Cerca nel blog

2015/11/08

ONDE CEREBRALI: stato di coscienza alterato terza parte - suono e vibrazione



ONDE CEREBRALI: stato di coscienza alterato PRIMA PARTE-  HAARP, TORRI GWEN, "Sound of Silence"



Abbiamo ampiamente visto  nella prima parte cosa sono e quali sono le onde cerebrali, l'effetto risonanza, cosa è e l'importanza della risonanza Schumann e come con HAARP,GWEN, Sound of Silence.. stanno modificando le nostre onde cerebrali, quindi la nostra mente e salute.
Abbiamo poi comunque visto nella seconda parte quanto noi da soli possiamo essere in grado di manipolare le nostre onde cerebrali tramite i mantra, la meditazione, riportando in equilibrio la nostra mente in uno stato neutrale, in modo da "sovrastare" o meglio farci scudo dalle manipolazioni elettromagnetiche esterne indotte.
Ora vedremo come l'uomo ha "manipolato la frequenza musicale" con la quale ci fanno convivere quotidianamente ed i suoi danni , quindi l'importanza del suono naturale per la nostra salute.

In calce troverete il link dell'articolo completo scaricabile in PDF.


SUONO E MANIPOLAZIONE DELLA MUSICA

Il Suono è vibrazione, ogni vibrazione ha una frequenza specifica. In natura tutto vibra ed emette un suono: atomi, molecole, DNA, cellule, organi…

…ognuno di essi ha una vibrazione caratteristica, ognuno di essi, come ampiament spiegato, può essere influenzato per effetto della risonanza , perfino il nostro cervello può essere stimolato a sincronizzarsi e favorire così il rilassamento psicofisico ed un benessere olistico. Il corpo umano è un insieme di vibrazioni e di onde, e se gli organi sono sani, vibrano alla giusta frequenza, mentre quelli ammalati hanno una frequenza disturbata. Quando il corpo ritrova le proprie frequenze armoniose, ritrova la salute ed il benessere.

Nella cosmologia yogica e nella scienza si dice che l'Universo è fatto di suoni. Tutta la materia vibra a determinate frequenze. Le rocce e le pietre hanno una frequenza molto lenta e bassa. Il colore e la luce hanno una frequenza elevata e possono viaggiare attraverso il vuoto dello spazio. Al di là di tutti i fenomeni fisici e della materia c'è la primordiale e creativa vibrazione sonora che ha dato inizio alla Creazione. I Sikh la chiamano "Naad" ... E' quella che gli scienziati chiamano "radiazione cosmica" - il suono costantemente creativo lasciato dal Big Bang.

Gli Yogi la chiamano Anahad. In qualunque modo la si chiami, essa costantemente vibra, creando ed espandendo l'Universo - infinitamente, senza fine.


TABELLA DELLE FREQUENZE DI RISONANZA





Come abbiamo visto, ogni attività' cerebrale emette onde particolari, che possono entrare in risonanza con le onde sonore esterne. In questo modo il cervello viene 'veicolato' attraverso il suono, stimolato a sintonizzarsi su una frequenza (e quindi sull'attività' cerebrale che le corrisponde), portato a funzionare come un insieme.

La nostra capacità di ascolto inizia alla sedicesima settimana dopo il concepimento e continua fino alla nostra morte, ascoltare è quindi un fenomeno fisico costante.
Il suono, durante l’ascolto arriva agli organi interni tramite l’ottavo e il decimo nervo craniale, che permettono agli impulsi sonori di attraversare l’orecchio, il cranio e di raggiungere così il cervello... e questo al di là della sordità.
Da uno studio condotto da Dean Shibata, assistente di radiologia all’Università di Washington, e presentato all’87th Scientific Assembly and Annual Meeting of the Radiological Society of North America (Rsna), le persone non udenti avvertono le vibrazioni sonore nella parte del cervello che le altre persone usano normalmente per ascoltare! Utilizzando la risonanza magnetica.
Bisogna distinguere la ricezione uditiva, propria dell’orecchio, specializzata nella percezione delle frequenze a partire dai 125-250-500 Hz, dalla ricezione acustica, inerente invece alla rilevazione vibro-tattile delle frequenze gravi o medio-gravi (si pensi all'ascolto in cuffia, che comporta una trasmissione tattile e ossea propagantesi dall'orecchio al corpo). Tutti i sordi prelingustici hanno comunque residui uditivi sulle frequenze al di sotto dei 250 Hz (sicché qualsiasi persona non udente può udire i suoni gravi prodotti dalla metà sinistra di un pianoforte) e possono inoltre percepire con il tatto tutti i suoni fino a 500 Hz.


