Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

2015/08/30

STEVIA SI, MA ATTENTI ALLE TRUFFE TOSSICHE CHE SI TROVANO AL SUPERMERCATO




Non ho mai scritto sulla Stevia..per un semplice motivo, avevo piacere di veder come sarebbero andate le cose nel tempo.. e purtroppo ci risiamo.
Visto il boom di interesse (giustificato visto i danni dello zucchero bianco) le ditte hanno visto di sfruttare l'onda, rubare anche questo prodotto e svenderlo, rivenderlo, ripropinarcelo sul mercato in modo comodo ed "accessibile".. e noi presi dalla bramosia di viver sani seguiamo giustamente il mercato!!!

Ecco così sugli scaffali dei supermercati la stevia in bustine,compresse...UNA TRUFFA COLOSSALE!!
Lo dico non per chi fa da uso da anni di questa pianta..che sa benissimo che  il miglior modo è coltivarsela,seccarla ed usarla.. ma per chi nella scia dell'onda della moda pensa di far bene, chi pensa che forse la stevia è meglio del solito aspartame..e quindi segue i consigli del mercato.

Ma i dolcificanti alla stevia, quindi? Non è proprio stevia quella dei dolcificanti in commercio, o meglio: non è la pianta integrale. I dolcificanti arrivati ora in commercio grazie al cambio rotta   della Comunità Europea (vedi di seguito) sono composti dal glucoside dello steviolo, estratto dalla stevia, e da altri componenti. Il glucoside dello steviolo è un additivo approvato e liberamente utilizzabile in prodotti alimentari. Lo ‘zucchero di stevia’ inteso come la polverizzazione delle foglie essiccate di stevia non è invece approvato come additivo alimentare, ma nulla vieta di usarlo,

Tutto questo è una vera tristezza.. vedere anni di lotta per rivendicare l'uso salubre della Stevia, per affermare i danni dell'aspartame e dello zucchero raffinato.. e poi ci troviamo invasi gli scaffali da scatoline verdi "reclamizzanti"zucchero di stevia’ o ‘stevia’...se poi pensiamo che in molti casi  le stesse aziende producevano fino a poco fa (e in qualche caso producono ancora) dolcificanti a base di aspartame, cancerogeno. E che dietologi compiacenti lo consigliavano ai loro pazienti.

Vediamo alcuni di questi prodotti facilmente reperibili cosa contengono:

Bustine Misura:
agente volumizzante: eritritolo, edulcorante : glucosidi dello steviolo (estratti dalla stevia), antiagglomerante (cellulosa in polvere), aromi naturali.

Compresse Misura :
lattosio (proviene dal latte), edulcorante: glucosidi dello steviolo (estratti dalla stevia), coadiuvante E468, stabilizzanti sali di calcio degli acidi grassi e biossido di silicio, aromi naturali.

Zollette Misura :
agente volumizzante : eritritolo, edulcorante : glucosidi dello steviolo (estratti dalla stevia), stabilizzante (cellulosa in polvere), aromi naturali.

Misura Stevia Barattolo 
Agente volumizzante: maltodestrine, edulcorante: glucosidi dello steviolo (estratti dalla stevia), aromi naturali.

Dietor Cuore Naturale Dispenser compresse
Lattosio, edulcorante: glicosidi steviolici, supporto: cellulosa microcristallina, carbossimetilcellulosa sodica reticolata, aromi naturali.


Riassumendo a grandi linee troviamo...

– gente volumizzante: eritritolo
L’eritritolo presentato come agente volumizzante, è anche lui un edulcorante.
è E 968 ovvero un altro dolcificante che può essere lassativo anche a piccole dosi. I diabetici non dovrebbero usarlo, le persone che stanno bene con molta molta parsimonia perché come tutti i lassativi possono causare danni al colon, alterazioni elettrolitiche, costipazione cronica che è concausa (per alcuni causa scatenante) del tumore al colon.

 edulcorante : glucosidi dello steviolo (estratti dalla stevia), discorso lunghetto sulla composizione (è un composto chimico di cui tra il 90 e il 95% si tratta di steviolo), ma soprattutto è TESTATO SU ANIMALI (approfondimenti qui http://www.europass.parma.it/page.asp?IDCategoria=584&IDSezione=14715&ID=359782 ). Lo zucchero di stevia naturale, invece, non è testato su animali.

 antiagglomerante (cellulosa in polvere): è un additivo alimentare ma non dicono quale, infatti gli emulsionanti a base di cellulosa vanno dall’ E460 al 469 (derivati della cellulosa). In particolare il 460 (cellulosa) non può essere usato nei neonati e svezzamento perché provoca coliti e gonfiori intestinaliNon leggo però sulla scatola che se ne sconsiglia l’uso in allattamento! invece la stevia in commercio viene reclamizzata come salutare anche per i bambini! Per tutti gli altri, dal 461 al 469, un uso quotidiano può provocare coliti, dolori intestinali, costipazione e diarrea.

(Informazioni dal Supplemento Additivi – Dizionario di Chimica Alimentare, Minerva Editrice e Mariani-Testa, Gli additivi alimentari, Macro Edizioni)

maltodestrina  sostanze prodotte derivate dagli amidi (generalmente si ricorre all’amido di mais o all’amido di grano, ma si possono sfruttare anche gli amidi di avena, riso, patata, batata e tapioca),Il risultato finale della “digestione” di maltodestrine da parte dell’organismo è sempre la produzione di glucosio, ma la velocità con cui il processo avviene (e conseguentemente la disponibilità di energia) ., le maltodestrine rappresentano un buon compromesso tra tempi di assimilazione degli zuccheri e disponibilità di energia.Questo non vuol dire che risulta il giusto apporto quotidiano alla nostra dieta.. in particolare visto che lo troviamo nel barattolo della Stevia Misura.. viene usato anche pfare dolci e varei..Le maltodestrine sono un apporto forse utile per gli sportivi, e non certo per bambini o persone che magari fanno vita sedentaria..
Gli zuccheri sono una fonte energetica importante e da non escludere nella nostra alimnetazione.. ma bisogna farlo seguendo una logica, ed in modo salubre. Le maltodestrine, è consigliata solo per sforzi fisici protratti a lungo nel tempo (ricordiamo, ancora una volta che i carboidrati assunti in eccesso finiscono per essere convertiti in grasso) e dopo essersi assicurati una corretta taratura dei parametri (qualità delle maltodestrine, concentrazione e tempi di assunzione).noltre è da rilevare che, poiché il grado di sazietà delle maltodestrine è molto basso, spesso la loro assunzione dopo lo sforzo porta a innalzare inutilmente l’assunzione calorica quotidiana.

(Informazioni dal Supplemento Additivi – Dizionario di Chimica Alimentare, Minerva Editrice e Mariani-Testa, Gli additivi alimentari, Macro Edizioni)



Controindicazioni:
Le maltodetrine sono controindicate per chi ha problemi renali,epatici,problemi cardiovascolari,durante la gravidanza e lo sviluppo!!!
Possono causare dolori epatici e nause.

Ovviamente la loro assunzione non è apri che assumere maltodestrina pura..ma l'impiego giornaliero e non regolato è tutto fuori che salutare. (l'assunzione per gli sportivi va regolamentata attentamente in base allo sport prativato )

- E468 Carbossimetilcellulosa sodica reticolata, Gomma di cellulosa reticolata
Risulta uno degli additivi da evitare !! Usato come emulsionante nei formaggi,pastelle,cerali della mattina,...e a quanto pare in questo prodotto che vendono come stevia!!

Insomma mi sembra di essere ripiombata delle patatine di Mac Donalds.. 
Le nostre patatine ? Hanno solo 17 ingredienti!!!

Dopo l’autorizzazione da parte di Efsa e dell’Unione europea alla commercializzazione, il mercato si è ampliato. In Italia, i prodotti presenti sono: Truvìa, dietro il cui nome ci sono Eridania e Cargill, Misura Stevia che propone il dolcificante della Merisant, un gruppo specializzato in dolcificanti, e infine gli edulcoranti con estratto di stevia della Dietor. Sugli scaffali del supermercato attualmente si trovano sotto forma di compresse, polvere sfusa o in bustine e zollette.

Fatevi un giro sul sito di MISURA STEVIA per avere un'idea di come stanno indirizzando gli acquisti...

Misura Stevia è il dolcificante di origine naturale al 100% e a zero calorie* che diventerà la tua vera alternativa allo zucchero. Può essere utilizzata in tutte le occasioni dolci della tua giornata: per dolcificare le bevande, fredde o calde, per macedonie di frutta fresca, preparare squisiti dolci fatti in casa o gustosi frullati. Possono usarla tutti, grandi e piccoli, perché oltre ad un ottimo sapore offre il vantaggio di essere a zero calorie*, quindi adatta anche ai diabetici, è gluten ed OGM free, e ha il doppio del potere dolcificante dello zucchero, per accontentare davvero tutti!
In 4 pratici formati: cristalli finissimi, liquido, compresse e bustine. Può seguirti in viaggio, in ufficio o dove vuoi tu! Misura Stevia, buona e dolce come non pensavi, perché “Life is sweet”!


Peccato che il 100% naturale non si riferisca alla bustina di stevia Misura (cosa da danno invece ad intendere) ma al fatto che la stevia sia naturale.. peccato che non aggiungano tutte le schifezze che inseriscono nel prodotto finito!!

In 10 righe sono riusciti ad infilare tutte le parole di tendenza, che guidano i nostri acquisti che stimolano le paure..


  • NATURALE
  • GLUTEN FREE
  • OGM FREE
  • DA USARE COMODAMENTE DOVE E QUANDO VUOI
  • ANCHE I BAMBINI POSSONO USARLA!!!


Infatti metà degli spot qui è dedicata con immagini di BAMBINI!!!
Ed infine si giocano la carta del greenwashing con la campagna contro il diabete!


A quanto pare ci dicono che per fare lo zucchero di stevia servono emulsionanti,dolcificanti,aromi,energizzanti insomma di tutto di più..

NON VI SEMBRA ASSURDO??


