Cerca nel blog

2016/04/27

10 ERBE OFFICINALI CHE AIUTANO IL RELAX





Numerose sono le erbe che possono aiutarci in caso di ansia, stress, insonnia grazie alle loro proprietà tranquillanti, ansiolitiche ipnotiche.

Inoltre alcune proprietà benefiche delle erbe del relax possono essere sfruttate mediante l’aromaterapia.


10 ERBE CONTRO L'ANSIA

- Achillea millefoglie
- Camomilla
- Cardiaca
- Kava
- Lavanda
- Melissa
- Nepete
- Passiflota
- Scutellaria
- Sedano

10 ERBE CONTRO L'INSONNIA

- Achillea
- Cardiaca
- Lavanda
- Luppolo
- Melissa
- Passiflora
- Scutellaria
- Sedano
- Valeriana
- Verbena



10 ERBE CONTRO LO STRESS


- Achillea
- Camomilla
- Cardiaca
- Gingseng
- Kava
- Melissa
- Nepete
- Passiflora
- Sedano
- Verbena

10 ERBE PER RILASSARE LA MUSCOLATURA


- Artiglio del diavolo
- Camomilla
- Lavanda
- Nepeta cataria
- Passiflora
- Rosmarino
- Serpillo
- Tanaceto
- Valeriana- Peperoncino di Cayenna




Le varie erbe si possono assumere mediante tinture madri, estratti secchi in forma di compresse o, ancora, prodotti composti da mix di piante sedative e calmanti. Le erbe del relax possono essere coltivate, essiccate e impiegate per la preparazione di infusi e tisane fai da te, usando singolarmente l'erba o mescolandola a piacere.
Non eccedere con il mix usare massimo 3 o 4 erbe.
Preparare le miscele pesando gli ingredienti e  poi conservarli in barattoli ermetici, in modo che all'occorrenza avete il mix pronto al bisogno.

ALCUNE RACCOMANDAZIONI
  • Non superare le tre tisane al giorno, nelle dosi consigliate.
  • L'impiego prolungato del sedano può compromettere le riserve di potassio
  • L' artiglio del diavolo  ha un effetto ipoglicemizzante se ne sconsiglia l’uso a soggetti affetti da diabete che già assumono farmaci specifici, inoltre è controindicato a chi è affetto da gastrite e ulcera duodenale, poiché stimola la secrezione gastrica. Interagisce con farmaci anticoagulanti ed ha un effetto ipotensivo, se ne sconsiglia quindi l’uso a chi è sottoposto a questo tipo di terapia.

    Questo rimedio interagisce con farmaci anticoagulanti ed ha un effetto ipotensivo, se ne sconsiglia quindi l’uso a chi è sottoposto a questo tipo di terapia.
  • La melissa può interferire con l'ormone tiroideo
  • L'ulmaria contiene costituenti analoghi all'aspirina, chi ne è sensibile deve consultare il medico.
  • La Kava non va assunta (come tutte le altre erbe) insieme a tranquillanti, farmaci antidepressivi, sostanze psicoattive poichè ne esalta particolarmente l'azione sedativa. Sconsigliata anche per chi soffre di patologie di coordinazione motoria come il Parkinson.
  • Il gingseng può causare sindrome da abuso, quindi è importante non eccedere nel dosaggio ed impiego.
  • La cardiaca ha possibili effetti anticoaugulanti, quindi sconsigliata a soggetti con disturbi di coaugulazione ematica, quindi non va assunta per chi fa usao di anticougulanti, aspirina, vitamina E, o anticoaugulanti naturali come aglio e slaice bianco.
  • Tutte le erbe eccetto la camomilla e nepete (con tisane molto leggere) non devono essere somministrate a bambini sotto i due anni , per gli anziani sopra i 65 anni chiedere consiglio medico.
  • Le donne in stato di gravidanza devono evitare: Achillea, Artiglio del diavolo, Cardiaca, Camomilla,  Kava,Luppolo, Melissa, Ulmaria, Rosmarino Sedano, Serpillo, Taneceto, Valeriana, Verbena.

Di mix-relax già pronti in commercio ne esistono di diverse varietà, ma la cosa migliore rimane recarsi dalla propria erboristeria di fiducia e fare scorta di erbe officinali, ancora meglio coltivarle, seccarle e farne tisane.
Abbiamo scelto le 3 migliori ricette per creare delle buonissime tisane rilassanti, una diversa dall’altra. Trova la tisana giusta per te.

La dose è uno o due cucchiaini composti da un mix delle tre erbe (un cucchiaino contenente le tre erbe ).  Lasciarle in infusione per 5 minuti 10 minuti.

Leggi anche

ERBE OFFICNALI ,FITOTERAPIA INDICAZIONI GENERALI IMPORTANTI
TISANE,INFUSI,DECOTTI DIFFERENZE


1. Camomilla, verbena, melissa
La camomilla vanta diverse proprietà benefiche, tra le quali proprietà sedative che agiscono sul sistema nervoso e proprietà ansiolitiche in grado di abbassare i livelli di ansia e conciliare il sonno. La verbena ha un potente effetto calmante e rilassante, combatte l’emicrania e l’insonnia. La melissa è in grado di rilassare i muscoli e tutto il sistema nervoso, regalandoci una sensazione di calma e tranquillità.


2. Biancospino, lavanda, scutellaria

I flavonoidi presenti nel biancospino esercitano una forte azione sedativa sul sistema nervoso, riducendo notevolmente stati di ansia, nervosismo ed eccessiva emotività. La lavanda vanta ottime proprietà calmanti e rilassanti, e questo non solo grazie alle sue sostanze nutritive ma anche al suo profumo. La scutellaria è il tranquillante più usato in erboristeria per l'ansia, tensione nervosa,insonnia,ed ancora sindrome mestruale, astinenza da droghe e convulsioni.

Cosa ti serve: biancospino essiccato, lavanda in fiori secchi, scutellaria essiccata


3. Passiflora, valeriana, malva
La passiflora, oltre ad essere un bellissimo fiore, ha delle ottime proprietà calmanti che esercita sul sistema nervoso. Inoltre rilassa e favorisce un buon riposo notturno. La valeriana, ha potenti proprietà calmanti grazie alle sue sostanze psicotrope, pari a quelle di un farmaco ansiolitico ma senza danneggiare il nostro organismo. Inoltre calma emicranea e mal di testa. La malva, se assunta dopopasto, favorisce la digestione. In questo modo potremmo godere di un sonno riposante senza sentirci appesantiti dalla cena.

Cosa ti serve: passiflora in fiori secchi, valeriana essiccata, malva fiori secchi.
Erbe per l'Anima
Erbe Consentite Erbe Proibite
Guida Pratica alle Piante Officinali
Salute e Forma con le Terapie Naturali e le Erbe Officinali
Le Erbe Curative Voto medio su 1 recensioni: Da non perdere
€ 29.9




Le informazioni contenute in questo blog non devono in alcun modo sostituire il rapporto dottore-paziente; si raccomanda al contrario di chiedere il parere del proprio medico prima di mettere in pratica qualsiasi consiglio o indicazione riportata



Fonte:
"Le erbe curative" di Michael Castleman


Nessun commento:

Posta un commento

Ogni commento è gradito...per confrontarsi,crescere insieme.Niente spam grazie.