Cerca nel blog

2015/12/17

IL MALE OSCURO: L'INFLUENZA, UN SITO WEB PER COMBATTERLA





















(come mai la scelta di un bambino come soggetto dell'influenza?)

Ma siamo malati di mente??
Come possiamo cadere in un gioco di manipolazione tale??


Sicuramente alcuni di voi lo conoscevano già.. sinceramente me ne sono imbattuta oggi seguendo un link di ansa salute relativo alla vaccinazione e l'influenza..si tratta di https://www.influweb.it.

Raccogliamo insieme le informazioni sull’influenza per la stagione 2015-2016.
Riportaci il tuo stato di salute in tempo reale, ci aiuterai a combattere l’influenza!


Riporto cosa è scritto nel sito...

Al centro del sistema, ci sei tu.
Sai cos'è Influweb?

È un sistema di partecipazione volontaria per il monitoraggio dell'influenza in Italia. Influweb si basa su una piattaforma online, di cui tu sei protagonista: puoi partecipare attivamente, facendoci sapere che stai bene o fornendo aggiornamenti sui sintomi influenzali e ottenendo informazioni utili sul virus. 


(ndr. faccio notare le parole da me sottolineate utilizzate nella compilazione di questa descrizione..mettiamole insieme.. formeranno la frase: sistema di partecipazione volontaria dove tu sei il protagosita, puoi partecipare attivamente facendoci sapere che stai bene...hanno fatto leva in modo chiaro ed indiscusso sul nostro desiderio di non essere manipolati, sul nostro desiderio di essere attivi e non passivi.. quindi un insieme di parole positive che non andranno a diminuire la nostra parte oscura fatta di paure.. ma contrariamente sono termini che andranno ad aumentarla perchè diminuire la paura vuol dire farci i conti, comprendere la sua origine..e non è essereattivi a caso..dicendo se stai bene o no. Essere attivi è fare delle scelte di vita.
Inoltre questo linguaggio instilla in modo capzioso il senso di paura.. perchè se veniamo "richiamati" alle armi.. è insito il messaggio di pericolo.. e ci fanno vedere in questa piattaforma, nell'organizzazione Sanità il bene, che noi volontariamente sceglieremo come cura e supporto)


Ecco cosa fare per registrarti: passo passo verso Influweb
Sai a cosa serve il progetto?

Grazie ai dati raccolti tramite Influweb, i ricercatori ricevono informazioni sull'andamento dell'influenza in Italia. Tutto in tempo reale e con una risoluzione geografica omogenea su tutto il territorio. (nrd........)

Sai da dove vengono i dati?

Dalle informazioni che ci fornisci direttamente tu. Chiunque sia residente in Italia può registrarsi e partecipare, riportando il proprio stato di salute settimanalmente, anche se non si è ammalati.


Sai come contribuire al progetto?


 
Per registrarti, devi completare un semplice form con domande di natura medica e di appartenenza geografica. Successivamente, riceverai un promemoria settimanale con l'invito a completare un breve questionario sui sintomi influenzali riscontrati. In caso contrario, basterà segnalare di non avere alcun sintomo.


Sai se esistono altri progetti simili in Europa?

(ndr. per farti sapere che non sei solo..)

Il sistema di monitoraggio per malattie di tipo influenzale (influenza-like-illness o ILI) basato sull'attività di volontari-utenti web (De GroteGriepmeting) è nato nel 2003, in Olanda e Belgio. Il successo del progetto, che ha avuto più di 30.000 partecipanti già dal primo anno, ha ispirato la messa a punto di un'iniziativa simile in Portogallo nel 2005 (Gripenet). Dal 2008, il sistema è attivo anche in Italia con  il nome di Influweb. Dal 2009, le varie piattaforme europee sono parte del progetto integrato Epiwork finanziato dalla Comunità Europea: lo scopo è sviluppare una piattaforma unica per lo studio e la previsione della propagazione delle malattie infettive in Europa. Dal 2009, anche in Gran Bretagna è stato lanciato un sito per la sorveglianza dell'influenza ( Flusurvey). Negli anni successivi, piattaforme simili sono state attivate in Svezia (Influensakoll), Francia (Grippenet) e Spagna (Gripenet), Irlanda (Flusurvey ) e Danimarca (Influmeter).

