Cerca nel blog

2015/02/25

CEREALI TROPPO ZUCCHERO CREANO DIPENDENZA


cereali a colazione fanno male
    
Che piacciano o non piacciano sicuramente i cereali sono entrati anche in Italia nel luogo comune della colazione salutare, ma è veramente così? I cereali,o petali o corn flakes,muslei sono veramente salutari?o dietro si nascondono menzogne,e tanto tanto zucchero , additivi e dipendenze risvegliando la dopamina??
Per riassumere mangiare una ciotola di cereali (parlo di quelli semplici solo petali di granturco...senza frutta,cioccolato..)equivale ad assumere una ciotola di zucchero bianco raffinato!!! in un anno, consumandone una tazza al giorno, buttiamo giù 4,5 kg di zucchero.

Nati alla fine del 1800 per mano del Dott.re John Harvey Kellogg ,avventista,che studiò questa ricetta per rispettare tutte le regole vegetariane da imporre ai suoi pazienti insieme a tutta una serie di ristrizioni come niente alcool,tabacco,sesso...
Nati come incidente con il nome di Granose sono oggi una delle colazioni più vendute al mondo.

 Un gioco fra multinazionali,marketing e polli da becchime
Un mercato ,quello dei corn flakes che si contendono due grandi multinazionali Kellog's e Nestlè, con più dell' 80% del controllo dei cereali per la colazione.
Si tratta di un prodotto nato come salutare...entrato nel mercato per accattivare in primis i bambini, ed oggi donne,bambini e chi desidera illudersi di una colazione sana leggera ricca di vitamine!!
In pratica ci trattano come polli da becchime,giustamente icona della grande casa produttrice Kellogg's:
Il marketing è astuto e come sempre psicologico e mirato.
Le promozioni sono fatte secondo le specifiche dei consumatori interessati, in questo caso, soprattutto i bambini. Quindi hanno frasi di fantasia...icone e colori da attrarli nella rete.. o meglio nel pollaio!!
Kellogs-Corn-Flakes-ad-1953 Con le etichette nutrizionali "coraggiosamente" scritte sul lato della scatola di cornflakes Kellogg, i genitori / adulti sono in grado di controllare attraverso l'etichetta nutrizionale, che il prodotto è certamente in grado di soddisfare gli standard nutrizionali per una vita sana. In sostanza, la descrizione del prodotto a partire di grassi saturi e colesterolo e contiene numerose vitamine prenderà l'attrazione di questo gruppo di consumatori.Per finire con il gioco sottile dei colori... verde come naturale biologico,sano,/vedi il corpo del gallo, le scritte mais e del sole nel tondo verde!!!palesemente ingannevoli!!.. il giallo ovvero luce,energia,vitalità,chiaro,vero...
Sin dai primissimi affascinanti spot vintage la frase per colpire è la semplicità del prodotto..
Dal cuore del chicco.. la semplicità in tazza ogni giorno.Se vuoi rimanere in forma..se vuoi diventare grande e forte... ma piccola domanda

come si producono i corn flakes? cosa contengono?

Come riassunto all'inizio,in un anno, consumandone una tazza al giorno, buttiamo giù 4,5 kg di zucchero.
..questa la realtà dei fatti contro quella promossa dalla Tv che li propongono come alimento ideale per perdere peso e salutare!!!Se penso poi a quanto vengono strumentalizzati i bambini per il loro acquisto è raccapricciante!

CEREALI CORN FLAKES NUTRIZIONALMENTE VUOTI
Eppure nella scatola indicano tante vitamine!!!

kelloggs_boyscout

Il processo che porta dal chicco al prodotto finito nelle nostre tazze non si può certo definire la semplicità in persona.
I corn flakes si producono dall'impasto di farine principalmente di mais che vengono lavorate,appiattite da macchinari,vi sono varie tostature.. ma si hanno due importanti passaggi uno è quello con sciroppo o emulsione a base di zucchero,e sciroppo di malto, infatti se prendete una scatola di corn flakes il secondo ingrediente indicato nell'INCI è zucchero.Altro passaggio è quello sotto ad additivi chimici e conservati per mantenere la croccantezza e stabilità.
Quindi da un potenziale chicco ricco di vitamina A e gruppo B si è trasformato in un prodotto pieno di zuccheri con zero valore nutritivo, svuotato delle sue vitamine originali, dalle proteine alterate, un cereale che è pericoloso per l’organismo. Nel processo di estrusione ( l’azione combinata dell’elevata temperatura e della forte pressione) il trattamento con calore determina la perdite di alcune vitamine termolabili come la vitamina A,B2...inoltre le proteine si denaturano e si forma il glutine che conferisce elasticità e plasticità al prodotto finito.Quindi per chi è intollerante al glutine i cereali corn flakes sono assolutamente da evitare.
Per questo motivo in tantissimi prodotti estrusi in primis i cereali sono messi nel mercato evidenziando l'aggiunta di vitamine e minerali!!!Vitamine e minerali di sintesi ovviamente!