LA STEVIA NEGLI USA

La stevia è attualmente classificata dalla FDA come ‘additivo alimentare’ invece che come alimento. Essendo classificata in questo modo, ne viene testato solo il principio attivo, non le foglie di stevia, che quindi rimangono al momento fuori dagli studi.
Dal 1992, The American Herbal Products Association (AHPA) ha presentato tre petizioni alla FDA contestando la classificazione della stevia come additivo alimentare. Anche se le petizioni erano supportate da test e dati che ne provavano l’uso storico e sicuro della Stevia come alimento,  la FDA non diede nemmeno la risposta pubblica che di solito riserva a queste petizioni, adducendo come motivo che gli studi erano stati condotti al di fuori degli Stati Uniti e pubblicati  in giornali esteri.
Nel settembre, 1995,  la FDA ha abolito il divieto esistente da quattro anni sulla stevia ma limitandone la commercializzazione come alimento dietetico, integratore e erba medica: ed era proibito il suo uso come dolcificante e aromatizzante nei prodotti alimentari.
Oggi lo steviolo è considerato GRAS dalla FDA, che però ignora totalmente, nel bene e nel male, le foglie intere di stevia. Si limita a dire che lo steviolo è “Generally Recognized As Safe” (GRAS). Con un particolare sistema di autorizzazione, però, non viene considerato ‘sicuro’ il glucoside dello steviolo in genere, ma solo quello di alcune aziende che si sottopongono ai protocolli di test della FDA e il cui prodotto viene approvato. Da notare che nella menzione ‘glicoside dello steviolo’ la FDA richiede la presenza di steviolo al 95%. E il restante 5% ? Varia a seconda delle aziende, una sorta di ‘marchio’ che gli permette tra l’altro di brevettare il composto.
Ma sugli interessi che si sono sempre mossi dietro il boicottaggio della stevia parleremo presto.. per ora miraccomando BOICOTTIAMO QUESTI PRODOTTI COMMERCIALI!!

Quindi non lasciatevi catturare dai grandi lanci pubblicitari ed azioni di marketing che promuovoo "ZERO CALORIE".. leggete sempre gli ingredienti!!

Come detto all'inizio chi conosce già la stevia, stevia rebaudiana sinensis,  sa però che il metodo più naturale per servirsene è coltivarla da sè, essiccarne le foglie e triturarle in un macina-caffé ottenendo così la polverina verde leggera.

COME USARE LE FOGLIE SECCATE DI STEVIA?
Si può utilizzare in bevande calde e/o fredde, nei dolci, sia a freddo che in cottura. Si trova ormai anche in vendita in erboristeria o online. Ma, soprattutto, si può coltivare in proprio e ottenere in proprio un dolcificante a zero calorie, con un potere dolcificante doppio rispetto allo zucchero, utilizzabile anche dai diabetici e che non provoca carie. É possibile coltivarla anche sul balcone, su un davanzale, su una finestra.



2015/08/27

TEFLON,PFOA, PENTOLE ANTIADERENTI SONO DANNOSE? FACCIAMO CHIAREZZA




Da mamma italiana, da semplice donna che desidera capire per poter fare delle scelte ,mi imbatto nuovamente in tutta una serie di informazioni contraddittorie, dove la letteratura scientifica dimostra una cosa e poi le associazioni governative, i media dicono altro..

Questo giro di ruota spetta  al Teflon.
Le domande che mi pongo sono:
Visto che è stato dimostrato che per fare il Teflon si usano sostanze altamente tossiche che inquinano l'acqua e causano tumori e tanto altro agli abitanti dei paesi dislocati nelle vicinanze delle fabbriche che lo producono (PFOA, Lo scorso anno, la DuPont ha accettato di pagare 85 milioni di dollari ad abitanti dell'Ohio e della West Virginia che le avevano fatto causa perché residui di Pfoa erano stati trovati nell'approvvigionamento idrico di un impianto della West Virginia.)
visto che è stato dimostrato che pentole antiaderenti rilasciano sostanze nocive quando raggiungono alte temperature, tanto che in America è in atto un programma per l'eliminazione del PFOa dalla produzione entro il 2015,
visto che anche in Italia ci sono inchieste parlamentari sui danni causati dalla sua lavorazione...

COME SI PUÒ SOSTENERE CHE 
IL TEFLON NON SIA PERICOLOSO?

Leggere articoli di testate come il fatto alimentare od altro consumo che sostengono questo?

Un articolo del fatto alimentare dice:

Padelle antiaderenti: il Teflon non finisce nel cibo anche se il rivestimento è danneggiato. Una buona pentola costa circa 15 euro

L'inghippo nasce perchè tre sono i problemi paralleli,invece si vuole collegare teflon a PFOa e basta.. negando invece i danni che esistono in se nella stessa pellicola antiaderente.

Mi spiego meglio..

Tre sono i danni che ho deciso di prendere in considerazione, danni che vengono denunciati
  • danni derivanti dalle sostanze chimiche usate per fare il teflon  e similari come PFOA e il PFA(danni nelle falde acquifere,danni ai nenonati perchè entra attraverso il latte amterno..acqua potabile altamente inquinata..)
  • dani causati dal teflon sottoposto ad alte temperature 
  • danni causati dalla pellicola antiaderente contenente nanoparticelle metalliche che entrano negli alimenti

1) PFOA E TEFLON

Cosa è il teflon?
Teflon è il nome commerciale di un polimero sintetico, conosciuto come Politetrafluoroetilene e con l'abbreviazione PTFE. Si tratta di una materia plastica resistente alle alte temperature, anche superiori ai 200°C. Il PTFE è idrofobo e presenta uno dei più bassi coefficienti di attrito rispetto ai materiali solidi. In questo modo l'antiaderenza delle padelle rivestite in teflon è garantita.

Il teflon è un marchio registrato dalla DuPont per alcuni polimeri contenenti fluoro e impiegati, tra gli altri scopi, per rendere antiaderente il pentolame tramite copertura con uno strato sottile politetrafluoroetilene (PTFE) e suoi similari, come i PFA, i perfluoroalcossipolimeri).
Per la preparazione dello strato antiaderente vengono usate poi altre sostanze tossiche (orami appurato scientificamente) ossia l’acido perfluoroottanoico (C7F15COOH) e i suoi sali, principalmente quello di ammonio,il PFOA.
Tali sostanze sono impiegate come emulsionanti durante la preparazione dello strato antiaderente, ma "pare" vengano eliminate nello stadio finale.

Cosa è il PFOA?
Il PFOA non presente in natura ma prodotto sinteticamente, è prodotto principalmente per l'uso come agente di dispersione acquosa come il sale di ammonio nella produzione di fluoropolimeri. PFOA può essere prodotto anche involontariamente dalla degradazione di alcuni fluorotelomers, che non sono fabbricati usando PFOA, ma potrebbe degradare a PFOA.
Poiché i PFOA vengono impiegati nella produzione di vari beni di consumo , tra cui i rivestimenti idrorepellenti e antimacchia per tessuti e tappeti, i rivestimenti resistenti all’olio per prodotti di cartaper uso alimentare, le schiume antincendio, le vernici per pavimenti e gli insetticidi, successivamente l'Epa e L'Epsa, l'agenzia europea per la sicurezza alimentare, hanno stabilito delle dosi giornaliere tollerabili (Tdi), pari a 1,5 microgrammi (1.500 nanogrammi) per chilogrammo di peso corporeo al giorno.

Sin dal 2006 molte associazioni, gruppi di ricerca si stanno mobilitando per indagare sulla tossicità del PFOA, tanto che  l' EPA nel 2006  ha invitato gli otto principali produttori mondiali di PFOA (Arkema, Asahi, BASF Corporation (successor to Ciba) Clariant, Daikin, 3M/Dyneon, DuPont
Solvay Solexis ) :

  • Di impegnarsi a raggiungere, entro il 2010, una riduzione del 95 per cento, misurata da una linea di base 2000, in entrambe le emissioni e livelli di  PFOA.
  • Di impegnarsi a lavorare verso l'eliminazione di queste sostanze chimiche dalle emissioni e nei prodotti entro il 2015.  
Tra le nuove regolamentazioni governative l'EPA ha anche iniziato una action dove propone un uso regolamentato molto stretto delle sostanze chimiche a lunga catena come  le sostanze perfluoroalchiliche (PFAS) ed i carbossilati, loro derivati o trasformazioni.
Le ditte soggette a tale regolamentazione SNURs sarebbero tenute a comunicare all' EPA almeno 90 giorni prima di iniziare tale produzione o trasformazione.


Alcuni danni del PFOA
Anche l'Environmental Protection Agency (Epa) - agenzia Americana di protezione ambientale - ha accertato che una delle sostanze utilizzate nella produzione del teflon - l'acido perfluoroctanico (PFOA) - permane nel sangue per 4 anni.  I danni accertati e denunciati sono al fegato e all'apparato riproduttivo, oltre che per la gravidanza e per i feti, dato che i residui di questo materiale sono stati individuati nei cordoni ombelicali e nel sangue delle donne in attesa di un figlio. Gli scarichi industriali di PFOA possono provocare l'accumulo della sostanza tossica nelle falde acquifere, con contaminazione delle acque potabili. Il PFOA è ritenuto una sostanza  cancerogena per gli esseri umani.

L'Environmental Working Group  afferma senza dubbio che Dupont, inventore e primo produttore di prodotti rivestiti in teflon, sarebbe stato al corrente dei suoi effetti negativi per la salute per oltre 50 anni.

In Italia sempre nel 2006 il progetto europeo PERFORCE avviò un'indagine per stabile la presenza di PFOA e derivati nelle acque e sedimenti dei maggiori fiumi europei...da questa è risultato che

il PO AVEVA LA CONCENTRAZIONE MASSIMA DI PFOA FRA TUTTI I FIUMI EUROPEI.

Notizia confermata poi da ulteriori indagini sulle zone del bacino Po effettuate dalla Joint Reserch Center, dall'IRSA e CNR.
L'evidente situazione di rischio per l'ambiente e l'uomo ha portato nel 2011 a stipulare una convenzione tra il Ministro del territorio e l?istituto di Ricerca sulle acque del CNR per lo studio del rischio ambientale da PFOA

Questo mese sempre la EGW ha rilasciato la dichiarazione che da nuove recenti indagini il PFOa è molto più pericoloso di quel che si è sempre pensato.

Il PFOA può causare il cancro, difetti alla nascita e malattie cardiache e indebolire il sistema immunitario. Non è più prodottao negli Stati Uniti , ma i Centri federali per il controllo e la prevenzione delle malattie dice che è nel sangue di quasi tutti gli americani - anche quelli che non erano ancora nati quando è stato utilizzato per fare centinaia di antiaderente, antimacchia eprodotti resistente all'acqua .

PFOA e altre sostanze chimiche nella sua classe, conosciute come PFC, possono essere trasmesse dalla madre al feto nel grembo materno.

Utilizzando i dati di una carta di Philippe Grandjean di Harvard e Richard Clapp della University of Massachusetts-Lowell,l'  EWG ha calcolato che il dosaggio raccomandato per PFOA dalla FDA come "sicuro" nell' acqua potabile è più di 1000 volte troppo alto per proteggere completamente la salute delle persone.
I loro risultati suggeriscono che il PFOA è simile ad amianto o piombo - pericolosi a qualsiasi livello di esposizione.

Quindi grande allarme perchè in molte zone (vicine alle frabbriche Dupont) a Parkersburg, W. Va. i i rifornimenti idrici sono contaminati di PFOA  160 o più volte rispetto all'indice di sicurezza.
E 'anche allarmante per i 6,5 milioni di americani in 27 Stati la cui acqua è contaminata con il PFOA, da 5 a 174 volte il livello previsto..

