Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

2015/02/26

CREMA CORPO SUPER IDRADANTE FATTA IN CASA

crema corpo lavanda e burro karitè
Decisamente facilissima,decisamente economica e rapidissima a farsi,inoltre non contenendo acqua si conserva benissimo anche un anno al riparo dalla luce,ovvio non vicino a fonti di calore!!
Nel mio percorso green e sostituzione di vari prodotti sia cosmetici sia alimentari con prodotti fatta in casa,dopo lo struccante per occhi e viso  super efficace anche anti effetto zombi per il rimmel ,lo scrub viso corpo, eccomi alla crema idratante.
Proprietà
Tutti i suoi ingredienti (burro di karitè,olio di mandorle,lavanda,gel aloe vera facoltativa) rendono questa crema viso e corpo lenitiva,riequilibrante,super idratante anche per pelli con screpolature,enzemi..e la lavanda aggiunge un buon effetto rilassante.
Si tratta di una versione grassa ideale per pelli molto secche,disidratate,ideale per l’inverno!per zone del corpo molto sollecitate, come naso arrossato e spellato dal raffredore,mani screpolate,labbra,viso,corpo..piedi.
Versione bambino e versione uomo
Per la versione bebè consiglio di prepararne una senza olio essenziale.Se il bambino ha già qualche anno massimo aggiungere una goccia di olio nel  momento che si spalma.
Versione uomo potete aggiungere invece che la lavanda anche olio essenziale di sandalo,pino silvestre,..un olio iù energizzante e mascolino.A voi la scelta!
 Raccomandazioni
Unica raccomandazione essendo un prodotto fatto in casa conservatelo in luogo fresco ed al buio.Contenendo burro di karitè non va bene per chi è allergico al lattice e noci.
Perchè farsi in casa la crema corpo idratante?
  1. è super economica
  2. ha un INCI impeccabile, non contiene paraffine,siliconi,conservanti chimici come tutti i cosmetici che troviamo a banco..che danno solo un finto effetto di morbido in realtà non fanno traspirare la pelle anzi accellerano il suo invecchiamento (vedi NIVEA,GLYSOLID; CERA DI CUPRA; OIL BABY JOHNSON …)
  3. avendo ingredienti naturali fa solo che bene…a prova di bimbo!!
  4. è velocissima e con mille proprietà,lenitive idratandi,emolienti,riparative…

CREMA SUPER IDRADANTE AL BURRO DI KARITE’ E LAVANDA



Tempo di preparazione neanche 20 minuti.

Raccomandazione sugli ingredienti

Gli ingredienti sono pochi ma su due vorrei spendere alcune parole:

BURRO DI KARITE':
Fate ATTENZIONE CHE SIA PURO, molte erboristerie lo vendono per puro in realtà hanno aggiunte aromatizzanti od altro. Sull’etichetta degli ingrediente DEVE ESSERCI SCRITTO SOLO: 100% Butyruspermum parkii butter.
Ha proprietà lenitive e antibatteriche. Può essere utilizzato sia sulla pelle secca, squamata, o infiammata, sia sulle ferite e le abrasioni.
Ha un'azione che promuove il rinnovamento cellulare e incrementa la circolazione sanguigna. Ciò che lo rende così adatto alla pelle è poi  il suo alto contenuto in acidi grassi indispensabili per l'idratazione e l'elasticità della pelle.   Inoltre è naturalmente ricco di vitamine A, E ed F, vitamine essenziali per un buon equilibro della pelle.

Ideale anche per la pelle dei bambini!!abbandonate le paste fissan od olio baby Johnson fanno malissimo!!!
Fa parte di uno di que prodotti “mai più senza” insieme al gel d’aloe vera ed il tea tree oil ,olio di lavanda…

Il burro di karitè è sconsigliato per chi ha allergie a noci e al lattice.


OLIO ESSENZIALE DI LAVANDA: Importante che SIA SPREMUTO A FREDDO di ottima qualita', ACQUISTATO RIGOROSAMENTE IN ERBORISTERIA.
OLI ESSENZIALI  consiglio la lettura di questo post generale,informativo sugli oli,e precauzioni di utilizzo.

Le sue proprietà sono talmente tante che ripeto, è uno di quegli oli essenziali da tenere sempre in casa.Rilassante muscolare,normalizza il sistema nervoso sia sulla depressione,sia sull’eccitazione,antiinfiammatorio,analgesico…per scoprire tutti i suoio impeighi e benefici leggete olio essenziale alla lavanda e Lavanda


Preparazione
Dopo aver pesato i singoli ingredienti mettere in una ciotina il burro di karitè e con una paletta iniziare a spalmarlo contro le pareti e mescolare, per ammorbidirlo,fatelo per 5 minuti, poi piano piano iniziate ad incorporare l’olio di mandorle.A completo assorbimento,continuando a girare aggiungete la noce(un cucchiaino) di gel aloe vera se lo avete, e le gocce di olio essenziale da voi scelto.

A questo punto non vi rimane che godervene la spalmatura!!

PRENDETENE POCHISSIMO ALLA VOLTA è molto ricca come crema!!


Aspetto vostri commenti e prove, o varianti sul tema!!!Sappiatemi dire! Se siete rimasti soddisfatti condividetele con gli amici!!

2015/02/25

CEREALI TROPPO ZUCCHERO CREANO DIPENDENZA


cereali a colazione fanno male
    
Che piacciano o non piacciano sicuramente i cereali sono entrati anche in Italia nel luogo comune della colazione salutare, ma è veramente così? I cereali,o petali o corn flakes,muslei sono veramente salutari?o dietro si nascondono menzogne,e tanto tanto zucchero , additivi e dipendenze risvegliando la dopamina??
Per riassumere mangiare una ciotola di cereali (parlo di quelli semplici solo petali di granturco...senza frutta,cioccolato..)equivale ad assumere una ciotola di zucchero bianco raffinato!!! in un anno, consumandone una tazza al giorno, buttiamo giù 4,5 kg di zucchero.

Nati alla fine del 1800 per mano del Dott.re John Harvey Kellogg ,avventista,che studiò questa ricetta per rispettare tutte le regole vegetariane da imporre ai suoi pazienti insieme a tutta una serie di ristrizioni come niente alcool,tabacco,sesso...
Nati come incidente con il nome di Granose sono oggi una delle colazioni più vendute al mondo.

 Un gioco fra multinazionali,marketing e polli da becchime
Un mercato ,quello dei corn flakes che si contendono due grandi multinazionali Kellog's e Nestlè, con più dell' 80% del controllo dei cereali per la colazione.
Si tratta di un prodotto nato come salutare...entrato nel mercato per accattivare in primis i bambini, ed oggi donne,bambini e chi desidera illudersi di una colazione sana leggera ricca di vitamine!!
In pratica ci trattano come polli da becchime,giustamente icona della grande casa produttrice Kellogg's:
Il marketing è astuto e come sempre psicologico e mirato.
Le promozioni sono fatte secondo le specifiche dei consumatori interessati, in questo caso, soprattutto i bambini. Quindi hanno frasi di fantasia...icone e colori da attrarli nella rete.. o meglio nel pollaio!!
Kellogs-Corn-Flakes-ad-1953 Con le etichette nutrizionali "coraggiosamente" scritte sul lato della scatola di cornflakes Kellogg, i genitori / adulti sono in grado di controllare attraverso l'etichetta nutrizionale, che il prodotto è certamente in grado di soddisfare gli standard nutrizionali per una vita sana. In sostanza, la descrizione del prodotto a partire di grassi saturi e colesterolo e contiene numerose vitamine prenderà l'attrazione di questo gruppo di consumatori.Per finire con il gioco sottile dei colori... verde come naturale biologico,sano,/vedi il corpo del gallo, le scritte mais e del sole nel tondo verde!!!palesemente ingannevoli!!.. il giallo ovvero luce,energia,vitalità,chiaro,vero...
Sin dai primissimi affascinanti spot vintage la frase per colpire è la semplicità del prodotto..
Dal cuore del chicco.. la semplicità in tazza ogni giorno.Se vuoi rimanere in forma..se vuoi diventare grande e forte... ma piccola domanda

come si producono i corn flakes? cosa contengono?

Come riassunto all'inizio,in un anno, consumandone una tazza al giorno, buttiamo giù 4,5 kg di zucchero.
..questa la realtà dei fatti contro quella promossa dalla Tv che li propongono come alimento ideale per perdere peso e salutare!!!Se penso poi a quanto vengono strumentalizzati i bambini per il loro acquisto è raccapricciante!

