Cerca nel blog

2015/12/01

PINDSWANA: MASSAGGIO ANTIDOLORIFICO CON ERBE. COME FARLO IN CASA.





















Vi avevo già parlato dell'uso degli impacchi di sale per calmare i dolori da sinusite, reumatismi..i Pindasweda sono il top di questi impacchi..perchè oltre al sale tante le spezie inserite che possono lenire i nostri dolori.



Con il freddo e l’umidità  soprattutto nel periodo autunno/inverno., il nostro corpo e soprattutto le nostre ossa e articolazioni diventano doloranti e cominciano a soffrire. Quante volte pensiamo di aver proprio bisogno di qualche giorno di sole per scaldarci… Il trattamento Pindasweda è proprio quello che fa al caso nostro!
Questo trattamento è ottimo comunque anche per dolori cronici.

Si tratta di uno dei massaggi dell'ayurveda, con swedana si designano tutte le pratiche in cui si espone il corpo al calore, per aiutarlo a sudare ed aumentare l'elemento fuoco sulla pelle. I follicoli peliferi aumentano la traspirazione ed i tessuti grassi permettono una misgliore espulsione di sostanze dall'interno.

Pindasweda significa aiutare il corpo a sudare. È un trattamento della tradizione Ayurvedica, conosciuto e usato in India da tantissimi anni in caso di contratture o per scaldare ossa e articolazioni andando a dare una sensazione di relax oltre a essere un toccasana per tutto il corpo.

Si tratta di un massaggio eseguibile sia su se stessi con molta facilità sia alle persone a noi vicine. Questo massaggio a secco si esegue con sacchetti di erbe medicinali caldi, in modo da rilassare la muscolatura, aprire i pori della pelle e dare la possibilità alle sostanze funzionali delle erbe di entrare nel nostro corpo e fare il loro effetto.


Benefici del massaggio Pindswana

Il massaggio Pindswana è utile perchè dona benessere al corpo lavorando sulla pelle, muscoli, sistema vasale, sistema linfatico, sistema nervoso. Aiuta ad alleviare dolori articolari dovuti anche ad artrosi, artrosi cervicali e muscolari e a contrastare gonfiori e ritenzione idrica. Elimina stress e stanchezza ma ancora per insonnia, stasi linfatiche e circolatorie, depressione, scarsa concentrazione e stress, debolezza generale, disturbi mestruali, stitichezza, mal di testa, migliora l'aspetto della pelle.
Spesso viene usato come coadiuvante per disturbi del sistema nervoso del midollo osseo.
Possono essere usati anche da persone sane per migliorare il sistema immuntario.

Come si preparano i Pindasweda
Per questo massaggio si prende un tessuto di cotone resistente ma non ruvido e si ritagliano 5 o 6 quandrati di stoffa della misura di 35 x 40 in cui porre la miscela di erbe e spezie. Si possono mettere diversi ingredienti, riso (a secco o con olio), spezie, erbe, sale, zenzero, farine.

Per chiudere il sacchetto, o bolo con il nostro contenuto di erbe:

prendiamo i due angoli della stoffa più distanti tra loro (a x) e uniamoli portandoli in alto, poi prendiamo anche gli altri due angoli della stoffa e facciamo la stessa operazione, ci ritroveremo con tutti e quattro gli angoli tra le dita.
leghiamo assieme il tutto con uno spago e sistemiamo i lembi perché il sacchetto abbia anche un aspetto gradevole.

Confezionando Pinda Sweda più piccoli per il viso, ottieni un trattamento antirughe che toglie la tensione dal volto e fa passare l’emicrania.

Vi suggerisco un primo esempio di ingredienti da inserire abbastanza universale..se volete fare ad esempio un regalo a qualcuno...poi quelli più specifici per un VATA, PITTA, o KAPHA.
Se volete fare un regalo ma mirato alla persona..fatele fare il test della costituzione.. magari per gioco..così vi preparate in anticipo!! Se li fate per la famiglia e siete di diversa costituzione..basta scegliere un nastro di chiusura diverso per VATA,PITTA e KAPHA!
Il link al test lo trovate in ognuna delle costituzioni sotto descritte.


Leggi anche: 
COSTITUZIONE VATA: Malesseri malattie con Vata aggravato secondo Ayurveda. Rimedi
COSTITUZIONE PITTA: Malesseri malattie con Pitta aggravato secondo Ayurveda. Rimedi.
COSTITUZIONE KAPHA Malesseri malattie con kapha aggravato secondo Ayurveda. Rimedi.


Ingredienti generici:


  • sale grosso (ottimo dove c'è ristagno di liquidi, li smuove e ha effetto drenante).
  • polvere di zenzero (tonico-stimolante, aiuta in caso di bronchite);
  • polvere di cannella (stimola la circolazione);
  • finocchietto selvatico (digestivo, drenante); 
  • cumino (stesse proprietà del finocchietto); 
  • anice (simile al finocchietto); 
Mescolate tutto in una ciotola , dividere nei 5 sacchetti , pinda, e poi procedere come indicato sotto per il massaggio a secco o ad olio


Ingredienti per Vata:

zenzero in polvere  circa 100 grtulsi(o del basilico essiccato)  circa 150/200 gr
semi di cardamomo verde circa 50/80 gr
semi di finocchio  circa 50 /80 gr
sale grosso (serve a tenere asciutto il preparato ed è un buon antinfiammatorio)  circa 300 gr
farina integrale e di ceci  circa 250 gr
riso circa 300/350 gr

Mescolate tutto in una ciotola , dividere nei 5 sacchetti , pinda, e poi procedere come indicato sotto per il massaggio a secco o ad olio.

