Cerca nel blog

2016/03/13

OLI ESSENZIALI MODALITÀ SOMMINISTRAZIONE seconda parte: VIA ORALE




Seconda parte della somministrazione degli oli essenziali.

Per vedere le altre somministrazioni:

1. VIA NASALE = per diffusione ed inalazione
2. VIA INTERNE = via orale ( gocce,capsule,sciroppi) via rettale (supposte) via vaginale (ovuli)
3. VIA CUTANEA = direttamente sulla pelle  (semplice con o senza massaggio)

Somministrazione  interna
La via interna viene utilizzata principalmente per trattare le infezioni interne, le affezioni circolatorie o metaboliche.
A seconda dei casi si possono ingerire gli oli oppure metterli sotto la lingua.
Nel primo caso lo scopo è raggiungere il sistema digestivo, nel secondo entrare nella circolazione sanguigna attraverso le papille della lingua.


La via orale
Si utilizza la via orale sopratutto per le infezioni digestive, respiratorie, ginecologiche o urinarie.


Si può ingerire attraverso una pallina di mollica di pane dove vanno inserite le gocce, oppure dentro ad un cucchiaino di miele. Esistono anche le compresse neutre in farmacia.

Potete chiedere al farmacista di prepararvi le capsule agli oli essenziali. È una buona soluzione per chi non ama i sapori strani, inoltre ci sono le capsule in modo da renderle resistenti ai succhi gastrici: i principi attivi verranno liberati solo nell'intestino.

Molto utile se si deve curare quest'ultimo o gli organi genitali, oppure la mucosa dello stomaco a causa di irritazioni o bruciori, non deve entrare in contatto con gli o.e.

Nei casi di infezioni ORL superiori (sinusite, naso chiuso,..) si consiglia metterle direttamente  sulla lingua.
Se le infezioni ORL inferiori (angina, faringite..) per ottenere il massimo effetto sotto la lingua.

Da inghiottire 2 o 3 gocce salvo indicazioni diverse 1-3 volte al giorno.
Gli oli essenziali vanno assunti preferibilmente seguendo una metodologia in base alla funzione dell'olio. (vedi schema sotto)

Elenco degli oli essenziali da non usare per via orale

Assenzio aromatico (Artemisia arborescens)
Assenzio gentile (Artemisia pontica)
Assenzio maggiore ( Artemisia absinthium)
Chenopodio
Ginepro sabina
Ruta comune
Tuja
Tuja occidentale o cedro bianco


Precauzioni per l'assunzione via orale:

Usare solo oli essenziali puri adatti ad essere ingeriti e chemotipati. (certificati)
Controllare che sia adatto per la persona (vedi restrizioni e consultare sempre medico)
Non fare esperimenti e mescolare troppi oli.
In caso di dubbio consultare sempre l'aromaterapeuta ed erborista.

I momenti migliori per assumerli sono:

- Al risveglio: oli essenziali diuretici e depurativi
- Un quarto d'ora prima dei pasti: oli essenziali ricostituenti e tonificanti
- Lontano dai pasti: oli essenziali antisettici,sedativi per la tosse, antireumatici, protettori epatici, riequilibranti ciclo mestruale.
- Dopo il pasto: oli essenziali digestivi ed antiinfiammatori
- Prima del riposo notturno: oli essenziali sedativi, facilitanti e favorenti la circolazione venosa






La via rettale (supposte)
Si tratta indubbiamente del metodo più veloce ed efficace per curare le affezioni respiratorie.
Utili per bronchiti, angine, laringiti sono adatte soprattutto per bambini, e per problemi maschili come infiammazione alla prostata o per problemi alla via digerente come vomito, fegato affaticato..

La via vaginale (ovuli)

Talvolta insostituibili e necessari per un contatto interno prolungato della mucosa vaginale con gli oli.




Fonte:
Guida completa all'aroma terapia di Danièle Festy







Nessun commento:

Posta un commento

Ogni commento è gradito...per confrontarsi,crescere insieme.Niente spam grazie.