CEREALI CORN FLAKES NUTRIZIONALMENTE VUOTI
Eppure nella scatola indicano tante vitamine!!!

kelloggs_boyscout

Il processo che porta dal chicco al prodotto finito nelle nostre tazze non si può certo definire la semplicità in persona.
I corn flakes si producono dall'impasto di farine principalmente di mais che vengono lavorate,appiattite da macchinari,vi sono varie tostature.. ma si hanno due importanti passaggi uno è quello con sciroppo o emulsione a base di zucchero,e sciroppo di malto, infatti se prendete una scatola di corn flakes il secondo ingrediente indicato nell'INCI è zucchero.Altro passaggio è quello sotto ad additivi chimici e conservati per mantenere la croccantezza e stabilità.
Quindi da un potenziale chicco ricco di vitamina A e gruppo B si è trasformato in un prodotto pieno di zuccheri con zero valore nutritivo, svuotato delle sue vitamine originali, dalle proteine alterate, un cereale che è pericoloso per l’organismo. Nel processo di estrusione ( l’azione combinata dell’elevata temperatura e della forte pressione) il trattamento con calore determina la perdite di alcune vitamine termolabili come la vitamina A,B2...inoltre le proteine si denaturano e si forma il glutine che conferisce elasticità e plasticità al prodotto finito.Quindi per chi è intollerante al glutine i cereali corn flakes sono assolutamente da evitare.
Per questo motivo in tantissimi prodotti estrusi in primis i cereali sono messi nel mercato evidenziando l'aggiunta di vitamine e minerali!!!Vitamine e minerali di sintesi ovviamente!

 Quindi cosa mangiamo?
  • Un agglomerato di farine soggette ad alte temperature 
    Impoverite di tutte le eventuali sostanze che potevano avere.
    Un agglomerato di farine e zuccheri per sopperire alla mancanza di grassi.
    Un prodotto svuotato,denaturato glutinizzato.
    Arricchito con additivi e vitamine di sintesi.
Direi un'ottimo prodotto salutare per la prima colazione!!!..valore nutrizionale lo stesso del cartone in cui sono contenuti.. a livello salute una botta glicemica non indifferente!!!

Inganno pubblicitario
  • Inganni quindi su tutti i fronti,
    abbiamo un prodotto di scarsissimo valore nutrizionale
    un prodotto non certo ideale per una dieta visto il grande apporto di zuccheri
    un prodotto non ideale per i bambini vista la manipolazione,le sostanze di sintesi aggiunte e ripeto l'enorme quantità di zuccheri aggiunti. I valori nutrizionali dei bambini sono notevolmente inferiori .
kelloggs_milk


Le case produttrici si parano poi “ il così detto “ con razione giornaliera indicata ovvero 30 gr.
Avete mai pesato a colazione 30 gr di corn flakes?? O vengono messi a manciate sino a quando diciamo basta?
Pesate i corn flakes ai vostri bambini???La dose giornaliera si riferisce sempre per un adulto di corporatura media..quindi giù zuccheri ai bambini,nascosti in prodotti salutari!!!






 I CEREALI PER COLAZIONE CREANO DIPENDENZA

cereali a colazione creano dipendenza
La maggior parte dei cereali per la prima colazione in commercio hanno un indice glicemico superiore a 70 (si considera alto un indice glicemico superiore a 60).
Esempio:
cereale di prima colazione / indice glicemico*

Fiocchi di avena = 59
Corn flakes = 77
Coco Pops = 77
Miel pops = 80
Rise Krispies = 82
Special K = 84
Gli alimenti con alto indice glicemico sono alimenti che stimolano l'appetitto e favoriscono l'aumento di peso.I carboidrati raffinati, come la farina bianca raffinata o lo zucchero raffinato, danno luogo a picchi glicemichi molto bruschi,inoltre sono in grado di provocare desiderio di cibo anche molte ore dopo la consumazione.

Si ha infatti la trasformazione immediata in glucosio,quindi un rilascio notevole di zuccheri nel sangue.
L’organismo deve portare il glucosio nel sangue verso le cellule, trasformandolo in energia. Per riuscirci il pancreas produce l’ormone insulina e il livello di zuccheri nel sangue crolla improvvisamente. Questi sbalzi improvvisi possono provocare, in chi è dipendente dagli zuccheri, nervosismo, capogiri e persino portare a sudare freddo.
Questi sintomi spingono a cercare nuovi zuccheri per alzare nuovamento il livello di zuccheri nel sangue, in un circolo vizioso tipico delle dipendenze.

I cereali commerciali sono cosí pieni di zuccheri che creano una vera dipendenza fisica.
Con una percentuale che varia dal 25 al 50% di zuccheri, i cereali per la colazione sono piú dolci che le barrette al cioccolato. I müsli, e tutti quei prodotti “salutari” non sono molto meglio, con il loro contenuto di miele o sciroppo d’acero, raggiungono quota a 20-30% di zuccheri concentrati.
Quindi carboidrato raffinato chiama zucchero chiama più cibo.. addio alla dieta salutare!!!

La botta di zuccheri che ci arriva va a stimolare aree del nostro cervello che fanno rilasciare gli ormoni del buonumore come nel caso di assunzione delle droghe. Infatti viene coinvolta la dopamina, un neurotrasmettitore legato alle sensazioni piacevoli, che si occupa di mediare il nostro desiderio di ricerca di una "ricompensa", anche per quanto riguarda il cibo. Il crollo di zuccheri quindi provoca una vera crisi di astinenza.

Quindi i corn flakes, prodotto in cui i carboidrati sono altamente lavorati con l'aggiunta di zuccheri lavorati
come può essere a luce di tutto questo la colazione ideale per una persona che desidera stare in salute?
Per una persona obesa che desidera dimagrire?O ideale per i nostri bambini??Dove per di più quelli destinati a loro uso sono maggiormente addizionati da zuccheri e cioccolata??

Non bisogna rinunciare al dolce... perchè in dose giuste fa anche bene.. ma è nel consumo non consapevole nell'arco della giornata e della settimana di alimenti ingannevoli che porta al danno.
Oltre ai corn flakes sono da evitare tutti i carboidrati lavorati come crackers, patatine, dolci vari, bevande gassate, pane bianco, pasta, caramelle e biscotti...

Occhio sull’etichetta dei prodotti alimentari agli altri nomi e forme dello zucchero:lattosio;
destrosio;
nettare di agave;
sciroppo di glucosio da frumento;
glucosio;
sciroppo di malto;
melassa;
zucchero di canna evaporato;
saccarosio.
Attenzione anche agli zuccheri dei carboidrati raffinati e quelli contenuti in ketchup, salsa barbeque e altre salsine. Patatine fritte, pasta e riso bianco, anche se non sono dolci, alimentano la nostra dipendenza da zuccheri.


 corn flakes fanno male


2015/02/23

CICLO MESTRUALE E CICLO DELLA LUNA i perchè delle emozioni

ciclo mestruale  ciclo della Luna 
Vivere la femminilità,la ciclicità intrinseca delle donne conciliarla con la freneticità della vita moderna non è facile..ci troviamo in balia di ormoni e spesso come navi alla deriva attraversiamo mari senza saper dove andare... in realtà il nostro corpo perfetto di donna ha un ritmo ben preciso,niente è lasciato al caso, e se impariamo ad ascoltare questo ritmo, ad osservare come danza e si muove in noi,come se la luce ed il buio della luna fossero il nostro metronomo....improvvisamente tutto acquisterà un senso così profondo,potente..e i nostri sbalzi d'umore diventeranno uno strumento.
Capendo il perchè della loro danza,della loro ciclicità in noi,capiremo la nostra grande potenza ed infinito incanto...oltre a non essere più "schiave" di queste emozioni che arrivano.. ma goderne e sfruttarle al meglio,perchè non arrivano a caso come uno tzunami improvviso..ma in un ciclo perpetuo che ci rende intuitive,sensuali,energiche,fragili...incantevoli..perchè la donna è Luna e Sole,Luce e Buio.
A mio avviso l'apoteosi di come il ciclo della Luna riassumi il ciclo dell'Universo intero è nell'osservare il ciclo mestruale della donna.


La Luna ha un ciclo di 28 giorni,come quello femminile.
Il ciclo della Luna si può dividere in quattro fasi principali
Primo quarto sino al 10° giorno
Luna Piena il 14°giorno
Ultimo quarto sino al 27° giorno
Luna Nuova il 28°giorno

Così le fasi del ciclo mestruale sono
Preovulatoria sino al 13°giorno
Ovulatoria il 14°giorno
Premestruale sino al 27° giorno
Mestruale 28°giorno

Come Miranda Gray suggerisce nel suo libro la Luna rossa vi riporto in modo sintetico il parallelismo.

 luna rossa ciclo2
Luna crescente – Fase preovulatoria: è la primavera, il rinnovamento.E’ un periodo in cui la donna, svincolata dalle variazioni ormanali, si sente libera e determinata. È una fase di slancio mentale, progettuale, di slanci comunicativi.

Luna piena – Fase ovulatoria: è l’estate, la stagione della pienezza, della fecondità, dello sviluppo.La donna perde la concentrazione su se stessa e si predispone alla maternità. È proiettata all’esterno, verso gli altri di cui si occupa e si prende cura. È la fase feritile, generosa. La luna riflette tutta la luce del sole e l’energia della Natura si manifesta in tutta la sua forza.

