DENTIFRICI:INCI,FLUORO,SACCARINA.COLORANTI E TRICLOSAN

immagine di copertina articolo, spazzolino con dentifricio fatto in casa

 

L’igiene della bocca è sicuramente una delle prime pratiche da curare da sempre,anche nello yoga appena ti alzi sono previsti tutta una serie di procedure per il lavaggio di bocca e canali nasali…
Abbiamo visto varie volte come l’accumulo di tossine entri nei colletti dentali,crei focolai dentali..anche talvolta asintomatici che piano piano si insinuano nel nostro sistema linfatico causando serie patologie degenerative,autoimmuni...oltre alle palesi infiammazioni del paradonto.

Pulire il cavo orale non vuol dire per forza essere costretti a ingerire sostanze tossiche.

Ormai siamo completamente stati presi all’amo e ci guidano dove vogliono, creando situazioni di pericolo che poi risolvono introducendo un nuovo prodotto sul mercato che noi, ormai spinti da una paura indotta, siamo “costretti” a comprare.. oltre ad essere presi dall’olfatto e gusto su cui le case produttrici giocano come bambini con il gelato.  Quindi abbiamo il dentifricio per ogni situazione, per ogni gusto, e fra le ultime uscite quello sbiancante, basato su sbiancanti ottici.

COSA DEVE CONTENERE UN PRODOTTO PER PULIRE I DENTI?  = DENTIFRICIO



Un dentifricio deve contenere un elemento che tolga le parti di sporco dal dente,un componente che trattenga le tossine,un elemento che sbianchi, disinfetti…
Se leggiamo cosa contengono in linea generale qualsiasi dentifricio troviamo più di una decina di componenti, alcuni definiti essenziali ovvero quelli abrasivi,i tensioattivi ed il fluoro, più tutta una serie di coloranti,aromi,conservanti,antibatterici e regolatori di ph,emulsionanti,umettanti,desinsibilizzanti,stabilizzanti,dolcificanti,…!!

Chiediamoci dopo aver letto gli ingredienti di un qualsiasi dentifricio:

  • Perchè lo compro?
  • Sono ancora convinto che faccia bene?
  • Sono veramente convinto che il fluoro aiuti contro la carie?
  • Tutti gli ingredienti che mettono fanno bene alla mia salute?
  • Perchè continuo ad avere dubbi e comprarlo?
  • Perchè non posso farlo in casa?
  • Penso che fare il dentifricio fatto in casa sia da sfigati?o ci voglia troppo o non funzioni bene?il bicarbonato fa male?
  • Perchè non fare una prova?..

DENTIFRICIO FATTO IN CASA SOLO TRE INGREDIENTI
Esistono varie ricette io ve ne propongo una facile,ideale anche per bambini, basta sostituire l’olio essenziale a vostro piacere. Dentifricio cremoso,che sbianca ,antibatterico,cicatrizzante…
Ingredienti? olio di cocco ( come olio trattiene le tossine della bocca e disinfetta),bicarbonato polverizzato toglie materialmente lo sporco,olio essenziale alla salvia sbianca oltre a tutte le proprietà!!.. solo tre ingredienti...Si conserva in un barattolo di vetro e si fa quando si vuole,mai più senza e tanta salute al nostro corpo..RICETTA FACILE DENTIFRICIO FATTO IN CASA ANCHE PER BAMBINI (Per uso bambini consiglio sostituire con olio essenziale all’arancia comunque ridurre le dosi dell’olio essenziale alla salvia)

Ora vediamo di distruggere quei pochi dubbi che vi sono rimasti leggendo cosa contiene un dentifricio commerciale.. (se dite ok io non uso quelli ,uso dentifrici senza fluoro.. bene, contengono comunque porcate..per conservarli e poi quanto vi costano?? è necessario spender tutti quei soldi???)

INGREDIENTI TOSSICI  “spacciati”  PER SALUTARI

Vediamo brevemente,forse per ridere un pochino,come ci vendono alcuni fra gli ingredienti più quotati.. vediamo poi invece una nostra analisi su che effetti fanno e se sono indispensabili!!!

Fluoruro
Il fluoruro non solo combatte la carie, aiuta anche a ricostruire lo smalto dei denti e a ridurre l’erosione da acidi. Sull’etichetta del dentifricio, il fluoruro può essere elencato come fluoruro di sodio, fluoruro stannoso o monofluorofosfato di sodio.