In questo modo infatti anche chi è affettò da sordità..AMA LA MUSICA..AMA IL SUONO..PERCEPISCE LA VIBRAZIONE..
Percepire, proviene dal latino per – capio, ossia prendo attraverso me stesso. In che cosa consiste questo “me stesso”? Io sono il mio corpo. Il mio corpo è corpo vibrante delle vibrazione, delle onde sonore che incessantemente riempiono lo spazio nel quale vivo.

Le vibrazioni coinvolgono l'intero nostro organismo..arrivando ad ogni singola cellula..in ogni parte del nostro cervello, per questo l’aspetto più importante è il potere del suono di influenzare la coscienza.

Molte civiltà antiche e moderne, come alcune culture indigene, utilizzano il suono da migliaia di anni per guarire ed avere accesso a livelli più alti di coscienza.
Nelle misteriose scuole dell’antico Egitto, la guarigione e il suono erano considerati componenti di sviluppo della scienza sacra. Anche nell”antica Grecia, Pitagora, uno dei saggi maestri, nonché padre dell’Acustica, lavorava con il suono. Egli insegnava ai suoi studenti come certi suoni e sequenze potevano produrre risposte definitive sull’organismo umano, arrivando fino ad accelerare il processo di guarigione. Platone che condivideva questa profonda convinzione, considerava tutto l’universo come costituito da sequenze di suoni.

Abbiamo ampiamente letto che esiste una frequenza esterna, una vibrazione elettromagnetica che ci accompagna, ci avviluppa sin dalla nostra nascita: la risonanza di Schumann.

Questa struttura elettromagnetica è in costante vibrazione creando delle onde elettromagnetiche a bassissima frequenza (ELF) i cui picchi principali sono 7.83, 14.3, 20.8, 27.3 e 33.8 Hz.

Ebbene, sin da quando Schumann pubblicò i risultati delle sue ricerche, vi fu chi, come il medico dottor Ankermueller,  ha collegato immediatamente la risonanza di Schumann con il ritmo alfa del cervello (circa 8 Hz!). Lo scienziato Herbert König (successore di Schumann all’università di Monaco di Baviera) ha dimostrato che effettivamente esiste una correlazione fra le frequenze di risonanza di Schumann ed i ritmi del cervello.


8 HZ ALLA BASE DELLA VITA

8Hz è il “battito” fondamentale del pianeta, noto come “risonanza fondamentale di cavità Schumann”;
8 Hz è la frequenza su cui opera la molecola del DMT, una sostanza allucinogena prodotta dalla nostra ghiandola pineale;
8 Hz sono la frequenza di replicazione del DNA umano e 8 Hz sono anche il ritmo delle onde Alfa del cervello nella quale i nostri “processori paralleli”, o bi-emisferi cerebrali, sono sincronizzati per lavorare insieme;
Dalle leggi di Keplero si sa che l’arrangiamento planetario del nostro sistema solare segue la scala di sintonia DO a 256 Hz, e questi ultimi sono persino un’ottava all'interno del Frattale Triangolare di Sierpinski.
Il Chakra della radice ha una frequenza risonante normale di 256 cicli a secondo, o 256 Hz (il Do centrale del pianoforte)

Per mezzo dell’accordatura del LA a 432 si arriva ad un Do di 256Hz, e all'interno di questa scala 8 Hz diventano il 27° sopratono di DO.

Ananda è stato il primo a suggerire che la Pinolina prodotta dalla Ghiandola Pineale risuona a 8Hz (cicli al secondo) ELF, e sarà il rimedio per il cancro"

Ananda Bosman afferma che la neocorteccia, per il 90% “non assegnata”, viene risvegliata in questa sincronizzazione, operando in tutti i dentriti delle cellule con il flusso massimo di informazioni per quella scala. Le onde di consapevolezza “ordinarie” variano da 14 a 40 Hz. In questo range operano solamente alcuni dentriti delle cellule del cervello che utilizzano prevalentemente l’emisfero sinistro come centro di attività, dove il flusso di informazioni è miliardi di volte più debole.. In altri termini, a 8 Hz ognuno di noi potrebbe operare esattamente come un super-computer.