Luna calante – Fase luteale: è l’autunno, il ritiro dell’energia, il rilascio dell’ovulo che, se non è fecondato, apre la strada alla trasformazione.In questa fase la donna prende coscienza del mistero della natura e ne trae forza: si sente piena di energia.

Luna nera – Fase mestruale: è l’inverno, l’oscurità, la distruzione.
La donna prende coscienza del disegno della Natura. È un periodo di riflessione, di introspezione e di spiritualità. È il momento di fare silenzio dentro se stesse. È il confine con la Luna Nuova, il momento in cui le energie non si sono ancora invertite per tornare a trasformarsi in energie di creazione.
Ovviamente il ciclo cambia e si muove nel ciclo lunare...sarebbe comunque interessante stamparsi il ciclo lunare che vi allego con il flusso delle energie, e poi integrarlo con il personale ciclo mestruale,osservare l'umore,le personali energie..osservando,impareremo ad accettarlo,ad accettare il suo potere,il nostro potere di donna!
 
 
PERCHè MI SENTO COSì OGGI?
SEGUIAMOLO CON IL CICLO DELLA LUNA BIANCA E LUNA ROSSA 
L’ ovulazione con la luna piena corrispondono la ciclo della Luna Bianca. Che veniva celebrato nella maggior parte dei riti di fertilità.
Se il potere femminile e la luna piena coincidono forniscono le migliori condizioni per esprimere le energie creative della procreazione. Il Ciclo della Luna Bianca è il “ciclo della buona madre
   luna rossa ciclo
 I primi tre giorni del mestruo (Luna nera,Luna Nuova) (ovviamente i ritmi e tempi sono strettamente personali) si ha un momento di raccolta, di introspezione e di spiritualità.Il silenzio si fa spazio dentro di noi..siamo al confine con la Luna Nuova, il momento che precede la fase in cui le energie  si trasformano in energie di creazione.Momento del buio,dove infatti nel corpo femminile vi è la totale assenza di ormoni sessuali.



Dopo i primi quattro giorni inizia la fase di Luna crescente.Se il ciclo è in questa fase il corpo automaticamente si prepara per un nuovo ciclo, un nuovo inizio.La Luna è umida...tutto si gonfia sulla Terra e così nella donna,si tenderà a trattenere più liquidi,anche per via degli estrogeni che trattengono acqua, anche il corpo così sarà  più rotondo,più morbidoe seducente ma anche la sua psiche viene profondamente rinnovata. La Luna è adolescente,giovane..sta crescendo piano piano..e così si rispecchia in noi.Fate caso da meno lucida e chiusa nella fase del menarca inizia una fase di energia positiva,di fare..positiva,dove ci si sente più energiche,sportive,sbarazzine...ed anche esteriormente si ha desiderio di briosità..donna indipendente che non ha bisogno dell'uomo, che desidera godersi la sua femminilità e forza.


Man mano che ci avviciniamo alla Luna Piena,quindi a metà del ciclo femminile,quando la donna raggiunge uno degli apici dei suoi mutamenti..si fa strada in noi il desiderio di convogliare le nostre energie verso gli altri,ci si sente più materna,la sensualità si fa strada via via in modo maggiore,e il desiderio di avere compagnia aumenta...il suo corpo infatti si sta via via preparando per una eventuale gravidanza..mente e corpo sono indirizzati a questo, con un rilascio di estrogeni.


Con la Luna Piena che segna il termine,il culmine della Luna crescente si entra nella Luna Madre,tutte le energie convogliono per il sostentamento e la procreazione.Si raggiunge uno dei picchi di sensualità,maternità,equilibrio.


2015/02/19

STRUCCANTE OCCHI latte ed olio di mandorle ,bifasico,crema emoliente

STRUCCANTE OCCHI latte olio mandorle

Struccante occhi,latte detergente viso,crema emoliente liquida anche per la pelle irritata dei bebè…insomma un solo prodotto facile con un INCI a prova di bomba..ideale per tutti per mille usi!!Se ne scoprite altri scrivetemelo!!!!
Ieri avevo finito il mio struccante magico per occhi, così questa mattina rifatto!

Si tratta di uno struccante davvero facile,veloce e vi assicuro mooolto efficace, togli anche lo smoking eyes più pesante..rimmel water proof,fondotinta…tutto con semplicità,senza opacizzare l’occhio senza irritarlo.
Questa miscela è ideale anche per chi non si trucca.. per ripulire la pelle dalle impurità della giornata..lasciando la pelle vellutata!!
L’ho scoperto per caso..pisticciando in casa e non sapendo come struccarmi gli occhi avendo finito il mio…!!!
Da quel momento.. dalla prima passata me ne sono innamorata,è davvero da provare!!ora lo uso per tutto il viso sempre!
Perchè usare questo struccante fatto in casa?
1) naturale privo di sostanze tossiche
(METHYLISOTHIAZOLINONE conservante, POLYSORBATE 60 emulsionante / tensioattivo,ACRYLATES/C10-30 ALKYL ACRYLATE CROSSPOLYMER filmante,DISODIUM EDTA sequestrante / viscosizzante, PROPYLENE GLYCOL umettante / solvente, BUTYLPHENYL METHYLPROPIONAL Allergene del profumo….)
2) economico inutile dire perchè…
3) un solo prodotto per mille usi:occhi,viso,strucca,deterge..per chi non ama truccarsi può usarlo anche come “crema” liquida base prima di uscire!!!
4) a prova di allergia!! essendo tutti prodotti naturali è molto difficile che si risulti allergici..ottimo anche come emoliente per irritazioni,scottature,enzemi…
Tutte dico tutte possono farlo rapidamente senza errore e pericolo!!
Consiglio di farne poco per volta che duri qualche giorno visto che contiene il latte, assolutamente da conservare in frigo.
Ingredienti
latte
olio di mandorle
un flaconcino contenitore.
 Preparazione
 Mettere in parti uguali latte ed olio di mandorle.Finito…
Al momento dell’utilizzo mescolare agitando il flaconcino,perchè essendo bifasico i due elementi si devono mescolare..l’olio infatti rimarrà in alto.
Dopo l’utilizzo conservare in frigo.


Fatemi sapere come vi siete trovate!!Gli usi fatti...e se vi è piaciuto diffondetelo pure!!



SOSTITUIRE I PRODOTTI COMMERCIALI CON PRODOTTI FAI DA TE

SCRUB VISO CORPO:SALE E ZUCCHERO

SILICONI E PARAFFINA NEI PRODOTTI COSMETICI
ANTIBATTERICI TRICLOSAN ALTAMENTE PERICOLOSO
SAPONI EVITARE SODIUM TOLLOWATE

2015/02/17

MADE IN ITALY solo assemblato :verità per pochi ipocrisia per i grandi,tessuti tossici delle grandi marche.

made in italy truffa
Nei giornali si legge "Il regolamento europeo 1169/11 che uccide il made in Italy"..

Perché il Made in Italy esiste ancora??

Dal 14 Dicembre 2014 un regolamento europeo ha abolito l’obbligo di inserimento dello stabilimento di confezionamento della merce nelle etichette: se è vero che l'Europa "impone", cosa sta facendo e cosa può fare allora il Governo italiano per tutelarsi? e poi....

FATEMI CAPIRE: COSA UCCIDE ? QUALCUNO CHE è GIA' MORTO??

