Cerca nel blog

2016/02/29

OGM NEI CODICI QR: LI HAI MAI SCANNERIZZATI?



Ancora una volta a parlare dei lontani e vicini USA.
L'ultimo escamotage studiato è l'inserimento (non obbligatorio) della dicitura OGM nei soli codici QR.

Tenerli sotto il mirino non è puro divertimento ma interesse per capire come si evolveranno le sorti dell'Europa, perchè seppur con una giusta lentezza dovuta ad un substrato culturale diverso, con l'arrivo imminente del TTIP o di qual si voglia accordo..la stessa Europa sta imponendo a dosi omeopatiche e talvolta anche a dosi letali l'introduzione di prodotti OGM sui nostri piatti.

Far nutrire gli animali ad OGM e permettere l'importazione in pratica vuol dire farli circolare quasi tranquillamente sulle nostre tavole- vedi anche il recente pugno d'intesa avvenuto lo scorso aprile a Bruxelles quando la Commissione ha autorizzato 17 OGM per alimenti / consumo umano e 2 garofani GM.
In Italia ad esempio vengono importati grandi quantitativi di miele da Paesi comunitari ed extracomunitari in cui sono diffuse le coltivazioni Ogm.
La Cina che ha aumentato, nel 2013, del 20 per cento le spedizioni di miele in Italia, divenendo il secondo fornitore del nostro Paese, preceduta solo dall’Ungheria, quindi risulta grave la definitiva approvazione della nuova direttiva europea sull’etichettatura del miele in base alla quale non sarà necessario indicare in etichetta la presenza di polline contaminato OGM nonostante il boom delle importazioni da Paesi a rischio contaminazione, quali appunto la Cina". E’ quanto afferma la Coldiretti.


I regolamenti europei prevedono SOGLIE DI TOLLERANZA.


Soglie di tolleranza vuol dire che i prodotti possono contenere tranquillamente OGM e non hanno obbligo di etichettatura se rimangono sotto un certo range.
Per non parlare invece di alcuni alimenti apertamente dichiarati e messi in commercio OGM come:

Salmone OGM, Patata OGM, pomodori OGM questi sono solo alcuni di recente ammessi.

Ricordo anche per rispolverare alcuni fatti:
tratto da Green Planet - 15/12/04
RITIRATO L'OLIO OGM
A dieci giorni dalla segnalazione, "Casa Olearia Italiana" cessa la vendita del primo prodotto OGM a l'italienne. Ma è già pronto il secondo... Lanciato e subito ritirato. Il primo alimento ottenuto da materie prime OGM messo in commercio in Italia è un olio di semi di soia originaria delle Americhe, raffinato in Italia e proposto con il marchio "Giusto" a 89 centesimi il litro.

I prodotti costituiti o contenenti o derivati da OGM, sia alimenti che mangimi, sono soggetti ai requisiti di etichettatura e tracciabilità stabiliti con i Regolamenti comunitari n. 1829/2003 e n. 1830/2003. Ciò garantisce che vengano fornite informazioni ai consumatori e utilizzatori di tali prodotti, permettendo loro di effettuare una scelta consapevole.
Il Regolamento (CE) n. 1829/2003 stabilisce requisiti specifici in materia di etichettatura e fissa le soglie di tolleranza della presenza accidentale o tecnicamente inevitabile di OGM, per cui anche gli alimenti derivati da OGM, destinati al consumatore finale o ai fornitori di alimenti per la collettività, devono riportare in etichetta la dicitura relativa alla presenza di OGM.
Tale obbligo non si applica tuttavia agli alimenti che contengono OGM autorizzati, oppure sono costituiti o prodotti a partire da OGM autorizzati in proporzione non superiore allo 0.9% degli ingredienti alimentari, purché tale presenza sia accidentale o tecnicamente inevitabile (art. 12, comma 2 del Regolamento).
La definizione della soglia di tolleranza sopra indicata scaturisce dalla impossibilità nell’Unione europea, come nei Paesi terzi, di impedire la presenza accidentale o tecnicamente inevitabile di OGM nei prodotti convenzionali durante le fasi di coltivazione, manipolazione, stoccaggio, trasporto.

OGM E CODICI QR IL NUOVO ESCAMOTAGE

Quindi mentre abbiamo un blocco "sovietico" che sta cercando di evitarli anche nelle importazioni, abbiamo un blocco americano che non solo li fa circolare liberamente ma con la Dark Act sta imponendo che non vengano etichettati, e debbano essere equiparati i prodotti "naturali" da quelli OGM.

Un vero escamotage studiato di recente è l'inserimento della dicitura OGM nei codici QR.

Un codice per coprire, un codice per svelare..
Questi codici, in uso tranquillamente anche in Italia sono stati "venduti" come strumento per la rintracciabilità del prodotto e sapere anche tutti gli ingredienti.. Ovviamente dietro questo imbellettamento si nasconde il mezzo più bieco delle fabbriche di inserire nei prodotti o alimenti quello che vogliono senza far "spaventare" il consumatore più attento che sa ora di dover sempre leggere il famoso INCI o etichetta..

Quanti di voi girano al supermercato con l'applicazione nel cellulare e scannerizzano??
Parliamoci chiaro.. l'ennesimo raggiro consentito.
Perchè non è il male nella furbizia delle industrie.. ma degli organi preposti al controllo e nostra salute che le avvallano.

Quindi solo chi possiede cellulari intelligenti, come li definiscono.. se le condizioni di luce nel reparto del negozio sono buone, se il codice non è troppo piccolo..e se non è in sacchetti (perchè i codici QR come quelli a barre puntualmente diventano illeggibili nei sacchetti patatine e buste varie..) allora una persona può fare una sorta di spesa quasi sicura..
Inoltre si tratta di una dichiarazione volontaria.. ricordate, in USA non esiste nessun obbligo di etichettatura, quindi non è detto che scannerizzando si venga a sapere se l'alimento ha/è OGM.
La fabbrica può in qualunque momento cambiare atteggiamento di dichiarazione.

Pochissimi sono a conoscenza del fatto che scannerizzando i codici QR e andando sulla voce "altre informazioni" potrebbe essere "svelato" il contenuto geneticamente modificato.!!

PRIVACY


Senza tralasciare il discorso privacy, visto che nel momento in cui si scaricano quelle applicazioni nel cellulare ed una persona esegue la scansione di un codice, il produttore può raccogliere dati sulla posizione e le preferenze del cliente - senza conoscenza o permesso.


Le azioni in America da parte delle associazioni dei cittadini sono tantissime..ma purtroppo quando si hanno in casa determinati poteri (come da noi il Vaticano) le battaglie spesso si trasformano in battaglie contro i mulini a vento..

Trovo importante comunque aggiornare..perchè tutto arriva ovunque, magari leggermente adattato.. ma se questo è l'andamento in America temo per nei prossimi anni simile sarà l'andamento in Europa.

Non aspettiamo che gli eventi si compiano.. colleghiamo ciò che sta già accadendo, non copriamoci sotto la coltre calda della comodità, della paura.. dell'apparente inutilità dell'agire.



Letture correlate:

17 OGM APPROVATI: PUGNO D'INTESA EUROPA USA,VIA LIBERA AL TTIP
ETICHETTATURA OGM: DARK ACT ,OGM E CIBO NATURALE VENGONO EQUIPARATI.
PATATA OGM: LA FDA APPROVA LA MESSA SUL MERCATO


Nessun commento:

Posta un commento

Ogni commento è gradito...per confrontarsi,crescere insieme.Niente spam grazie.