432 Hz: L’ACCORDATURA  AUREA DELLA GUARIGIONE E CONNESSIONE CON L'UNIVERSO

Per capire il collegamento da 8 Hz con 432 Hz, occorre definire il concetto di ottava:

L’ottava (superiore) corrisponde al raddoppio della frequenza (si può ottenere ad esempio con una corda che vibra, di mezza lunghezza rispetto alla lunghezza della corda originaria).



















La frequenza di 8Hz (non udibile) corrisponde a una nota di Do. Salendo di cinque ottave, cioé percorrendo cinque volte le sette note della scala, si arriva ad un Do di 256Hz, scala in cui il La ha una frequenza di 432Hz (e non di 440Hz -scala in cui invece il Do è di 261,656Hz). Se si suona il Do a 256Hz, per il principio delle armoniche secondo cui a un suono prodotto si aggiungono multipli e sottomultipli di quella frequenza, anche i Do delle altre ottave cominceranno a vibrare per "simpatia", facendo risuonare naturalmente la frequenza di 8Hz.

Moltissimi ricercatori e musicisti hanno sperimentato tale beneficio tanto da sostenere con vigore che l’Accordatura Naturale è data solo sincronizzandosi sul LA a 432Hz.
La musica a 432Hz essendo accordata sulle frequenze di armonia dei processi biochimici del nostro corpo sostiene e attiva il processo di guarigione. Alla cosiddetta frequenza dell’universo, vengono associati numerosi benefici psicofisici.. possiamo definirlo un “potere curativo“. Le onde sonore, infatti, modificano le caratteristiche corporee quali la respirazione, il battito del cuore, la sudorazione, le onde cerebrali e la risposta neuro-endocrina, stimolando l’equilibrio ed il rilassamento della mente e del corpo.
Questa frequenza già appartenuta al passato dell’uomo (vedi strumenti antichi greci ed egizi) è stata sostituita dal comune La 440Hz nel 1953 a Londra.
i Sostenitori della cosiddetta accordatura aurea: da Mozart ai Pink Floyd  a Mick Jagger, cantante dei Rolling Stones a livello internazionale, mentre in Italia da A. Bosman, Flavia Vallega, Andrea Doria a Riccardo Tristano Tuis. Fu sostenuta anche da Verdi, e in tempi più recenti da Pavarotti e Placido Domingo.
La musica a 432 Hz agisce su tutto il corpo, migliorando così la concentrazione e la meditazione. 

Il nostro Dna è in sostanza un’antenna che rimane sana con frequenze armoniche alla sua originale frequenza di programmazione, cioè con armoniche a 432 Hz.
Ogni organo del corpo ha poi una sua frequenza.. sempre multipli e sottomultipli base 8 di 432Hz.

Una alterazione di queste vibrazioni porta blocchi quindi malessere, stress, malattia.
Riportare in equilibrio e la mente sulla risonanza 432 (e suoi multipli e sottomultipli)  vuol dire stimolare tutto il sistema endocrino, portare calma e benessere, lucidità e guarigione, connettendosi con l'universo.

The Sound of the Universe (il suono dell' Universo) di Leonardo Rubino

Leonardo Rubino, un ingegnere e fisico autodidatta, insegnante in elettronica e ufficiale della riserva dell'Esercito Italiano, ha elaborato una serie di calcoli che dimostrano che le onde sono tutto. Le onde sono ovunque. Tutto vibra, Universo compreso.

In questo file (clicca sul titolo per scaricarlo) realizzato da Leonardo Rubino: The sound of the universe
viene fornita la frequenza corrispondente all'Universo intero.

Ciò che affascina è che la stessa non scaturisce da congetture o ragionamenti astratti e personali, ma bensì è partorita direttamente da quelle che sono le costanti fisiche. E' l'Universo stesso che ce la fornisce in linguaggio matematico.


DALLA 432 Hz ALLA 440 Hz DAL CHAKRA DEL CUORE A QUELLO DELLA MENTE

Oggi tutta la musica "ufficiale" è intonata a ben altra frequenza di quella "naturale".. un frequenza ben stabilita e programmata a tavolino.. la 440 Hz.
Cosa significa? Significa che tutti gli strumenti musicali odierni sono accordati utilizzando un diapason a 440 Hz.
La frequenza del pianeta Terra è di 8 Hz, anche se ultimamente sta cambiando. Le onde alfa, la frequenza del cervello in uno stato rilassato sono onde a 8Hz. Accordare a 440 Hz, significa che la base non è 8 ma 8'25, il che significa che le onde o vibrazioni che vengono generate non sono in armonia con il pianeta.

