Cerca nel blog

2016/04/24

I 15 ALIMENTI CON PIÙ RESIDUI PESTICIDI, E NUOVE AUTORIZZAZIONI FITOSANITARIE 2016



Quali tipi di frutta e verdura contengono più pesticidi? E quali meno? A stilare la classifica riguardante i vegetali più genuini è stato l'Environmental Working Group, una organizzazione non-profit di ricerca, che ha pubblicato il suo annuale rapporto.

La dodicesima edizione della Shopper's Guide to Pesticides in Produce, ha esaminato 50 tipologie di frutta e ortaggi e ha stilato la cosiddetta "sporca dozzina", che comprende i 12 alimenti maggiormente contaminati dai pesticidi.
 Molte sono le dimostrazioni scientifiche sui danni inflitti dai pesticidi ai bambini e non solo dopo la nascita, visto che ne entrano in contatto anche durante la vita intrauterina attraverso la madre..
Studi del cordone ombelicale hanno rilevato alta presenza di sostanze tossiche, alle quali sono imputabili patologie cardiache, disordini immunologici e neurologici, oltre che diabete, autismo..
Non a caso nel 2007  visto tutte le tossine ambientali che affliggono lo sviluppo umano, un' assemblea internazionale di scienziati, medici, tossicologi e ricercatori patrocinati dall' OMS, l'Organizzazione Mondiale della Sanità (World Health Organization - WHO), l’Agenzia europea per l'Ambiente, il Centers for Disease Control and Prevention (CDC), e il National Institutes of Health (NIH) si è riunita alle Isole Faer Oer per la Conferenza Internazionale sulla programmazione fetale e la tossicità nell’età dello sviluppo.



Intento della conferenza era quello di evidenziare le nuove conoscenze sugli effetti dell’esposizione tossica in età prenatale e nella prima età post-natale e i loro effetti prolungati sulla persona nel corso della vita umana. La loro dichiarazione consensuale è stata chiara: “è il momento di agire subito”. Come prevedibile, vennero messi in luce i risultati di centinaia di studi che mostravano che una esposizione fetale precoce a sostanze tossiche, anche a concentrazioni basse, può causare problemi di salute successivi.

L'epigenetica infatti ci sta ampiamente dimostrando quanto i fattori ambientali vadano a modulare i nostri geni, attivandoli o spegnendoli, quindi il nostro DNA, quindi la nostra salute fisica e mentale.


Diventa quindi essenziale in particolare l'attenzione rivolta all'alimentazione da parte della donna in gravidanza e dei bambini.
Importante per i genitori che desiderano concepire un bambino riuscire mesi prima (anche un anno) disintossicare il proprio corpo il più possibile, proprio perchè il loro corredo influenzerà i geni del nascituro.
Essenziale poi il tipo di alimentazione durante la gravidanza, poichè attraverso il sangue al bambino viene trasmesso qualcunque sostanza ingerita dalla madre, anche tossica, andando così a modulare il suo sistema immunitario, neurologico..
Ovviamente niente di nuovo sull'alimentazione post-parto..
Diventa importante nutrirsi con prodotti biologici invece di prodotti coltivati ​​in maniera tradizionale, in particolare quelli che hanno elevate quantità di residui di pesticidi.

Mangiare frutta e verdura è estremamente importante ma altrettanto ne è la scelta consapevole. 

Non cadiamo nel "costa troppo", o nel "tanto non si sa mai cosa si mangia", "non è facile da reperire"..facciamo scelte oculate..
Sempre più catene di supermercati offrono la linea biologica, molti i negozi biologici e da non sottovalutare i mercati rionali. In quest'ultimo caso attenzione a scegliere sempre prodotti con indicazione biologica o biodinamica, perchè "l'aspetto" contadino non è sempre segnale di coltivazione naturale..

Leggi anche:
PRODOTTI A KM 0 LINK MERCATI IN ITALIA,OCCHIO ALLE TRUFFE


I bambini consumano molto più cibo in proporzione al loro peso corporeo rispetto agli adulti, ciò può aumentare la quantità di pesticidi a cui sono esposti, ad esempio se stanno mangiando fragole coltivate in modo convenzionale, mele e uva.
I sistemi cerebrali e nervosi dei bambini sono ben lungi dall'essere pienamente sviluppata e sono estremamente sensibili alle interruzioni e danni da prodotti chimici industriali, compresi i pesticidi.

I test sulle fragole hanno evidenziato un organofosfato noto, malathion, insieme ad un altro gruppo di insetticidi largamente utilizzati cosiddetti piretroidi, che appaiono anche presentare rischi di ADHD. Un altro insetticida, chiamato bifentrin, che si trova a oltre 40 per cento dei campioni di fragole testati nel 2014, è stato classificato come un possibile cancerogeno per l'uomo da parte dei regolatori della California.
Uno studio del 2006 ha preso 23 bambini della scuola elementare (soliti ad una dieta tradizionale) e li ha sottoposti ad una dieta biologica per 15.
I ricercatori hanno testato l'urina dei bambini due volte al giorno per 15 giorni e ha scoperto che i livelli di malathion e un altro pesticidi, clorpirifos, sono crollati a "non rilevare i livelli immediatamente dopo l'introduzione delle diete biologiche." Entrambi i pesticidi "è rimasto non rilevabile fino a quando le diete tradizionali sono state reintrodotte ", hanno scritto i ricercatori, guidati dal dottor Chensheng (Alex) Lu, ora con la Harvard School of Public Health.