Ingredienti per Pitta:

sandalo in polvere  circa 150 gr
foglie di lavanda   circa 200/250  gr
semi di cumino  circa 80 gr
semi di coriandolo  circa 50 gr
menta piperita  circa  100 gr
farina di riso  circa  450 gr
argilla in polvere circa 20/30 gr
riso basmati circa 350 gr
sale grosso  circa 150 gr (il sale può aggravare pitta, con attenzione mettetene poco)

Mescolate tutto in una ciotola , dividere nei 5 sacchetti , pinda, e poi procedere come indicato sotto per il massaggio a secco o ad olio
Ingredienti per Kapha:

foglie di eucalipto  circa 200 gr
chiodi di garofano   circa 150 gr
semi di senape  circa 80  gr
cannella in polvere circa 40 gr
cardamomo nero (diverso da quello verde, il nero è più espettorante) circa 30 gr
riso  circa 250 gr
sale grosso circa  350 gr

Mescolate tutto in una ciotola , dividere nei 5 sacchetti , pinda, e poi procedere come indicato sotto per il massaggio a secco o ad olio

Un consiglio se non trovate tutto in erboristeria, rivolgetevi nei negozietti Indiani, li trovate in tutte le città.

COME EFFETTUARE IL MASSAGGIO PINDASWEDA

L'oleazione è un passaggio importante per questo tipo di massaggio.
Dopo aver oleato il corpo lo si friziona con i boli, i fagotti vengono adagiati in recipiente con olio caldo. Man mano che il contenuto si raffredda vengono usati per frizionare le zone.
I tamponi vengono passati sul corpo con manovre prima di picchettamento poi sfioramento e pompaggio ed infine lasciati in posa sui centri energetici (chakra) e su punti energetici marma specifici per le necessità di chi riceve.
Via via i tamponi verranno imbevuti di olio caldo proprio per innescare il processo di purificazione.
Si ha un riequilibrio energetico generale, distensione fisica e mentale.

L’olio può essere scelto in base ai suoi benefici:

  • Olio di Iperico: per ritrovare equilibrio psico-fisico, per chi sta attraversando periodi di forte stress e depressione;
  • Oleolito di Arnica: per dolori o contratture muscolari;
  • Oleolito di Calendula: per infiammazioni locali o rossori;
  • Olio di base neutro, es. olio di mandorle dolci, jojoba e argan con addizionata qualche goccia di olio essenziale a sceltra tra: arancio ( combatte la ritenzione dei liquidi, stimola la circolazione sanguigna della pelle); elicriso (dà sollievo in caso di gambe pesanti e doloranti); limone (diuretico e purificante); lavanda vera (antinfiammatorio, cicatrizzante, allevia dolori muscolari, crampi e reumatismi).

MASSAGGIO PINDSWANA A SECCO

Il sacchetto è pronto ora per essere scaldato al microonde per 3-4 minuti oppure in forno a 180° per 10 minuti o su una piastra coperto con un coperchio per pentole per 10-15 minuti a fiamma bassa.
I sacchetti vengono passati caldi sul corpo, attenzione che non scotti..(il sale trattiene molto calore..). Si tengono qualche minuto nei punti da trattare, come articolazioni o muscoli contratti. Il loro calore secco penetra diffondendo subito una sensazione molto piacevole, inoltre assieme all'azione delle erbe apporta diversi benefici, aiuta il nostro corpo a sudare, eliminando così le tossine e le impurità imprigionate nella pelle. Riducono inoltre il gonfiore grazie alla presenza del sale.


Se volete fare dei Pinsweda con erbe nostrane..sminuzzare finemente le erbe - possibilmente ben essiccate per evitare che possano sviluppare muffe.

Di seguito, e in breve, i principi attivi di tali erbe (ma è più corretto parlare di fitocomplessi) lenitivi, sedativi e anti-infiammatori: 

Malva: ricca in mucillaggini, dall’azione lenitiva.
Camomilla: ricca in flavonoidi, in particolare eupatuletina e quercimetrina, e in cumarina, tutte sostanze dall’azione rilassante sulla muscolatura.
Biancospino: ricco in flavonoidi e in vitexina, quest’ultima con azione sedativa e calmante.
Calendula: ricca in flavonoidi, mucillaggini, olio essenziale e acido salicidico che la rendono utile come lenitivo e anti-infiammatorio.
Lavanda: ricca in olio essenziale e flavonoidi che le conferiscono azione rilassante.
Tiglio: ricco in flavonoidi, cumarina, olio essenziale e mucillaggini, che lo rendono un calmante e un lenitivo.
Rosmarino: ricco in oli essenziali e flavonoidi, ad azione anti-infiammatoria.



Da vedere.. ma anche da ascoltare..BUONA VISIONE.





Nessun commento:

Posta un commento

Ogni commento è gradito...per confrontarsi,crescere insieme.Niente spam grazie.