L'Essere Umano opera in un range di frequenza che va 16-32 Hertz, equivalente nella scala musicale, da Do a Do, vale a dire un ottavo.
La frequenza a 440 Hz non è in armonia nemmeno con la frequenza dell’essere umano, perché la base è 16.5.

Se i suoni a 432 Hz possono avere effetti benefici perché allora la nostra musica è tarata sui 440Hz? 

Tutto risale a qualche anno fa, quando, tra la prima e la seconda guerra mondiale i Rotschild/Rockfeller  scoprirono la potenza della musica e capirono che potevano attuare i loro piani criminali direttamente sulle popolazioni utilizzando l'influenza negativa degli Hz. Fu così che finanziarono studi avanzati con l'obiettivo principale di controllare la popolazione, arrecare stress emotivo e isterie di massa.

 1936-1953 – Goebbels e il Congresso musicale di Londra                        

Tra 1936 e 1939, il ministro della propaganda nazista Joseph Goebbels, notò che la frequenza a 440 Hz suscitava una forma di aggressività maggiore nei soldati. Così fece in modo che tutti gli strumenti modificassero da lì in poi, la loro accordatura a quella frequenza.Nel 1953 il decreto Göbbels è stato approvato dalla International Organization for Standardization (ISO).
Il cambiamento di frequenza è stata effettuata a 440Hz nonostante Dussaut professore al Conservatorio di Parigi abbia raccolto le firme di 23.000 musicisti francesi, per un referendum, che erano a favore della conservazione a 432 Hz. Fu così che, in seguito, nel 1953 ad un Congresso di Musicisti a Londra si decise (pur non avendo nessun fondamento scientifico) che i 440 Hz dovessero essere l’intonazione internazionale, contrastando le leggi fisiche che regolano l’universo.

La frequenza di riferimento mondiale a 440 Hz, su cui oggi tutta la musica è intonata, viene definita “disarmonica” in quanto limita il modo di pensare e di sentire delle persone, tenendole prigioniere di una certa coscienza. Le frequenze a 440Hz infatti, disequilibrano i nostri emisferi cerebrali, alzando prepotentemente l’emisfero più razionale (sinistro) a discapito dell’emisfero intuitivo (destro) provocando stress, divisione, ansia… stati interiori perfetti per una eventuale manipolazione esterna. Al contrario il 432Hz equilibra gli emisferi cerebrali portandoli a una condizione perfetta di armonia grazie all'equilibrio stabilito nel nostro cervello, di conseguenza non siamo manipolabili e possiamo sviluppare la nostra creatività unita ad una sana attenzione cosciente. Oltre a tenere in considerazione le frequenze utilizzate all'interno di una certa melodia, che influiscono inevitabilmente sul nostro corpo (positivamente o negativamente), bisogna porre attenzione anche all'utilizzo che si fa di determinata musica.

In concerti eseguiti con strumenti accordati sul La a 440 hz gli ascoltatori assumono atteggiamenti polemici, antisociali. Ma gli stessi ascoltatori, invitati a riascoltare lo stesso concerto, stavolta eseguito con strumenti regolati su un La a 432 hz, acquistano un atteggiamento positivo, se non entusiasta.





Negli anni '60 Jimi Hendrix affermò: 
Tu puoi ipnotizzare la gente con la musica, e quando essa si trova nel suo punto più debole puoi predicare al loro subconscio qualunque cosa le vuoi dire. 

Nel 2003 Marilyn Manson dichiarò: 
Non so se qualcuno sia riuscito a capire veramente quello che stiamo cercando di fare… cioè adescare la gente. Quando finalmente li avremo in pugno, allora inculcheremo loro il nostro messaggio

Il professor Alain Busschaert
 (docente di pianoforte al Conservatorio dell'XIº distretto di Parigi e all'École Normale de Musique) afferma
 "Proprio per il suo carattere e la sua natura, la musica ci impregna, ci suggerisce, ci imprime e ci impone tale o talaltra emozione, tale forma di stato d'animo o di ispirazione. Che sia sapiente o primitiva, essa lascia il segno". 