Grandjean e il suo team di Harvard ha pubblicato un altro documento, che ha esaminato il sangue dei bambini nati nelle isole Faroe, le cui madri assumono una dieta di frutti di mare fortemente contaminato con PFOA e sostanze chimiche simili.

The Huffington Post ha riferito: "Per ogni mese, che una mamma  allattata esclusivamente al seno, (ricercatori)si riscontrano i livelli nel sangue del suo bambino di questi inquinanti d' acqua e prodotti chimici antimacchia aumentare in media del 20-30 per cento."
The Charleston Gazette-Mail. "Purtroppo, l'attuale legislazione statunitense non richiede alcun test di sostanze chimiche. . . per il loro trasferimento a neonati e gli effetti negativi connessi ".

Un portavoce della American Chemistry Council, la lobby dell'industria chimica, ha detto a Huffington Post che i problemi con PFOA e sostanze chimiche simili sono ormai del passato: "I volontari sforzi  dell'industria  hanno portato alla riduzione di tali sostanze nell'ambiente. Per contribuire a sostenere che la fase-out, le nostre aziende hanno sviluppato soluzioni alternative. . . (che) sono alcuni dei più robusti-studi sui  prodotti chimici introdotti nel mercato. "

Volontario? Certo, se così si vuol definire  l'eliminazione del PFOA che la DuPont è stata costretta a fare nel 2006, dopo che l'EPA è stato allertato per evidenziare che la società aveva coperto i rischi del PFOA per decenni. 
Robusti studi? Come EWG ha riportato a maggio,l'obsoleto Toxic Substances Control Act (TSCA che vi ho accennato prima),ha lasciato DuPont e altre società libere di introdurre sul  mercato dei prodotti chimici antiaderente senza mai dimostrare che sono sicuri.

Bioaccumolo PFOA non solo nell'uomo ma anche negli animali e piante

Sia il PFOS che il PFOA sono in grado di bioaccumularsi negli organismi viventi,
e la loro concentrazione viene trasferita all’interno della catena alimentare. Oltre l’allarme
destato dalle proprietà di persistenza dei PFC, questa loro capacità di bioaccumulo suscita
preoccupazione in quanto, questi composti sono sospettati di esplicare tossicità su piante ed animali.
l’esposizione al PFOS potrebbe incrementare la permeabilità cellulare nei confronti di altri composti tossici, che possono essere contemporaneamente presenti nell’organismo, come ad esempio le diossine, potenziandone l’azione. Inoltre, l’interruzione della comunicazione cellulare,fondamentale per la crescita della cellula, può voler dire crescita cellulare anormale,quindi in parole povere sviluppo di tumori, specie in caso di esposizione cronica. Questo fenomeno è stato dimostrato sia per il PFOA che per il PFOS, e sembra essere in relazione con la lunghezza della catena carboniosa delle molecole.

Di fatto, oggi molte case produttrici che usano il Teflon come rivestimento antiaderente hanno abbandonato da tempo questo acido, ricorrendo a processi diversi, e ne hanno fatto un claim: sono sempre di più le etichette di pentole e padelle antiaderenti che riportano la dicitura PFOA free per indicare l’assenza del controverso acido nello strato di Teflon..però le sostanze usate in sostituzione non sono nuovamente state certificate come innoque per l'uomo e ambiente, ovvero il ciclo si ripete.
Riassumendo:
È datata 1978 la comunicazione della 3M sulla concentrazione di PFOA nel sangue dei suoi operai (Danish EPA 2005-project n. 1013). Soltanto nel 2002 la OECD (Organisation for Economic cooperation and Development) denunciava i pericoli legati all’utilizzo del PFOS, sostanza persistente nell’ambiente e molto tossica per i mammiferi. Nel 2006 il parlamento europeo limita l’utilizzo di PFOS in concentrazioni superiori allo 0,0005% nei preparati. L’Epa ha messo fuorilegge l’utilizzo di PFOA a partire dal primo gennaio 2016. Il PFOS è proibito negli USA dal 2000 .. ma le acque risultano ancora fortemente inquinate..ed i bambini  nascono con presenza di PFOA nel cordone ombelicale..!!

In Europa vige il principio di Precauzione, quindi dovremmo essere salvi?
Mi sembra proprio di no.. visto che le decisioni governative, i media rilasciano dichiarazioni che permettono a queste sostanze di essere rilasciate  nel nostro ambiente.. riproponendo come valida l'autorizzazione del FDA sulla sicurezza e livelli massimi di assunzione.

La verità sul PFOA hanno iniziato a circolare dal 2001...vi è continuo flusso di rivelazioni leggete qui di seguito una delle tante inchieste parlamentari in Italia... ma come viene data l'informazione al pubblico? quanti conoscono la verità sui danni del teflon?


In Italia:

Interrogazioni parlamentari
12 ottobre 2005
E-3574/05
INTERROGAZIONE SCRITTA di Mario Borghezio (IND/DEM) alla Commission e

 Oggetto:  Danni alla salute dei cittadini causati dalla lavorazione del Teflon nell'impianto di Pondenzano (Piacenza-Italia)
Risposta(e)
Considerato che:

molti cittadini di Podenzano (Piacenza - Italia) accusano malesseri causati dalle esalazioni dell´industria chimica River S.p.A. classificata «insalubre di 1a classe» che tuttora imperversano sul centro abitato, insediata nel ´95 accanto alle abitazioni nonostante l´attività pericolosa di decapaggio, verniciatura e teflonatura di dischi destinati alle pentole e l´impiego di sostanze pericolose, con una significativa presenza di base solvente perseguita dalla direttiva 1999/13/CEE(1) dell´11.3.1999;
la letteratura scientifica avverte dei danni causati dall´esposizione ai fumi della depolimerizzazione del Teflon (particelle nanometriche classificate tra le più pericolose per la salute umana) e della difficoltà di monitorarle all´esterno, dati rilevanti ai fini della tutela dell´ambiente e della salute.
Ma l´UE non ha ancora definito la normativa che regolamenti i nuovi impianti e le emissioni di Teflon, mentre nuovi studi sull´utilizzo del Politetrafluoroetilene (P.T.F.E.) imputano alla depolimerizzazione termica stessa di contribuire in maniera rilevante all´inquinamento complessivo attraverso la formazione di radicali liberi e all´effetto serra con la produzione di composti molto stabili appartenenti alla famiglia dei trifluoroacetati.

Potrebbe la Commissione far conoscere in base al principio di precauzione se si possa dichiarare l´inapplicabilità del D.M. 12.7.1990 poichè incompatibile con le norme comunitarie e l´inammissibilità che i fumi prodotti dagli otto camini di raffreddamento e by-pass dalla River S.p.A., possano essere espulsi all´esterno senza sistemi d´abbattimento e di monitoraggio in continuo nonché se ritenga necessario colmare il «vuoto normativo» per i nuovi impianti e le emissioni di Teflon, identificando una linea seria di studio ed approfondimento d´interesse scientifico e comunitario, già applicata in alcuni Stati Membri?
(1) GU L 85 del 29.3.1999, pag. 1.


La mortalità per cause  verificata in quattro comuni veneti interessati da un inquinamento dell’acquedotto per opera dei PFAS conferma la potenziale nocività dei composti perfluorurati ingeriti con l’acqua potabile. Accanto ad alcune delle patologie riscontrate dal gruppo di lavoro C8 Health project della Virginia, è risultata aumentata anche la mortalità per altre patologie, come il diabete, il tumore della mammella nel maschio, gli infarti, l’Alzheimer e il Parkinson. Le nostre osservazioni indicano con forza la necessità di programmare ulteriori ricerche nell’area interessata dall’inquinamento.







Produzione ed utilizzo

PTFE (Teflon) capostipite di tutti i fluoropolimeri
Gore-Tex

Ampia varietà di prodotti ed applicazioni OLTRE ALLE PADELLE

• Trattamenti impermeabilizzati di pelle e tessuti
• Trattamenti di rivestimento di carta e cartone
• Detergenti (tensioattivi), cere per pavimenti;
• Pitture e vernici
• Pesticidi e insetticidi
• Schiume anti-incendio
• Pellicole fotografiche
• Trattamenti di superfici metalliche (per diminuire la tensione superficiale)

• Agenti di sgorgo per tubature.

2) RIVESTIMENTI ANTIADERENTI SONO SICURI?
La sicurezza dei rivestimenti antiaderenti è stata riaffermata da molte fonti responsabili, inclusa la Food & Drug Administration (FDA) americana, l’ EPA, la European Food Safety Authority (EFSA), la People’s Republic of China and il Danish Technological Institute approvato dal governo

Questo non mi da sicurezza, detta chiaramente...
Comunque ho deciso di leggere le varie ricerche sui gas rilasciati dai rivestimenti antiaderenti con le alte temperature.

DuPont, i produttori di pentole in teflon, ha rilasciato dati che mostrano le temperature necessarie per rilasciare questi gas. I loro risultati evidenziano che:
Teflon inizia ad emettere gas a circa 464 ° F ovvero 240°C

 A 680 ° F (360 °C) Teflon emette fino a 6 gas tossici, di cui 2 agenti cancerogeni, 2 inquinanti globali e MFA (una sostanza chimica letale per gli esseri umani a basse dosi)

Un test pubblicato dal gruppo di lavoro ambientale EWG mostra che una padella Teflon può facilmente essere riscaldato oltre 382 ° C in cinque minuti durante il normale processo di pre-riscaldamento. Rivestimenti in Teflon e antiaderente diventare più dannoso quando è più vecchio e più  graffiato.
Il fumo può ammalare la gente, a creare una condizione chiamata "febbre da fumi di polimero."

Febbre da fumi di polimero’ è una reazione umana dei gas emessi dal caldo Teflon. Molte persone soffrono di questa condizione senza rendersene conto come i suoi sintomi sono molto simili all’influenza. Essi includono febbre, brividi e nausea. Non conosciamo gli effetti a lungo termine sugli esseri umani di febbre da fumi di polimero o l’esposizione ai rivestimenti in Teflon.

Il dottor Mercola menziona che altri studi indipendenti hanno trovato prove di difetti alla nascita nei bambini da operai esposti a PFOA  . Nel 1981, 2 su 7 donne che lavoravano in un  impianto di rivestimento antiaderente ha dato alla luce neonati con difetti congeniti. Egli ricorda inoltre che il Teflon può causare infertilità.

MIE CONSIDERAZIONI

Se devo pensare che il rivestimento sia tossico solo sulla base del surriscaldamento sinceramente mi lascia scettica o meglio non lo vedo comune anche se fattibile.
Vedremo che a mio parere altri sono i danni arrecati da questi rivestimenti.. e non tanto derivati dal calore QUANTO DALL'INGESTIONE.

Perchè scettica? perchè mi chiedo.. visto che il burro ed i grassi iniziano a bruciare e fare fumo a 240° ed il rivestimento inizia a deteriorarsi a 240 /360 a seconda delle case...quante volte può accadere che metto la padella a fuoco acceso al massimo senza nulla facendola arrivare a quella temperatura?
Se arriva a quella temperatura con olio per un soffritto... a quel punto se butto giù l'aglio si brucia...