L'errore più comune è quello di considerare di origine italiana un prodotto quando l'acquisto è fatto da un fornitore italiano.
Il MARCHIO indica solo la provenienza imprenditoriale.. non il made in Italy che noi comuni italiani immaginiamo..
A fine lettura di questo breve articolo come potremo ancor a stupirci che vengano trovate sostanze altamente tossiche in capi d'abbigliamento come Dolce Gabbana,Armani,Versace,Trussardi,Zara ??
...sostanze come NPE, non solo dannoso per l'ambiente poichè inquina le falde..(il suo rilascio continua anche con i lavaggi a casa del capo) ma si tratta di composti sintetici che a contatto con l’acqua sprigionano il nonilfenolo, una sostanza pericolosa e molto resistente: anche a bassi livelli di concentrazione è in grado di alterare il sistema ormonale dell’uomo, si accumula lungo la catena alimentare e non è facile da debellare.
In Europa gli NPE sono vietati, ma tramite le importazioni,o lavorazioni in paesi dove è ammesso riescono comunque ad arrivare da noi,in prodotti con marchio anche MADE IN ITALY!!!L’impiego degli NPE nella produzione di abiti e scarpe non riguarda soltanto il made in China: le analisi hanno dimostrato che è una prassi in voga anche in diversi altri Paesi in via di sviluppo come Bangladesh, Cambogia, Egitto, Indonesia, Malesia, Pakistan, Filippine, Sri Lanka, Thailandia, Tunisia, Turchia e Vietnam...
Chiediamoci quindi le grandi ditte italiane di Alta Moda o produzione di pelletteria,scarpe..dove si stanno trasferendo?Facciamo uno più uno ed il risultato arriva..peccato che lo Stato non voglia contare...
MADE IN ITALY DALL’ESTREMA UNZIONE AL TRAPASSO..speriamo in una resurrezione
Il fatto che dal 14 Dicembre 2014, il regolamento europeo 1169/11 ha abolito l’obbligo di inserimento dello stabilimento di provenienza o confezionamento della merce nelle etichette degli stessi non vedo come possa nuocere ulteriormente ad un Made in Italy defunto.. in particolare nel campo dell'abbigliamento,pelletteria e calzature. Sicuramente queste sono le basi per farsi strada in modo più agevole per impiantare il trattato di libero scambio USA UE...ma direi che i danni maggiori riguardano il campo alimentare, dove ancora esistono barlumi di sicurezza per il prodotto Italiano e con il libero scambio potremmo dire definitivamente addio alla salute e sicurezza... visto che in America non esistono regolamentazioni ad esempio sugli OGM...non vi è obbligo di indicarli in etichetta..così prodotti che sino a ieri in Italia,Europa erano proibiti varcherebbero le frontiere indenni,legalizzati.. arrivando tranquillamente sulle nostre tavole.“Quanti italiani acquisterebbero una pizza, una mozzarella, un gelato cornetto, una confezione di spaghetti a marchio italiano se sapessero che sono prodotti in Germania o in Serbia, o in Inghilterra?”

Questo nuovo argomento..torniamo al Made in Italy in senso lato.

Ad oggi la normativa sul Made in Italy è regolamentata da:
  • Accordo di Madrid sulla repressione delle false o ingannevoli indicazioni di provenienza,Lisbona 1958
  • Codice penale art.517
  • Legge n.350 del 2003 art.4 comma 49
  • D.L. n.135 del 2009 art.16 comma 1-4
  • Legge 55 del 2010 (Reguzzoni Versace)
  • Codice Doganale Comunitario (Re.CE 450/2008) art.36
  • D.L. n. 133 del 2014
  • Regolamento UE n. 608/2013 del Parlamento Europeo e del Consiglio del 12 giugno 2013 relativo alla tutela dei diritti di proprietà intellettuale da parte delle autorità doganali, il quale sostituirà e abrogherà il regolamento (CE) n. 1383/2003 del Consiglio.http://www.ilcc.lt/file/repository/De%20Tullio%20(Made%20In%20Italy).pdf

Quando uno pensa al made in Italy presuppone come ragionamento logico che l'intero prodotto sia costituito da materie prime italiane,lavorato in Italia secondo la sua normativa e tutela,assemblato in Italia sempre secondo la sua normativa... non è così..


Secondo l’articolo 24 del codice doganale europeo (Reg. EEC 2913/1992), un prodotto che è stato realizzato in due o più paesi è considerato comunque originario del paese in cui l’ultima trasformazione o lavoro sostanziale ha avuto luogo.

Ciò significa che se un articolo viene prodotto per il 70% all’estero e per il 30% in Italia (nel caso di una borsa, il 30% corrisponderebbe all'incirca all'assemblaggio dei manici e dell’etichetta con la borsa in sé), quel medesimo articolo può essere etichettato come Made in Italy. Ancor più sconvolgente è che un articolo che è stato addirittura completamente prodotto all'estero potrebbe recare il marchio Made in Italy se commissionato da un’azienda con sede in Italia.
ESEMPIO PRATICO:
Quindi un'Azienda prende il suo tessile... lo fa colorare in paese fuori dall'Italia(dove la regolamentazione sulle sostanze tossiche è diversa..) poi lo riporta in Italia e lo assembla.. può mettere tranquillamente marchio Made in Italy, e noi ci ritroviamo addosso un capo tossico senza saperlo,illusi,ingannati.. dando tanti soldini alle grandi mode e marchi italiani!! (vedi campagne di Greenpeace...)

Dal 2010 abbiamo poi in Italia la legge n.55 conosciuta come Reguzzoni Versace di cui si discute in Parlamento anche in questi giorni per una sua modifica o abolizione.

Il suo scopo "benefico" era quello di tutela il Made in Italy..la sua reputazione e proteggere il consumatore.
La legge Reguzzoni ha introdotto l'obbligo di etichettatura nei prodotti finiti/assemblati ed intermedi per il tessile,calzature e pelletteria...
  • se almeno due delle fasi di lavorazione sono avvenute nel territorio
  • se per le rimanenti è verificabile la rintracciabilità
  • se è un prodotto in vendita sul mercato italiano.
Quindi per questa legge bastano solo due fasi... (non di obbligo l'ultima come indica la comunità europea) per definirlo Made in Italy...Prendiamo come esempio la pelletteria..
Le fasi di lavorazione previste dalla legge sono:Concia,taglio,preparazione,assemblaggio,rifinizione.

Bastano due fasi esempio taglio e preparazione e lo posso definire made in Italy se lo vendo in Italia..utilizzando magari pellame grezzo d'importazione.
In ogni settore posso usare sempre  materie prime d'importazione..o colorarle all'estero...ricordate bastano solo due fasi.!!

Quindi se con la prima legge avevamo un Made in Italy ormai in estrema unzione.. con questa abbiamo il trapasso definitivo.
Oltre a tutte le contraddizioni che ne vengono fuori...ovviamente.

PARADOSSI DELLE LEGGI ITALIANE SUL MADE IN ITALY

Prendiamo come esempio sempre un capo in pelle.
Compriamo d'importazione la pelle (no italiana) poi la conciamo, lo tagliamo in Italia,la mandiamo in Croazia per l'assemblaggio e rifinizione e poi messa sul mercato.

Per la legge Reguzzoni si tratta tranquillamente di MADE IN ITALY quindi se lo vendiamo in Italia mettiamo l'etichetta regolare del Made fatto da noi..
Per l'Europa invece essendo l'ultima fase di lavorazione del prodotto finito avvenuta in Croazia il prodotto è Croato!!Quindi se lo stesso capo lo vendiamo in Francia.. verrà etichettato Made in Croazia.

Visto che la pelle in questione messa come ipotesi non era italiana.. per noi italiani è una truffa.
Mettiamo che la pelle fosse stata italiana,, ma il prodotto venduto all'estero.. e quindi solo l'assemblaggio non è italiano.. quindi venduto come croato a prezzo inferiore direi che i poveri italiani ci rimettono di grosso..
Mettiamo infine il caso in cui il prodotto sia fatto interamente con pelle d'importazione,lavorato in Croazia solo cucito in Italia... e poi venduto all'estero saremmo in regola per l'europa..ma quale qualità di marchio italiano girerebbe???

CONTRAFFAZIONE FALSO E FALLACE

Per una corretta informazione al consumatore quindi l'ETICHETTATURA MADE IN ITALY non vuol dire fatto interamente in italia con prodotti italiani!!!

Oltre a questo esistono poi i FALSI,ovvero scritte "made in Italy" interamente non prodotti in Italia, e FALLACE indicazione,ovvero l'uso di simboli,segni,figure che induce in modo erroneo il consumatore a pensare che il prodotto sia di origine italiana,quindi indicazioni fuorvianti,ingannevoli.
come:

MODE IN ITALY
MODA ITALIA
INDICAZIONE DELLA DITTA +italy
FIGURE CHE RICHIAMA L'ITALIA (come la bandiera..)
LA SCRITTA ITALIAN REGISTRED DESIGN (non vuol dire nulla!!!)
TUTTO ITALIANO
100% ITALIA....

Ad esempio capi di abbigliamento realizzati in Moldavia recavano la targhetta "designed and produced by TASCI srl Rovereto Italy)
Esempio di fallace indicazione.. il consumatore era indotto a pensare che fosse Italiano,..in realtà no per due motivi uno perchè le materie prime di dove erano? secondo proprio secondo la normativa europea si definisce "di made in" solo in base all'ultima fase operativa.. e non quella intermedia.

Spesso inoltre i prodotti contraffatti vengono acquistati on line, entrando nei paesi UE tramite piccole spedizioni postali: il nuovo Regolamento è stato adeguato per agevolare la distruzione “d’ufficio” dei falsi intercettati in dogana in piccole quantità.

Insomma comunque la si rigiri si ha solo discredito del nostro marchio..si ha inganno per i consumatori..perdite colossali per i piccoli produttori del made in italy.. perché la grande Moda se ne infischia..vende il marchio non la qualità..e ci guadagnerà sempre comunque.

Oramai sappiamo tutti che le grandi imprese italiane,tra cui molte dell'Alta Moda,hanno spostato gran parte della produzione e lavorazione all'estero,dove il lavoro di mano d'opera è sicuramente più economico,dove le materie prime costano meno...questo per avere margini di guadagno nettamente superiori.Costi di produzione pari a zero.. vendita nelle boutique a prezzi impensabili...