Sono stati aggiornati gli elenchi riguardanti il rinnovo dei prodotti a base delle sostanze attive esfenvalerate, florasulam e fosfato ferrico, che dovranno essere adeguati alle nuove condizioni entro i termini e le modalità stabilite dal Regolamento (UE) n. 1141/2010, contenuti nel comunicato ministeriale del 18 dicembre 2015.
Consulta i comunicati del 18 dicembre 2015:
Nuove autorizzazioni pesticidi
1,3 Dicloropropene. Fumigante del suolo ad azione nematocida su Tabacco, melone, patata, anguria, carota, fragola, pomodoro, melanzana, zucchino, insalate, baby leaf, radicchio, erbe aromatiche, barbabietola da seme, bietola rossa, fiori. Uso 15 marzo 2016 e dal 15 giugno 2016

CONSIGLIO LA LETTURA DI QUESTO ARTICOLO PER CAPIRE COSA È QUESTO PESTICIDA ED I SUOI DANNI

FRAGOLE CAROTE TABACCO FIORI AMMESSO PESTICIDA DICLOROPROPENE


Abamectina. Insetticida, controllo nematodi galligeni. Impiego in serra su pomodoro, melanzana, zucchino. Uso dal 16 agosto 2016

Dimetil disolfuro – DMDS. Fumigante nematocida del terreno. Impiego in serra su pomodoro, zucchine, cetrioli, melanzane, cetriolo, melone, lattuga e peperoni. Uso Dal 1 Luglio 2016 e Dal 1 Settembre 2016.

Pretilachlor. Diserbante per infestanti del riso. Uso dal 1 aprile 2016.

Propanile. Diserbante per infestanti del riso in post emergenza. Uso dal 1 aprile 2016.

Quinclorac. Erbicida di post emergenza per il controllo dei giavoni del riso (Echinochloa spp.). Uso dal 1 aprile 2016.

Triciclazolo. Fungicida contro brusone del riso. Uso dal 1 maggio 2016.

Terbacile. Diserbante per infestanti della coltura della menta. Uso dal 15 febbraio 2016.

Rame e Zolfo. Fungicida (mezzo aereo) Vite. Uso dal 1 aprile 2016.

Questi i 15 prodotti con maggior presenza di residuo pesticida


1 Fragole




2 Mele





3 Pesche nettare




4 Pesche





5 Sedano




6 Uva





7 Ciliege




8 Spinaci






9 Pomodori




10 Peperoni dolci




11 Pomodori ciliegino





12 Cetrioli




13 Piselli




14 Mirtilli





15 Patate




Per la lista completa dei 50 prodotti leggere qui.