"Un esame attento della Storia mostra che ogni innovazione negli stili musicali fu seguita invariabilmente da un cambiamento politico e morale. La musica agisce sul pensiero collettivo. Essa colpisce al tempo stesso consapevolmente e inconsapevolmente, mediante l'aiuto della suggestione e della ripetizione".

Frequenza, ritmo..e quindi parole..

La musica può avere effetti positivi divenendo la “migliore” medicina che esista ma può anche diventare uno dei “peggiori” veleni per il corpo e la mente.

ORA CHIEDIAMOCI PERCHÈ VOGLIONO MANTENERE COSÌ STRETTAMENTE LA 440HZ?


SUONO COME CURA

Ritorniamo al suono, alla vibrazione come cura equilibrio dell'attività cerebrale e medicina..

Gli Uomini hanno complessivamente cinque ottave associate alla loro Aura, ma solo l'ottava più bassa, la 0, è associata al loro corpo fisico. Ad ottave più alte corrispondono connessioni energetiche tra persone e dimensioni più elevate, partendo dall'ambiente locale della persona (ottava 1), alla Madre Terra in senso Globale (Ottava 2), al nostro sistema solare e in particolare al Sole, l'immediata fonte di tutte le energie "fisiche" che supportano la vita in questo mondo (ottava 3), alla nostra galassia, la via lattea (ottava 4), e all'energia dell’Universo (Ottava 5). Comunque, quando si lavora con la terapia del suono, ci si può concentrare sull'ottava 0, l'ottava associata al corpo fisico e ai suoi maggiori centri di energia.





















Ognuno di noi, secondo Vemu Mukundavibra come uno strumento musicale risuonando in base ad una delle 12 possibilità della scala cromatica: le 7 note base più le altre 5 note alterate o diesis. Possono risuonare in un punto qualsiasi delle tre ottave sonore in cui è diviso il corpo umano e cioè nell'ottava bassa, dall'alluce all'ombelico, nell'ottava media, dall'ombelico alle sopracciglia (il terzo occhio) e infine nell'ottava alta, dal terzo occhio al centro del capo (fontanelle). A ciascuna di esse corrisponde un tipo di personalità.

L'essere umano entra in vibrazione con la totalità del corpo e può considerarsi racchiuso in tre ottave sonore: immaginiamo di trovarci davanti la tastiera di un pianoforte e suonando i tasti bianchi in sequenza, a partire dal DO centrale, andiamo a raggiungere il terzo DO a destra. In questo modo abbiamo percorso idealmente le potenziali sonorità delle tre ottave del nostro corpo.


Le scale indiane vengono suonate ed intonate utilizzando le sillabe 
SA, RI, GA, MA, PA, DHA, NI, SA.

Antar Naad Swar meditation (without voice over) 
Poneet Sharma



In india comunque è tradizione che i chakra siano collegati con le vibrazioni, ma più che con le note, li collegano con i suoni delle lettere dell'alfabeto sanscrito. E siccome le lettere dell'alfabeto sono più di 50 per 7 chakra non dobbiamo per forza ragionare: 1 vibrazione -> 1 chakra




I testi antichi parlano di 88.000 Chakra: praticamente ogni punto del corpo umano è in grado di captare modificare e distribuire l'energia. Tali centri si addensano soprattutto nella nuca, attorno alla milza, nella palma delle mani e nella pinta dei piedi. Sette sono i chakra principali, che formano l'essenza, tutti disposti lungo l'asse cerebrospinale, o Sushumna, il canale fondamentale di energia. I primi sei sono all'interno del corpo, mentre il settimo si trova all'esterno, sulla sommità del capo.

In termini yogici, abbiamo il canale energetico centrale (Shushmana) corrispondente alla colonna vertebrale. In entrambi i lati di esso ci sono Ida e Pingala, le energie del Sole e della Luna. Pensa a queste, come alle corde di uno strumento. Questi canali energetici poi sono connessi con le 72000 Nadi (canali energetici) vagamente corrispondenti al sistema nervoso, che si estendono in tutto il corpo. Pensa a queste, come alle corde di risonanza. Qualunque cosa vibriamo in Shushmana, comincia a impostare una vibrazione simpatica in Ida e Pingala e in tutte le Nadi che trasferiscono la vibrazione a tutte le cellule del corpo.
Se inconsapevoli delle nostre parole e di quello che stiamo vibrando, possiamo innescare ondate di negatività, insicurezza, e disarmonia. Questo porta ad un deterioramento delle condizioni di salute e di benessere. D'altra parte, siamo in grado di scegliere consapevolmente mantra, scritture, comunicazioni armoniose e suoni musicali che elevano, guariscono e ci equilibrano. Il Naad Yoga è la pratica e l'esperienza di tutto questo su un livello molto pratico e scientifico di auto-esplorazione.




