VALENTINO Fashion Group

Stiamo sperimentando la produzione in Nord Africa', ha spiegato Michele Norsa, amministratore delegato di Valentino fashion group, ´il rapporto qualità/prezzo è ottimo e ci costa meno rispetto alla Cina da un punto di vista di spedizioni. Sono certo che in pochi anni anche in Asia il costo della manodopera inizierà a salire, tanto vale avviare un network produttivo che tenga conto di questo'.

Le prime linee sono realizzate in Italia. Per i marchi come Marlboro Classics, Uomo Lebole e Hugo Boss prevale invece la delocalizzazione, divisa tra Cina, India, Turchia, Repubblica Ceca ed Egitto. ´Attualmente stiamo facendo dei test in Egitto per la produzione di abiti intelati', ha detto a MFF Michele Norsa, amministratore delegato di Valentino Fashion group.


Questo cosa vuol dire?
Che inutile fare leggi in Italia,Europa per un biologico,incentivare un made in Italy se poi permettiamo la l'importazione di materie prime dall'estero per prodotti che poi classifichiamo come nostri.. oppure permettiamo che ditte italiane lavorino prodotti primi del nostro paese con metodi senza controllo (quindi utilizzo anche di additivi,sostanze tossiche non legali in italia ed europa) all'estero permettendone la vendita sul territorio.

In Italia quindi non posso usare una sostanza legante per colorare il tessuto..però lo Stato permette che Zara o Armani colori i suoi tessuti all'estero (dove è ammessa..) e poi li venda in Italia...

Siamo sempre qui...il girotondo torna sempre con seduti giù per terra...a causa di uno Stato Bipolare... uno Stato che sicuramente non farà nulla per proteggere il Made in Italy dall'ultima imposizione Europea...perchè gli interessi sono altri,sono superiori alle nostre piccole visuali..
La certificazione made in Italy con questo marchio.. rimane l'unica garanzia di un vero MADE IN ITALY..
made in italy 100%
Questa certificazione ha l'obiettivo di consentire al consumatore di avere la garanzia sull'origine italiana e sulla qualità dei prodotti aquistati.

La certificazione viene rilasciata dall'Istituto per la Tutela dei Produttori Italiani. L'istruttoria e la gestione dei rapporti con l'Azienda per la certificazione vengono effettuate da Promindustria S.p.A.

Progetto approvato con co-finanziamento del Ministero dello Sviluppo Economico
L'iter di Certificazione si avvia con la sottoscrizione volontaria da parte dell' Azienda del Regolamento del Sistema IT01 e della Richiesta di Certificazione.

I prodotti che il Produttore intende commercializzare, usando i marchi ed i segni distintivi "Made in Italy Certificate", debbono avere i seguenti requisiti:
  • fabbricati interamente in Italia;
  • realizzati con semilavorati Italiani;
  • costruiti con materiali naturali di qualità e di prima scelta;
  • realizzati con disegni e progettazione esclusivi dell'azienda;
  • costruiti adottando le lavorazioni artigianali tradizionali tipiche italiane.Inoltre, devono essere:
  • realizzati in osservanza dei criteri di sicurezza;
  • realizzati in osservanza delle norme sull'igiene.

L'Istituto accerta la sussistenza dei requisiti ed accorda la Certificazione che ha validità 1 anno. Nel mese successivo all'ottenimento della Certificazione, un funzionario dell'Istituto verificherà la sussistenza dei requisiti sopra indicati e procederà al completamento dell'istruttoria con l'acquisizione della documentazione necessaria e la compilazione delle schede del Disciplinare.
Entro la fine del mese successivo il funzionario confermerà all'Azienda l'ottenimento della Certificazione.
L'Azienda sarà quindi iscritta nel Registro Nazionale Produttori Italiani.

L'Istituto ha provveduto ad istituire un sistema di tracciabilità per i prodotti certificati " 100% Made in Italy ". L'azienda certificata dovrà utilizzare i segni distintivi rilasciati dall'Istituto, dotati di marchio olografico anticontraffazione e di numerazione progressiva, applicandoli o allegandoli al prodotto. Il marchio collettivo potrà essere utilizzato sull'imballo, inserito su carta intestata, esposto in fiera e divulgato attraverso i mezzi pubblicitari e i siti internet. 
Da oltre 10 anni l'Istituto permette ai singoli consumatori e ai negozianti di accertare la vera origine del prodotto italiano.


Fonti
http://madeinitaly.org/certificazione-made-in-italy.php

http://www.itpi.it/

2015/02/14

GUARIRE CON I MANTRA:il suono,il canto la guida interiore

mantra equilibrio e guarigione
 
I Mantra non sono una preghiera, ma sono una combinazione precisa di parole e di suoni in forma di sillabe, parole o intere frasi, scritte in Sanscrito.
Il Sanscrito è una lingua pura, antichissima, detta anche la Lingua degli Dei, ed ha la particolarità che ad ognuna delle 50 lettere, o meglio segni chiamati Akshara, del suo alfabeto (Devanagari) è associato un solo suono.
Il Sanscrito è il frutto di  lunghe e profonde pratiche meditative di grandi rishi (saggi) che hanno udito questi suoni all’interno del proprio corpo e nella natura, traducendoli poi in segni scritti.
Per questo motivo recitare i Mantra in sanscrito è molto più potente ed efficace che ripetere una semplice frase in una lingua moderna.(i MANTRA INFATTI ESISTONO IN OGNI LINGUA,RELIGIONE,UOMO..PERSONALI ED IMPERSONALI..OGNUNO HA IL SUO MANTRA..la sua vibrazione perfetta)
La sillaba man significa “mente, pensiero, atto del pensare, intelletto, respiro, anima vivente” mentre la sillaba tra significa “che libera, che compie, che agisce, che protegge” ed insieme formano il significato che, in sintesi, potrebbe essere tradotto come: “strumento che modifica il pensiero”.

PERCHE’ I MANTRA PORTANO EQUILIBRIO E GUARIGIONE?
Trovo importante avvicinarsi ai mantra..spesso siamo frenati da vergogna,timore..ascoltare la nostra voce non è facile..sentire la sua vibrazione ancor meno.Superiamo queste piccole barriere..perchè gli effetti dei mantra sono veramente potenti.Nel mio cammino stanno portando tanto beneficio..sento propriuo il bisogno di vibrarli…e come un richiamo nel mia mente arrivano mantra specifici…
Vi riporto quanto trasmesso dal maestro Bhajan.
 
I mantra sono delle formule che modificano gli schemi della mente la chimica del cervello,questo tramite le vere leggi della fisica e metafisica.Il potere del mantra è nel suono della vibrazione.
Ripetere i mantra secondo un preciso ritmo si modifica  e potenzia la consapevolezza,si controlla la nostra mente indirizzandola e riequilibrando il funzionamento dei due emisferi cerebrali: si potenzia l’attività del cervello destro,intuitiva e creativa e bilanciando quella dell’emisfero sinistro più razionale.Sintonizzando così la nostra mente l’energia scorre liberamente e in una mente neutrale l’intuito si sviluppa insieme alla conoscenza e consapevolezza,facendo agire per il meglio.

Nel corpo abbiamo due “grotte” in grado di generare secondo il processo creativo:
1)la prima corrisponde agli organi sessuali maschili e femminili
2) la seconda corrisponde alla lingua della bocca

Il palato superiore corrisponde al “tetto” della bocca ed è composto da due parti:
1)PALATO DURO 2)PALATO MOLLE.
Generalmenteil palato duro è quello che noi identifichiamo in modo generico come palato.
Qui passano 84 meridiani
- 32 paia (64 meridiani) direttamente dietro e lungo l’aarcata dentale (4 punti per ogni dente)
- 20 meridiani restanti nella curva ad U del palato,10 punti per parte.
IL MOVIMENTO DI OGNI PARTE DELLA LINGUA STIMOLA QUESTI MERIDIANI,che dobbiamo vedere come input che una tastiera manda al computer.Il computer in questo caso è localizzato nell’IPOTALAMO. Esso riceve gli impulsi dalla ripetizione cadenzata del mantra.
Questo si traduce in istruzioni che regolano gli impulsi chimici che vanno in tutte le aree vitali del cervello e corpo.