Quindi sicuramente do credito ai danni provocati dai fumi rilasciati dal teflon ad alte temperature anche se non lo vedo come problema principale.. anzi..e sulla base di questo dico che il miglior modo per usarle ( cosa che comunque sconsiglio) è quello di non lasciarle mai surriscaldare a vuoto.. di non far mai surriscaldare i grassi all'interno... nel caso SAPPIAMO CHE DOBBIAMO GETTARE LA PADELLA ANCHE SE SEMBRA NUOVA.. perchè in realtà il materiale ha iniziato il detoriamento..che avverrà via via in modo sempre più grave e dannoso con le cotture successive. EVITARE INOLTRE BISTECCHIERE ANTIADERENTI perchè si in quel caso la piastra viene surriscaldata di molto!!


3) RIVESTIMENTO IN TEFLON TOSSICO- NANOPARTICELLE

Come detto questo non mi sembra il solo motivo per evitare padelle antiaderenti.. in realtà i danni derivano dal consumo del rivestimento.. e della sua ingestione attraverso gli alimenti.

Trovo veramente arrogante scientificamente sino a sfociare in una informazione dannosa dire che ingerire teflon  o antiaderente non faccia nulla!!!(vedi affermazione sul fatto alimentare, per altro testata letta e considerata dai più attendibile)

Qui riporto in gioco le ricerche di Montari e Gatti (di cui ho ampiamente parlato nell'articolo sulle nanoparticelle e danni sull'uomo)

Lo scienziato bolognese ha analizzato una ventina di tegami di varie aziende produttrici  per conto di un grande distributore nazionale, incuriosito dalle notizie contraddittorie circolanti su questi prodotti. “I recipienti di cottura, prodotti da fabbricanti diversi, sono stati portati in due riprese al nostro laboratorio da un grande distributore desideroso di essere rassicurato circa la loro innocuità per la salute. La nostra analisi di microscopia elettronica doveva stabilire se il fondo antiaderente si staccasse, entrando così nella composizione del cibo, e, nel caso, che cosa si staccasse. A detta di chi si occupa del lato commerciale della faccenda, pare che le massaie siano particolarmente attratte dalle particelle luccicanti che si vedono nello strato antiaderente”, racconta al Salvagente Montanari.

Abbiamo analizzato al microscopio elettronico il fondo antiaderente di tutti i tegami e per tutti abbiamo rilevato la presenza di particelle luccicanti, visibili in parte anche a occhio nudo”, spiega lo scienziato al settimanale dei consumatori. Ma le analisi non si sono fermate a ciò che anche un occhio non esperto può vedere. Quelle particelle - solide, inorganiche, non biodegradabili e non biocompatibili - sono minerali che si staccano dal fondo a prescindere dall’eventuale uso maldestro del tegame. “Queste nanoparticelle di minerali - aggiunge Montanari - dalle composizioni più varie (in un caso i numerosissimi detriti erano costituiti da silicio-alluminio-titanio e silicio-alluminio-titanio-calcio) si staccano a prescindere dalle sollecitazioni e finiscono nelle pietanze che stiamo cucinando”.


E poi? Dal cibo le nanoparticelle finiscono nel nostro organismo. Certo non in grande quantità, ma un uso continuativo di questa modalità di cottura dei cibi, a lungo andare può provocare danni seri. “La patogenicità - continua Montanari - è legata principalmente all’essere corpi estranei e come tali essere percepiti dall’organismo. Non al tipo di materiale da cui sono costituite. La particella viene sequestrata dall’organismo in qualunque organo o tessuto. Qui, da corpo estraneo, innesca una reazione infiammatoria cronica che si trasforma in un cancro. A farlo ci può impiegare un po’ di mesi o anche diversi decenni, ma lo fa”. Non è tutto. “Le polveri passano anche da madre a feto inducendo aborti, malformazioni fetali o cancri nel bambino che nasce già ammalato. Altre patologie che le polveri inducono indipendentemente dalla composizione sono, tra le tante, ictus, infarto, tromboembolia polmonare e perfino malattie ‘insospettabili’ come il diabete di tipo 1. Le quantità che s’ingeriscono con i cibi cotti nei recipienti antiaderenti sono relativamente basse, ma vanno ad aumentare la nostra razione quotidiana di porcherie e, dunque, vanno evitate. A casa mia quelle pentole e quelle padelle ora sono bandite”, afferma Montanari.


Che fare  allora per ridurre il rischio? Una precauzione importante sarebbe scegliere quei tegami che non presentano lo strato luccicante ma che sono ugualmente antiaderenti, come ad esempio la ceramica. Ma non solo. “L’altra precauzione è di non sfiorare mai lo strato antiaderente con oggetti duri, anche di legno, perché la matrice plastica si graffierebbe comunque. In generale il mio consiglio è usare recipienti d’acciaio e basta. E pazienza se la frittata s’attacca”, conclude l'esperto.

Ovviamente sul bruciato si apre nuova parentesi...ma ritengo che una bruciatura sia meglio dei danni della nanoparticelle.

Sulla base di questo breve esame di punti... ritengo che dovremmo cercare altre soluzioni per cuocere..l'acciaio rimane la meglio.. visto che anche l'alluminio è tossico.
Altre alternative il vetro..la ceramica
Vedremo poi meglio dove e come.. per ora il mio consiglio è il ripulisti in cucina!!


Se proprio non volete farne a meno seguiamo alcune precauzioni:


Ci sono delle precauzioni da prendere per utilizzare le pentole antiaderenti conformemente ai criteri di sicurezza? 


Sì. Di seguito sono riportati alcuni consigli per usare le pentole antiaderenti senza dover temere per la sicurezza:

  • Le pentole non devono mai essere surriscaldate.
  • Quando si cucina con pentole a cui è stato applicato un rivestimento antiaderente Teflon™, è opportuno usare una fiamma bassa o media. I rivestimenti sono completamente sicuri se vengono utilizzati per le normali finalità, anche per cuocere al forno o per friggere, e sopportano senza problemi temperature fino a 260 °C.
  • Non bisogna dimenticare pentole vuote su un fornello o in un forno acceso.
  • Prima di utilizzare una pentola, bisogna leggere le istruzioni del produttore.

Cosa si intende per uso “normale” o “convenzionale”in cucina? 

Le pentole dotate di un rivestimento antiaderente  possono essere utilizzate a temperature massime di circa 240° C senza che il rivestimento subisca danni. Queste temperature sono di gran lunga superiori a quelle di bollitura, frittura e cottura al forno.
La temperatura di bollitura dell’acqua è di 100 °C.
Le normali temperature per friggere carne vanno da 204° a 243 °C.
Le più alte temperature raggiunte nel forno, ad esempio per arrostire pollame o verdure, sono pari a circa 232 °C.
Per cuocere al forno biscotti o torte si raggiunge un intervallo di temperature compreso tra 163° e 204 °C.
Temperature più elevate, da 260° a 288 °C, invece, servono per grigliare. Non  è consigliato dalle aziende produttrici  utilizzare tegami antiaderenti a tali temperature.








Fonti:

http://www.everydayexposures.com/toxins/pfcs
http://www.sustainability-lab.net/it/blogs/sustainability-lab-news/dal-2015-teflon-piu-sicuro.aspx
http://www.gruppohera.it/binary/hr_canale_acqua/interventi_endocrini/Report_Interferenti_Web.1316597614.pdf
http://www.ewg.org/research/canaries-kitchen/dupont-has-known-50-years
http://www.ilfattoalimentare.it/altroconsumo-promuove-padelle-antiaderenti-danneggiate-non-rilasciano-teflon.html
http://rubino.blogautore.repubblica.it/2014/10/06/pentole-antiaderenti-facciamo-chiarezza/
http://www.ilfattoalimentare.it/altroconsumo-promuove-padelle-antiaderenti-danneggiate-non-rilasciano-teflon.html


2015/08/23

VACCINO LA GRANDE FRODE DEL CDC: vaccino trivalente ed autismo

















"Sono libero di dire la mia e dire la verità, come un medico, un padre, e un americano", "Vi esorto e invito tutti i medici di uscire dall'ombra e da sotto la roccia dove si nascondono. Apri gli occhi e apri la bocca. Ci sono centinaia di noi là fuori in prima linea in difesa della santità dei bambini. Unisciti a noi . "
 dottor Jack Wolfson 


Il diavolo fa le pentole ma non i coperchi..e fortunatamente piano piano tutto viene a galla.

Il Natural News dichiara :"la mafia dei vaccini che ha sempre usato ogni sporco trucco per mettere a tacere gli scienziati che hanno tentato di mettere in discussione il dogma vaccino-sicurezza, ora sta perdendo le sue partite..."

In attenzione è in particolare il vaccino FACOLTATIVO trivalente morbillo-parotite-rosolia, dove l'alta percentuale di mercurio vine collegata all'incidenza sempre maggiore di autismo e danni al sistema neurologico.

Desidero però dire che non è solo questo il vaccino da imputare, vedremo in prossimi articoli e già ben diffuso dalla vera informazioni, anche i danni immensi dell'illegale esavalente, pieno di alluminio.. ed ancora a quello contro il papillova virus, per concludere con quello dell'influenza.. quest'ultimo un vero e proprio prodotto commerciale per le case farmaceutiche.

( ricordo che il trivalente è facoltativo, e l'esavalente è illegale perchè l’obbligo di legge per i neonati riguarda esclusivamente difterite, tetano, poliomielite ed epatite b. Però, l’imposizione più diffusa - spesso perchè l’unica disponibile sul mercato-è quella di somministrare un vaccino esavalente dove ci sono gli antigeni per altre due malattie infettive -pertosse e haemophilus influenzae b- che sono definiti “raccomandati”. In modo totalmente fuorviante, spesso nei centri vaccinali sono “offerte” e somministrate in unica seduta [contemporaneamente al vaccino esavalente] le vaccinazioni antipneumococcica [contiene 13 antigeni + Polisorbato 80, ovvero una sostanza sterilizzante!] ed antimeningococcica C per tutti i nuovi nati.)

Esiste uno statuto dove noi genitori 

ABBIAMO il diritto DI ESSERE INFORMATI SUI SINGOLI DANNI
ABBIAMO il diritto ,ALMENO IN ITALIA, DI SCEGLIERE SE VACCINARE O NO


SEMPRE PIÙ VERITÀ UFFICIALI VENGONO A GALLA
LA RAGNATELA DI BUGIE VIENE SEMPRE PIÙ SCOPERTA.. 
sempre più ricercatori,informatori parlano...
NONOSTANTE QUESTO
CONTINUANO LE MANOVRE D'INSABBIAMENTO
 DA PARTE DEL GOVERNO,
 DEI MEDIA .


