Cerca nel blog

2016/03/13

OLI ESSENZIALI MODALITÀ DI SOMMINISTRAZIONE terza parte: VIA CUTANEA,MASSAGGI,IMPACCHI,BAGNI



Terza ed ultima parte della somministrazione degli oli essenziali.

Per vedere le altre somministrazioni:

1. VIA NASALE = per diffusione ed inalazione
2. VIA INTERNA = via orale ( gocce,capsule,sciroppi) via rettale (supposte) via vaginale (ovuli)
3. VIA CUTANEA = direttamente sulla pelle  (semplice con o senza massaggio)



Da applicare direttamente sulla pelle (applicazione con o senza massaggio)

Perfetto strumento di somministrazione nella maggior parte dei casi poichè gli oli essenziali penetrano velocemente ed in modo prolungato.

La via cutanea va utilizzata nei seguenti casi:


  • Indolenzimenti (massaggi locali)
  • Mal di testa (sulle tempie e la fronte)
  • Sinusite, raffreddore, bronchiti, otite (applicazione sul naso,petto, intorno alle orecchie)
  • Disturbi digestivi ( sul ventre)
  • Ansia stress (sul plesso solare)
  • Circolazione venosa (gambe pesanti, cellulite)
  • Problemi dermatologici (acne, ustioni,cicatrici,rilassamento della pelle, eczema, psoriasi)

PER LE EMERGENZE

Applicare 3-5 gocce di olio essenziale puro sull'incavo del gomito e/o sulla parte anteriore del polso (frizionando): La penetrazione nel sangue è ultra rapida: in 1 minuto gran parte dei principi attivi raggiunge il cuore e viene rinviata in tutto l'organismo. L'effetto è immediato, soprattutto in caso di problemi respiratori (asma bronchite). Si può anche applicare sotto la volta plantare ma essendo qui la pelle più spessa, la penetrazione è più lenta. L'applicazione sul piede dove la pelle è più sottile accelera le cose.

Controindicazioni

Se vi esponete al sole non applicate i seguenti oli essenziali in quanto fotosensibili:
- angelica
- limone
- bergamotto
- mandarino
- arancio
- pompelmo
- verbena

Come impacco

Se si vuole prolungare il contatto con l'olio l'impacco allora è ciò che c'è di meglio, ad esempio per una storta o emicrania.
Si usa una garza idrofila o tessuto naturale leggero, impregnata di olio.

Gli impacchi si utilizzano nei seguenti casi:

- Storta
- Mal di testa

Potete fare impacchi freddi o caldi a seconda se volete respingere il sangue verso organi più interni (freddi) o attirare il sangue verso la superficie della pelle (caldi)

Impacci freddi

Bagnare una pezza di cotone o tessuto naturale, aggiungere l'olio o gli oli e fare le applicazioni.Sono ideali in caso di infiammazione o dolori infiammatori, gonfiore, dolore intenso, ustione, orticaria, puntura d'insetto o herpes.
Si possono fare impacchi sino quasi a 0°C.


Impacchi caldi
Bagnare una pezza di cotono con acqua calda, strizzare ed impregnare con l'olio.Applicare ed avvolgere con pellicola da medicazione con un panno caldo o coperta per tenerla al caldo. Ideale da fare a letto.
Da usare per contratture, dolori muscolari, mestruali, nevralgie..
Gli impacchi caldi si possono fare sino ad un massimo di 45°C.

La compressa di garza diventa una seconda pelle:

- Obbliga il corpo a reagire
- Modificano la temperatura corporea, più la compressa è inzuppata maggiore è la differenza di temperatura
- Favoriscono il passaggio di olio attraverso la pelle
- Sono facili da preparare

Nelle compresse di garza:


3 gocce pure: è l'impacco più semplice ad esempio in caso di ustioni, orticaria, puntura di insetto, herpes

5-6 gocce per 100 ml di acqua calda ( favorisce la penetrazione. Immergere la compressa ed applicare come indicato in precedenza.

Bendaggi

Si usano le bende che utilizzano nei centri estetici (lino o cotone). Versare 15-20 gocce di olio essenziale in un cucchiaio di sale del Mar Morto, sciogliere in un recipiente con poca acqua , immergervi le bende per 10 minuti e poi applicare, Tenere dai 20 ai 30 minuti e rimuovere.

