Cerca nel blog

2015/06/18

10 TISANE PER L'ESTATE:energizzante,gambe stanche,rinfrescanti,depurative e tanto altro




Anche se l'idea di tisana  sia nel comune associata alle fredde giornate invernali, in realtà esistono tante ottimi infusi rinfrescanti e con tante proprietà ottimi da bere  freddi anche durante le calde giornate estive!

Durante il periodo estivo i liquidi vanno reintegrati, quindi perchè non combinare i benefici delle proprietà salutari delle erbe con il piacere di una bibita fresca e rinfrescante?
Queste tisane potete prepararle in anticipo, si conservano bene anche due giorni in frigo.. e potete portarle con voi in spiaggia, durante le passeggiate in montagna..daranno sollievo ed energia!
Consiglio comunque di non bere le bibite direttamente da frigo.. ma a temperatura ambiente perchè le bibite ghiacciate fanno male all'organismo,all'intestino oltre al fatto che aumentano la sudorazione!!!
Quindi bando alle bibite dolci e gassate che oltre a far male a prescindere accrescono solo il senso di sete!!!
Inoltre non dimentichiamo che d'estate le gambe si fanno pesanti, le cene viziose si fanno ugualmente..quindi scopriamo gli infusi che fanno per noi!!per tutti i gusti dallo zenzero al karkadè alla liquirizia...(nr. io vado matta per la tisana allo zenzero..!!)


Come prepararle?

In realtà le tisane estive segue lo stesso procedimento di quelle invernali
La tisana va dunque preparata ponendo il filtro nella tazza, versando acqua bollente (prestando attenzione a non colpire direttamente il filtro), lasciando in infusione 4-5 minuti (a seconda del tipo di tisana) e coprendo infine la tazza con un piattino, al fine di preservarne profumo e fragranza. Solo a questo punto si potrà mettere la tisana nel frigorifero per lasciarla qualche ora a raffreddare, in attesa di poterla gustare come bevanda fredda.
Si possono dolcificare a piacere meglio con zucchero di canna, se usate il miele come al solito non unitelo alla bevanda calda (diventa tossico,perdendo inoltre le sue proprietà) ma quando è tiepida.

Il freddo tende  ad esaltare maggiormente il gusto della tisana rendendola quindi talvolta un pochino più pungente quindi regolatevi con i tempi d'infusione..tenetevi più leggeri.

Le tisane possono essere preparate in anticipo ma con un un'unica eccezione per le erbe amare." Quelle che di solito si utilizzano per la depurazione del fegato come tarassaco, cardamomo e carciofo che vanno consumate subito, soprattutto perché possono essere sgradevoli al palato. Per le altre, si può preparare una bottiglia o un  contenitore che ne contenga un litro e berne più bicchieri o tazze durante la giornata, considerando che anche la tisana è un liquido e che quindi la possiamo aggiungere alla quantità consigliata di liquidi giornaliera.


1) INFUSO DI KARKADÈ

Ottimo da gustare sia caldo che freddo,PERSONALMENTE CI FACCIO COLAZIONE ALTERNANDOLO ALLA TISANA ALLO ZENZERO... ha un sapore delicato, si può conservare qualche giorno in frigorifero
Contro la sete è un ottimo infuso estivo.
Il karkadè non è altro che l'infuso di fiori di ibisco. Oltre ad essere molto dissetante (motivo per cui è diffusissimo in Egitto e nei paesi arabi) ha anche proprietà diuretiche, antinfiammatorie, e angioprotettive. Il suo colore rosso è dovuto alla presenza di antociani e flavonoidi. Insomma, una bevanda buona, dissetante e davvero utile, specie in estate!

