Cerca nel blog

2016/04/11

IO POSSO FARE YOGA? YOGA PER TUTTI

Sono una grassa Yogini di colore e penso che facciamo un enorme disservizio alla nostra cultura, quando pubblichiamo solo immagini di Yoga che sono limitate alle magre e giovani praticanti bianche.


Spesso sento dire "Io non posso fare yoga" e per svariati motivi, perchè magari hanno patologie così dette "invalidanti", perchè hanno problemi alla spina dorsale o cervicale, perchè hanno troppi anni e mai fatto nulla, perchè hanno troppi chili.. in realtà lo yoga è fattibile sempre e per tutti.
Non esistono limitazioni, poichè ogni singola posizione innanzi tutto ha una vastità di varianti, yoga non è solo "contorsione " yoga è centratura, imparare a respirare e sincronizzare il nostro corpo, in modo che mente e corpo siano tutt'uno, vero sicuramente esisteranno alcune posizioni che non potranno essere eseguite ma sicuramente c'è tanto altro da fare.. Yoga non è fitness.
Purtroppo questo "disservizio" informativo viene spesso alimentato da alcuni stessi insegnanti, centri yoga.
Avvicinarsi allo yoga non vuol dire praticarlo solo in lezioni di gruppo, con asana non certo individuali...Sicuramente è piacevole ed ha una funzione importante ma yoga in palestra non è il solo yoga. Quindi se un yogini vi risponde che non potete farlo.. dubitate della serietà e competenza. Lui magari non è in grado o non vuole.. perchè yoga è individuale. Su ognuno può essere scelto un percorso di posture, respirazioni.

Lo yoga può essere la cifra del cambiamento ma solo se si è imboccata la scelta del cambiamento. In tal senso lo yoga non ha limiti.



Vi riporto quindi un brano tratto da Sat Nam, la Via dello Yoga
Si tratta di una delle tante piccole testimonianze...

Sono una grassa Yogini



Sono una grassa Yogini di colore che incontra spesso persone che dicono che non possono fare Yoga. Proprio questa mattina, mentre stavo accompagnando mia mamma all'appuntamento col medico, la sua pressione era alta. Le ho chiesto di iniziare a meditare. Si è seduta in silenzio e ha cominciato a respirare lentamente. Abbiamo poi misurato di nuovo la pressione sanguigna, che ha cominciato a scendere sotto i nostri occhi. Il potere del respiro può essere sorprendente.

L'infermiera dello studio mi ha detto che non poteva fare Yoga o meditare. "Non posso piegarmi come una contorsionista e la mia mente non si spegne". Le ho detto che l'avrei potuta aiutare. Le ho detto che non c'è bisogno di essere flessibili, sottili o giovani, contrariamente a ciò che si vede ovunque. Le ho chiesto se poteva respirare ? Ha detto sì. Vuoi essere più rilassata ? Ha detto di sì. Vuoi ridurre lo stress ? Sei disposta a imparare qualcosa di nuovo ? Lei ha detto di sì, e io le ho detto che è tutto quello che serve per fare Yoga.



Penso che facciamo un enorme disservizio alla nostra cultura, e ad ognuno di noi, quando pubblichiamo solo  immagini di Yoga che sono limitate alle magre e giovani praticanti bianche. Le più popolari pubblicazioni di Yoga soddisfano un mercato d'elite, che in realtà rappresenta solo un piccolo frammento della popolazione. Emarginiamo tutti gli altri e li dissuadiamo dal tentare una pratica che potrebbe cambiare le loro vite. Rendiamo lo Yoga come un modo per diventare come le celebrità e avere un bel sedere, ma manchiamo l'essenza della pratica. Lo Yoga è conoscere se stessi e entrare in comunione con l'energia divina in noi.
Nella nostra cultura siamo super indaffarati e altamente stressati. Abbiamo bisogno di strumenti per far fronte alla vita di tutti i giorni. Lo Yoga può essere questo strumento se lo apriamo a tutti. Per fare questo, abbiamo bisogno di andare oltre gli stereotipi.

Tutti i tipi di corpo, sesso, età e colore fanno Yoga. Lo Yoga è per tutti noi. Se vogliamo essere il cambiamento nel mondo dobbiamo cominciare da noi stessi. Essere una parte del cambiamento.


Nessun commento:

Posta un commento

Ogni commento è gradito...per confrontarsi,crescere insieme.Niente spam grazie.