Cataplasmi

Preparare un fango di argilla (argilla +acqua) 1 cucchiaio di acqua e 1/2 cucchiaio di olio extravergine di oliva, mescolare con un cucchiaio di legno e aggiungere 2 cucchiai di argilla verde ventilata o essiccata al sole. Impastare fino a ottenere un composto omogeneo. Aggiungere alla fine gli oli essenziali e mescolare. Porre sulla zona da trattare, uno strato di argilla pari ad almeno 1/2 centimetro.

NB: se si opta per il cataplasma caldo riscaldare prima a bagno-maria l’argilla (ovviamente l’argilla non deve essere bollente se no rischiate un’ustione!!!).. Tenere in posa 1 ora e poi rimuovere con acqua tiepida e poi fredda.

Cataplasma freddo ad esempio per problemi circolatori.
Cataplasma caldo per coliche intestinali, spasmi..


Massaggi

Oltre ad avere tutti i vantaggi degli impacchi favoriscono la circolazione del sangue e la diffusione degli oli essenziali.
Decisamente buoni sia per adulti, bambini ed anziani, svolti con le loro modalità.
I massaggi di cui si parla non son massaggi tecnici fatti da professionisti ma semplici massaggi che non richiedono competenze specifiche, utile è l'auto massaggio che sarebbe buona abitudine svolgere quotidianamente.

I principali motivi per svolgere un massaggio con oli:

Dolori
Stanchezza muscolare
Affezioni nervose
Emicrania
Affezioni della circolazione
Cellulite

Il termine massaggio deriva dalla parola mash che significa carezza e come tale tanti sono i benefici correlati:

  • Favorisce lo sviluppo e dei bambini
  • Previene e calma il dolore
  • È antistress
  • Scioglie le tensioni, le contratture
  • Facilita la circolazione, drena gli scarti
  • Allenta e rinforza i muscoli, ammorbidisce le articolazioni
  • Aumenta l'ossiginazione del sangue
  • Rallenta il ritmo cardiaco
  • Ammorbidisce la pelle
  • Amplifica la risposta immunitaria ed aiuta a trovare l'equilibrio ormonale

Nel massaggio aromoterapico l'olio essenziale va sempre diluito con olio vettore a scelta (Sesamo, mandorle dolci, jojoba..)

MASSAGGIARE IL PLESSO

Per plesso si intende una zona in cui i nervi e vasi sanguigni si sovrappongono.Tutti conosciamo il plesso solare.. ma vediamo insieme quanti altri plessi abbiamo e perchè è utile massaggiarli:

L'AORTICO ADDOMINALE
che ha ramificazioni nelle viscere addominali (stomaco, fegato,parte del colo,reni)
Il BRANCHIALE
Si diramano i nervi delle spalle ed arti superiori
IL CARDIACO
che costituisce la rete di fibre nervose del cuore, dette parasimpatiche che rallentano il ritmo
IL CERVICALE
che innerva sostanzialmente il collo
IL PUDENDO
intorno all'ano
IL LOMBARE
innerva la parete addominale, gli organi genitali esterni ed arti inferiori
L'ESOFAGEO
che regola il lavoro dell'esofago
IL POLMONARE
a livello dei polmoni
IL SACRALE
nella parte inferiore della schiena, a livello lombare,destinato agli arti inferiori, nervo sciatico,organi genitali esterni,visere del bacino
IL SOLARE
nervoso, vegetativo, situato dietro lo stomaco, innerva le viscere dell'addome.

Come detto l'auto massaggio è una pratica importante se poi svolta ciclicamente con anche l'aggiunta di oli rilassanti diventa una salutare routine.

Per una descrizione dettagliata di come massaggiare
  • corpo
  • piedi
  • mani
  • viso
continuate a leggere...

15 idee per massaggi rilassanti


Camomilla romana
Camomilla tedesca
Gelsomino
Geranio rosato
Incenso
Lavanda officinale
Maggiorana
Mandarino
Nardo himalayano
Neroli
Patchouli
Rosa
Sandalo
Verbena
Ylang ylang

Non tutti gli oli vanno bene per massaggi, siate prudenti con:
cannella, alloro,pino,mente piperita,origano,basilico,chiodi di garofano,santoreggia.