Ingredienti

3-4 cucchiai di karkadè
1 fetta limone a piacere
1 litro d'acqua bollente

2) THE ROSSO ROBOOIS

Il Rooibos è ricco di magnesio, potassio, manganese, ferro e zinco e tantissima vitamina C ma sopratutto è privo di caffeina e teina, ottimo quindi anche per anziani e bambini, inoltre non diventa amaro anche se lasciato parecchio in infusione.
Tutti i suoi sali minerali lo fanno diventare un'ottima rinfrescante bevanda anche d'estate o dopo dopo un'attività sportiva .
Nella sua terra d'origine,l'Africa, viene usato anche per combattere l'insonnia e diminuire il mal di testa.
Secondo alcuni studi recenti aiuta ad abbassare i livelli di zucchero nel sangue, quindi previene i picchi glicemici.

Preparazione
Un cucchiaino di erba per una tazza di acqua bollente.Lasciare in infusione 6-8 minuti prima di filtrare.Come al solito lasciar raffreddare prima di conservare in frigo.

3) TISANA ALLO ZENZERO
 E’ stata una delle bevande più particolari che io abbia mai assaggiato, dolce mentre si trova ancora in bocca, piccante mentre ti scende in gola.
Lo zenzero ha tantissime proprietà, d'estate ma anche d'inverno godo delle sue proprietà negli stato di affaticamento: lo zenzero è energizzante, tonico e stimolante. Migliora la circolazione sanguigna. E’ utilizzato come ricostituente. Dà calore e vitalità.
Ottimo anche in caso di raffreddamento, la tisana preparata con lo zenzero fresco e l’aggiunta di miele e limone è d’aiuto contro influenza e raffreddore. Ha un effetto riscaldante, quindi è utile anche a far passare la sensazione di freddo.
Infine non dimenticare le sue proprietà digestive!! Bevuto durante i pasti o dopo  facilita la digestione.
Il mio medico ayurvedico mi ha suggerito che in caso di inappetenza si può masticare una puntina di zenzero prima del pasto!!

Preparazione
Tagliate lo zenzero a fettine sottili. Calcolate circa 4/5 fettine per ogni tazza di tisana.
-Mettete a bollire l’acqua necessaria per ogni tazza che volete ottenere.
-Quando bolle aggiungete le fettine di zenzero e abbassate la fiamma al minimo. Fate bollire fino a quando non sentite sprigionato in tutta la casa l’inconfondibile aroma di zenzero.
-Dolcificate a piacere con zucchero o miele. Volendo si può aggiungere anche un po’ di limone che un po’ elimina però il piccante caratteristico dello zenzero.
Alcune versioni meno forti prevedono che lo zenzero venga aggiunto solo dopo aver spento la fiamma e lasciato in infusione per 5 minuti nell’acqua bollente. Potete aumentare o diminuire la quantità delle fettine o farlo bollire meno. Dipende da quanto amate il suo sapore, ognuno può trovare la sua combinazione ideale. Si può bere caldo al momento oppure preparane una bottiglia da mettere in frigorifero da consumare freddo entro 3/4 giorni.


4) INFUSO ALLA MENTA
Menta: icona della freschezza per eccellenza, l'infuso di menta è perfetto per dissetare e dare un immediato senso di sollievo dalla calura. Questa pianta è in grado anche di aiutare la digestione, calmare la nausea e svolgere un'azione anti sudorazione.

Preparazione
In un litro di acqua bollente, mettete in infusione due cucchiaini di foglie secche oppure 5-6 . Dopo 5 minuti, filtrate e lasciare intiepidire prima di bere l’infuso ottenuto. Si può conservare in una caraffa.




5) INFUSO DI LIQUIRIZIA
Pensate che negli ospedali francesi un tempo la liquirizia veniva aggiunta alla gramigna e all'orzo per preparare tisane naturali salutari... per l'estate è utilissima in particolare contro i cali di pressione.
Tra i disturbi più diffusi in estate la pressione occupa sicuramente le prime posizioni!con conseguente stanchezza e capogiri..
La liquirizia stimola le ghiandole surrenali facendo aumentale la produzione di cortisolo.
La liquirizia ha tante altre proprietà..antivirale,anti ulcera,lassativa,espettorante..ed un potere dolcificante circa 70% maggiore rispetto allo zucchero!!
Aiuta anche a combattere il mal di gola, frequente in estate a causa degli sbalzi di temperatura provocati dall'uso dell'aria condizionata,ma anche dalle affezioni della bocca come afte e gengiviti.