Glicole propilenico
Il glicole propilenico evita che il vostro dentifricio in pasta si secchi, ma rientra nella categoria “umettante” degli ingredienti. Altri umettanti che si potrebbe trovare nel dentifricio sono glicerolo e sorbitolo.


Triclosan
Il triclosan è un agente antibatterico che aiuta a prevenire la placca, una pellicola adesiva sui denti che può portare alla carie. Il triclosan combatte anche la gengivite, una irritazione delle gengive causata dalla placca. E, come bonus, può aiutare a ridurre l’alito cattivo.
Nitrato di potassio
Il nitrato di potassio lavora come agente di desensibilizzazione, riducendo la risposta al dolore delle vostre terminazioni nervose. È spesso utilizzato nei dentifrici in commercio per i denti sensibili. Il cloruro di stronzio è un altro ingrediente che riduce la sensibilità. Questa sostanza agisce bloccando i piccoli “tubicini” che collegano il nervo al nucleo del dente.
Fosfato di sodio
Il fosfato di sodio è un abrasivo dolce, lava via particelle di cibo e macchie superficiali dai denti mentre li lavate. Altri abrasivi che si potrebbero trovare nel dentifricio includono carbonato di calcio, gel di silice disidratato, ossidi di alluminio idratati, carbonato di magnesio e silicati.
Xantano
Lo xantano è un agente addensante che viene aggiunto al dentifricio per legare insieme e stabilizzare tutti gli altri ingredienti. Colloidi minerali, colloidi a base di alghe e cellulosa sintetica sono tutti addensanti.
Sorbitolo
Il gusto del dentifricio è piuttosto piacevole: naturalmente non è il caso di aggiungere lo zucchero ad un prodotto per la salute orale, così i produttori utilizzano dolcificanti artificiali, come il sorbitolo e la saccarina. Lo xilitolo è un dolcificante naturale che viene utilizzato anche in alcuni dentifrici.
Lauril (solfato di sodio)
Il lauril – solfato di sodio (SLS) è un detergente che rende il dentifricio schiumoso. È anche contenuto in molti altri prodotti per l’igiene personale, come shampoo, bagnoschiuma e crema da barba. Il cocamidopropyl betaina è un altro tipo di agente schiumogeno che si potrebbe trovare nel dentifricio.

Ogni schifezza chimica ha la sua spiegazione e motivazione importante per stare dove si trova e donarci un prodotto perfetto per noi e la salute dei nostri denti!!!

ANALIZZIAMO GLI INGREDIENTI IN MODO PIU INFORMATO E CONSAPEVOLE

Vi metto qui postata una tabella da me fatta con un piccolo elenco di alcuni INCI di dentifrici commerciali:

Antica Erboristeria,Auchan azione 3,AZ Complete,Freschezza delicata,Colgate Total, Colgate Total Advance clean, Coop protezione completa, Dentalux Total care, Iodosan Total care, Mentadent P,prevenzione completa 8 azioni.
Prendiamo invece qui  in esame due dentifrici ed il loro INCI (più o meno si equivalgono tutti..giusto per farsi un’idea!!) evidenziamo di rosso i componenti più pericolosi e tossici.
INCI DENTIFRICIO ANTICA ERBORISTERIA
Aqua, Sorbitol, Hydrated Silica, PEG-32, Sodium Lauryl Sulfate, Aroma, Sodium Fluorite, Disodium Phosphate, Sodium Saccharin, Trisodium Phosphate, Glycerin, Sodium Sulfate, Sodium Chloride, Salvia Officinalis Leaf Extract, Guaiazulene, Eugenol, Limonene, Sodium Benzoate, CI 74260, CI77891
INCI DENTIFRICIO MENTADENT P – Prevenzione Completa – 8 azioni:
Aqua, Sorbitol, Hydrated Silica, PEG-32, Zinc Citrate Sodium Lauryl Sulfate, Aroma, Cellulose Gum, Sodium Fluorite, Triclosan, Sodium Saccharin, Eugenol, Limonene, CI 42051, CI 47005, CI 77891.
 

Il primo ingrediente da cui voglio partire è il Sodium Saccharin ovvero la Saccarina..

La saccarina serve veramente per pulire? o per creare una pasta più vendibile?

Chiedetevelo per ogni ingrediente che leggerete..ripensando poi ai soli tre componenti del dentifricio fatto in casa!!