LA GRANDE FRODE DEL CDA




29 luglio 2015 camera dei Deputati degli stati Uniti
Intervento deputato Bill Posey sullo scandalo Vaccini Autismo al CDC

Durante l’esposizione dello scandalo autismo-vaccinazioni presso la Camera dei Deputati degli Stati Uniti da parte del Deputato Repubblicano Bill Posey, è emersa all’attenzione dell’opinione pubblica un’ammissione senza precedenti
gli scienziati del CDC hanno programmato una cattiva condotta scientifica per occultare un legame significativo tra i vaccini e l’autismo nei ragazzi afroamericani.



"… era in programma un incontro per distruggere i documenti relativi allo studio. I restanti quattro co-autori si sono incontrati e hanno portato un grande bidone della spazzatura nella sala riunioni, recensendo tutti i documenti cartacei che avevamo pensato di scartare, e li hanno messi in un enorme bidone della spazzatura …"

Questa ammissione conferma la sorprendente confessione dello scienziato del CDC, Dr. William Thompson,

Ma nonostante questa importante dichiarazione poche sono le possibilità di una futura inchiesta..

La stessa Organizzazione Mondiale della Sanità, alla luce delle evidenze disponibili, ha concluso recentemente (2012) che non è necessario condurre ulteriori studi sull'argomento e che le evidenze disponibili sono sufficienti a supportare la sicurezza del thimerosal (mercurio) contenuto nei vaccini !!!

Lo scorso 27 agosto, William Thompson, scienziato ed informatore dei CDC è uscito dall'anonimato ed ha ammesso di aver omesso dati vitali da uno studio del 2004 riguardante il vaccino MMR e la sua correlazione con l’Autismo.

Il giorno dopo la giornalista Deborah Goldschmidt, della CNN, ha pubblicato un articolo incentrato sullo studio scritto dal Dr. Brian Hooker, che ha rianalizzato i dati del CDC, contribuendo così a farlo ritirare dalla rivista di pubblicazione sotto la pressione di un’agenzia esterna. Subito dopo è apparso un servizio di repertorio della CNN dove la corrispondente Elizabeth Cohen afferma che, nell’elenco di tutti i pericolosi effetti collaterali dei vaccini, non è elencato l’Autismo. E come un disco rotto, i media (anche nostrani) hanno ripetuto la stessa affermazione.

Lo scienziato del  Centers for Disease Control (CDC) ha fatto un'ammissione senza precedenti:lui ed i suoi colleghi, egli dice, hanno avuto cattiva condotta scientifica per coprire un legame significativo tra i vaccini e l'autismo nei ragazzi neri.

La dichiarazione si apre con un ingresso palese di frode scientifica al CDC: 

Il mio nome è William Thompson. Io sono uno scienziato senior con i Centers for Disease Control and Prevention, dove ho lavorato dal 1998. Mi dispiace che i miei coautori e io abbiamo omesso informazioni statisticamente significative nel nostro articolo del 2004 pubblicato sulla rivista Pediatrics. I dati omessi suggerivano che i maschi afro-americani che hanno ricevuto il vaccino MMR prima dei 36 mesi erano ad aumentato rischio per l'autismo. Sono stati fatti per quanto riguarda le decisioni che i risultati di riferire dopo che i dati sono stati raccolti, e credo che il protocollo finale dello studio non è stata seguita. 

  • Qui trovate una lista degli studi in cui figura il Dr. William Thompson, tanto per comprendere lo spessore del personaggio. 

La lettera completa è disponibile a questo link. Nella lettera, il dottor Thompson conferma il fatto che ha avuto conversazioni telefoniche con Brian Hooker (che a sua insaputa lo stava registrando) e che il CDC non è stato onesto circa i rischi connessi con i vaccini MMR. 

Tutto il resto nella dichiarazione di Thompson è di contorno e "difesa legale" per  una specie di protezione personale, ovvero afferma che tutti i vaccini sono la medicina miracolosa, il CDC è altamente professionale, non c'è stata alcuna ritorsione contro di lui e così via.
Con una lettura intelligente si può capire quanta pressione politica e giuridica è stata esercitata su Dr. Thompson fino a questo punto. 
Si tratta di una ammissione aperta di frode scientifica al CDC, e l'ammissione di questo da William Thompson è un momento storico per il nostro mondo. 

In particolare, ripeto,l’omissione di dati che hanno mostrato come i neonati maschi afro-americani, che hanno ricevuto il vaccino MMR, avevano un aumento di rischio del 340% di sviluppare Autismo.

Tutta la propaganda di cammufage,insabbiamento e distorsione di queste informazioni fatta in tutto il mondo, basata solo da interesse economico è veramente un schiaffo senza pari a tutte le famiglie, a tutti i bambini che hanno subito le conseguenze di questi vaccini.. e lo stanno facendo tutt'ora.

Tralasciando i dati nascosti, anche se riguardano le famiglie afro-americane, questo è un fatto allarmante così come è altrettanto allarmante e disonesto distorcere i dati per addomesticare la conclusione generale dello studio, al fine di scagionare il vaccino trivalente MMR.

Questa dichiarazione non appartiene a qualcuno che viene dall’esterno a criticare lo studio pubblicato. Questa dichiarazione proviene da uno dei co-autori dello studio originale del 2004. Thompson era lì nel 2004 e lui conosce molto bene cosa è successo. Ha partecipato, insieme ai suoi colleghi, ad una frode, a un cover-up.

I suoi co-autori sono tutti personaggi connessi al mondo della ricerca sui vaccini, sovvenzionati profumatamente dalle industrie: Frank DeStefano,  Tanya Karapurkar–Bhasin, Marshalyn Yeargin–Allsop e Coleen Boyle. Tutti loro hanno sempre difeso la sicurezza dei vaccini in altri studi, che ora sono finiti nel girone del dubbio per un potente effetto domino.

A mettere insieme tutti questi fattori si ottiene una notizia da prima pagina in qualunque quotidiano, ma questo non è avvenuto. E’ stato – e prosegue ad essere – smorzato perché tutto ciò comporterebbe:

  • una ritrattazione dello studio 2004 da Pediatrics, la rivista che pubblicò, 
  • avviare un’indagine interna al CDC,
  • ottenere un’audizione presso il Congresso degli Stati Uniti
  • richiesta di dichiarazioni da parte dei co-autori di Thompson [finora, solo Frank DeStefano ha commentato pubblicamente, alla giornalista Sharyl Attkisson della CBS le più incomprensibili balbuzie, prive di senso logico, degne della più brutta parodia]
Mentre la maggior parte dei media lobbizzati "ignorano" tutto questo una giornalista indipendente presso il CBS Sharyl Attkisson chiama  Dr. Frank DeStefano, direttore del CDC immunizzazione di sicurezza, che è stato co-autore con il Dr. William Thompson nello studio del 2004 CDC sulla vaccino MMR e gli poste alcune domande circa i dati nascosti  rivelati dal dottor Thompson.


Alla domanda di  Attkisson sul perché il direttore CDC ha escluso i dati che collegano l'autismo per il vaccino contro il morbillo in ragazzi afro-americani e se quest non sarebbe abbastanza significativo per indagare ulteriormente, in quanto conteneva un tale alto tasso di autismo. La risposta del dottor DeStefano è un tipico esempio della distorsione attualmente in atto grazie al BIG PHARMA  tra gli scienziati CDC quando si tratta di autismo:

"si sa, l'autismo, come probabilmente sapete, è a condizione che davvero ha il suo probabilmente iniziare mentre il bambino è ancora nel grembo materno. E non diventa apparente forse, sino a quando  il bambino ha uno, due, tre anni."

In parole povere, Credono che autismo sia  dovuto a fattori genetici e non a fattori ambientali.!!!
Teoria ideale, che si presta perfettamente alle migliaia di miliardi di dollari spesi in ricerca su medicine che lo curino!!
Teoria ideale, nonostante le migliaia contraddizioni in cui incorre giorno dopo giorno con prove scientifiche e rivelazioni degli stessi ricercatori..e nonostante    l'esperienza di decine di migliaia di genitori che hanno visto i loro  bambino ammalarsi dopo l'assunzione del MMR, ed nonostante lo stesso  il Programma Nazionale Vaccine Injury Compensation ha pagato i danni per i bambini con autismo a seguito di vaccini, vaccino MMR tra cui il morbillo.

Il lavoro di insabbiamento si fa sempre più pressante..vedremo chi vincerà!


Il giorno dopo la pubblicazione della lettera di Thomson  la giornalista Deborah Goldschmidt, della CNN, ha pubblicato un articolo incentrato sullo studio scritto dal Dr. Brian Hooker, che ha rianalizzato i dati del CDC, contribuendo così a farlo ritirare dalla rivista di pubblicazione sotto la pressione di un’agenzia esterna.

Chi è questo Brian Hoker?
Il dottor Brian Hooker  ha trascorso 10 anni a combattere la CDC cercando di ottenere i dati veri sugli studi grezzi condotti dal CDC che dimostrano la connessione tra il Vaccino MMR e l'autismo.
Esattamente un anno fa quasi da oggi, nel mese di febbraio del 2014, il dottor Hooker riesce quindi ad ottenere  gli studi che stava cercando, con l'aiuto del deputato Bill Posey,  dati del CDC che collegano il vaccino MMR al morbillo autismo per oltre 10 anni. .(Brian Hooker tutta la storia qui)

Brian Hooker aveva finalmente ricevuto i documenti dal CDC attraverso un Freedom of Information Act,ed ha rivelato che il CDC ha avuto accesso ai dati di collegamento thimerosal nei vaccini per l'autismo, disturbi del sonno non biologici, e disturbi del linguaggio.(THIMEROSAL etilmercurio, metabolita del thimerosal)


Jack Wolfson 
Dopo i vari tentativi falliti di revocare la licenza al ricercatore cardiologo dottor Jack Wolfson che ha messo in collegamento vaccini ed autismo arriva un'altro grande smacco per queste lobby di potere.

Tutto è iniziato quando il dottor Wolfson ha rilasciato un'intervista all'inizio di quest'anno con una filiale locale della NBC, qui ha espresso durante la sua preoccupazioni circa la sicurezza e l'efficacia dei vaccini, sottolineando l'importanza di stimolare il sistema immunitario naturalmente attraverso il cibo, il sonno, l'esercizio e l'integrazione in alcune finestre.


Nel febbraio del 1998 la rivista scientifica inglese “The Lancet”, fondata agli inizi del 1800 e considerata dalla comunità scientifica tra le più prestigiose al mondo, pubblicò un lavoro del Royal Free Hospital di Londra intitolato “Ileal lymphoid nodular hyperplasia, non-specific colitis and pervasive developmental disorder in children”1, il cui primo autore era Andrew J. Wakefield. 
Lo scopo di questo lavoro era studiare una serie di bambini con diagnosi di Disturbo dello Spettro Autistico (DSA) che manifestavano contemporaneamente sintomi gastro-intestinali, come diarrea e dolore addominale. In questo articolo Wakefield e colleghi descrissero la presenza di una forma aspecifica di colite in tutti e 12 i bambini che presero parte allo studio ed alcuni elementi ricorrenti li portarono ad ipotizzare un nesso causale con il vaccino anti morbillo-parotite-rosolia (MPR). 
http://healthimpactnews.com/2015/obama-grants-immunity-to-cdc-whistleblower-on-measles-vaccine-link-to-autism





CONCLUSIONI DI QUESTA GRANDE TRUFFA

Per meglio comprendere altri fatti sullo studio DeStefano et al. del 2004 (dichiarazione di Thomspon riportata ad inizio articolo) sottolineo che questo studio falsificato fu pubblicato quando a capo dei CDC c’era una politica e medico statunitense, specialista in malattie infettive, la Dott.ssa Julie Gerberding.