Preparazione
Mettere mezzo cucchiaino di radice di liquirizia sminuzzata in 150 ml di acqua bollente.
Lasciare in infuzione per 10 12 minuti prima di filtrare.

Consumarne massimo tre tazze al giorno.
Controindicazioni: disturbi epatici,ipertensione,gravidanza, diabetici e donne che prendono la pillola contraccettiva.

6) INFUSO MIX DI ERBE

Tisana Contro la pressione bassa una valida alternativa alla semplice tisana alla liquirizia abbiamo in soccorso questo mix di erbe

Ingredienti

40 gr. Liquerizia
20 gr. rosmarino
10 gr. Equiseto (coda cavallina)
10 gr Cardo Mariano
10 gr. Salvia
10 gr. Ginseng
1 litro acqua bollente

Tisana Per una sferzata di energia : una vera energy drink naturale!!

Per combattere la stanchezza generalizzata dettata anche dalla calura estiva ecco un mix tutto al naturale.

30 gr di Liquirizia
20 gr di Rosmarino
15 gr di Equiseto
15 gr di Salvia
10 gr di Cardo mariano
10 gr di Ginseng (radice)

Mettere tutti gli ingredienti in una teiera, versare sopra un litro di acqua calda e lasciare in infusione per 10-15 minuti.
L'azione stimolante della liquirizia è aumentata da quella tonificante della Salvia e del Rosmarino e da quella remineralizzante dell'Equiseto ed energizzante del Ginseng.
Controindicazioni: in caso di gravidanza,allattamento, ipertensione.

Tisana Contro la pesantezza e gonfiore alla gambe
Per aiutare la circolazione possiamo aiutarci con questa tisana di piante flebotoniche, ovvero in grado di dare  tono ai vasi sanguigni.

80 gr di Meliloto
40 gr di fiori di Amamelide
40 gr di fiori di Achillea
40 gr di fiori di Asperula

Inserire tutte le piante in un barattolo di vetro.Mettere 30 gr di questa miscela in un litro di acqua far bollire per 3 minuti.
Lasiare in infusione per altri 15-20 minuti.
Filtrare e dolcificare a piacere.
Consigliato un tre tazze al giorno.
Il Meliloto e l'Asperula aumentano la resistenza dei vasi e riducono la fragilità capillare,l'Achillea invece ha un'azione tonica sulle vene. L'Amamelide infine migliora la circolazione grazie alla sua azione vasocostrittrice.

7) KARKADÈ ED ARANCIO
Sciacquate bene 1  arancia non trattata e ricavate 4 fette grandi, poi spremete il succo  delle parti rimaste. Portate a  ebollizione in un pentolino 8 dl di  acqua minerale naturale, mettete in infusione 2 bustine di karkadè e  lasciatele per 5 minuti; eliminatele, unite 2 cucchiai di miele di fiori  di arancio, e il succo d'arancia, mescolate e versate nei bicchieri.  Decorare con le fette di arancia e, a piacere, con anice stellato

8) ZENZERO E LIMONE

Portare  ad ebollizione  4 dl di acqua minerale naturale in un pentolino. Unite 1,5 cm di  zenzero fresco sbucciato e grattugiato, la scorza di 2 limoni non  trattati e 1-2 foglie di salvia. Lasciate in infusione per 10 minuti.  Filtrate la tisana attraverso un colino a maglie fitte e addolcitela con  1 cucchiaio di miele d'acacia. Versatela nelle tazze, decorate con 1  foglia di salvia e 1 rondella di limone e servite come digestivo.
Sia lo zenzero che il limone hanno proprietà digestive. La linea inizia appunto da una buona digestione.