Evito di inserire i miei pensieri sulla manipolazione profonda e capziosa derivante dalla compilazione di un bollettino sulla salute.. e quindi a quale scopo interessano tali informazioni..!!! perchè penso che chi abbia inteso non ha bisogno di spiegazioni, chi abbia voluto cogliere smetterà di usarlo.. e chi ancora non ha compreso..farà il suo percorso di conoscenza con i suoi tempi..

Quel male oscuro chiamato influenza.. che se guardiamo il video sembra vogliano farci calare in una realtà di peste...

Su cosa fanno leva? 
Sul stare male, aggravarsi, sulla morte.

Perchè non viene mai fatto leva sul come stare in salute, stare rilassati e vivere più a lungo in equilibrio?

Viene usato il volto di un bambino neonato per giocare sull'istinto di protezione che abbiamo in particolare noi donne..
Se riusciamo ad eliminare lo stato influenzale dalla nostra mente come concetto di pandemia..se riusciamo ad eliminare il concetto che la malattia non è un qualcosa di esterno a noi.. ma parte da noi..e da quanto ci prendiamo cura di noi stessi giorno dopo giorno.. tante patologie si ridurrebbero improvvisamente..
L'equilibrio non è cosa facile come prendere un vaccino (dove poi ci si ammala lo stesso ma fanno credere con meno virulenza..sino all'anno dopo..dove serve qualcosa di più potente!) o prendere una pastiglia..è impegno, ed è fatica.

Questo desiderio di mantenerci in salute è capibile, ma gli strumenti da usare sono ben altri.. e non questi forniti da un sistema il cui interesse è palesemente economico.. almeno dovremmo avere il buon senso del dubbio.
Il desiderio dell'immortalità invece non ha luogo di esistere nell'equilibrio.
Brutalmente o no il ciclo di vita e morte esisterà sempre e reprimerlo averne paura fa parte del non equilibrio.. come tutte le paure.

Ci hanno ormai talmente convinto che l'origine dell'influenza dipenda da fattori esterni a noi, che neppure ci domandiamo perchè siamo soggetti a prenderla ogni anno..  e magari chi vive con noi non la prende mai!!!
Il ‘terreno‘ di cui è costituita una persona è la base della salute o dello sviluppo della malattia. Se l’individuo presenta all’interno del suo corpo molte ‘tossine’, derivate da cibo parzialmente digerito, da agenti chimici (che spaziano da accumolo di attivi, metalli pesanti,pesticidi, bevande chimiche..), chiamate ayurvedicamente AMA, queste ‘tossine’ sono un ottimo terreno di sviluppo dei batteri e virus presenti nell’ambiente. Il freddo promuove l’accumulo  di AMA favorendo la manifestazione di raffreddori, tosse, bronchiti,  febbre e problemi gastro-intestina.
L'accumolo di tossine inoltre avviene perchèil corpo sotto stress (mentale e fisico) non riesce ad "organizzare" il suo equilibrio per lo smaltimento..o perchè durante le stagioni di mezzo che precedono i cambi di stagione (tipici per gli attacchi stagionali dell'influenza) ha vissuto stravizi da cui non si è riequilibrato..depurato. Come ad esempio un accumolo di calore durante l'estate che in autunno non si è visto bene di riportare a norma..

Provate per un anno intero a svolgere un tipo di vita più equilibrata, cercando di scegliere cosa bere e mangiare, cercando di fare movimento, di assumere curcuma e zenzero (lo zenzero se potete assumerlo visto che è un anticoaugulante naturale..), proviamo a staccare qualche minuto al giorno la spina sedendoci e non facendo nulla.. solo silenzio e noi...
Proviamo a fare piccoli cambiamenti nel ritmo di vita.. perchè si possono fare..sempre..e vedremo che la capacità di risposta immunitaria del nostro corpo cambierà totalmente.

Il discorso poi ovviamente sarebbe molto più ampio..ma proviamo a fare questo piuttosto che subire l'influenza..e comunicare se stiamo bene o male ad una piattaforma web..un social per regolare la nostra salute!!!

.. e forse se arriva l'influenza dobbiamo semplicemente fermarci.. perché è questo quello che serve ed è quello che il corpo ci sta comunicando!!






1 commento:

  1. Ben detto Elisabetta, ben detto!
    Subdole e perverse modalità tese a cambiare negativamente la percezione degli eventi/realtà creando un disequilibrio inconscio che a sua volta si manifesterà sotto forma di malattia, altro che salute!

    RispondiElimina

Ogni commento è gradito...per confrontarsi,crescere insieme.Niente spam grazie.