L’IPOTALAMO
L’Ipotalamo si trova appena sotto il TALAMO,collegato poi alla ghiandola PITUITARIA con vasi capillari.
La PITUITARIA è LA GHIANDOLA MADRE DI TUTTO IL NOSTRO CORPO.
L’Ipotalamo si conosce perchè regola le funzioni vitali come fame,sete,sonno,temperatura corporea.Inoltre innesca la regolazione dell’umore,dei comportamenti emotivi e sessuali.
Recitando i Mantra,cantando in modo sistematico si stimola l’IPOTALAMO e questo aggiusta le funzioni del sistema endocrino e metabolico,dandoci una mente neutrale e fortificando il sistema immunitario.
  •  SISTEMA AUTONOMO:(simpatico e parasimpatico) che controlla gli stati di eccitamento,difesa,rilassamento…FIG.1 FIG.2
  • SISTEMA ENDOCRINO: che produce ormoni e regola i nostri stati d’animo,l’energia vitale. FIG.1
  • SISTEMA IMMUNITARIO: responsabile della nostra salute ,poichè ci permette di resistere agli attacchi ed allo stress. FIG.1
  • SENSI E SISTEMA NERVOSO CENTRALE:l’ipotalamo infatti riceve ed integra i segnali provenienti dal sistema nervoso centrale attraverso gli impulsi chimici che connettono le cellule del nostro corpo.
Il nostro cervello infatti non dobbiamo vederlo solo come un computer ed intrigo di impulsi nervosi ma come una parte del grande labirinto di impulsi chimici,schemi neurali,auto regolamentazione di informazioni energetiche.
Tutto collegato da chimica e ritmo.
In questo megasistema il collegamento tra SENSAZIONI,PENSIERI E TUTTO IL CORPO è dato dal SISTEMA LIMBICO,IPOTALAMO,TALAMO E PITUITARIA.
QUESTO TRIO coordina e collega gli impulsi chimici del cervello.
  • Quindi la lingua agisce sul palato..toccando i meridiani.
  • I meridiani sono collegati all’IPOTALAMO collegato al TALAMO,e PITUITARIA, che regolano gli impulsi al cervello e corpo.
  • Ne consegue che il mantra va ad agire e modificare,regolare le funzioni di tutta la nostra mente e corpo.
Gli impulsi di cui parlo sono ormoni e neuropeptidi che danno origine ad un oceano di informazioni e collegamenti fra le nostre cellule. FIG.3
Queste cellule hanno dei recettori che riconoscono,decifrano questi impulsi chimici.Il risultato di questi impulsi è quindi  il cambiamento fisico e metabolico.
I nostri geni infatti producono nuova “chimica” che rilascia energia nuova..da qui il cambiamento cellulare ed una nuova risposta immunitaria.
La qualità ed il ritmo del respiro combinato ad uso corretto del suono dei mantra si trasforma in un codice nell’ipotalamo.
Ogni soffio di respiro e la stimolazione degli 84 punti meridiani con la lingua diventano come un battito che rilascia onde d’impulsi chimici che attivano la PITUITARIA e tutte le altre ghiandole.
Uno dei risultati che si ottiene subito con la pratica del Mantra e' il controllo della respirazione, che e' il mezzo con cui si può sviluppare l'abilità di gestire le proprie emozioni. Infatti quando riusciamo a porre il respiro e le emozioni sotto controllo, gli sbalzi d'umore scompaiono, la consapevolezza del momento attuale cresce e raggiungiamo uno stato di quiete.
I benefici della pratica dei Mantra dipendono dal singolo individuo, dal suo punto di partenza, dal suo stato attuale, dalle sue vite passate e dall'intensità e dalla passione che mette nella pratica. Un certo effetto si riscontra comunque anche se il Mantra viene ripetuto meccanicamente.
Come insegna il maestro il Mantra non e' una pillola magica, ma piuttosto un costante flusso d'acqua che erode gradualmente anche la roccia più dura.
Ricordate, recitare non è cantare o parlare, è VIBRARE. Dovete “sentire” il mantra vibrare.
COME RECITARE UN MANTRA
Tenete la spina dorsale dritta.
Vibrate il mantra dal punto dell’ombelico per ottenere il massimo effetto.
ASCOLTATE il suono del mantra attraverso di voi
Se state vibrando il mantra con altre persone, ascoltate chi conduce la recitazione e/o la vibrazione del gruppo e adeguatevi a questa.
Quando vibrate il mantra ad alta voce, siate coscientemente consapevoli dell’attività della vostra lingua sui punti meridiani del palato . Fate del vostro meglio, e lasciate che Dio faccia il resto!
La pratica del Mantra Yoga consiste nel prendersi l’impegno regolare di recitare un certo numero di volte (o per un certo tempo) il mantra scelto. Di solito il mantra viene recitato a voce alta o sussurrato in quanto le vibrazioni sonore, penetrando direttamente nell’inconscio, producono delle modifiche a livello subliminale. Comunque i mantra possono essere recitati anche mentalmente, specialmente se si è già fatto un periodo lungo di recitazione a voce altra. 
 
QUI POTETE TROVARE ALCUNI MANTRA KUNDALINI CON IL GIUSTO RITMO PER LA MEDITAZIONE
QUI POTETE TROVARE TUTTI I MANTRA KUNDALINI CON SPIEGAZIONE,TRADUZIONE E QUANDO RECITARLO
Condivido con voi un bellissimo mantra…
Mantra tibetano ,ascoltatelo..e vibrate con lui.
Per il significato di queto bellissimo mantra vi lascio alla lettura del Dalai Lama




QUI LE FIGURE RIPORTATE NEL POST..ho scelto delle immagini che secondo me potevano visivamente far capire meglio l’influenza dell’asse ipotalamo pituitaria(ipofisi) e talamo sul nostro corpo.. quindi quanto sia importante agire e stimolare queste ghiandole.Quanto potremmo essere padroni del nostro corpo e mente.
FIG.1

mantra azione su pituitaria ipotalamo talamo

FIG.2
sistema-simpatico-e-parasimpatico

FIG.3
ormoni_ipofisari


Tratto da “Kundalini Yoga – The Flow of Eternal Power” (Shakti Parwha Kaur Khalsa)









2015/02/13

CURARE LA FIBROMIALGIA:yoga nidra

yoga nidra e fibromialgia sonno consapevole

Nuovo post...sono ormai alcuni mesi di percorso con il mio maestro Rajesh.
Molti sono i passi in avanti fatti,il cammino verso una guarigione in cui credo non so quanto sarà ancora lungo,ma già i piccoli successi ottenuti hanno migliorato la mia vita.
Prima cosa il sonno.Secondo la capacità di recupero.

Il sonno sicuramente è ciò che per primo è cambiato,migliorato.
Non pratico yoga prima di dormire,lo faccio tutte le mattine ma alla sera prima di dormire ho la pratica per dormire...niente di speciale solo piccole regole..che potete leggere per esteso in INSONNIA
sostanzialmente due punti:

1)Inscatolare le preoccupazioni Sdraiati a letto,occhi chiusi,prendi tutte le tue paure (visualizzale) preoccupazioni,idee,problemi incartali e metterli dentro ad una scatola (fallo proprio visualizzando una una le preoccupazioni mentre le riponi nella scatola) che poi metterai sopra ad un ripiano alto della tua mente)

2)Testa appoggiata sul lato destro Sempre ad occhi chiusi coricati sul lato o sullo stomaco ma con la testa appoggiata sulla destra ,in questo modo si apre automaticamente la narice sinistra che porta energia calma. Poi sempre ad occhi chiusi cerca di dirigere il tuo sguardo verso il centro fra le due sopracciglia, respira lentamente concentrandoti sul respiro osservando solo la tua pancia che si gonfia e si sgonfia..continua così sino a che on ti addormenti.


Non pensate che sia sciocco,inutile,troppo banale per funzionare...io non prendo più medicinali.. e noi fibromialgici con sindrome da fatica cronica sappiamo quanto sia difficile il nostro sonno e duro il risveglio..
Ciò che più ancor importa è il risveglio notturno.

1) Respiro con la narice sinistra. Le due narici sono associate a due energie molto diverse tra loro. Quando respiriamo attraverso la narice destra, siamo energizzati e stimolati. Quando respiriamo attraverso la narice sinistra, ci rilassiamo e calmiamo. Il nostro respiro cambia naturalmente narice dominante circa ogni 2 ore e mezzo. Dopo aver mangiato, respiriamo con la narice sinistra per favorire l'energia necessaria per digerire il cibo. Questa è una ragione per cui abbiamo voglia di dormire dopo aver mangiato.

2)Ripetere mentalmente SAT NAM... continuamente mentalmente concentrandosi sempre sul respiro addominale..liberando la mente da tutto il resto.. solo questo mantra ed il vostro respiro..se non avviene subito non demordete.. continuate.. addestrate la vostra mente ma sempre con atteggiamento positivo e passivo, mai demoralizzandovi e senza lotta..


YOGA NIDRA,UNA SEDUTA SONO 4 ORE DI SONNO PROFONDO.

Da un mese e mezzo inoltre il mio maestro mi ha fatto iniziare la pratica di yoga nidra ed il sankalpa.

Si tratta di uno yoga antichissimo...è una tecnica che porta a rilassarsi consciamente a livello fisico e mentale, un rilassamento quindi profondo ma cosciente; la sua pratica non solo favorisce l’induzione del sonno e la regolarizzazione del suo ciclo, infatti viene utilizzato per il trattamento dell’insonnia (si ritiene che un’ora di pratica equivalga a quattro ore di sonno) ma è soprattutto in grado di metterci in contatto con la parte più profonda di noi stessi, permettendo il risveglio delle nostre potenzialità latenti.