Da sottolineare che Julie Gerberding, responsabile del CDA dal 2002 al 2009 anni in cui il FDA ha approvato il vaccino contro il morbillo della DITTA Merck Gardasil , oggi è ha assunta come presidente della divisione vaccini di Merck, a 5 miliardi di dollari un anno di operato, e il fornitore del maggior numero di vaccini raccomandati dal del CDC  (articolo qui).

La Dott.ssa Julie Gerberding è colei che disse al mondo che il caso di Hannah Poling (regredita nell’Autismo a seguito delle troppe vaccinazioni ricevute) era “raro” e non doveva essere generalizzato ad altri bambini. Tuttavia, ora sappiamo che il Governo americano ha riconosciuto che in altri 83 bambini è accaduto identico danno biologico e Julie Gerberding ha avuto un ruolo attivo nel cover-up a tal punto di minacciare pesanti ripercussioni a chiunque avesse reso pubblica la verità.

E 'stato riferito all'inizio di questo mese che il dottor Gerberding, ha venduto 38.368 delle sue azioni Merck azione per $ 2,340,064.32. Tiene ancora 31,985 parti di azioni della società, del valore di circa $ 2 milioni.

Oltre a esempi come questo che mostra un evidente conflitto di interessi tra le agenzie governative con il compito di supervisionare la salute pubblica e la sicurezza del vaccino e le aziende farmaceutiche, il National Institute of Health detiene anche i brevetti sui vaccini, come Gardasil, e si guadagna le royalties derivanti dalla vendita dei vaccini.

Lo sapevate che il governo guadagna royalties dalla vendita del vaccino Gardasil(papilloma virus) ? 
Il vostro medico che promuovere il vaccino HPV lo sa?

"Julie è stata determinante nel rendere i vaccini di Merck più accessibile e conveniente, in particolare nei mercati emergenti, e molti dei paesi più a risorse limitate del mondo", ha detto Kenneth C. Frazier, presidente e chief executive officer, Merck.

  "La leadership di Julie con il suo track record eccezionale sia nel settore pubblico e privato rendono la sua presenza ideale per guidare questi settori e per avanzare il nostro impegno con le organizzazioni di tutto il mondo che, come Merck,che stanno lavorando per promuovere la salute della popolazione. "

Gerberding è entrata come presidente di Merck vaccini nel gennaio 2010. Da allora, i vaccini di Merck stanno raggiungendo più persone che mai, e Merck è diventato il leader mondiale nel mercato dei vaccini sulla base delle vendite. Inoltre, la joint venture Sanofi Pasteur MSD in Europa, le imprese europee il vaccino di Merck per il quale il Consiglio Gerberding è co-presidente, ha migliorato sia nella portata della popolazione e la performance finanziaria. Ha anche contribuito a portare il successo del lancio in India della Merck Wellcome Trust no-profit joint venture per lo sviluppo di vaccini, le MSD Wellcome Trust Hilleman Laboratories.


I vaccini non possono sopravvivere in un mercato libero in base al loro proprio merito. 

Pertanto il governo statunitense acquista maggior parte dei vaccini prodotti negli Stati Uniti.

Il CDC dovrebbero essere onesto con il pubblico, solo in questo modo i genitori possono prendere decisioni informate su ciò che è livello di rischio che desiderano sottoporsi e sottoporre i loro bambini.

Vale la pena Vaccinare un bambino contro il morbillo se il rischio di quel bambino di diventare autistico è 1 su 100.000? Come circa 1 su 1000? E se in realtà è più simile a 1 a 250? 

Al pubblico non è mai stato permesso di conoscere questi numeri perché la gente come il dottor William Thompson hanno cospirato per commettere frode scientifica e seppellire questi numeri. 
Ed ora hanno l'immunità da Obhama.

































Il CDC è il maggior acquirente di vaccini, Spende oltre $ 4 miliardi di dollari all'anno di fondi  per l'acquisto dei vaccini da aziende farmaceutiche.
Il CDC: ha un conflitto molto evidente di interesse a produrre questi dati a favore dei vaccini, ed è-stato catturato in passato a gonfiare le statistiche per promuovere una sporca vaccinazione influenzale. 

Vaccino anti influenzale la grande bufala

Presto anche in Itali ci saranno le campagne anti influenza.. contro la grande nuova epidemia.. ogni anno stime di morti da influenzano arrivano attraverso i media di corte alle nostre ppreccie.
Ma sono veri??

Il CDA ogni anno sforna numeri e dati di decessi e quindi di quanto siano importanti le vaccinazioni.. ma se andiamo a leggere nel suo stesso sito cosa dice il CDA sui decessi da influenza sapremo che 

  • In realtà non ci sono morti per influenza dicharati, ma l'influenza è solo un'aggravante di una patalogia già esistente.
  • Che il CDA in realtà non può fornire veri dati sui decessi da influenza In primo luogo, gli Stati non sono tenuti a riferire i singoli casi di influenza stagionale o decessi di persone di età superiore ai 18 anni di età . In secondo luogo, l'influenza stagionale è raramente elencata erano di persone muoiono a causa di complicazioni dell'influenza Chi-correlato. In terzo luogo, molti decessi riguardanti l'influenza stagionale si verificano una o due settimane dopo, una infezione iniziale di una persona, sia perché la persona può sviluppare una  co-infezione batterica  secondaria (come polmonite batterica) o perché l'influenza stagionale può aggravare una malattia cronica esistente (come insufficienza cardiaca congestizia o broncopneumopatia cronica ostruttiva) Come si può vedere dal grafico 
Nonostante questo viene detto dal CDA,tramite i media, che i decessi dovuti ad 'influenza annuale sono in una range che va dai 3.000 ai 49.000 morti ogni anno.

Lawrence Solomon del Huffington Post ha scritto in HA Canada un'analisi molto approfondita di Centri statunitensi per il Disease Control (CDC) Stime annuali di decessi dovuti all'influenza.

QUINDI QUALE MESSAGGIO VOGLIONO DARE?
(parlo di CDA ma i media italiani riportano senza nozione di causa)

Vorrebbero far credere, naturalmente, che l' influenza è pericolosa e decine di migliaia di persone stanno morendo per colpa sua.

COME PUÒ IL CDA ESSERE GARANTE DI SICUREZZA DEI VACCINI SE LUI IN PRIMO LI ACQUISTA IN STOCK PRIMA DELLA STAGIONE?
Quindi puntare su un'alta vendita,un'alto coinvolgimento emotivo del pubblico gli porterà lo smaltimento degli acquisti e tanti soldi assicurati nelle giuste tasche.


Secondo Lawrence Solomon, questo è quello che stanno facendo esattamente. Essi stanno gonfiando i numeri per incoraggiare un maggior numero di vendite di vaccini influenzali. Mentre il numero più comune Citato dai media è 36.000 morti all'anno, l'elenco certificati di morte effettivi soltanto circa 500 euro all'anno


LEGGETE COSA RIPORTA Dr. Glen Nowak, direttore associato per le comunicazioni al programma di immunizzazione nazionale del CDC, ALLA  National Public Radio

Durante la stagione influenzale 2003 "i produttori ci dicono che non stavano ricevendo inviare un sacco di ordini per il vaccino," . "Sembra proprio che dovevamo fare qualcosa per incoraggiare le persone a ottenere un vaccino antinfluenzale."

La risposta del CDC è stata la sua lista dati, per generare interesse ed aumentare la domanda di  (o qualsiasi altro) Immunizzazione influenzale.
Il CDC sfacciatamente ha deciso di creare un mercato di massa per il vaccino antinfluenzale arruolando il supporto nel pubblico in preda al panico. Il tutto reso possibile grazie a media ubbidienti ed acritici e compiacenti.

Il CDC ha una storia di manipolazione dati 
allo scopo di raggiungere risultati desiderati 
ed ingannevoli per il pubblico. 


L’agenzia CDC è stata più volte criticata in numerosi rapporti investigativi del governo americano per la sua incapacità di mettere in guardia e proteggere il pubblico.

Nel 2008, il CDC ha trattenuto informazioni relative alla tossicità della formaldeide trovata nei rimorchi forniti alle vittime dell’uragano Katrina e non riuscì ad avvisare il pubblico del fatto che la formaldeide è cancerogena.

Nel 2009, un’inchiesta condotta dall’Ufficio dell’Ispettore Generale  ha concluso che il CDC permetteva a molti scienziati e medici esperti, con significativi conflitti di interesse, di partecipare a numerosi studi di ricerca e non era in grado di valutare il grado dei conflitti d’interesse.

E ancora, nel 2010, un’indagine del Congresso (il nostro Parlamento) ha scoperto che il CDC
“… ha consapevolmente utilizzato dati difettosi per rivendicare che i livelli elevati di piombo nell’acqua potabile del Distretto DC non rappresentavano un rischio per la salute pubblica.”
Al riguardo di questa vicenda The Washington Post riportava che
“Il comitato rivela che i dati mancanti hanno mostrato un danno evidente per i bambini dall’acqua. E gli autori del CDC sapevano che i dati erano viziati.”
Nel mese di aprile 2011, l’ex ricercatore del CDC Poul Thorsen, chiamato a studiare la questione vaccini e autismo in quattro studi , viene incriminato con 22 imputazioni di frode e riciclaggio di denaro. Il Procuratore degli Stati Uniti, Sally Quillian Yates, che emise il provvedimento affermò:
I soldi di concessione per la ricerca della malattia sono un bene prezioso. Quando vengono rubati i fondi della sovvenzione, perdiamo non solo denaro, ma anche l’opportunità per meglio comprendere e curare le malattie debilitanti. Questo imputato è accusato di aver orchestrato un piano per rubare più di 1 milione di dollari di concessione del CDC stanziati per la ricerca sull’autismo. Noi ora chiederemo l’estradizione dell’imputato per farlo rispondere alle accuse federali negli Stati Uniti.
Thorsen è ormai un latitante che appare nella lista dei maggiori ricercati dal Governo americano. Ad oggi, non abbiamo mai letto una simile notizia in alcun quotidiano italiano così attenti al colore delle mutande delle starlette. Con tutto rispetto per i giustizialisti di Wakefield, questa notizia è francamente molto più grave di una radiazione telecomandata da un’industria farmaceutica e da un branco di politici che intendono salvaguardare la promozione di un vaccino criminale come il trivalente Morbillo Parotite Rosolia.