Estensioni d'impiego di altri pesticidi
Halosulfuron metile. Erbicida mais/cyperus spp. Uso dal 01/04/16.
Beta-ciflutrin. Insetticida contro Halyomorpha halys (cimice asiatica) su melo, pero, pesco, nettarino, albicocco, susino, vite, ornamentali, fagiolo, peperone, melanzana. Uso dal 01/07/16.
Clofentezine. Acari (Phytoptus avellanae) su nocciolo. Uso dal 15/03/16.
Acibenzolar-S-methyl. Attivatore delle autodifese della pianta su actinidia contro Pseudomonas Syringae pv. Actinidiae. Uso dal 01/03/16.
Abamectina. Nocciolo, mais, soia contro acari. Uso dal 15 marzo 2016 (nocciolo), 1 giugno 2016 (mais e soia), 16 agosto 2016 (zucchine in serra).
Bifenox Erbicida per Soia/infestanti dicotiledoni (diserbo di post-emergenza). Uso dal 01/04/16.
Azoxystrobin. Fungicida per Cece contro antracnosi (Ascochyta rabiei). Uso dal 01/02/16.
Clortalonil e Tebuconazolo. Fungicida per Cece contro antracnosi (Ascochyta rabiei). Uso dal 01/02/16.
Aclonifen. Erbicida per Cece contro Infestanti dicotiledoni in pre-emergenza. Uso dal 01/01/16.
Diflubenzuron. Insetticida per Mais contro Ostrinia nubilalis dopo la fioritura.
Dimetoato. Insetticida per Ciliegio contro Drosophila suzuki, Olivo contro Prays oleae, Cardo contro Cassida deflorata, Terellia fuscicornis e Larinus cynarae. Uso dal 15 aprile 2016 (ciliegio e cardo), 1 maggio 2016 (olivo).
Deltametrina. Insetticida per Lampone, rovo, mirtillo, ribes, uva spina contro Drosophila suzuki, Pero contro Halyomorpha halys (cimica asiatica). Uso dal 15 giugno 2016 (lampone, rovo, mirtillo, ribes, uva spina), 1 aprile 2016 (pero).
Napropamide. Erbicida per Cavolo da seme, ravanello da seme, rucola da seme, crescione da seme, brassiche da seme contro malerbe infestanti-dicotiledoni e graminacee. Uso dal 01/02/16.
Metazaclor. Erbicida per Ravanello da seme, rucola da seme, crescione da seme contro malerbe infestanti-dicotiledoni e graminacee. Uso dal 01/02/16.
Acrinatrina. Insetticida/acaricida per Pesco, susino e vite contro Tripidi, Soia contro Acari. Uso dal 1 aprile 2016 (pesco, susino e vite), 1 giugno 2016 (soia).
Aureobasidium pullulans. Fungicida per Pomodoro, fragola e piccoli frutti contro Botritis cinerea. Uso dal 1 marzo 2016 (pomodoro), 1 gennaio 2016 (fragola), 1 giugno 2016 (piccoli frutti).
Bentazone. Erbicida per Cipolla borretana e maggiolina contro Infestanti a foglia larga. Uso dal 15/03/16. Fosmet. Insetticida per Mirtillo, ribes e uva spina contro Drosophila suzuki. Uso dal 15/06/16.
(E,E)-8,10-Dodecadien-1-o1 1-Tetradecanol 1-Dodecanol (Z)-11-Tetradecen-1-yl acetate (Z)-9-Tetradecen-1-yl acetate. Feromone per Melo/Cydia pomonella e ricamatori. Uso dal 01/04/16.
Spirotetramat. Insetticida per Kaki contro Cocciniglie. Uso dal 01/04/16.
Acetamiprid. Insetticida per Fragola contro Afidi. Uso dal 01/03/16.
Rame. Fungicida per Actinidia contro Pseudomonas syringae pv actinidiae (in vegetazione). Uso dal 01/03/16.
Isoxaflutole. Erbicida per Cece contro Infestanti post emergenza (Solanum nigrum). Uso dal 01/03/16. Flufenacet e isoxaflutole. Erbicida per Mais dolce contro Infestanti graminacee e dicotiledoni in germinazione in pre-emergenza. Uso dal 01/03/16.
Foramsulfuron. Erbicida per Mais dolce contro Infestanti graminacee e dicotiledoni post- emergenza (sorghetta). Uso dal 01/04/16.
Forchlorfenuron. Attivatore delle autodifese della pianta per actinidia contro il cancro batterico dell’actinidia (Pseudomonas syringae pv. Actinidiae). Uso dal 01/03/16.
Imazamox e pendimetalin. Erbicida per Cece contro Diserbo pre-emergenza graminacee e dicotiledoni. Uso dal 01/03/16.
Paclobutrazolo. Attivatore delle autodifese della pianta. Ciliegio contro Per ridurre la lunghezza dei germogli. Uso dal 01/03/16.
S-metolaclor e terbutilazina. Erbicida per Mais dolce contro Infestanti graminacee in germinazione in pre- emergenza. Uso dal 01/03/16.
Sulcotrione e terbutilazina. Erbicida per Mais dolce contro Infestanti graminacee in germinazione in pre e post emergenza. Uso dal 01/03/16.
Cyprosulfamide e isoxaflutole. Erbicida per Mais dolce contro Infestanti graminacee e dicotiledoni in pre e post emergenza. Uso dal 01/03/16.
Cicloxidim. Erbicida per Cece contro Infestanti graminacee post emergenza. Uso dal 25/02/16.
Cletodim. Erbicida per Cipolla borretana e maggiolina contro Poa annua. Uso dal 15/03/16.
Bacillus thuringiensis varietà kurstaki. Insetticida per Forestali contro Lymantria. Uso dal 20/04/16.
Thiacloprid. Insetticida per Pero contro Halyomorpha halys (cimice asiatica).
Propaquizafop. Erbicida per Basilico contro Infestanti a foglia stretta. Uso dal 15/05/16.
Tolclofos-metile. Fungicida per Cipolla borretana contro rizoctonia. Uso dal 15/02/16.
Aspergillus flavus ceppo MUCL54911. Fungicida per Mais contro Funghi produttori di aflatossine. Uso dal 01/05/16.
Lavandulyl senecioate. Feromone per Vite (da tavola e da vino) contro Cocciniglia cotonosa. Uso dal 19/02/16.





Fonte

 http://agronotizie.imagelinenetwork.com/difesa-e-diserbo/2016/02/25/autorizzazioni-eccezionali-prodotti-fitosanitari-si-ricomincia/47568
http://www.salute.gov.it/portale/temi/p2_6.jsp?lingua=italiano&id=1110&area=fitosanitari&menu=autorizzazioni
http://www.salute.gov.it/portale/news/p3_2_1_1_1.jsp?lingua=italiano&menu=notizie&p=dalministero&id=2520
http://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/26970546
http://www.ewg.org/enviroblog/2016/04/why-children-pregnant-women-should-eat-food-fewer-pesticides

Nessun commento:

Posta un commento

Ogni commento è gradito...per confrontarsi,crescere insieme.Niente spam grazie.