%80%98hormones%E2%80%99-plastics

http://www.theatlantic.com/health/archive/2013/04/are-tea-bags-turning-us-into-plastic/274482/
http://www.arpa.veneto.it/temi-ambientali/acqua/file-e-allegati/documenti/acque-interne/acque-potabili/Bonato.pdf