Circa il 70% di tutta la pubblicità dei media è a carico del settore farmaceutico .


Riporto le parole di autismovaccini perchè sono le mie.. e spero quelle di tanti altri:
Le prove ora ci sono, sta ai genitori non disinformati di bambini autistici, alle loro associazioni (non quelle che sostengono che l’autismo è una malattia mentale che va curata con gli psicofarmaci, sono finanziate da Big Pharma), ai politici non collusi con il cartello farmaceutico, far si che i bambini non vengano più vaccinati e conseguentemente rovinati, alcuni per tutta la vita. E anche a tutti noi, fosse solo farne parola. I bambini sono il nostro futuro.

Sostenere che l’autismo sia una malattia mentale che va curata con degli psicofarmaci e negare che sia il risultato dell’avvelenamento da metalli pesanti contenuti nei vaccini o provenienti da altre fonti significa rendere epidemico “l’autismo”.

Se l’argomento rimane controverso è solo perché ci sono molti interessi che vogliono mantenere in esistenza il concetto di autismo, quando è semplicemente un avvelenamento curabile con un’appropriata disintossicazione, o quando comunque dei miglioramenti sono ancora possibili anche se il cervello ha subito lesioni irreparabili a causa del thimerosal.

La psichiatria vive sulla vendita di psicofarmaci per “trattare” sindromi inventate come l’autismo e l’ADHD e moltissime altre che sono state via via aggiunte nel DSM.



Esistono un numero infinito di riviste di poche pagine, edite esclusivamente dalle aziende farmaceutiche che preparano vaccini, sulle quali sono riportate le notizie più importanti “per il loro marketing” e contenenti sistematiche distorsioni. Su queste pubblicazioni si basano i portali web italiani che sono nati ultimamente e promuovono insistentemente scriteriate campagne di vaccinazione, sotto l’influsso di qualche cattivo maestro, e sono gestiti altresì da personale privo di competenze in ambito sanitario oltre che da società private di comunicazione che nulla hanno a che vedere con l’ambito sanitario.

In tutti questi portali web NON sono riportate pubblicamente le dichiarazioni di conflitto d’interesse che riguardano:

1. La collaborazione con le aziende produttrici di vaccini pediatrici [Baxter, Berna; Novartis; Sanofi Pasteur MSD; Wyeth Pfizer]

2. Il supporto economico fornito dalle aziende ai Comitati di promozione vaccinale per la redazione dei portali, convegni di presentazione e spese per le riunioni del gruppo.

3. Possesso di azioni o stock options di aziende produttrici di vaccini pediatrici.

4. Contratti di consulenza o di collaborazione professionale con aziende produttrici di vaccini pediatrici.

5. Compensi ricevuti per la redazione di articoli da parte di aziende produttrici di vaccini pediatrici.

6. Godimento di fondi di ricerca da parte di aziende produttrici di vaccini.

7. Compensi in occasione di relazioni scientifiche o di incontri di formazione da parte di aziende produttrici di vaccini.

8. Supporto alle spese di partecipazione [iscrizione, viaggio, alloggio] a corsi o congressi.

9. Incentivi morali quali “opportunità di carriera“.

10. Incentivi economici erogati secondo due modalità: compensi in denaro per ogni vaccinazione promossa, premi annuali per l’azione di informazione e di convincimento.


Per ulteriori approfondimenti consiglio di svogliare in modo aggiornato il sito:
AUTISMOVACCINI NON SOLO PER AUTISMO MA PER INFORMARSI SUI DANNI IN GENERE DEI VACCINI.

NON SO SE SARÀ MAI POSSIBILE LA PIOVRA DEL BIG PHARMA..MA ALMENO RENDIAMOCI SEMPRE PIÙ CONSAPEVOLI... ED INFORMIAMOCI DI COME CI STANNO AVVELENANDO

la verità è sempre chiara, sempre alla portata d'essere vista, ma è così semplice che spesso non viene vista..talvolta è così spaventosa che non si vuole vedere..
Il gioco dei profitti è immenso, la verità sui vaccini e sul business farmacologico potrebbe distruggere un intero settore. Ecco perchè la verità non deve apparire sui giornali, riviste, riviste mediche, riviste scientifiche. Ecco perchè la verità è meticolosamente manipolata.

E’ difficile per un medico ammettere qualcosa quando la propria carriera dipende dal fatto che un’azienda farmaceutica lo paga .

Prove e testimonianze di come le case farmaceutiche non ci vogliono in buona salute e commercializzano farmaci inutili o addirittura dannosi con la complicità, spesso, dei medici.





Fonti:

https://translate.googleusercontent.com/translate_c?act=url&depth=1&hl=it&ie=UTF8&prev=_t&rurl=translate.google.it&sl=fr&tl=it&u=http://vaccineimpact.com/2015/why-is-the-mainstream-media-ignoring-measles-vaccine-fraud-cases/&usg=ALkJrhjgIh0G-Nc9H0L-OBWtCHNsEIw7Kw







2015/08/21

CURARSI,MANTENERSI IN SALUTE SECONDO L'AYURVEDA Parte 1




Mi sono resa conto, avvicinandomi sempre più allo yoga ed ayurveda che il termine olistico viene oggi giorno spesso "abusato" e "snaturato".
Fare agopuntura o assumere un rimedio ayurvedico non deve farci pensare che stiamo seguendo un metodo olistico.
Seguire metodi olistici vuol dire:

CONSIDERARE IL CORPO SINGOLO NEL SUO CONTESTO SOCIALE,CULTURALE,SPIRITUALE 
e quindi in legame con il COSMO.

Nella Medicina moderna viene insegnato che se nel nostro corpo qualcosa non va NON STA  A NOI pensare di risolvere il problema e risalire all'origine,rimuovere le cause e curarsi...

Niente di più sciocco non trovate?

Secondo l'Ayurveda, ma concetto che si ritrova bene o male in tutte le medicine orientali, tutti gli organi sono parte di un insieme e questo è in legame con il tutto.
Il tutto è tutto ciò che ci circonda, infatti per

PRESERVARE LA SALUTE,secondo l'ayurveda, NON POSSIAMO NON CONSIDERARE
  • contesto solciale
  • contesto culturale
  • contesto spirituale
  • il cosmo.
Ogni individuo ha il compito di tenere in equilibrio le sue energie vitali responsabili delle funzioni fisiologiche, che a loro volta derivano dai 5 elementi fondamentali ETERE- ARIA- ACQUA- TERRA.

Le tre energie fondamentali che chiameremo VATA PITTA E KAPHA regolano non solo l'uomo ma tutto il cosmo in ogni suo aspetto.

Quindi le nostre tre energie che ci percorrono vengono influenzate nel loro equilibrio o disequilibrio da:

- COSA MANGIAMO E BEVIAMO


- DAL TEMPO (METEOROLOGICO)

- DALL'ORARIO- DALLE STAGIONI

- DAI MOMENTI DELLA GIORNATA

- DAL CONTESTO SOCIALE

- DAL LAVORO CHE SVOLGIAMO

- DA COME DORMIAMO

- DA COME PARLIAMO

- DA COME AGIAMO

- DA COME REAGIAMO AGLI EVENTI

Tutte queste cose e molte altre, pensate ad ogni sfaccettatura della vita,vanno ad influenzare le nostre energie che ci tengono in salute...quindi tutte queste cose ,se creano uno squilibrio sono corresponsabili dell'eventuale stato che noi chiamiamo malattia, o sindrome..

Nella medicina moderna se si ammala un organo viene visto a se, si cerca un rimedio che possa tamponare la situazione..nell'ayurvedia quell'organo è parte di tutto un corpo che è influenzato da tutto ciò che lo circonda e permea.

Quindi se non troviamo ciò che ha causato la malattia dell'organo finale come possiamo guarire?

Prendiamo l'esempio della tiroide.
Se si ammala la tiroide il dottore da pastiglie per regolare la sua funzione.
Ma la tiroide da cosa viene regolata? Cosa va ad agire sulla ghiandola che fa rilasciare ormoni alla tiroide.

La tiroide come le varie malattie autoimmuni dipendono spesso dallo stress, dalla nostra idea di incapacità di riuscire a far fronte alle incombenze..lo stress (ampiamente dimostrato scientificamente) va ad interferire sul sistema ormonale..e quindi può colpire ad esempio la tiroide.

Ognuno di noi nasce singolo,unico con il suo Prakriti, con la sua natura fondamentale e con i suoi punti deboli.

Quindi due cose sono importanti per restare in salute e cercare di recuperarla:

1) CONSAPEVOLEZZA DELLA NOSTRA NATURA, DI QUALE ENERGIA È DOMINANTE IN NOI, IL NOSTRO PRAKRITI

2)CONSAPEVOLEZZA CHE TUTTO, DAI PENSIERI,AL TIPO DI LAVORO,AL CLIMA, ALL'ORA INFLUENZA IL NOSTRO EQUILIBRIO

Sulla base di questo, pensandoci come individui,singoli ed unici,ognuno con la sua vibrazione, ognuno con il suo equilibrio,

NON È PENSABILE GUARIRE TUTTI

CON LO STESSO RIMEDIO
CON LA STESSA MEDICINA
CON LA STESSA DIETA
CON LO STESSO COMPORTAMENTO

Come esseri umani siamo dotati di differenze individuali incredibili, quindi è assurdo continuare a curarci in modo STANDARDIZZATO, mettendoci al pari di SISTEMI MECCANICI.


NOI SIAMO UNICI E COME TALI DOBBIAMO PRESERVARE IL NOSTRO SINGOLO EQUILIBRIO

Ciò che è buono per me non può esserlo per nostro figlio,moglie o marito, o madre o amica..

Quindi non seguiamo cosa ci impongono, dalle diete stereotipate, alla vaccinazioni di massa, all'antibiotico standardizzato...

Seguire l'equilibrio per mantenerci in salute non vuol dire solo mangiare qualcosa piuttosto che altro, vuol dire osservare quali energie esterne vanno ad aggravare le mie portandomi nella non buona salute. L'Ayurvedea sostiene qualcosa di importante:

MANTENERSI IN SALUTE È PIÙ IMPORTANTE CHE CURARSI.

IL MOMENTO PER MANTENERSI IN SALUTE E CURARSI È ORA, IN QUESTO MOMENTO, NON RITARDIAMO O PROCRASTINIAMO OLTRE.

Prendiamo coscienza individuale.
Se pensiamo veramente che nel nostro sistema di vita ci sia qualcosa di sbagliato non soprassediamo oltre,indaghiamo,risvoltiamolo questo sistema

PERCHÈ NOI FORNIAMO LE BASI PERCHÈ POSSA ESISTERE!!

Avvicinandomi all'Ayurveda ho imparato una cosa semplice.. quando la leggerete direte bhè ovvio.. poi fermandosi un attimo in realtà non è così ovvio.. osserviamo la nostra vita, singoli momenti della nostra vita e ci renderemo conto di quante volte le priorità vengono scambiate di posto..



