CLASSIFICA DEI LIBRI PIÙ VENDUTI

MACROLIBRARSI: Promozioni Bio-Shop -Giugno Sconti fino al 33% su più di 200 prodotti bio!

MACROLIBRARSI: Promozioni Bio-Shop -Giugno Sconti fino al 33% su più di 200 prodotti bio!
MACROLIBRARSI: Promozioni Bio-Shop - GiugnoSconti fino al 33% su più di 200 prodotti bio!

2015/08/10

CREME SOLARI: VITAMINA A ,RETINILE PALMITATO CANCEROGENO,TOSSICO




Il problema con la vitamina A
Tratto da EWG

Uno studio condotto da scienziati del governo degli Stati Uniti suggerisce che retinile palmitato, una forma di vitamina A, può accelerare lo sviluppo di tumori della pelle e lesioni quando applicato sulla pelle, in presenza della luce solare (NTP 2012). I funzionari in Germania e Norvegia hanno ammonito che retinile palmitato ed altri ingredienti di vitamina A nei prodotti cosmetici, potrebbero contribuire alla tossicità della vitamina A, a causa di un'eccessiva esposizione (tedesco BfR 2014, norvegese 2012a SCFS).

La prova, anche se non definitiva, è preoccupante. L'industria solare aggiunge vitamina A per quasi il 18 per cento delle creme solari, il 17 per cento di creme idratanti con SPF, e il 13 per cento di tutti i prodotti per le labbra-SPF nominale nel 2015 banca dati protezione solare di EWG.

Danni alla pelle e cancro della pelle esposta al sole

La vitamina A è un antiossidante aggiunto ai prodotti per la pelle, perché i produttori credono che rallenti l'invecchiamento, non a caso si trova spesso come ingrediente principale nelle lozioni, creme per la notte, ma lo studio federale ha sollevato la possibilità che possa accelerare la crescita di tumori cancerosi, quando usato sulla pelle esposta alla luce solare.

Gli scienziati hanno scoperto che la vitamina A può stimolare la crescita di pelle in eccesso, nota come iperplasia, e che alla luce del sole, retinile palmitato possa formare radicali liberi che danneggiano il DNA (NTP 2000).

Nel 2010, EWG ha analizzato i dati dello studio  pubblicati sul sito del National Toxicology Program dal gruppo di ricerca federale inter-agenzie, i quali avevano testato retinile palmitato di concerto con il Federal Food e Centro Nazionale di Drug Administration, per la ricerca tossicologica.

EWG ha concluso che gli scienziati governative avevano fornito la prova che lo sviluppo di tumori della pelle era notevolmente accelerato, rispetto ai gruppi di controllo, quando gli animali di laboratorio sono stati rivestiti con una crema contenete  vitamina A e poi esposti ad un equivalente di nove minuti di luce solare, di massima intensità, ogni giorno, per un anno (NTP 2009).

Nel dicembre 2010, il team NTP e FDA ha pubblicato un progetto di relazione, che ha raggiunto sostanzialmente la stessa conclusione EWG (NTP 2010). Nel gennaio 2011 il Consiglio di Consulenti scientifici NTP ha adottato all'unanimità questa posizione (NTP 2011). La NTP ha pubblicato il rapporto finale su questo progetto nel 2012 (NTP 2012). In esso, il NTP ha concluso che sia retinile palmitato sia acido retinoico, un'altra forma di vitamina A, accellerano lo sviluppo di lesioni cancerose e tumori su animali UV-trattati.

Nonostante questa forte evidenza scientifica, la FDA ha ritardato l'adozione di provvedimenti per limitare retinile palmitato nelle creme solari. Invece, ha ordinato ulteriori studi. A questo punto, l'NTP e FDA hanno speso ben più di un decennio studiando la sicurezza degli ingredienti della vitamina A sulla pelle. Mentre è importante che gli scienziati esplorano a fondo le cause di malattia luce del sole-stimolato, la decisione della FDA di ritardare l'azione a favore di un maggior numero di studi ha quasi certamente rinviata intervento normativo.

Cosmetics Contribuire alla tossicità della vitamina A

Come accennato prima il Governo tedesco e norvegese hanno ammonito che retinolo, ed altri additivi vitamina A nei prodotti cosmetici, potrebbero indurre le persone ad assumere la vitamina A in quantità tossiche .

Troppa vitamina A preformata, tra cui retinolo, retinile palmitato, acetato di retinile, e retinil linoleato, può causare una varietà di problemi di salute, tra cui danni al fegato, unghie fragili, perdita di capelli, l'osteoporosi e fratture dell'anca negli adulti più anziani. Eccessiva vitamina A può causare anomalie scheletriche nel feto in via di sviluppo. Per questo motivo le autorità sanitarie norvegesi hanno messo in guardia le donne in gravidanza o allattamento di evitare i prodotti con la vitamina A (norvegese SCFS 2012b). Le donne anziane a rischio di osteoporosi devono evitare eccessivi di vitamina A perché mina la densità ossea. I bambini possono soffrire di una varietà di effetti negativi da troppa vitamina A negli alimenti e cosmetici (norvegese SCFS 2012A).

La Norvegia ha limitato la concentrazione di retinolo nei cosmetici allo 0,3 per cento e retinile palmitato allo 0,55 per cento fino a quando la Commissione europea ha attuato la regolazione cosmetici in tutta l'Unione europea nel 2013. Tale ricorso è liberata normativa nazionale.

Consumatori a rischio

Un'analisi indipendente di EWG, su creme solari ed altri prodotti cosmetici, ha trovato il retinile palmitato, in centinaia di creme solari per labbra e corpo, lozioni per la pelle, rossetti. Tutti prodotti che mettono a rischio la sicurezza dei consumatori. Il Retinolo è un ingrediente anti-invecchiamento comune, sono più di 1.000 i prodotti per la cura personale presenti nella banca dati EWG, contenenti Retinyl acetato e retinile linoleato

Trascorsi 5 anni, da quando la EWG ha lanciato l'allarme su retinil palmitato, la FDA non ha ancora preso una posizione in merito alla sicurezza della vitamina A nei prodotti cosmetici (creme solari), anzi i ricercatori delle industrie di protezione solare e gruppi commerciali continuano a contestare gli avvisi di EWG (Wang 2010).

EWG raccomanda ai consumatori di evitare creme solari - ed altri prodotti per la pelle e le labbra- che contengono vitamina A, retinile palmitato, retinolo, acetato di retinile, retinile linoleato, e l'acido retinoico.

Se si è sottoposti a trattamenti per la pelle per uso medico con qualsiasi forma di vitamina A, si dovrebbe fare così in consultazione con un dermatologo, applicare i trattamenti di notte, se possibile, e sempre pratica rigorosa evasione sole quando si utilizzano questi ingredienti potenti sulla vostra pelle.




https://translate.googleusercontent.com/translate_c?depth=1&hl=it&ie=UTF8&prev=_t&rurl=translate.google.it&sl=en&tl=it&u=http://www.ewg.org/2015sunscreen/report/the-problem-with-vitamin-a/&usg=ALkJrhi1Q6tmAoQZkm1TGdwAPyNFbJutrA

Nessun commento:

Posta un commento

Ogni commento è gradito...per confrontarsi,crescere insieme.Niente spam grazie.

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...