Sodium Saccharin: Saccarina, è stato il primo dolcificante artificiale, è 300 volte più dolce dello zucchero. Viene chiamato E 954 nei prodotti alimentari.  Durante gli anni sessanta diversi studi hanno suggerito che la saccarina fosse un cancerogeno per gli animali. L’allarme tocca il livello massimo nel 1977, dopo la pubblicazione di uno studio in cui si rileva un aumento dei casi di cancro alla vescica nei ratti alimentati con alte dosi di saccarina. Quell’anno la saccarina viene vietata in Canada.”

Triclosan

La sua struttura molecolare e la formula chimica sono simili a quelle di una delle sostanze più tossiche esistenti: la diossina!!presente nell’AZ completa freschezza,nel Colgate, nel Mentadent P.. in tantissime marche famose!!! Sicuramente uno dei primi ingredienti da evitare insieme al fluoro!!!

Sostanza creata intorno agli anni ’60 per combattere e prevenire le infezioni negli ospedali.Si tratta di un composto molto stabile dotato di lipofilia,quindi penetrabile attraverso i pori della pelle e si bioaccumola!
Viene sfruttato oggi per le sue proprietà antibatteriche. Il triclosan agisce nei confronti di questa flora batterica controllandone la crescita ,ma studi hanno dimostrato che il triclosan produce un cambiamento genetico in alcuni batteri patogeni quali Escherichia coli,Stafilococcus aureus,Mycobatteriosmegmatis impedendone la riproduzione, in pratica un’azione più antibiotica piuttosto che antibatterica!!
L’utilizzo continuo di questo prodotto,antibiotico ha prodotto una resistenza innata a molti batteri tanto che tre tipi di Escheria coli si sono evoluti per diventare resistenti al triclosan.
La regolamentazione di questa sostanza è stata per anni fuori dal controllo,infatti possiamo trovare come detto il triclosan praticamente ovunque,unito poi alla nostra fobia contro i batteri non ci rendiamo conto dei gravi danni che stiamo facendo a noi stessi,all’ambiente e quindi nuovamente a noi stessi.( per approfondire leggere TRICLOSAN ALTAMENTE TOSSICO)

Fluoro
Del Sodium Fluorite, ovvero il fluoruro di sodio.. che dire ancora che non si sa del fluoro?. Ecco alcuni dati riassuntivi:

Il 26 ottobre 2010 l’Italia ha recepito una nuova legge europea che impone ai produttori di dentifrici al fluoro di dichiarare in etichetta, se il contenuto è tra 0,1 e 0,15%: “Bambini fino a 6 anni: utilizzare una piccola quantità di dentifricio sotto la supervisione di un adulto per ridurre al minimo l’ingerimento. In caso di assunzione di fluoruro da altre fonti consultare il dentista o il medico.” (L. 267/18 che recepisce la Direttiva 2009/129/CEE).

Si sa ormai da tempo (anche se vige una censura ben studiata) che il fluoruro di sodio silicico contenuto nei dentifrici (descritto brevemente come fluoro) non previene la carie ed ha effetti tossici sull’organismo umano, persino cancerogeni (fra l’altro indebolisce l’attività dei globuli bianchi).Molti paesi europei hanno rifiutato la fluorizzazione delle acque in generale. Questo include: Austria, Belgio, Finlandia, Francia, Germania, Ungheria, Lussemburgo, Paesi Bassi, Irlanda del Nord, Norvegia, Svezia, Svizzera, Scozia in Islanda, e Italia.  FLUORIZZAZIONE PER PAESE
Nel 1944 il Journal of American Dental Association scrisse che la fluorazione causa OSTEOPOROSI, GOZZO e malattie alla spina dorsale.
Nel 1990 uno studio confermo’ la correlazione tra fratture ossee e fluoro. La Cornell University scopri inoltre danni ai reni.
Mentre uno studio del 1978 dell’Universita’ di Yale scopri che bastava 1ppm di FLUORURO per diminuire resistenza e elasticita’ delle ossa (nei dentifrici commerciali vi è in media 1500 ppm).
Nel 1987 NCI americana (Istituto dei Tumori) stabiliva relazione tracancro (osteocarcinoma) e fluoro nell’acqua potabile.
La Fluorizzazione delle forniture idriche e’ quindi una prassi amorale, non necessaria ed iniqua, e fra i suoi sostenitori si annoverano potenti interessi acquisiti del settore industriale, governativo (USA) e della professione medica /ondotoiatrica.
Il fluoruro si accumula nelle ossa e le rende piu’ fragili e soggette a fratturarsi.
Inoltre la principale sostanza contenuta negli psicofarmaci e’ il FLUORO.
Il fluoro distrugge la flora batterica e gli enzimi. Il Dott. Durrant-Peatfield ci dice che il fluoro è un veleno che distrugge gli enzimi. Il suo accumulo nella tiroide è causa di squilibri ormonali. E’associato a malattie autoimmuni oltre all’osteoporosi, l’osteosarcoma e perfino un’aumento del cancro alla tiroide.
Il fluoruro di sodio è un ingrediente comune dei veleni per topi e scarafaggi, degli anestetici, dei farmaci psichiatrici e ipnotici e del gas nervino. È uno degli ingredienti base del Prozac e del gas nervino Sarin usato nell’attentato al sottopassaggio della metropolitana giapponese. Prove scientifiche indipendenti hanno rivelato che il fluoruro causa vari disturbi mentali e rende le persone stupide, docili e sottomesse.

