Cerca nel blog

2016/01/30

ACNE E BRUFOLI SUL VISO: COSA CI DICONO SULLA SALUTE




Emozioni che regolano il corpo, emozioni che fuori controllo possono scatenare a cascata rilasci ormonali (veri neurotrasmettitori..) che se non fermati andranno a modificare lo stato di salute causando una miriade di patologie.
Solo lo stress ad esempio rilascia una forte quantità di adrenalina, la quale può aumentare la produzione di sebo e quindi innescare la comparsa dell'acne..
Si tratta di un discorso complesso che forse viene ben espresso nell'ayurveda.. ciò che va a concorrere nella comparsa dell'acne sono tanti fattori concatenati fra di loro, quindi è importante ricostruire la situazione emotiva ed organica per poi agire ad ampio spettro su intestino, apparato digerente, sistema endocrino ed in primi sulle emozioni.

Facciamo un breve excursus di come le varie medicine olistiche vedono l'acne.


Acne e Metamedicina


In linea generale secondo la metamedicina una pelle brufolosa indica il desiderio di non essere toccati.
Se è legato ad un fattore di pelle grassa indica un "eccesso", bisogno di più spazio, un tendere eccessivo a soddisfare le esigenze altrui.

Acne sulla fronte:
tipicamente età adolescenziale, indica un riflesso di giudizio, il sentirsi non voluti e desiderati, osservazioni di cattivo gusto da parte dei coetanei.

Acne grave sul viso: indica un rifiuto della propria persona.Ci confrontiamo agli altri e quello che vediamo non ci piace.Può essere sia un non piacere fisico, quindi grassi, magri.. oppure emotivo, cattivi,egoisti, deboli,...
Il risultato è che per questo, non piacendoci, non vogliamo essere avvicinati. Autorifiuto.

Acne sul corpo:
Se si trovano sulla schiena può indicare che ci facciamo carico di troppo per paura di non venir accettati. Alla fine non ci accettiamo noi.

In generale chi soffre di acne assume il ruolo di chi si fa carico di una persona che invece si fa vittima.
Il timore o la sensazione di non riuscire ad aiutare l'altro crea un senso di inadeguatezza che si riflette poi con l'acne.




Acne secondo l'Ayurveda

Essa non è legata indissolubilmente a un unico dosha, bensì la sua presenza può dipendere da uno squilibrio generale che li coinvolge tutti e tre.

Ad esempio, uno sbilanciamento del dosha Vata influenza Pitta che causa infiammazioni e accumulo di tossine dovute ad una non perfetta digestione. Kapha, a sua volta, è chiamato in causa riguardo la produzione di sebo che il cui eccesso l’ostruzione dei pori.Tale complessità di cause richiede, necessariamente, altrettanta complessità di approccio che, come sempre, agisce su più livelli e investe lo stile di vita dell’individuo nella sua interezza.

Secondo l’Ayurveda comunque gli stress favoriscono l’incremento del Pitta Dosha, cioè del calore in tutto il corpo, in particolare nel sangue e fegato. I giovani, per la loro età, presentano lo stress intrinseco del corpo che sta crescendo, che si sta trasformando in quello adulto associato ad un cambiamento mentale e spirituale nell’affrontare gli eventi della vita.
La relazione tra acne e stress ( CRH e ACTH sono strettamente correlati allo stress ) è complessa, ma esistono evidenze statistiche che lo stress sia un cofattore che predispone l’insorgenza di manifestazioni acneiche con il rischio di entrare in un processo che si autoalimenta, visto che una acne grave può indurre stress per ragioni psico-sociali. Se accanto a questo fisiologico sforzo di crescita, si addiziona la primavera e le tossine (AMA) accumulate durante l’inverno, ecco aumentare i foruncoli su tutto il corpo.

Per questo, l’Ayurveda consiglia di riequilibrare il Pitta Dosha con preparati ayurvedici a base di piante che purificano il sangue e che decongestionano il fegato, rinfrescano l’intestino.
Per via esterna l’Ayurveda indica l’applicazione di burro ghee con la sua forte capacità di riequilibrare la pelle e quindi di eliminare i foruncoli pur rispettando la naturale secrezione sebacea dell’epidermide.

L'Ayurveda ci spiega che sono importanti alcuni accorgimenti da adottare in campo alimentare per gestire il problema dell'acne, prevenendo la formazione di Ama e tossine.
  •     Evitare i latticini
  •     Evitare i cibi grassi (anche le banane)
  •     Evitare i cibi speziatie riscaldanti come: spezie, cioccolato, caffè, alcolici, pesce di mare, molluschi, crostacei, alghe, formaggi stagionati.
Altre pratiche che l'Ayurveda consiglia sono l'esercizio fisico possibilmente all'aperto - se la stagione lo permette - che aiuta a ridurre le cause dello stress , nemico numero uno della pelle. Anche la pulizia dell'intestino con l'idrocolon è molto importante per depurare tutto il corpo e la pelle da fare in primavera.

Acne e Medicina Cinese

La Medicina Cinese, grazie a una accurata diagnosi è in grado di curare le cause interne della malattia in modo risolutivo. La risoluzione completa delle manifestazioni acneiche richiede anche una modifica del proprio stile di vita.
Quadri clinici dell’acne: diagnosi e terapia


Calore nel Polmone

È causato dalla penetrazione del Vento esterno (climatico) nella pelle, che si associa al Calore pre-esistente nel meridiano dei Polmoni e sotto forma di Vento-Calore invade i tessuti cutanei e provoca la comparsa delle lesioni acneiche.
Segni e sintomi: papule con estremità bianca o nera leggermente pruriginose, che affiorano specie sulla fronte e intorno al naso. I associa secchezza di naso e bocca, feci asciutte. La lingua è leggermente rossa con patina bianca o giallastra; il polso è superficiale e scivoloso.
Strategie terapeutiche: purifica e drenare il Calore dal Polmone
Tecniche terapeutiche: agopuntura e farmacoterapia cinese.