9) MELISSA E BIANCOSPINO
Contro le vampate
Specialmente di notte non è insolito soffrire di improvvise vampate di calore, che impediscono il sonno. Per questo motivo ti suggeriamo una tisana rinfrescante e rilassante, da gustare alla sera. Infatti Melissa e Biancospino svolgono un'azione sedativa e antispasmodica.

Ingredienti

20 gr. Melissa
20 gr. Biancospino
20 gr. Lavanda
20 gr. Camomilla
20 gr. Tiglio
1 litro acqua bollente

10) LIQUIRIZIA E MENTA
Questa tisana di liquirizia e menta dall’azione depurativa molto amata in Francia e ha anche un effetto rinfrescante ed espettorante, aiuta infatti ad espellere il ristagno di muco nei bronchi.

La liquirizia in particolare, oltre a contribuire all’eliminazione del muco, ricopre le vie respiratorie con una membrana protettiva.
Berne circa 3 tazze al giorno contribuisce a incrementare l’azione antibatterica delle erbe. Il gusto combinato di menta e liquirizia è gradevole al palato, menta e liquirizia possono essere dosate a piacere, con l'aggiunta di poco anice se di gradimento.



ERBE OFFICNALI ,FITOTERAPIA INDICAZIONI GENERALI IMPORTANTI



allora non resta che provarle...ci sentiamo presto con la tisana alla verbena...visto che ne ho comprato due bei sacchetti nei stupendi mercati provenzali la scorsa settimana!!!!!



Infuso o decotto?

INFUSO
L’infuso è una sorta di tisana più forte (al di là che ne dica il web..) perchè richiede un periodo di infusione più lungo10-20 minuti.;consiste in una preparazione liquida ottenuta versando acqua bollente su ciò da cui si desidera estrarre. Tra i vari tipi di estrazione sicuramente l’infusione rappresenta quella più pratica e comune,alla semplicità di preparazione.
Per preparare un infuso si utilizzano solo le parti tenere delle piante come fiori e foglie (per estrarre gli aromi più gradevoli e delicati), sulle quali viene versata acqua calda (non bollente), solitamente all’interno di appositi contenitori in vetro, ceramica, terracotta oppure smaltati, che vengono poi chiusi o coperti, in modo da poter agitare di tanto in tanto. Dopo 10/20 minuti il liquido viene filtrato con un colino e la tisana è pronta per essere consumata nel breve periodo, in quanto i principi attivi sono spesso volatili e non è consigliabile lasciar passare troppo tempo.Dolcificare a piacere,meglio se con miele evitando i  zuccheri raffinati.

Dunque le piante(INTESE COME PARTI TENERE,SEMI,FIORI FOGLIE..) vengono aggiunte all’acqua calda successivamente e non devono essere bollite con essa, altrimenti gli oli essenziali contenuti nelle piante, sono molto volatili ed evaporerebbero se sottoposti ad ebollizione. Pertanto le erbe aromatiche vanno generalmente preparate in infuso, come il té, lasciandole riposare in acqua bollente. E’ il caso di menta, melissa, verbena, sambuco, artemisia, timo, assenzio, ecc.

DECOTTO
Nel decotto le parti interessate della pianta sono quelle più legnose come radici,cortecce o semi duri quindi visto che rispetto alle parti tenere è più lungo e difficile il processo di estrazione del principio invece di lasciare in infusione il prodotto secco si metterà a bollire in acqua fredda a fuoco moderato per 10 20 minuti.
Verrà lasciato poi in infusione per ulteriori 10 minuti e poi consumato con i prodotti contenuti.





ATTENZIONE !!
Usate sempre con cautela e solo su prescrizione e controllo del medico o dell’erborista.
Le proprietà e le indicazioni erboristiche delle piante sono riportate a solo titolo indicativo,e non costituiscono nessun tipo di consulto,prescrizione o ricetta medica.

La vostra verifica indipendente è sempre raccomandata.
  


Nessun commento:

Posta un commento

Ogni commento è gradito...per confrontarsi,crescere insieme.Niente spam grazie.