Polyethylene Glycol (PEG)
Polimero. Serve nei dentifrici come  umettante e solvente e quindi mantiene uniti  gli ingredienti che altrimenti si separerebbero (come olio e acqua). PEG significa Polyethylene Glycol

Un numero dopo PEG indica il suo peso molecolare, che influenza le sue caratteristiche.
Non è solo potenzialmente cancerogeno, ma contribuisce allo smantellamento della capacità della pelle di assorbire l’umidità e i nutrienti, lasciando il sistema immunitario vulnerabile.
I Polietilenglicoli (PEG) sono  composti presenti nella maggior parte dei prodotti cosmetici in commercio.
Sono prodotti sintetici diffusissimi (processo di polimerizzazione dell’ossido di etilene) ed hanno svariati effetti tossici, (dall’irritazione sino a forti sospetti di cancerogenicità). I PEG sono estremamente inquinanti perchè di derivazione petrolifera, in più possono contenere quali impurità residue del processo di etossilazione necessario a produrli, sia ossido che diossido di etilene che sono certamente cancerogeni. Un numero più alto significa un più elevato livello di etossilazione, ovvero molecole più grandi, generalmente più solubili in acqua. La famiglia dei PEG può contenere tracce di oxirane, che può formare 1,4-dioxane, una sostanza cancerogena e mutagena come affermato anche dalla stessa FDA (U.S. Food and Drug Administration).
Sodium Lauryl Sulfate (SLS)
è anch’esso un Tensioattivo, osservando la tabella noteremo che uno dei tensioattivi più usati..lo hanno tutti i dentifrici presi in esame tranne il Dentalux.
La schiuma come sinonimo di lavare bene è uno degli errori più comuni a cui ci hanno indotto o siamo caduti..se siamo onesti dobbiamo ammettere che se un prodotto non fa schiuma pensiamo immediatamente che non lavi.
Ruth Winter, autore del libro A Consumer’s Dictionary of Food Additives il SLS è soltanto un irritante per la pelle, per Epstein e Steinman, autori del The Safe Shopper’s Bible, esso risulta irritante anche per gli occhi e le mucose”. “Judi Vance, autrice del libro Beauty To Die For riprende studi giapponesi che evidenziano un danno al DNA. Lo studio della Invitrogen Corporation del 23 Marzo 1998,rincara la dose con l’aggiunta di  problemi vascolari, polmonari e complicanze su embrioni e/o feti (fetotoxicity). Uno studio del Toxicology Data Network, denominato Effetti degli additivi farmaceutici sulla sintesi e nei meccanismi di riparazione del DNA (Effect of pharmaceutical additives on the synthesis of DNA and on repair mechanism), accusa l’SLS dibloccare la sintesi del DNA.

Sicuramente l’esiguo costo di produzione è uno dei motivi principali per cui viene usato così diffusamente in ogni detergente.

Sorbitolo
Edulcorante E 420. La sua assunzione non ha solitamente effetti collaterali, ma alte dosi o in soggetti intolleranti può provocare diarrea,nauesa,vomito..

CI
sono coloranti.Tutti altamente tossici come vedete nel Biodizionario  il tipico colore verde intenso di alcuni dentifrici,non penserete mica che sia menta???  è legato all’aggiunta di coloranti, che sono però ingredienti del tutto inutili e che servono solo ad aumentare l’attrattiva dei prodotti agli occhi dei coonsumatori.
(CI 42051) Origine: colorante sintetico di catrame di carbon fossile. Funzione: colorante blu-violetto. (C.I. 47005) Origine: colorante sintetico di catrame di carbon fossile.Funzione: colorante che va dal giallo opaco al giallo-verdognolo. (CI 77891) Titanium Dioxide: è pigmento inorganico. Si presenta sotto forma di polvere di colore bianco insolubile.