Calore nello Stomaco

È una sindrome provocata dalla presenza patogena di Calore nello Stomaco, spesso conseguenza di consumo eccessivo di alimenti riscaldanti, del fumare e della frequente associazione di una condizione di stress e ristagno emozionale.
Segni e sintomi: papule con estremità bianca o nera, localizzate specie intorno alla bocca sul torace e sulla parte alta del dorso. La pelle del viso è grassa. La bocca e la lingua sono asciutte e può esserci alitosi; vi è anche desiderio di bevande fredde, tendenza alla stipsi ed emissione di feci asciutte. La lingua è rossa con patina appiccicosa, il polso è grande e scivoloso.
Strategia terapeutica: purificare il Calore dello Stomaco
Tecniche terapeutiche: agopuntura, correzione dietetica e farmacoterapia cinese.

Calore nel sangue

Questo tipo di acne ha la sua origine nel ristagno emozionale; segue Il ristagno dell’energia del Fegato la formazione di Calore che penetra nel livello del sangue e si si manifesta a livello dei tessuti cutanei, producendo le lesioni proprie dell’acne.Segni e sintomi: papule che affiorano specie sulla fronte tra i due sopraccigli, intorno al naso e alla bocca. I capillari del viso sono spesso dilatati; dopo esposizione al sole o in caso di emozioni il viso si arrossa. I sintomi generali sono feci asciutte, urine scarse e concentrate, punta della lingua rossa con patina sottile, polso rapido e scivoloso.
Strategia terapeutica: raffreddare il sangue e purificare il Calore
Tecniche terapeutiche: agopuntura e farmacoterapia cinese.


Tossine del Calore

La combinazione della presenza di Calore nel Polmone o nello Stomaco con tossine esterne fa sì che si formino le tossine del Calore; esse salgono verso l’alto e l’esterno e si manifestano a livello della cute.
Segni e sintomi: pustole su una base arrossata, che affiorano specie sul dorso e il torace. Possono comparire noduli infiammati e può comparire il dolore. A guarigione avvenuta residuano cicatrici. A livello generale compaiono stipsi con feci asciutte, urine scarse e di colore carico. La lingua è rossa e asciutta con patina giallastra; il polso è teso, rapido e scivoloso.
Strategia terapeutica: purificare il Calore e risolvere le tossine.
Tecniche terapeutiche: agopuntura e farmacoterapia cinese.


Tossine dell’Umidità e stasi di sangue

Questa sindrome compare quando le tossine esterne penetrano in tessuti cutanei nei quali esiste già un accumulo di Umidità. Le tossine associate all’Umidità bloccano i meridiani e conducono a una disarmonia tra la circolazione dell’energia e del sangue.
Segni e sintomi: questo tipo di acne si manifesta con noduli profondi infiammati e dolorosi e cisti piene di pus su un terreno arrossato. Altri sintomi sono la cefalea, la sensazione diffusa di calore. La lingua è color porpora con patina bianca o giallastra; il polso è lento, nascosto e rugoso.
Strategia terapeutica: eliminare l’Umidità e le tossine, attivare la circolazione del sangue e risolvere la stasi.

Acne e Miaen Shiang

La Medicina Cinese dice qualcosa sull'acne anche con il

Mien Shiang o Mien Xiang., una pratica taoista di oltre 3000 anni fa.
Secondo la lettura del volto, ogni zona del nostro viso corrisponde ad un organo. Quando ci sono problemi di salute in alcune zone del corpo, probabilmente ciò si riflette sul viso. Qualsiasi squilibrio della pelle, come acne, sensibilità e infiammazione secondo la teoria della lettura del volto può essere ricondotto a un segnale di squilibrio della salute.

Ecco quali sono i problemi di salute associati a brufoli e altri segni sul volto nelle rispettive zone dal Mien Shiang.
1) Orecchie
Problemi renali che possono essere causati da eccesso di sale, caffeina e spezie o dalla scarsa assunzione di acqua.

2) Fronte
La zona della fronte corrisponde alla vescica, al cuore e all’intestino tenue. I brufoli sulla fronte possono indicare, ad esempio, problemi digestivi e intestinali dovuti al consumo di alcolici o di bibite gassate o a un sonno di scarsa qualità.

3) Zona intorno agli occhiLa comparsa di brufoli o altri segni nella zona intorno agli occhi è associata a problemi renali, disidratazione o eccesso di alcolici e sigarette.

4) Zona vicino o tra le sopracciglia
Quest’area del viso corrisponde al fegato e a eventuali problemi al fegato. Brufoli e macchie in questa zona possono indicare un’allergia alimentare o un sistema digestivo sovraccarico.

5) Naso
Il naso è associato al cuore e i brufoli sulla punta del naso possono indicare problemi di pressione alta, eccessivo consumo di sale e di bibite energetiche o problemi cardiaci. I brufoli sulla parte superiore del naso e sulla zona T possono indicare problemi al fegato.

6) Zigomi e guance
I brufoli su zigomi e parte superiore delle guance sono collegati ai polmoni, mentre la parte inferiore delle guance è correlata a problematiche digestive e dello stomaco.

7) Zona della mascella, mento e collo
I brufoli in questa zona possono indicare problemi ginecologici e ormonali e possono indicare in generale uno stile di vita poco sano e la lotta del corpo contro i batteri

Nessun commento:

Posta un commento

Ogni commento è gradito...per confrontarsi,crescere insieme.Niente spam grazie.