La prima volta che ho fatto una seduta di yoga nidra al "risveglio" penso di aver galleggiato per almeno due giorni sotto il suo effetto..mai sentita così rilassata in vita mia!!!Le sedute successive non sono state così profonde lo confesso ma molto rilassanti comunque..
Nello yoga nidra si viene guidati dal maestro ad una rotazione di coscienza,ovvero dobbiamo seguire le sue indicazioni che portano a visualizzare ad una certa velocità le parti del nostro corpo..in contemporanea al rilassamento si raggiunge una parte molto profonda del nostro essere..ed è li che il maestro ti chiede di ripetere il tuo proposito.Proposito si.. il sankalpa.Una breve frase scelta da noi.. il nostro scopo,piccolo,grande che si ma di cambiamento che desideriamo.poi il viaggio continua in un susseguirsi di immagini create dal maestro,personalizzate..

Quando l'ho fatto la prima volta e mi sono rialzata stavo così bene..che volevo ancora rifarlo!!! subito...
Inizialmente questo proposito non lo capivo..
In pratica il proposito che viene stabilito da noi stessi è  messo all'interno della nostra coscienza, che noi raggiungiamo attraverso lo yoga nidra,ed è come un seme.
Il mio maestro mi ha detto.. oggi hai fatto una cosa importante,messo un seme nella terra.. ma il seme deve essere annaffiato per crescere..questo proposito dobbiamo ripeterlo ogni giorno tante volta durante l'arco della giornata..tre volte al mattino appena svegli,tre volte appena ci addormentiamo.. e senza stancarci durante il giorno...così crescerà..

Giorni dopo mi disse.. ricorda tutto nella vita può fallire ma non il tuo proposito.

Sankalpa è una parola sanscrita che si può tradurre come “proposito” o “risoluzione”: è una breve affermazione mentale che si imprime nella mente subconscia quando questa è più ricettiva.
E’ un metodo potente,diverrà lo strumento della creazione del proprio destino... ed è vero.
Niente fretta..tu annaffia e ripeti,così mi dice..

Lo Yoga Nidra è in grado di far aumentare la consapevolezza di sé e del proprio percorso di vita, e contemporaneamente portare importanti benefici sul piano fisico, mentale e spirituale.

Quindi riassumendo tutte le mattine doccia e yoga.
Gli esercizi sono sempre i soliti più o meno,alcuni li potete leggere qui ..molto semplici .
Aggiunto da fare sempre,fatta eccezione in stati di forte di malessere, il saluto al sole.
E' stato aggiunta una torsione.
Ogni 15 giorni yoga nidra e tutte le sere il mio "percorso" per arrivare al sonno.

Il dolore e la stanchezza sono tanti,lo so...e parlano prima di noi.. ricordo e condivido con voi tutti l'ultimo pensiero che mi ha detto il mio maestro Rajesh.
Sino a quando metterai i tuoi limiti,il tuo star male prima di tutto non riuscirai mai.
Banale vero?MA è VERO..proviamoci.proviamoci,proviamoci,

Possiamo uscirne.
Cercate un buon maestro personale di yoga,che facci yoga terapia...un maestro che conosca i vari yoga e personalizzi per voi il meglio.Un maestro ayurvedico.
Piccoli passi verso la guarigione.


post correlati
CURARE LA FIBROMIALGIA CON LO YOGA TERAPIA
fibromialgia yoga terapia PRIMA PARTE
fibromialgia e yoga terapia SECONDA PARTE yoga e rilassamento profondo
Contrattura muscolare,yoga,fibromialgia,sindrome da fatica cronica
CONSAPEVOLEZZA
DESTINO CAMBIARLO CON IL RESPIRO CONSAPEVOLE

Il mio maestro di yoga è Rajesh.

Centro Studi di Ayurveda e Pratica Dello Yoga
Via Mascarella, 100 Bologna(BO)
tel 3280373182
Email: rajesh@namasteindia.it


2015/02/11

SCRUB VISO CORPO AL SALE E ZUCCHERO

scrub zucchero e sale filigrana2

In questo cammino green e nel ridurre gli acquisti di prodotti confezionati suggerisco anche di dare un vero taglio ai prodotti cosmetici.
In questi due post it ricordo quali sono gli ingredienti dannosi per la nostra salute che si trovano comunemente nei prodotti di bellezza…quindi se bellezza vuol dire spalmarsi sostanze tossiche dico no… ma ai momenti di relax e cura del corpo esteriore per coccolarlo un pochino non desidero rinunciare, così ecco tre prime ricette per un buon scrub facile,veloce per adolescenti e mamme bisognose di due coccole!!!

INCI COSMETICI 1INCI COSMETICI 2

VANTAGGI DI UNO SCRUB FATTO IN CASA

- ECONOMICO
- NATURALE
- 2 IN UNO (ESFOLIANTE,IDRATANTE)
- VELOCE E FACILE DA FARE E CONSERVARE
- ECOLOGICO
Gli ingredienti per uno scrub sono sostanzialmente sale,zucchero,farina di mais,bicarbonato,olio di mandorle,olio d’oliva,miele,limone,oli essenziali.
La combinazione di questi elementi creerà lo scrub per ogni occorrenza…Oggi ho preparato quello al sale e zucchero, vediamo insieme le proprietà e consigli.

SCRUB VISO E CORPO AL SALE E ZUCCHERO

Ingredienti
Il sale stimola la circolazione,svolge un’azione detox,ed esfoliante.La scelta di sale fino o grosso dipende dalla vostra pelle,in linea generale per il viso è meglio un esfoliante delicato quindi con zucchero ed una parte di sale..aumentando la proporzine di sale via via sino ad arrivare al sale grosso si arriva ad un esfoliante più aggressivo,ideale per il corpo.Sta a voi conoscere la vostra pelle, nel dubbio iniziate con un esfoliante delicato o medio,poi farete le giuste correzioni per le vostre esigenze.
Lo zucchero di canna integrale contiene l’acido glicolico,un esfoliante naturale,è un antisettico naturale poichè uccide i batteri.Ideale sia per viso sia per il corpo.
Olio di mandorle,idratante,emoliente,ricco di vitamine,leggero,usato regolarmente durante la doccia evita le creme idratanti da spalmarsi dopo!!!
Oli essenziali
Mescolateli non più di due per non creare effetti avversi,e non superare le dosi perchè gli oli sono concentrati e forti.Miraccomando scegliere sempre oli essenziali spremitura a freddo certificata,i pericoli delle contraffazioni ed un scelta fatta per il basso costo rischiano poi di ritorgersi contro con effetti collaterali.
Potete scegliere di mettere sempre una goccia di tea tree oil,per la sua azione antimicrobica,antifunginea,disinfettante.
Personalmente aggiungo sempre la lavanda per la sua azione rilassante e lenitiva.
Proporzioni
La miscela di zucchero e sale abbiamo visto è personale,ma la loro somma in cucchiai rispetto all’olio deve avere le giuste proporzioni,altrimenti avrete un prodotto troppo unto e scivoloso,effetto colo.
2 cucchiai di olio 5 cucchiai di grani(sale o zucchero o entrambi basta che la somma dia 5)
Su 10 cucchiai di sale e zucchero 4 gocce di olio essenziale.
Modi d’impiego e conservazione
Applicare sulla pelle umida e massaggiare accuratamente, soprattutto le zone più ruvide,facendo dei movimenti circolari.Meglio procedere dalle caviglie risalendo il corpo,ma potete scegliere anche singole zone.
Lasciare agire qualche minuto,in particolare quello sul viso e poi sciacquare con acqua tiepida.
Lo scrub non va fatto più di una volta alla settimana, consiglio ogni 15 giorni,in particolare per chi soffre di acne, altrimenti si va a stimolare ed infiammare troppo la cute producendo l’effetto contrario!!
Potete conservare lo scrub in un barattolino di vetro da tenere insieme ai prodotti per la doccia.