Aromi: è grazie a questi che dopo il lavaggio percepiamo una piacevole sensazione di freschezza. Possono essere sia di origini naturali che sintetiche, ma in entrambi i casi i produttori sono obbligati a elencare nell’etichetta gli allergeni che possono contenere (alcuni dei più diffusi sono Linalool, Llimonene, Citronellol).

Conservanti: data la presenza di acqua nella composizione dei dentifrici, i conservanti sono componenti necessari per evitare il deterioramento dei prodotti. I più utilizzati sono le sostanze della famiglia dei Paraben, efficaci anche in ridotte quantità, economiche e a basso impatto ambientale.



SE HAI TROVATO QUESTO ARTICOLO INTERESSANTE CONDIVIDILO

Dati nella tabella sopra postata:

Antica Erboristeria – Totale Aqua, Sorbitol, Hydrated Silica, PEG-32, Sodium Lauryl Sulfate, Aroma, Sodium Fluorite, Disodium Phosphate, Sodium Saccharin, Trisodium Phosphate, Glycerin, Sodium Sulfate, Sodium Chloride, Salvia Officinalis Leaf Extract, Guaiazulene, Eugenol, Limonene, Sodium Benzoate, CI 74260, CI77891
Auchan Azione 3 Aqua, Sorbitol, Hydrated Silica, PEG-8, Sodium Benzoate, Sodium Lauryl Sulfate, Aroma, Cellulose Gum, Sodium Monofluorophosphate, Sodium Saccharin, Titanium Dioxide, Methylparaben, Sodium Fluorite, Sodium Propylparaben, Triclosan, CI 42051, CI 47005
Az Complete – Freschezza delicata Aqua, Hydrated Silica, PEG-6, Sodium Lauryl Sulfate, Tetrapotassium Pyrophosphate, Disodium Pyrophosphate, Tetrasodium Pyrophosphate, Aroma, Cellulose Gum, Xanthan Gum, Sodium Fluorite, Carbomer, Sodium Saccharin, Triclosan, CI 77891, Limonene, Glycerin, CI 74260, CI 74160
Colgate total Aqua, Hydrated Silica, Glycerin, Sorbitol, PVM/MA Copolymer, Sodium Lauryl Sulfate, CI 77891, Aroma, Cellulose Gum, Sodium Hydroxide, Carrageenan, Sodium Fluorite, Triclosan, Sodium Saccharin, Limonene
Colgate Total – advanced clean Aqua, Hydrated Silica, Glycerin, Sorbitol, PVM/MA Copolymer, Sodium Lauryl Sulfate, Aroma, CI 77891, Sodium Hydroxide, Cellulose Gum, Sodium Fluorite, Triclosan, Sodium Saccharin, Carrageenan, Perlite, Limonene
Coop – Protezione completa Aqua, Sorbitol, Hydrated Silica, Tetrasodium Pyrophosphate, PEG-32, Sodium Lauryl Sulfate, Aroma, Cellulose Gum, CI 77891, Sodium Fluorite, Triclosan, Sodium Methylparaben, Sodium Saccharin, CI 19140, CI 42051, Eugenol, Limonene
Dentalux – Total care Aqua, Hydrated Silica, Sorbitol, Propylene Glicol, Glycerin, Sodium Bicarbonato, Sodium C14-16 Olefin Sulfonate, Aroma, Tetrapotassium Pyrophosphate, Titanium Dioxide, Xanthan Gum, Sodium Fluorite, Allantoin, Zinc Chloride, Sodium Saccharin, Calcium Glycerophosphate, Sodium Hydroxide, Limonene, CI 74160
Iodosan – Total care Dicalcium Phosphate Dihydrate, Glycerin, Aqua, Tricalcium Phosphate, Sodium Lauryl Sulfate, Aroma, Cellulose Gum, Sodium Monofluorophosphate, Silica, Methylparaben, Sodium Saccharin, Limonene, Eugenol
Mentadent P – Prevenzione completa – 8 azioni Aqua, Sorbitol, Hydrated Silica, PEG-32, Zinc Citrate Sodium Lauryl Sulfate, Aroma, Cellulose Gum, Sodium Fluorite, Triclosan, Sodium Saccharin, Eugenol, Limonene, CI 42051, CI 47005 CI 77891
http://forum.promiseland.it/viewtopic.php?f=2&t=17295

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *