Cerca nel blog

2015/11/03

MENOPAUSA PRECOCE: COSMETICI RESPONSABILI, INTERFERENTI ENDOCRINI




INTERFERENTI ENDOCRINI NEI COSMETICI, PLASTICA, CIBO, VESTITI... POSSONO ANTICIPARE LA MENOPAUSA ED ESSERE CAUSA DI CANCRO.

Inutile nascondersi.. si sapeva già.

15 interferenti endocrini più pericolosi ATTENZIONE A COSA MANGIAMO,RESPIRIAMO,BEVIAMO E CI SPALMIAMO

Gli interferenti endocrini  in modo subdolo agiscono all'interno del nostro corpo andando ad interferire con le funzioni dei nostri ormoni,il corpo non li riconosce come componenti esterni e dannosi e li lascia li indisturbati.. quindi sono sostanze che possono interferire con la sintesi, la secrezione, il trasporto, l'associazione, l'azione, o l'eliminazione degli ormoni naturali del corpo,sono di conseguenza responsabili dello sviluppo, del comportamento, della fertilità, e del mantenimento dell'omeostasi cellulare.

Secondo un nuovo studio della Washington University School of Medicine a St. Louis, pubblicato il 28 gennaio 2015 sulla sulla rivista PLoS ONE, le donne i cui corpi sono esposti ad alti livelli di sostanze chimiche presenti in materie plastiche, prodotti per la cura personale, articoli per la casa comune sono soggette ad una menopausa anticipata dai due ai quattro anni rispetto a coloro con bassi livelli di sostanze chimiche di sintesi.

I ricercatori hanno esaminato i livelli nel sangue e nelle urine di 111 sostanze chimiche che sono sospettati di interferire con la produzione naturale e distribuzione di ormoni nel corpo. Mentre diversi studi più piccoli hanno esaminato il legame tra le cosiddette sostanze chimiche sul sistema endocrino e la menopausa, la nuova ricerca è la prima a scoprire ampiamente l'associazione tra menopausa e singole sostanze chimiche su larga scala, utilizzando un campione rappresentativo a livello nazionale.

"Sostanze chimiche collegate a menopausa precoce possono portare un declino anticipato della funzione ovarica , ed i nostri risultati suggeriscono che noi, come società, dovremmo essere molto  interessati", ha detto l'autore senior Ambra Cooper, MD, assistente professore di Ostetricia e Ginecologia .




Un calo della funzione ovarica può influenzare negativamente non solo la fertilità, ma così può portare allo sviluppo in età giocane di malattie cardiache, l'osteoporosi e altri problemi di salute. Altri problemi già legati ai prodotti chimici comprendono alcuni tipi di cancro, sindrome metabolica e, nelle femmine più giovani, la pubertà precoce.

"Molte di queste esposizioni chimiche sono fuori dal nostro controllo, perché sono nel suolo, nell'acqua e nell'aria", ha detto Cooper. «Ma possiamo educare noi stessi della nostra esposizione chimica giorno per giorno e diventare più consapevoli delle materie plastiche e altri prodotti per la casa che usiamo."

Per esempio, Cooper raccomanda alla gente ha cuoce il cibo a microonde di usare contenitori di vetro o di carta al posto di plastica e cercare di conoscere meglio gli ingredienti di cosmetici, prodotti per la cura personale e imballaggi alimentari di uso quotidiano.

Anche se molti dei prodotti chimici inclusi nello studio sono stati banditi dalla produzione degli Stati Uniti a causa dei loro effetti negativi sulla salute, sono silenziosamente prodotti a livello mondiale e sono pervasivi nell'ambiente.




Nello studio, Cooper e ricercatori presso l'Università del Missouri-Kansas City School of Medicine e del Wadsworth Center presso la State University di New York ad Albany hanno analizzato i dati raccolti 1999-2008 come parte del National Health and Nutrition Examination Survey, condotto dai Centri statunitensi per il Controllo delle Malattie e la Prevenzione.

L'indagine ha incluso i dati di 31.575 persone, tra cui 1.442 donne in menopausa che erano state testate per livelli di sostanze chimiche sul sistema endocrino. L'età media delle donne tesi che 61, e nessuno che l'utilizzo di terapie estrogeni sostituzione o aveva avuto un intervento chirurgico per rimuovere le ovaie.

Sangue e delle urine campioni delle donne sono stati analizzati per le esposizioni verso 111 sostanze chimiche per lo più sintetici o artificiali, che comprendeva note tossine riproduttive e / o quelle per cui ci vuole più di un anno per eliminarle dal corpo.
Sono state analizzate le seguenti categorie di sostanze chimiche/ interferenti endocrini:

  1. diossine / furani (industriali di combustione sottoprodotti); 
  2. ftalati (presenti nella plastica, articoli per la casa comune, prodotti farmaceutici e per la cura personale Compreso lozioni, profumi, trucco, smalto, sapone liquido e spray per capelli); fitoestrogeni (estrogeni di origine vegetale); 
  3. policlorobifenili (PCB, liquidi refrigeranti); 
  4. derivati ​​fenolici (fenolo, inquinanti industriali); 
  5. pesticidi organofosfati
  6. tensioattivi
  7. idrocarburi policiclici aromatici (prodotti di combustione).


I ricercatori hanno identificato 15 sostanze chimiche - nove PCB(policlorobifenili )  , tre pesticidi, due ftalati e un furano (una sostanza chimica tossica).

Non è ancora stato dimostrato un rapporto causa-effetto tra uso dei cosmetici e menopausa precoce, ma gli esperti invitano le donne a leggere con molta attenzione le liste degli ingredienti, anche se il più delle volte le sostanze indesiderate non rappresentano vere e propri ingredienti dei cosmetici ma "inquinanti" dei prodotti stessi... perchè il problema è l'accumolo di sostanze tossiche che vanno a modificare il nostro sistema endocrino..

Leggi anche:

15 interferenti endocrini più pericolosi ATTENZIONE A COSA MANGIAMO,RESPIRIAMO,BEVIAMO E CI SPALMIAMO
BISFENOLO:NON SOLO NELLA PLASTICA,BISFENOLO FREE TOSSICO
SAPONI EVITARE SODIUM TOLLOWATE
SILICONI E PARAFFINA NEI PRODOTTI COSMETICI




Nessun commento:

Posta un commento

Ogni commento è gradito...per confrontarsi,crescere insieme.Niente spam grazie.