L'assoluta e più importante priorità,secondo l'Ayurveda, è il desiderio di vivere.
E' necessario mantenersi in vita, in buona salute, osservando particolare condotta accompagnata da un forte desiderio e da uno sforzo tempestivo per alleviare i disturbi e cattivi comportamenti.
Nell'Ayurveda è infatti molto importante lo sforzo personale nel raggiungere la buona salute.

Direte.. ovvio!!
Non è così ovvio pensateci bene.. non è prendere la pillola per far passare il mal di testa..la buona condotta.. riguardate i punti.
Cosa mi ha fatto scaturire l'emicrania? Il motivo c'è sempre.. ed è il disequilibrio.
Cosa ha portato il disequilibrio? Quale fattore esterno o interno l'ha messo in moto?

La seconda priorità deve essere il desiderio di benessere, perché una vita lunga senza i mezzi di sussistenza sarebbe miserabile.

Terza priorità seguire la via della spiritualità.

Come detto è innato (o quasi ) l'istinto alla vita.. ma in che modo?
Oggigiorno, nella società attuale, viviamo sempre più in modo paradossale..nonostante abbiamo voglia di vivere, conduciamo una vita che di salutare ha poco, dai ritmi, dal volume dei toni,da cosa mangiamo e beviamo,....insomma una vita fuori equilibrio.
Molti fanno poi della seconda priorità aurvedica, ovvero il benessere, la loro prima priorità!!
Quindi persone che non hanno mai tempo perché hanno da fare per ottenere qualcosa..

A chi parlo di yoga,di priorità che ho scoperto dobbiamo rivalutare..mi rispondono

" Beata te che hai tempo.. io non ci riesco ho troppo da fare!"
"Sono troppo occupato, mi sveglio alle cinque per lavorare, torno a casa che sono stanchissimo"
"Si ma ora non posso devo fare questo e quello..."
"Eh ma non posso non farlo...altrimenti.."
"Quando ho un attimo di tempo guardo di riuscire..."

Quanti di noi hanno detto queste parole.. anche io mi ritrovo talvolta a nascondermici dietro .
Spesso il nascondersi è dettato dalla paura nell'affrontare, talvolta perchè siamo veramente convinti che raggiungere il benessere sia la meta principale!!

I piaceri terreni, il benessere quindi VALGONO SINO A QUANDO SIAMO SU QUESTA TERRA!!!

Quando la nostra vita qui terminerà tutte le comodità piaceri,corse su corse finiranno con noi!
Consumiamo troppa energia nella nostra vita, in particolare da giovani, alla ricerca del benessere.. importante si ma in secondo piano rispetto alla conservazione della vita!

Anche chi fa della terza via, ovvero la via spirituale, la priorità assoluta ha un comportamento biasimabile, secondo l'Ayurveda, perchè non si preoccupa di imparare a guadagnarsi da vive, ma dipende dal lavoro di altri.

QUINDI MANTENERSI IN VITA COME PRIORITÀ ASSOLUTA:

Seguendo uno stile di vita e comportamenti per preservare la salute,forte desiderio a ciò e tempestività nel riparare i malanni.

Tre sono i disagi previsti dall'ayurveda

1) CONGENITI ==> insorgono a causa di uno squilibrio delle tre energie

2) ESOGENI ==>insorgono da fattori esterni come veleni,aria condizionata,batteri,virus,

3) PSICHICI ==> sono quelli causati da inadempimento di desideri e per aver affrontato l'indesiderato.

Tre disturbi interconnessi ovviamente, non in camere stagne come prevede la medici moderna.

Uno squilibrio delle energie che causano squilibri congeniti ci rendono vulnerabili ai disturbi esogeni, nello stesso modo i disturbi esogeni squilibriamo il corpo aggravando le energie vitali.
I disturbi del terzo tipo anche loro aggravano le energie vitali che una volta aggravate hanno effetti devastanti nello stato mentale diventando per alcuni forti disturbi fisici e psichici.

Oggi vedremo  ,in linea generale, quali sono le tre energie vitali e come determinano il nostro PRAKRITI

QUALI SONO LE TRE ENERGIE ED I CINQUE ELEMENTI?

L'ayurveda li chiama i tridosha VATA,PITTA, KAPHA

ETERE+ARIA ==> VATA

FUOCO ==> PITTA

ACQUA+TERRA ==> KAPHA

Vedremo le caratteristiche di queste tre energie che permeano tutto, noi ed ogni aspetto della nostra vita. Quando si rifanno a noi però non dobbiamo inscatolarci in esse.. come detto, mille sono le sfaccettature.

Una persona può essere dominante vata o dominante vata e pitta,insomma mille combinazioni.
Queste tre energie governano il tempo,l'acqua,il cibo,la materia,le stagioni, la voce,il lavoro, l'ambiente,la società.. tutto.
Scriverò in modo approfondito di ogni singola energia nei prossimi post,indicando quindi un aggravamento di energia cosa comporta.

VATA

Caratteristiche: Luminoso,secco,mutevole,permea tutto,abbondante,freddo,ruvido

Funzioni: Circolazione del sangue,escrezione,funzioni celebrali,ansia,dolore,entusismo,movimento ,attività.
Governa gli interi movimenti del corpo e della mente, è responsabile del sistema di informazioni del cervello,è responsabile come detto del linguaggio,della sensazione,del tatto,olfatto,udito..regola le funzioni psicosomatiche del corpo.Sentimenti come la paura,l'ansia,l'afflizione,l'ispirazione,il coraggio..Regola anche il vigore sessuale e la formazione del feto.

Persona dominata da Vata sono agili,veloci, instabili nei movimenti,rapide nell'agire e veloci anche nelle caratteriscche emotive come ansia e paura..Derivendo da etere ed aria temono il freddo,vasi sanguigni evidenti

Tutti i fattori che incrementano vato sono:
  1. digiuno
  2. eccessivo esercizio fisico
  3. esposizione al freddo
  4. pigrizia
  5. stare svegli fino a tardi
  6. stagione piovosa
  7. età adulta
  8. sera, ultima parte della notte
  9. mangiare cibo stagionato,secco e ben cotto in anticipo
  10. sostanze astringenti
  11. ferite
  12. eccessiva perdita di sangue
  13. eccessivi rapporti sessuali
  14. ansai
  15. posizioni errate del corpo
  16. repressione degli stimoli naturali
  17. dispiaceri e sensi di colpa
PITTA

Caratteristiche :Caldo, piccante,acido,mutevole

Funzioni. Vista,calore del corpo,fame ,sete,morbidezza e lucentezza del corpo,allegria,intelligenza.

Deriva dal fuoco, quindi caldo di natura,quindi piccante con odore carnoso.
Responsabile di sete,fame,della digestione,dell'allegria,intelligenza.

Le persone pitta sono generalmente intolleranti al caldo,hanno gli orgnai delicati,aspetto brillanti,lentiggini,brufoli. Hanno fame e sete eccessiva, mangiano frequentemente.Le rughe compaiono precocemente ed i capelli diventano presto grigi e cadono.
Tendono ad emanare cattivo odore dalle ascelle,dalla bocca e dal corpo. Sono persone tendenzialmente intolleranti ed hanno poca resistenza.
I cibi alcalini come vedremo nei prossimi post come quelli salti ed aspri aumentano il pitta.

Tutti i fattori che incrementano pitta sono:
  1. cibi aspri,alcalini e salati
  2. cibi e bevande che creano bruciore
  3. bagni di sole
  4. mezzogiorno e mezzanotte
  5. autunno
  6. processo digestivo
  7. giovinezza
  8. rabbia
KAPHA

Caratteristiche :Pesante,freddo,soffice,untuoso

Funzioni: Costituisce l'intera struttura solida del corpo,fermezza,pesantezza,potenza,forza,indulgenza,costrizione.

Kapha è morbido,solido,opaco,rigido,freddo e pesante, derivante da terra ed acqua.
Le sue funzioni sono l'untuosità,il legame,la fermezza,la pesantezza,l'assenza di avidità.

Le persone in cui prevale kapha come prakriti hanno corpi stabili,compatti con organi ben sviluppati. Sono persone che abbondano di vigore sessuale, ma anche piuttosto pigre nell'agire, nel parlare, nel mangiare, con poca fame,poca sete ed escrezioni moderate..Hanno aspetto,occhi e viso chiaro.

Tutti i fattori che incrementano kapha sono:
  1. cibi ,alcalini e salati
  2. elementi nutritivi grassi,oleosi e pesanti da digerire
  3. vita sedentaria
  4. giornate passate a fantasticare
  5. infanzia
  6. primavera
  7. mattina
  8. prima parte della notte
Questo un piccolo accenno, giusto per avere un'idea iniziale di come queste energie influenzano la nostra vita, come ci dominano,e governano e come ci influenzano.. creando disequilibri.

Alla luce di questo ribadisco.. OGNUNO DI NOI È UNICO.

Ogni persona è dominata da una o più di queste energie, che ne determinano il nostro carattere psicosomatico o la natura fondamentale o PRAKRITI.
La differenza ed il grado di predominanza spiega la grande varietà di attributi fisici e psicosomatici.
Presa consapevolezza quindi di chi siamo, dobbiamo anche capire che tutti gli aspetti della nostra vita mutano costantemente sulla base di queste energie.
Tutto ciò che mangiamo,il tempo,il clima,le differenti stagioni,i diversi momenti della giornata,il contesto sociale,il lavoro,il dormire...
Partendo dalla nostra costituzione dovremmo quindi cercare di vivere in salute cercando di mantenere l'equilibrio.. ovvero tutto ciò che interferisce ,dall'esterno o interno, aggravando la nostra energia dominante va riequilibrato..

Esempio se sono dominante VATA e mangio cose fredde costantemente, lavoro in ambiente eccessivamente rumoroso,o in clima o stagione fredda.. (tutti elementi dominati da vata)dovrò cercare di limitarlo e di riequilibrare svolgendo attività,mangiando,bevendo etc. in modo che VATA SI RIDIMENSIONI...
Sembra difficile..ma piano piano fatto nostro impareremo a trovare il nostro equilibrio... ancora meglio se seguiti da un buon maestro ayurvedico che fa anche yoga terapia.

Come accennato questa è la prima parte di un discorso molto ampio che ho quindi preferito dividere:

PROSSIME LETTURE

LE TRE ENERGIE VATA,PITTA,KAPHA parte 2

STIMOLI REPRIMIBILI E NON REPRIMIBILI parte 3

PICCOLA AUTODIAGNOSI parte 4

I SENSI,IL POTERE DI DISCREZIONE parte 5

3 REQUISITI MENTALI (Rajas,Sattva,Tamas) parte 6

ALIMENTAZIONE PER L'EQUILIBRIO parte 7

KARMA,DAIVA E PURUSHAKARA parte 8