ECCO A VOI LE TRE RICETTE SEMPLICI SEMPLICI MA BUONISSIME!!!Ripeto le dosi poi si possono variare,ma stando nelle proporzioni.. potete fare anche 10 cucchiai di sale e niente zucchero..ma su 10 come base 4 di olio di mandorle.(se usate l’olio d’oliva diminuite la dose..aggiungete piano piano sino ad assorbimento,non di più).
L’uso dell’olio di mandorle oltre a nutrire la pelle fa si che non vi serva neppure la crema idratante usciti dalla doccia!!!

 scrub viso corpo delicato filigrana2

scrub viso corpo medio filigrana

 scrub corpo forte filigrana

2015/02/10

ORTO IN TERRAZZO:conservare rosmarino,salvia,prezzemolo,timo,basilico

Coltivare le erbe aromatiche come rosmarino,salvia,maggiorana,timo e basilico e mettiamo anche il prezzemolo non è difficile neppure per chi abita in città..una volta che avremo il nostro angolo aromatico ..ne potremmo godere sempre inverno,estate..
Erbe aromatiche fresche,secche o surgelate, ma sempre prodotti genuini, nostri!!
Infatti non serve comprare polli già conditi,o patate confezionate nei sacchetti pelate ed insaporite..perchè risparmiando 5 minuti per pelare e tagliare,ne guadagnano 1000 in salute.
Cucinare in modo semplice e saporito è fattibile..sono a mio parere quattro gli elementi essenziali
prodotti freschi nella spesa del mese
buon olio d'oliva
spezie aromatiche (almeno:rosmarino,salvia,timo,maggiorana,basilico)
aglio e cipolla
In questo cammino green penso che coltivare le erbe aromatiche o conservarle in casa partendo da un prodotto fresco sia una delle scelte più facili da tentare e che costa il giusto,facendoci risparmiare non solo soldi ma anche tantissima salute.
Acquistare le piante aromatiche fresche ogni volta può essere una scelta.. ma siamo sempre li.. come vengono coltivate?acquistarle secche in vasetto o surgelate l'ultima scelta.Certo è molto comodo..ma all'interno dei prodotti essicanti vi sono sempre additivi per la conservazione, quindi ne vale la pena per la "fatica" di pulire?

Comunque sia..partiamo sempre da un prodotto fresco,proviamo questo primo passo,un piccolo impegno una volta l'anno o per alcune erbe ogni tre mesi..

COME CONSERVARE LE SPEZIE AROMATICHE FRESCHE

I metodi di conservazione sono tanti,seccare,in freezer,sott'olio... per ogni spezia però vi indico quello che nel tempo ho valutato come migliore,almeno per me:
Ricordo:
La maggior parte delle erbe aromatiche va raccolta prima o durante la fioritura, perché in questo periodo perdono parte del loro aroma o gli steli si induriscono e non sono più adatti ad essere consumati. Per altre piante, ad es. il timo, si deve attendere fino alla fioritura per utilizzare i fiori della pianta.

1)Prezzemolo
prezzemoloSe lo avete nel vostro vaso tagliarlo alla base con coltello o forbici, altrimenti comprare mazzi di prezzemolo fresco (evitate l'acquisto di prezzemolo congelato perchè viene trattato..)
La sua pulizia non richiede fatica.. una ciotola sulle gambe anche davanti alla tv.. e senza accorgersene lo avremo pulito tutto..Fate attenzione di staccare solo le foglioline,senza parti di gambo,poi lo mettiamo in una bacinella a sciacquare, lo asciughiamo benissimo (o con la centrifuga per l'insalata.. oppure come un tempo, messo in un canovaccio e strizzato facendolo girare, o sbattendolo).A completa asciugatura tritarlo con la mezzaluna.Un lavoretto tranquillo...fatto ogni due mesi o tre, non penso che sia una gran fatica..e sicuramente divertente per i nostri bambini.Una volta tritato lo potete mettere nelle vaschette da congelare e "grattarlo" quando serve...vedrete come resterà morbido e bello e sano!!
Appena lo si leva dal congelatore, tempo 1-2 minuti il prezzemolo si è già scongelato, quindi consiglio di prendere la dose necessaria e versarla direttamente al momento dell'occorrenza e poi riporre immediatamente il restante prezzemolo nel congelatore, poichè una volta scongelato completamente, non è più consigliabile ricongelarlo.
Un tempo lo mettevo via in freezer anche mescolato all'aglio.. ora preferisco tagliarlo fresco l'aglio...

2)Rosmarino
rosmarino Non comprate quello nelle bocchette da tritare..ricordo che tutti i prodotti essiccati e confezionati vengono trattati.. quindi spolveriamo anche additivi, pensando di cucinare sano!!
In genere il rosmarino è disponibile per il raccolto quasi tutto l'anno, tranne durante i mesi più freddi in cui è consigliabile lasciarlo riposare.
E' in ogni caso possibile raccoglierlo in estate e conservarlo,oppure acquistatelo.. ma sempre nel periodo giusto,ovvero estivo,rischiate meno di incorrere in prodotti coltivati a forza.
Comunque sia.. una volta ottenuto il prodotto fresco tagliare dei rametti dalla pianta con delle cesoie o con le dita (meglio tirando verso l'alto, in questo modo la pianta non si scortecci e non vi rimangono parti legnose in mano!), lavarli con cura e porli su un panno a asciugare.
A questo punto a voi la scelta, è possibile essiccare i rametti interi di rosmarino, e staccare le foglie solo al momento di usarle (a mio parere comunque meno funzionale) oppure spelare il rosmarino ed essiccare solo gli aghi.
Per l'essiccazione comunque sia,rametti o solo foglie metterle in luogo buio e ventilato, una volta secche conservarle in un contenitore lontano da luce e fonti di calore.

3)Timo,Maggiorana
maggiornaIl raccolto si effettua in estate durante la fioritura, quando i fiori sono appena dischiusi, tagliando le sommità e facendole essiccare all'ombra, in luogo asciutto e ventilato,oppure quando è la stagione procuratevene dei bei mazzetti.. Raccogliere gli steli teneri dalle sommità fiorite, in genere lunghi da 10 a 30 cm circa. Lavarli e asciugarli bene poggiandoli su un panno, quindi porre a essiccare in un luogo asciutto e al riparo dalla luce diretta del sole: così facendomanterranno un colore più vivido anziché diventare marrone, e anche l'aroma sarà migliore.
Dopo alcuni giorni le foglie saranno diventate secche e color verde scuro, poi li sfregate con le mani per togliere le foglioline.. e mettete il tutto in un barattolo di vetro al buio.

4)Basilico:
basilico
Sinceramente io non lo conservo più..lo uso solo fresco ma potete conservarlo foglia foglia in freezer. Staccate le foglie singolarmente,lavatele,asciugatele bene con un canovaccio.Stendetele su di un vassoio e ponetele in freezer per un'oretta in modo da congelarle, poi togliete e metterle delicatamente una ad una in un contenitore di vetro.Conservare in freezer.Il trattamento iniziale serve per non farle attaccare una all'altra.



5)Salvia
salvia
Ottima fresca,ancora più intensa e meno amara essiccata. Come vedremo si tratta di una pianta che durante l'inverno va a riposo.. quindi la conservazione va preparata in estate.Prendere le singole foglie e lavarle (molto bene se acquistate i rametti al mercato, visto che si tratta di un lavoro di conservazione.. acquistate biologico!!),asciugatele poi in un canovaccio.Stenderle poi in un vassoio (con panno sotto) e riporle in luogo asciutto,al buio.Meglio girarle di tanto in tanto.Dopo una settimana ad essicatura completa tritarle o lasciarle intere e conservare in barattolo di vetro, al buio.


CONDIMENTO AL SALE ED ERBE AROMATICHE
trito rosmarino aglio e sale


Si tratta di un condimento facile,veloce fai da te che ci evita ulteriori sciocci acquisti di preparati insaporenti ricchi solo di sostanze dannose per la salute…quello che mia nonna chiamava il “trito”!!




Potete anche prepararvi un insaporente con il rosmarino fresco:
Ingredienti:
sale
rosmarino
aglio

tritate aglio e rosmarino... lo mescolate ad abbondante sale fino in un barattolo di vetro ... in questo modo quando dovrete insaporire carne,verdure,pesce... lo avete già pronto!!
Si conserva tranquillamente in dispensa.. non in frigo.

VARIANTI
Potete sbizzarrirvi.. tritare salvia e rosmarino con sale grosso..timo e rosmarino..insomma a voi la scelta!!
Si può usare questo condimento per:le patate,carne,pesce,grigliate ed e’ sempre fresco
L'importante è ricordarsi di non aggiungere altro sale alla pietanza!

L'OLIO AROMATIZZATO

olio al rosmarino
 Altro metodo per sfruttare le erbe aromatiche fresche in cucina è sott'olio.

Scegliete un olio di qualità con gusto neutro io preferisco olio d'oliva .
Lavare le erbe fresche, eliminare le parti non sane e asciugarle bene,perchè se messe nell'olio umide possono creare muffe.
Mettere le erbe in bottiglie di vetro pulite, asciutte e preferibilmente scure, ricoprirle completamente con l'olio e chiudere bene.
Far macerare per circa 3–4 settimane in un luogo fresco al riparo dalla luce, quindi filtrare l'olio con un colino a maglia stretta e travasarlo in bottiglie pulite.
Consiglio scrivere la data di inizio macerazione...perchè se le erbe vengono fatte macerare troppo a lungo, l'olio può diventare torbido.
Si conserva tranquillamente per 4/5 mesi.
Ottimo è anche mettere uno spicchio d'aglio all'interno durante l'infusione..sarà ancora più saporito!
Ma a voi la combinazione e scelta...^^