 Quindi cosa mangiamo?
  • Un agglomerato di farine soggette ad alte temperature 
    Impoverite di tutte le eventuali sostanze che potevano avere.
    Un agglomerato di farine e zuccheri per sopperire alla mancanza di grassi.
    Un prodotto svuotato,denaturato glutinizzato.
    Arricchito con additivi e vitamine di sintesi.
Direi un'ottimo prodotto salutare per la prima colazione!!!..valore nutrizionale lo stesso del cartone in cui sono contenuti.. a livello salute una botta glicemica non indifferente!!!

Inganno pubblicitario
  • Inganni quindi su tutti i fronti,
    abbiamo un prodotto di scarsissimo valore nutrizionale
    un prodotto non certo ideale per una dieta visto il grande apporto di zuccheri
    un prodotto non ideale per i bambini vista la manipolazione,le sostanze di sintesi aggiunte e ripeto l'enorme quantità di zuccheri aggiunti. I valori nutrizionali dei bambini sono notevolmente inferiori .
kelloggs_milk


Le case produttrici si parano poi “ il così detto “ con razione giornaliera indicata ovvero 30 gr.
Avete mai pesato a colazione 30 gr di corn flakes?? O vengono messi a manciate sino a quando diciamo basta?
Pesate i corn flakes ai vostri bambini???La dose giornaliera si riferisce sempre per un adulto di corporatura media..quindi giù zuccheri ai bambini,nascosti in prodotti salutari!!!






 I CEREALI PER COLAZIONE CREANO DIPENDENZA

cereali a colazione creano dipendenza
La maggior parte dei cereali per la prima colazione in commercio hanno un indice glicemico superiore a 70 (si considera alto un indice glicemico superiore a 60).
Esempio:
cereale di prima colazione / indice glicemico*

Fiocchi di avena = 59
Corn flakes = 77
Coco Pops = 77
Miel pops = 80
Rise Krispies = 82
Special K = 84
Gli alimenti con alto indice glicemico sono alimenti che stimolano l'appetitto e favoriscono l'aumento di peso.I carboidrati raffinati, come la farina bianca raffinata o lo zucchero raffinato, danno luogo a picchi glicemichi molto bruschi,inoltre sono in grado di provocare desiderio di cibo anche molte ore dopo la consumazione.

Si ha infatti la trasformazione immediata in glucosio,quindi un rilascio notevole di zuccheri nel sangue.
L’organismo deve portare il glucosio nel sangue verso le cellule, trasformandolo in energia. Per riuscirci il pancreas produce l’ormone insulina e il livello di zuccheri nel sangue crolla improvvisamente. Questi sbalzi improvvisi possono provocare, in chi è dipendente dagli zuccheri, nervosismo, capogiri e persino portare a sudare freddo.
Questi sintomi spingono a cercare nuovi zuccheri per alzare nuovamento il livello di zuccheri nel sangue, in un circolo vizioso tipico delle dipendenze.

I cereali commerciali sono cosí pieni di zuccheri che creano una vera dipendenza fisica.
Con una percentuale che varia dal 25 al 50% di zuccheri, i cereali per la colazione sono piú dolci che le barrette al cioccolato. I müsli, e tutti quei prodotti “salutari” non sono molto meglio, con il loro contenuto di miele o sciroppo d’acero, raggiungono quota a 20-30% di zuccheri concentrati.
Quindi carboidrato raffinato chiama zucchero chiama più cibo.. addio alla dieta salutare!!!

La botta di zuccheri che ci arriva va a stimolare aree del nostro cervello che fanno rilasciare gli ormoni del buonumore come nel caso di assunzione delle droghe. Infatti viene coinvolta la dopamina, un neurotrasmettitore legato alle sensazioni piacevoli, che si occupa di mediare il nostro desiderio di ricerca di una "ricompensa", anche per quanto riguarda il cibo. Il crollo di zuccheri quindi provoca una vera crisi di astinenza.

Quindi i corn flakes, prodotto in cui i carboidrati sono altamente lavorati con l'aggiunta di zuccheri lavorati
come può essere a luce di tutto questo la colazione ideale per una persona che desidera stare in salute?
Per una persona obesa che desidera dimagrire?O ideale per i nostri bambini??Dove per di più quelli destinati a loro uso sono maggiormente addizionati da zuccheri e cioccolata??

Non bisogna rinunciare al dolce... perchè in dose giuste fa anche bene.. ma è nel consumo non consapevole nell'arco della giornata e della settimana di alimenti ingannevoli che porta al danno.
Oltre ai corn flakes sono da evitare tutti i carboidrati lavorati come crackers, patatine, dolci vari, bevande gassate, pane bianco, pasta, caramelle e biscotti...

Occhio sull’etichetta dei prodotti alimentari agli altri nomi e forme dello zucchero:lattosio;
destrosio;
nettare di agave;
sciroppo di glucosio da frumento;
glucosio;
sciroppo di malto;
melassa;
zucchero di canna evaporato;
saccarosio.
Attenzione anche agli zuccheri dei carboidrati raffinati e quelli contenuti in ketchup, salsa barbeque e altre salsine. Patatine fritte, pasta e riso bianco, anche se non sono dolci, alimentano la nostra dipendenza da zuccheri.


 corn flakes fanno male


Nessun commento:

Posta un commento

Ogni commento è gradito...per confrontarsi,crescere insieme.Niente spam grazie.