Le onde cerebrali hanno una frequenza che l'orecchio umano non coglie. Ma, l'avvento dell'elettronica e dell'informatica applicata al settore musicale ha dato la possibilità' di utilizzare tali frequenze, veicolandole attraverso onde sonore particolari.
Viene usata una particolare tecnica, chiamata ritmo biauricolare o binaurale, che opera in questo modo: se l'orecchio sinistro viene stimolato con un suono portante alla frequenza, poniamo, di 500 Hz e l'orecchio destro con uno a 510 Hz, la differenza di 10 Hz viene percepita dal cervello (e solo dal cervello, perché è una frequenza che sta al di fuori dello spettro sonoro).
Il cervello e' cosi' stimolato ad entrare in risonanza con il 'ritmo biauricolare' di 10 Hz (onde alfa) e, di conseguenza, con l'attività corrispondente: rilassamento, calma, tranquillità.
Il Gong 

Il “Bagno di Gong” è un massaggio vibrazione molto profondo, sintonizza il corpo fisico e spirituale alla più ampia risonanza.
Il Gong è strumento di origine Sciamanica. Sembra sia nato oltre 6.000 anni fa nell’Asia ed usato dagli Sciamani per il suo potere di “Guaritore dell’anima”. Le sue caratteristiche armoniche che provengono dalla sua forma e dalla struttura più o meno ricca di metalli preziosi coprono un’ampia gamma sonora, da vibrazioni molto basse e profonde a suoni acuti e cristallini con una continuità armonica senza pari.
Il Gong è l’originale suono creativo dell’Universo.

COME AGISCE IL GONG?
Di solito chi riceve rimane sdraiato sulla schiena (in posizione savàsana), ricevendo l’energia del suono del gong.

Il bagno sonoro con il Gong agisce sulle onde cerebrali trasformando le frequenze da Beta (dai 14 ai 30 hertz, in un soggetto cosciente) ad Alfa (dai 7 ai 14 hertz, sono tipiche della veglia ad occhi chiusi e della meditazione) e Theta (dai 4 ai 8 hertz, caratterizzano gli stadi 1 e 2 del sonno REM e ipnosi), creando un profondo rilassamento meditativo.
Le vibrazioni sonore mettono in risonanza il sistema delle 72.000 Nadi (canali energetici) rimuovendo tensioni e blocchi energetici, permettendo il naturale fluire dell’energia rigeneratrice nel nostro essere.
Tramite il suono avviene un impatto diretto sul terzo occhio, la ghiandola pineale. Questo aumenta la nostra intuizione e la connessione alla conoscenza divina e universale, ci porta al di là del tempo e dello spazio.

CONTROINDICAZIONI
Il gong è uno strumento molto potente e di trasformazione. Ci possono essere alcune controindicazioni da non sottovalutare:

– Le persone che soffrono di gravi problemi di salute mentale
– Le donne che si trovano nel primo e ultimo trimestre di gravidanza
– I bambini sotto i 7 anni

Tanti sono comunque gli strumenti a disposizione per raggiungere la mente meditativa in alpha, Tetha.. arrivare ad una mente neutrale e permettere una buona vita in onde beta..
Vi cito altri esempi...ma la ricerca è quasi infinita..

Le campane tibetane
Si tratta infatti di strumenti musicali assai sofisticati, realizzati artigianalmente e composti di una lega di vari metalli diversi, fino a 7 (tra cui anche argento e oro). Grazie a ciò il suono che producono è ricco di armonici, poiché ogni metallo vibra ad una diversa lunghezza d'onda, e quindi un'unica percussione produce un accordo di più note. La diversa grandezza e spessore fanno poi sì che ogni campana abbia il suo peculiare accordo, più grave o più acuto, maggiore o minore, su una tonalità o su un'altra.

Una volta percossa, la campana continua a vibrare a lungo, emanando attorno a sé flussi concentrici di onde sonore che si propagano anche all'interno del corpo, con piacevoli e benefici effetti sui vari organi e cellule. L'intensità della vibrazione è tale che anche a svariati metri di distanza è possibile avvertirne il risuonare nel corpo.Per particolari scopi terapeutici, le campane possono anche essere poggiate direttamente sul corpo della persona, in corrispondenza di determinati punti energetici - o chakra - che necessitano di uno sblocco, stimolandoli in modo ancora più energico e mirato che con l'ascolto a distanza


Il canto degli armonici
Particolarissima tecnica canora tipica del Tibet e della Mongolia, ma presente, in forme meno raffinate, anche in varie culture tribali e sciamaniche del pianeta.
Si tratta  di un canto bifonico, vale a dire che una sola persona emette due serie di suoni distinte e contemporanee: una è rappresentata dal suono base, di solito su un'unica nota, che funge da sfondo e da generatore; l'altra serie è invece costituita da un susseguirsi di suoni molto più acuti del suono base (da cui la parola "overtones") che si liberano come per magia come le note di un flauto, di un clarinetto o talvolta di una cornamusa.


Possiamo alterare la nostra consapevolezza cambiando la composizione chimica dei fluidi cerebrali.
Lo stato mentale, la personalità ed il potere della proiezione del nostro sé autentico sono collegati alle parole che utilizziamo.


.. E SE CAMBIASSIMO FREQUENZE? 528 Hz
Frequenze del solfeggio antico dimenticate nel tempo


Albert Einstein ha dichiarato: “… quello che abbiamo chiamato “materia” altro non è che energia, la cui vibrazione è stata abbassata in modo da essere percepibile ai sensi, la materia in sè non esiste” Ciò che ha affermato è che a livello più profondo non siamo separati, come corpo, come spirito, come anima… siamo solo esseri di energia. Non dovremmo ignorare la nostra fisiologia, ma riconoscere il corpo come energia, che vibra a una frequenza molto fitta.

Si è scoperto che potenti frequenze sonore furono date alla chiesa molti anni fa per uno scopo profondamente spirituale. La gente che andava a messa, che un tempo si faceva solo in latino, cantava in coro usando l’ antico linguaggio, in questo modo si creava una vibrazione molto potente. E’ stato appurato che il latino è un linguaggio che passa attraverso tutte le forme di pensiero limitate, e in livelli più profondi del subconscio ha accesso a conoscenze che vanno oltre le nostre credenze. Tramite questi canti e le loro tonalità speciali, venivano impartite enormi  benedizioni spirituali durante le messe religiose. Secondo il prof. Willi Apel, l’ origine di quello che oggi chiamiamo “Solfeggio” è nata da un inno medievale dedicato a Giovanni il Battista, le prime sei righe della musica dell’ inno iniziano sulle prime sei note della scala che allora aveva una forma di esacordi (sequenza di sei toni). La prima sillaba di ogni riga veniva cantata a una nota di un grado più elevato della precedente. La scala di Solfeggio quindi in origine era composta da solo 6 note: UT, RE, MI, FA, SO, LA.  “Ut” venne in seguito sostituito da “Do”, fu aggiunta un’ ulteriore nota “SI” che in seguito venne anch’ essa cambiata in “TI”.

Se guardiamo le sei frequenze originali Solfeggio, utilizzando il metodo di Pitagora, troviamo i numeri vibrazionali di base o radice sono 3,6, e 9.

 Nicola Tesla ci dice, e cito:
 “ Se tu sapessi la magnificenza del 3, 6 e 9, allora si avrebbe una chiave per l’universo”

La frequenza 528 Hz (5+2+8=15 1+5 =6) è definita la frequenza ‘Miracolo’ ed è la stessa delle eliche del DNA…  528Hz è al centro di tutto. E ‘la differenza tra fare l’amore non la guerra. E ‘l’energia che guida la prosperità universale, la bioenergia della salute e della longevità. E ‘la vibrazione armonica di autostima o auto-amore che solleva il cuore e la voce divina in armonia con il cielo. Non c’è nulla di mancante o danneggiato in questa perfezione amorosa. Quando entri in sintonia con i 528Hz, sei in sintonia con il tuo spirito creativo, e tutto scorre solo in rima e ritmo perfetto.