Massaggi nelle mucose

In casi di:

- Afte
- Gengiviti
- Mal di denti
- Prurito (zone genitali)
- Problemi ginecologici
- Emorroidi, fissura anale

A seconda dell'affezione usare 1 goccia pura (afta) o alcune gocce diluite in olio vettore (emorroidi)

Bagno completo
Altro toccasana è il bagno utile in caso di:

- Infezione respiratoria
- Raffreddore, influenza
- Affezioni generali e nervose
- Stanchezza o sovraeccitazione
- Dolori diffusi
- Sovrappeso

- Gambe pesanti

I bagni alle essenze infatti possono essere utili per: detossinare, drenare i liquidi in eccesso, rinfrescare o riscaldare, energizzare o allontanare la stanchezza, calmare rabbia, agitazione.., rilassare ed eliminare stress ed ansia, distendere i nervi, alleviare i dolori muscolari ed articolari, curare la pelle, migliorare e favorire il sonno.

Gli oli essenziali non si sciolgono in acqua, devono essere preventivamente emulsionati con una base: Sale marino, sali del Mar Mortto, miele, latte, panna, argilla..

Il modo migliore per emulsionare in acqua gli oli essenziali destinati agli adulti, cosniste nel preparare una ciotola con un cucchiaio di sale marino integrale, aggiungervi un cucchiaino di olio vegetale e le gocce di olio essenziale.
Prima ci si immerge poi di versa il composto aromatico. La temperatura dell'acqua non deve essere troppo calda. Durata del bagno non superiore ai 20 minuti.

Per una vasca media con capienza 100 litri di acqua servono dalle 6 alle 20 gocce.
Non usare bagnoschiuma, sali da bagno, perle o prodotti cosmetici.
Non risciacquarsi, uscire ed asciugarsi.

Semicupi

Il semicupio consiste nell'immergersi coprendo sino all'addome inferiore, con durata di 15 minuti. Sono sufficienti dalle 2 all 4 gocce.

Piediluvi

Un modo per agire velocemente in tutto il corpo oltre che per risolvere problemi specifici come cattiva circolazione, fessurazione, desquamazione.
Riempire una grande bacinella con 2 litri di acqua ed aggiungere dalla 2 alle 6 gocce di olio essenziale. Tenere in ammollo i piedi 15 minuti muovendo le dita.
Il piediluvio può aiutare anche per raffreddore, influenza, freddo


Maniluvio

È raccomandato in caso di dermatosi, reumatismi o cattiva circolazione, tunnel carpale, funghi alle unghia.
Si possono fare a freddo o a caldo a seconda dell'esigenza.
I bagni a freddo sono indicati per febbre, calmare iperattività, rinvigorire il corpo o nei momenti di grande stanchezza mentale.

I bagni a caldo sono indicati per rilassare e distendere i nervi e ridurre spasmi muscolari.
Stessa modalità del piediluvio.

Sotto la doccia
Gli oli essenziali si possono usare anche sotto la doccia, ovviamente con minor efficacia comunque la meglio è versare 2 o 3 gocce in una spugna marina e frizionare il corpo, ovviamente non usare dopo o prima detergenti, saponi, cosmetici.

8 idee per bagni e docce rilassanti:

Camomilla romana
Geranio rosso
Incenso
Lavanda officinale
Maggiorana
Mandarino
Nardo himalayano
Neroli

6 idee per bagni e docce energizzanti

Citronella
Menta piperita
Pompelmo
Rosmarino
Santoreggia
Timo ct lilanolo


BAGNI PER I PIÙ PICCOLI

Anche i piccoli posso beneficiare degli oli essenziali con GIUSTE PRECAUZIONI sia per il tipo di olio usato sia per le quantità.
Particolare attenzione che non vada a finire nelle mucose degli occhi naso e bocca.

Vi consiglio la lettura di  OLI ESSENZIALI PER NEONATI E BAMBINI, per sapere quali oli usare ,le modalità e controindicazioni.






Fonte:
Guida completa all'aroma terapia di Danièle Festy

2 commenti:

  1. Muito interessante,tenho muita ansiedade,me prejudica o estagomago e empola a pele.

    RispondiElimina
  2. Muito interessante,tenho muita ansiedade,me prejudica o estagomago e empola a pele.

    RispondiElimina

Ogni commento è gradito...per confrontarsi,crescere insieme.Niente spam grazie.