La proporzione che deriva dalle 6 principali frequenze, crea ottave superiori corrispondenti alla geometria sacra del Codice da Vinci. Prendiamo in considerazione tutte le 9 frequenze studiate dal dottor Joseph Puleo e il dottor. Leonard Horowitz e per ognuna vediamo dove e in che modo lavorano sul nostro corpo fisico e spirituale.

Queste altre frequenze, che hanno un potere straordinario e benefico sulla fisiologia umana, vengono indicate come vitali.




174 HZ - Fondamenta, effetti spirituali individuali
285 HZ - Cognizione quantica
396 HZ - Liberi dal senso di colpa e ansia*
417 HZ - Cambiamento, lasciare andare il passato
528 HZ - Riparazione e armonizzazione DNA
639 HZ - Apertuta e connessione nei rapporti umani
741 HZ - Stimolare il risveglio interiore
852 HZ - Ritorno all'ordine spirituale
936 HZ - Attivazione della ghiandola pineale
963 HZ - Effetti spirituali individuali




Questi solo alcuni degli spunti che possiamo, dobbiamo far "lavorare " in noi..lasciandoli agire e cercare la nostra strada per riportare, mantenere la nostra mente, quindi salute in equilibrio.

Solo una mente neutrale, pulita nello stato meditativo nelle onde Deltha e Theta.. potrà farci agire al meglio, con lucidità e consapevolezza.




ARTICOLO COMPLETO SCARICABILE IN PDF

ONDE CEREBRALI: stato di coscienza alterato tra HAARP e mantra/meditazione



Altre letture







FONTI
Tratto da Il Suono come messaggio armonico dell’Universo
Di Giorgio Grungo
http://www.disinformazione.it/parolaedna.htm
http://www.meditationiseasy.com/instant_meditation/brain_waves_frequencies.php

http://www.stazioneceleste.it/multidimensions/Conscio/conscio_13.htm
http://www.abovetopsecret.com/forum/thread521646/pg1

http://www.oloselogos.it/articoli-complementari/meditazione-mente-e-cervello/
http://www.rense.com/general84/edvv.htm
http://www.psicosomaticapnei.com/pdf/ricerche_sugli_stati_alta_coerenza_cerebrale.pdf
http://www.scienze-ricerche.it/?p=3569
http://www.liberamenteservo.it/modules.php?name=News&file=print&sid=1336
http://www.quieuropa.it/oltre-la-musica-cosi-rothschild-e-rockefeller-iniziarono-a-controllare-le-masse-con-le-vibrazioni/
http://laviadeisogni.it/blog/2011/11/22/esiste-la-manipolazione-della-musica-mondiale-parte-1/
http://www.spaziosacro.it/interagisci/blog/blog2.php/ritmi-e-note-musicali-corretti
https://books.google.it/books?id=RQ55y6p2OVIC&pg=PA90&lpg=PA90&dq=ONDE+ELETTROMAGNETICHE+INTERCONNESSIONE&source=bl&ots=6jya6R5Pei&sig=zWC1geecg-mfcCGYepA-72SNiwA&hl=it&sa=X&ved=0CDMQ6AEwBGoVChMIno3uyt_8yAIV4_ByCh14MQPW#v=onepage&q=ONDE%20ELETTROMAGNETICHE%20INTERCONNESSIONE&f=false
http://decamentelibera.blogspot.it/2014/10/432-ovvero-lacclamata-accordatura.html
http://quantoequantaltro.blogspot.it/2012/07/risonanza-schumann-e-ghiandola-pineale.html
http://lagrandeopera.blogspot.it/2014/06/la-guerra-alla-coscienza-attraverso-l.html
http://fuoridimatrix.blogspot.it/p/la-musica-e-stata-manipolata-per.html
http://www.morasta.it/musica-moderna-a-440-hz-la-distorsione-degli-illuminati/
https://zaro41.wordpress.com/2010/03/22/la-magica-frequenza-di-8-hz-e-la-risonanza-schumann/








2 commenti:

  1. Ciao Elisabetta come faccio a scaricare l'intero articolo perché quando schiaccio mi si apre il mio google drive e se esco dal mio account quando provo a cliccare sul titolo mi si apre google che mi dice di accedere con il mio account. Insomma non ci riesco forse servirebbe il link per poterlo scaricare grazie e ciao :)

    RispondiElimina

Ogni commento è gradito...per confrontarsi,crescere insieme.Niente spam grazie.